Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/05/14 DAL BENEMERITO RAMBO90
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 24/05/14 02:32 - 6817 commenti

I gusti di Rambo90

L'accoppiata tra Singer (alla regia) e Vaughn (allo script) funziona: l'idea di fondere sequel e prequel rende la storia emozionante e permette di rivedere all'opera tutti i personaggi (anche se alcuni brevemente). Hanno anche aggiunto ironia, il che non guasta affatto e le scene action sono davvero notevoli. L'approfondimento psicologico inoltre prosegue, regalando ai protagonisti momenti di introspezione inaspettati. Ottimo Jackman, bravi Fassbender/McKellen e MacAvoy/Stewart. Più in ombra la Berry e la Page, ma meglio così che caotico.

Galbo 25/05/14 08:42 - 11676 commenti

I gusti di Galbo

Convince il ritorno di Singer alla saga degli X-Men: l'idea vincente è quella di avere composto un cast con i personaggi più indovinati della vecchia e della nuova serie, dando maggior spazio a quelli più interessanti. Come spesso accade nei film dedicati ai mutanti, i caratteri sono sfaccettati e le scene d'azione ben realizzate da un regista in gran forma. Il film scorre in modo fluido, nonostante la complessità della trama, ed è l'ulteriore dimostrazione che i mutanti sono tra i personaggi più interessanti della Marvel. Ininfluente il 3D.

124c 26/05/14 13:59 - 2813 commenti

I gusti di 124c

Esordiscono le sentinelle robot, ma ciò non fa del film un giocattolone alla Transformers, perché è un dramma di mutanti che viaggiano nel tempo (dal catastrofico 2023 allo psichedelico 1973) per creare un futuro diverso. Bryan Singer torna alla regia di un X-movie dopo 12 anni e si affida ai soliti noti (Wolverine, Xavier, Magneto e Mystica), sdoppiandoli e ringiovanendoli. Ottimi Mc Avoy, Fassbender e la Lawrence, insolito il Wolverine di Jackman. Fra graditi ritorni e new entry (Quicksilver) Singer si conferma l'unico vero x-director.

Puppigallo 29/05/14 18:48 - 4653 commenti

I gusti di Puppigallo

Singer fa un buon lavoro con questa pellicola dove, per l'ennesima volta, si sfrutta il salto temporale. C'è molta azione, i protagonisti si fanno in quattro (hanno un compito assai delicato), gli effetti sono dosati in maniera intelligente e le due ore finiscono per passare senza guardare l'orologio, o sbuffare. Sui mutanti, precedentemente, si era già detto di tutto e di più, ma qui si riesce a risvegliare un certo interesse nelle loro vicissitudini, causate da umani diffidenti, spaventati e pericolosi (lo scienziato "tascabile" umano: "Ora siamo noi i Neandertal). Nel suo genere, riuscito.
MEMORABILE: Il primo scontro con le sentinelle; Pietro il super veloce; Il capitano Kirk in TV "Tornare indietro nel tempo"; Magneto sradica lo stadio e...

Rebis 31/05/14 12:45 - 2142 commenti

I gusti di Rebis

Singer - padre putativo del cinecomix - e Vaughn - che ne aveva rinverdito i fasti dopo il modesto Conflitto finale - tesorizzano i punti di forza maturati dalla saga: stratificazione psicologica, complicazioni sociopolitiche, innesti nella storia nazionale (Alan Moore docet): ne esce un film meno compatto de L'inizio, ma più sorprendente e ingegnoso. Collimando passato e futuro, le coordinate del presente si ridefiniscono configurano un vero e proprio reboot. Debole il segmento distopico, ma l'intrattenimento è d'alto livello e la sequenza dell'evasione un pezzo da antologia. Ost atmosferica.

Redeyes 8/06/14 18:19 - 2266 commenti

I gusti di Redeyes

Si parte spaventati da un polpettone che mescola Transformers e Matrix 2 e 3 (insomma, effetti speciali, cazzottoni robotici, raggi e poca sostanza)... invece Singer cuce con perfezione passato e futuro calandoci nel 1973 e facendolo con cura. La fanno da padrona i più noti, rappresentando ancora e sempre più le umane imperfezioni, le debolezze e le manie di grandezza. Si spinge, ma senza esagerare sul sentimentalismo e non si sbilancia troppo la perfezione nella caratterizzazione degli x-men. La regia è ottima e gli fx non esagerano.

