Un weekend da bamboccioni

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Grown Ups
Anno: 2010
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 19
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dalla Happy Madison di Adam Sandler (presente quindi anche in sede di produzione) una delle tante commedie americane girate in serie senza fantasia né grandi ambizioni. Qui lo spunto viene dato dalla riunione di un gruppo di cinque amici che si ritrovano (con mogli e figli al seguito) in un confortevole chalet sul lago dove recuperare il vecchio cameratismo d'un tempo e magari educare alla vita all'aria aperta i figli troppo rinchiusi nel loro mondo fatto di sms e PlayStation. L'occasione per il ritrovo è data dal funerale del loro vecchio coach di quando erano parte della squadra di basket della scuola: siamo in pieno GRANDE FREDDO insoma, ma all'analisi e ai ricordi si preferisce...Leggi tutto virare in direzione di un umorismo fintamente scorretto molto più terra-terra. Rob Schneider è sposato ad una vegliarda che sessualmente lo eccita disgustando gli altri, Kevin James ha la moglie che allatta ancora il figlio di quattro anni, David Spade è lo scapolone impenitente, Chris Rock resta in ombra lasciando la scena alla nonna scoreggiona e Adam Sandler tira le fila del gruppo cercando vanamente di dare spessore al tutto. Si aggiungano le due provocanti figlie di Schneider (al loro arrivo tutti a fissargli il culo in una gag riuscita), gli antichi rivali dei tempi della scuola anche loro insieme (povero Steve Buscemi, che gli tocca fare...) e il quadro è completo. Come da tradizione sei o sette buone invenzioni comiche (notevoli lo sci d'acqua di Kevin James e la "roulette indiana", che vorrebbe essere la trovata per cui ci si ricorda il film) uniti da scene-riempitivo e la prevedibile valanga di buoni sentimenti (davvero eccessivi nel finale). Film corale riuscito solo a tratti, nella media delle commedie americane per famiglie.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/10/10 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/10/10
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mascherato 14/10/10 21:22 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Poi dice che uno non sfonda in Italia. Sfido io: di film comici a base di barzellette coprolaliche, aerofagia, calli ai piedi, gerontofilia ne abbiamo quanti ne vogliamo, specialmente a Natale. Ed almeno quelli nostri non schierano, accanto a quegli ingredienti, solidità familiare, lealtà tra amici (ed anche tra nemici), il passato è meglio del presente e via discorrendo. Non si capisce cosa ci facciano Salma Hayek, Maria Bello e soprattutto Steve Buscemi in questa zozzeria. A Chris Rock consigliamo di leggere prima i copioni. Altrimenti non si lamenti che "tutti lo odiano".

Rambo90 7/10/10 20:41 - 6276 commenti

I gusti di Rambo90

Cinque amici, che si sono persi di vista per 30 anni, si rivedono al funerale del loro vecchio coach di basket e passano un weekend insieme come da ragazzini. Un po' Compagni di scuola e un po' Grande freddo, il film di Dugan mescola la classica comicità volgare dei suoi film con temi più alti come quello della crescita e dell'amicizia. Il risultato è gradevole, si ride di gusto e alla fine si ha la sensazione di aver visto un film piacevole. Sprecato Buscemi, bravo Spade.

Ilmonco 9/11/10 19:14 - 41 commenti

I gusti di Ilmonco

Un pout pourri di battute fiacche, gag infantili (la tetta che schizza, la nonna che scoreggia), una commedia verbosa ma di quelle dove uno parla sull'altro per avere la battuta più stupida. Ah e dimenticavo, buoni sentimenti. L'infanzia, la gioia della famiglia, la tradizione, la riscoperta del gioco e altre sciocchezze simili. Che pena e che imbarazzo. Il punto più basso della carriera di Sandler. E che cosa terrificante il montaggio: ci sono dei momenti di vuoto terribile che affossano il ritmo o alcuni stacchi che non arrivano mai.
MEMORABILE: Persino gli attori si sforzano, male, di ridere.

Belfagor 12/11/10 22:13 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Avete presente quelle rimpatriate fiacche e noiose in cui gli ospiti cercano di gratificare il proprio ego gonfiando a dismisura qualsiasi piccolezza e ripetendo le solite battute all'infinito? Ecco, è questa l'essenza del film. Vorrebbe divertire ed essere malinconico, ma si rivela irritante e derivativo e, soprattutto, non fa ridere. Per completare il quadro, ci sono pure i buoni sentimenti e dei blandi problemi familiari. Piuttosto, uscite a fare i bamboccioni con i vostri amici: non potrete fare peggio di così.

Scarlett 24/11/10 18:13 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

tra gli ultimi lavori di Sandler, forse questo è il meno riuscito. Alla lunga serie di sequenze inutili e barbose che avrebbero richiesto un esemplare taglio si aggiunge il non sense di una trama inesistente. Non si sa da dove si vuole partire e né dove si vuole arrivare. Battute penose e gag inguardabili. Alcuni attori sembrano anche provarci, ma non ci credono neanche loro. Buscemi veramente sprecato... Da evitare con cura.

