Discussioni su Number One - Film (1973)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Caesars • 17/12/21 09:46
    Scrivano - 16106 interventi
    Mi unisco a coloro che hanno fatto i complimenti a B.Legnani per il suo ottimo "riassunto" della trama.
  • Caesars • 17/12/21 10:00
    Scrivano - 16106 interventi
    Per chi fosse interessato a leggere una recensione d'epoca,
    ecco il link alla pagina de La Stampa del 14 Giugno 1973
  • B. Legnani • 25/12/21 19:09
    Consigliere - 14694 interventi
    Duilio del Prete, citato da IMDb, non è presente nel film.
  • B. Legnani • 21/01/22 14:12
    Consigliere - 14694 interventi
    Per gli interessati, segnalo che è recensito (e massacrato) su Nocturno (gennaio 2022, pp.80-81).
  • Caesars • 21/01/22 16:04
    Scrivano - 16106 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Per gli interessati, segnalo che è recensito (e massacrato) su Nocturno (gennaio 2022, pp.80-81).

    Si può leggere anche on-line (non so se sia esattamente la stessa rece)
    https://www.nocturno.it/movie/number-one/
  • B. Legnani • 21/01/22 16:26
    Consigliere - 14694 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Per gli interessati, segnalo che è recensito (e massacrato) su Nocturno (gennaio 2022, pp.80-81).

    Si può leggere anche on-line (non so se sia esattamente la stessa rece)
    https://www.nocturno.it/movie/number-one/

    Confermo: è la medesima. Ma on line è pure più lunga.
    Ultima modifica: 21/01/22 23:38 da B. Legnani
  • Cotola • 21/01/22 23:09
    Consigliere avanzato - 3748 interventi
    Recensione in cui Pulici la tocca pianissimo.
  • Schramm • 22/01/22 12:42
    Scrivano - 7357 interventi
    Cotola ebbe a dire:
    Recensione in cui Pulici la tocca pianissimo.
    a tutta galanteria, si. la cosa fenomenale è che fa seguire un autoassolutorio parce sepulto all'aver comunque liquidato montagnani come cane memorabile (sia detto una volta buona)
    non ho visto il film e devo dire che tutto quanto fin qua in DG letto non mi invoglia a farlo né sfiora minimamente la mia curiosità e il mio interesse. non capisco il fuss e il buzz che gli sta tutt'attorno. non capisco perché stia diventando un caso. e probabilmente ha ragione pulici nel ricordare che vi sono pellicole sparite nel nulla che meriterebbero più attenzione e investimento di energie e danari (a me vengono alla mente la città dell'ultima paura di ausino o la rough cut da tre ore e mezzo di decadenza, per dire). per cui in ultima analisi non capisco nemmeno se/fino a che punto tanto travaso di bile sia giustificato. a ciascuno il proprio modus in rebus, immagino. 
  • B. Legnani • 22/01/22 13:50
    Consigliere - 14694 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Cotola ebbe a dire:
    Recensione in cui Pulici la tocca pianissimo.
    a tutta galanteria, si. la cosa fenomenale è che fa seguire un autoassolutorio parce sepulto all'aver comunque liquidato montagnani come cane memorabile (sia detto una volta buona)
    non ho visto il film e devo dire che tutto quanto fin qua in DG letto non mi invoglia a farlo né sfiora minimamente la mia curiosità e il mio interesse. non capisco il fuss e il buzz che gli sta tutt'attorno. non capisco perché stia diventando un caso. e probabilmente ha ragione pulici nel ricordare che vi sono pellicole sparite nel nulla che meriterebbero più attenzione e investimento di energie e danari (a me vengono alla mente la città dell'ultima paura di ausino o la rough cut da tre ore e mezzo di decadenza, per dire). per cui in ultima analisi non capisco nemmeno se/fino a che punto tanto travaso di bile sia giustificato. a ciascuno il proprio modus in rebus, immagino. 

    Al di là delle ruvide tonalità usate, la maggior parte della valutazioni sono - a mio avviso - condivisibili o comprensibili. Altre, invece, no, come quella su Montagnani. Intendiàmoci, qui non dà certo una grande prova attoriale, ma mi pare chiaramente che Pulici esprima un giudizio totale, non una valutazione su questa specifica pellicola.
    Un'altra delle cose che non condivido è che sia stato errato recuperare il film. Ogni film dato per perso, ma poi recuperato, è una vittoria.
    Se "il fuss e il buzz" significano "chiacchericcio costante", la esistenza del parlarne assiduamente è più che giustificata:
    - film sparito, ma dalla esistenza notissima;
    - notorietà del suo ritrovamento da almeno un anno e - di conseguenza - lunga attesa;
    - caso scandalistico celeberrimo;
    - tragica scomparsa del regista;
    - cast di facce (molte) amate.
    Non faccio la lista delle varie cose sulle quali mi trovo d'accordo con Pulici. Nell'improbabile caso che qualcuno ne sia interessato, gli basterà leggere mio pallinaggio, le mie 5 righe e il momento per me memorabile.
    Ultima modifica: 22/01/22 15:11 da B. Legnani