Daniela 12/09/14 08:32 - 10648 commenti

I gusti di Daniela

Dopo l'indovinato reboot del 2011, il timone torna nelle mani di Singer che, grazie al ricorso al vecchio escamotage del viaggio indietro nel tempo per "aggiustare" il corso degli eventi, può mostrare i personaggi chiave nella duplice veste di giovane/anziano. Chi resta invece più o meno uguale è Wolverine, qui insolitamente pacato. Lo spettacolo c'è ed alcune scene d'azione sono d'impatto, ma non ho gradito l'eccessiva disinvoltura verso i paradossi temporali, dato che non ci si limita a calpestare una farfalla, col rischio implicito di azzeramento dei primi tre capitoli della saga.
MEMORABILE: La scena nella cucina, con la passeggiata al rallentatore del ragazzo super veloce

Didda23 25/09/14 09:21 - 2320 commenti

I gusti di Didda23

Singer, dopo una sequela di mediocrità e di insuccessi al botteghino, torna a dirigere - con buonissimi risultati- la saga che lo ha lanciato nelle grandi produzioni hollywodiane. Il nostro continua con coerenza il meraviglioso lavoro di Vaughn, mescolando a dovere vecchie e nuove conoscenze. Il cast è diretto molto bene e le scene spettacolari non mancano. A cercare il pelo nell'uovo, si potrebbe criticare l'eccessiva prevedibilità del plot, nonostante il tessuto narrativa sia convincente per quanto riguarda i dialoghi.
MEMORABILE: L'evasione di Magneto.

Tarabas 3/10/14 11:21 - 1801 commenti

I gusti di Tarabas

La saga degli XMen torna nel passato, per evitare la nascita dell'arma totale contro i mutanti e stabilire un nuovo corso degli eventi, nel quale le diverse specie umane possano coesistere pacificamente. Come sempre molto ben fatto e avvincente, anche questo capitolo beneficia di personaggi interessanti e bravi attori, calati in una storia di viaggi temporali ben costruita e con momenti molto divertenti. Con i Batman di Nolan, gli unici comic movies che riesco a seguire con interesse. Intrattenimento di buonissima fattura.
MEMORABILE: Il mutante superveloce; L'intervento del giovane Magneto alla Casa Bianca.

Zutnas 20/11/14 22:59 - 85 commenti

I gusti di Zutnas

I mutanti all'ultima spiaggia uniti per lotta a un nemico comune; il clima è molto fosco e la tensione non manca. Le prime scene creano una grande aspettativa che si realizza poi solo in parte: mancano scene epiche e prolungate di battaglia a favore di sequenze brevi e d'impatto. Poca originalità: ancora una volta il tema è quello dello scontro umani-mutanti e la trama attinge da tanta fantascienza (Matrix e Terminator), ma nel complesso è un buon film.

James McAvoy HA RECITATO ANCHE IN...

Piero68 14/04/15 10:58 - 2841 commenti

I gusti di Piero68

Che il ritorno di Singer giovi alla pellicola è innegabile e che gli effetti speciali siano semplicemete strabilianti anche, visto che insieme ad Avatar è stato il film più costoso della storia del cinema. Ma che per reggere il plot si debba affidarsi a un incipit vecchio di oltre 30 anni (leggi Terminator) e per di più ultra abusato, è francamente stucchevole. Cast ricco e convincente con Jackman che risulterà il migliore e McAvoy decisamente il peggiore. Bravo anche Peters, ma il suo Quicksilver non è conforme al personaggio di casa Marvel.

Hackett 23/04/15 10:09 - 1805 commenti

I gusti di Hackett

Continua la saga degli X-men, rinvigorita dalla presenza di un cast raddoppiato per motivi temporali. Il film è godibile anche se ostico per chi non ha seguito l'intera saga (oppure non ha rinfrescato la memoria di recente). Singer ormai padroneggia la materia ed è un regista molto dotato che quasi dispiace veder fossilizzato su film di supereroi.

