Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 30/04/07 18:41 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Malgrado la tregua e un'accoglienza ospitale gli arabi sottomettono e tiranneggiano un villaggio della Castiglia. Ma gli abitanti si ribellano... Non ha perso d'attualità questo gioiello dell'avventuroso italiano. Ironico e scanzonato, spettacolare e rutilante, diverte e trascina per due ore e anticipa di 40 anni una certa idea (durante una battaglia di massa il film passa dal colore al B/N)... Magnifiche locations spagnole, I cento cavalieri è il nostro El Cid.

Homesick 28/05/08 08:31 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Inspido e discontinuo. Avventuroso ambientato ai tempi delle lotte tra mori e cristiani, si segnala per il suo intento pacifista, valido tuttora, e per la massiccia ironia che riveste (e ridicolizza) una struttura da peplum classico. Le cose che funzionano meglio sono prologo ed epilogo con l’affrescatore-narratore, i battibecchi tra Damon e la Lualdi, il bellicoso Foà e la lunga battaglia finale, con tanto di effetto notte. Eccessiva la durata.

Rufus68 3/09/18 23:44 - 3560 commenti

I gusti di Rufus68

Sorta di cappa e spada in versione western che si fa apprezzare più per il tono che per l'effettiva riuscita. Disomogeneo al suo interno, il film vanta buoni spunti satirici (il personaggio di Foà) e una serie di riferimenti all'attualità bislacchi quanto interessanti (la prefigurazione della guerra moderna, spersonalizzata e distruttiva; il fordismo introdotto dagli Arabi). Non tutto fila ed è perspicuo, la storia d'amore risulta scialba, ma il livello dell'intrattenimento è costantemente gradevole (buona la scena della battaglia finale).

B. Legnani 24/08/19 00:17 - 5196 commenti

I gusti di B. Legnani

Sconcertante avventuroso di Cottafavi, che usa registri che fanno a pugni fra di loro nel narrare la vicenda di un’ostilità fra Spagnoli e Mori, sfociante in una sanguinosa battaglia. Sia nel caso che la lettura sia semplicemente questa, sia che esa sia quella asserita dal lodante Morandini (parabola su potere, guerra e lotta partigiana), la messa in burletta di tutto ciò che attraversa il film è cifra stonatissima, che stride con la vicenda oggetto della narrazione. Fu un fiasco: non bisogno davvero stupirsene.
MEMORABILE: “La guerra è la condotta naturale dell’Uomo!”

Reeves 20/06/22 09:36 - 1048 commenti

I gusti di Reeves

Meglio l'idea della realizzazione, perché le parti decisamente comiche si legano molto male con quelle avventurose. Le scene di battaglia sono realizzate molto bene, ma su tutto il film aleggia la sensazione di un amalgama riuscito davvero male. In difficoltà anche Arnoldo Foà, di solito a suo agio in qualsiasi situazione. Goffredo Fofi ha parlato di struttura brechtiana, ma forse è un po' esagerato.

Vittorio Cottafavi HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Il Gobbo • 21/07/10 11:55
    Contratto a progetto - 770 interventi
    Pubblicato, anzi ripubblicato in dvd da Medusa, era già uscito in edicola per la collana Kolossal della Fabbri