Ryo 28/09/15 17:37 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Finora nessun film sugli uomini X della Marvel mi aveva deluso e questo nuovo capitolo non è un'eccezione: con un ottima sceneggiatura mette assieme passato e presente degli X-men facendo incontrare gli attori sia della prima trilogia che del prequel. La storia aggiunge nuovi tasselli alla linea temporale creandone una nuova. Hugh Jackman qui è alla sua sesta apparizione come Wolverine e pare essere un po' stanco del personaggio. Anna Paquin e Halle Berry anonime (anche per i relegati ruoli ai margini), Fassbender in ottima forma.
MEMORABILE: Lo stadio volante; Xavier incontra Xavier; Le scene con Quicksilver; Lo sterminio dei mutanti, nel futuro.

Jena 24/05/16 18:18 - 1337 commenti

I gusti di Jena

Il ritorno di Singer alla "sua" saga è un bene e produce il miglior episodio dopo il primo. Il tema dello scontro delle due razze, umana e mutante, è ben sviluppato come ben gestita è l'idea del viaggio indietro nel tempo, con i nostri eroi giovani (già peraltro presente in X-men - L'inizio). Ottimo cast in cui spiccano McAvoy, un gelido Fassbender e l'ottimo Dinklage; Jackman si limita a menare e a mostrare il suo splendido torace. Ottimi effetti speciali. Unico limite, una sensazione di già visto e una certa somiglianza all'odiato Watchmen.
MEMORABILE: I terrificanti robottoni Sentinel, che danno filo da torcere agli X-men; Magneto che tira su uno stadio e lo deposita intorno alla Casa Bianca.

Fabbiu 4/06/16 19:26 - 2021 commenti

I gusti di Fabbiu

Un grande ritorno degli X-men compiuto con il gran ritorno di Synger alla regia: un nuovo capitolo incastrato nella complicata linea temporale della saga, che segue le vicende di una nota storia dei mutanti (giorni di un futuro passato, per l'appunto) tra viaggi nel tempo e molta azione ben concepita. Narra degli scontri con le terribili "sentinelle" partorite dall'odioso Trask (il sempre bravo Dinklage). Sono molti i mutanti (tra passato e futuro), tra i quali spicca il simpaticissimo QuickSilver in una scena action davvero cool.

Minitina80 3/02/18 08:48 - 2600 commenti

I gusti di Minitina80

Il concetto di aderenza alla trama è ormai solo un lontano ricordo perché ci si concede dei voli che nemmeno il miglior Pindaro avrebbe osato immaginare. Ormai, pur di riportare la saga al cinema, non ci si fa il benché minimo scrupolo. Il film si nutre di effetti speciali di un respiro sempre maggiore che hanno il solo obiettivo di impressionare l’occhio. Ci si deve accontentare solo di questo perché dietro questa coltre mirabolante non resta veramente niente in mano, se non briciole che prese da sole non hanno molto significato.

Capannelle 1/06/19 00:05 - 3913 commenti

I gusti di Capannelle

Interessante in alcune stratificazioni è però discontinuo come coinvolgimento (all'inizio e nella parte centrale le fasi più confuse o quantomeno prevedibili) e portato ad accumulare temi senza arrivare a una sintesi soddisfacente. Effetti speciali anch'essi discontinui, notevoli negli anni 70, sovraccarichi nel futuro oscuro. Sempre molto efficaci il tema e le azioni delle sentinelle di Trask, come pure le trasformazioni di Mystica. Logan e Xavier non proprio al loro massimo.

Thedude94 23/05/21 17:35 - 724 commenti

I gusti di Thedude94

Questa nuova fase degli X-men che ora vede i propri protagonisti interfacciarsi con quelli della vecchia saga ha in comune, oltre la buona riuscita dell'operazione, l'ottima regia di Singer, che riesce a realizzare il suo miglior film sui mutanti. Il tutto ruota attorno ai personaggi principali e in particolare a Wolverine, che Jackman ormai ha fatto suo e che si trova a suo agio con tutto il cast (sia vecchio che nuovo). Buoni anche la sceneggiatura, gli effetti visivi e le bellissime scene d'azione ambientate sia in luoghi reali che ricreati al computer. Notevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Rebis • 2/06/14 10:38
    Contatti col mondo - 4321 interventi
    Grazie caro, troppo generoso :) gli X-Men ormai sono una garanzia. Sono molto curioso di vedere cosa hanno in serbo per il prossimo capitolo. Ma tu l'hai visto?
  • Discussione Didda23 • 2/06/14 11:45
    Comunicazione esterna - 5755 interventi
    Vado in settimana
  • Discussione Redeyes • 8/06/14 18:11
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Una domanda.
    Nel passato (1973) Wolverine ha giustamente gli artigli originali perché prima degli esperimenti. Nel futuro quelli di metallo, fin da subito, però nell'ultimo film a lui dedicato gli erano stati estirpati ( in Giappone) e quindi mi chiedo:

    Che sia un errore? Che sia perché cambiando il passato ha cambiato il corso degli eventi? Ma se così fosse non si spiegherebbe l'ultima scena del film prima dell'anticipazione sul villain...

    Urgo aiuto.....sperando di aver chiarito....
  • Discussione Rebis • 9/06/14 00:16
    Contatti col mondo - 4321 interventi
    Non ho visto i film su Wolverine, però da quanto dici sembrerebbe proprio una contraddizione: [SPOILER] in effetti mentre è in stato "limbico" ferisce involontariamente con gli artigli Kitty Pryde, in un momento di shock... Che gli siano rispuntati in quel momento? Mi sembra poco probabile...
  • Discussione Redeyes • 9/06/14 07:22
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Non ho visto i film su Wolverine, però da quanto dici sembrerebbe proprio una contraddizione: [SPOILER] in effetti mentre è in stato "limbico" ferisce involontariamente con gli artigli Kitty Pryde, in un momento di shock... Che gli siano rispuntati in quel momento? Mi sembra poco probabile...


    In effetti sugli artigli avevo visto giusto....

    Posto di seguito un link, piuttosto interessante, a mio giudizio almeno, che evidenzia alcune incongruenze fra un episodio cinematografico e l'altro...

    http://nerdpopculture.wordpress.com/2014/05/26/x-men-saga-tutti-gli-errori-di-continuita/
  • Discussione Rebis • 9/06/14 13:01
    Contatti col mondo - 4321 interventi
    Cavolo, gli hanno fatto le pulci :) però è inevitabile che quando in una saga si avvicendano registi e sceneggiatori si creino delle incoerenze, specie quando i salti temporali diventano un elemento strutturale.
  • Discussione Redeyes • 9/06/14 13:57
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Cavolo, gli hanno fatto le pulci :) però è inevitabile che quando in una saga si avvicendano registi e sceneggiatori si creino delle incoerenze, specie quando i salti temporali diventano un elemento strutturale.

    Il nome del link la dice lunga....NERD...e se non fanno le pulci a queste cose perdono il diritto di appellarsi così!!!

    :)
  • Discussione Rebis • 9/06/14 16:47
    Contatti col mondo - 4321 interventi
    Eh sì, in effetti solo loro possono arrivare a tanto :)
  • Homevideo 124c • 5/08/15 17:20
    Risorse umane - 5173 interventi
    E' uscita X-men - Giorni di un futuro passato the Rogue Cut, la versione estesa con tutte le scene con Anna Paquin del film del 2014:

    http://www.terminalvideo.com/prodotto?cod=863467&title=X-Men+-+Giorni+Di+Un+Futuro+Passato+%28The+Rogue+Cut%29+%282+Blu-Ray%29
    Ultima modifica: 5/08/15 17:20 da 124c
  • Discussione 124c • 5/08/15 17:30
    Risorse umane - 5173 interventi
    E' uscita X-men - Giorni di un futuro passato the Rogue Cut, la versione estesa con tutte le scene con Anna Paquin del film del 2014. Io l'ho presa e l'ho vista e... non è nulla di speciale; trattasi di scene inedite dove la Kitty Pryde di Ellen Page, stanca, ferita e sfibrata, viene rimpiazzata da Rogue, che col suo poteri di rubare il potere altrui fa in modo che la coscenza del Wolwerine del futuro rimanga nel corpo del 1973. Insomma, Anna Paquin diventa fondamentale negli ultimi 20/30 minuti del film e viene pure salvata da Xavier, Magneto e l'Uomo Ghiaccio dai suoi robotici carcerieri.
    Concludendo, per ora l'unica versone estesa di un film Marvel che ha veramente ragione d'essere, perché pare un altro film, rimane Daredevil di Masrk Steven Johnson. "Fare soltanto le scarpe" a Ellen Page e lasciare il resto del film inalterato non mi pare un grande sconvolgimento.
    Ultima modifica: 5/08/15 17:31 da 124c