Galbo 3/12/10 06:45 - 11314 commenti

I gusti di Galbo

Davvero poco riuscita questa commedia americana tra il demenziale e i buoni sentimenti. Il film di Dugan riunisce alcuni dei più celebrati attori brillanti americani, a partire da Adam Sandler, anche produttore. Peccato che il film non riesca a trovare il giusto tono tra gag quasi sempre poco riuscite e momenti sentimentali assai melensi. A completare in peggio il quadro la presenza di attori dal passato migliore da Salma Hayek al penosissimo (in questo ruolo) Steve Buscemi. Evitabile.

Homesick 30/03/11 17:29 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il termine “bamboccione”, entrato in auge dopo un’infelice boutade del defunto ministro Padoa Schioppa, ispira il titolo italiano di una rimpatriata di vecchi amici ultraquarantenni con mogli e prole al seguito e ancora tanta voglia di divertirsi. Gli attori hanno i numeri e la regia non è proprio dilettantesca, ma è un peccato che la sceneggiatura faccia leva su una comicità trita e grossolana e un cattivo gusto diffuso, mitigato da intervalli di facili amarcord ed ecologismo e, in ultimo, da un generico invito all’ottimismo. Scansabile.
MEMORABILE: Uno dei figli di Sandler: «Sulla Tv italiana fanno vedere le tette».

Puppigallo 9/08/11 22:09 - 4487 commenti

I gusti di Puppigallo

Innocua commediola senza infamia e senza lode piena di luoghi comuni, di banalità e di volemose bene. In mezzo a tutto ciò pascolano cinque attorucoli con Sandler come punta di "diamante", cosa che la dice lunga sulla portata della pellicola. Eppure, tra una scemenza, qualche scena azzeccata e dialoghi non proprio da fucilazione, i minuti passano. E se si sopportano, la parte al parco acquatico e il basket amarcord, è possibile arrivare alla fine senza scuotere troppo la testa, o sbuffare. Velo pietoso sul povero Buscemi ridicolizzato all'inverosimile. Si può comunque perdere senza problemi.
MEMORABILE: Sandler tira fuori l'orrido gioco "Scivoli e scale"; Sandler confessa alla moglie di aver detto al figlio che i bambini vengono dalla pupù della mamma

Didda23 14/08/11 23:58 - 2280 commenti

I gusti di Didda23

Commedia mediocre che si caratterizza soprattutto per la buona riuscita di qualche gag (in primis la roulette indiana) e per il discreto confezionamento da parte del regista. Il cast è abbastanza affiatato (nota di merito per Rob Schneider che finalmente trova un personaggio riuscito). Invece crea profonda tristezza veder sprecato il talento cristallino di Buscemi in un ruolo sostanzialmente inutile. Poco felice la traduzione del titolo, infatti nessun personaggio rispecchia la definizione di bamboccione. I misteri del marketing...

Piero68 5/09/11 10:56 - 2752 commenti

I gusti di Piero68

Non basta riunire alcuni tra i "più quotati" del momento della commedia americana (Sandler, Rock, James) per avere una film godibile. Servirebbe (almeno) anche una sceneggiatura e una discreta regia. O almeno, visto che è una commedia, un copione decente. Ma è evidente che in questa pellicola non c'è nulla di tutto ciò. Inconcludente, irritante a tratti e con gag talmente datate da non far più nemmeno sorridere. Fatto esclusivamente per accordi di contratto (tot film in un tot periodo). Ma cosa ci fanno Buscemi e Hayek in questa vergogna?

Pinhead80 25/09/11 11:55 - 3837 commenti

I gusti di Pinhead80

Francamente avevo qualche riserva in merito al film prima di vederlo e invece, in parte, mi sono dovuto ricredere. Tolta qualche classica retorica americana da "vogliamoci tutti bene", il film funziona bene. I tempi comici degli attori ci sono tutti e danno verve a una sceneggiatura che altrimenti sarebbe banalissima. Per una piacevole serata in compagnia può essere il film giusto.
MEMORABILE: La roulette indiana.

Magnetti 26/09/11 10:16 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Il film è simpatico e bonaccione, diciamo adatto alla famiglia. Insomma, si lascia vedere: la buona messa in scena e la nutrita infornata di star riescono infatti a tamponare una sceneggiatura piatta e prevedibile. Si sente la mancanza di quei "colpi bassi" (diciamo alla Farrelly) tipici di questo genere di commedie. Come detto il cast è notevole, ma le star, pur nell'ambito della indiscussa professionalità (tranne Steve Buscemi, ridotto a macchietta), recitano al 50%. Una gran vacanza per tutti, spettatori inclusi.
MEMORABILE: I figli viziati di Sandler che per chiedere la cioccolata alla tata le mandano gli SMS da una stanza all'altra.

Siregon 26/02/12 11:44 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Tipico abominio targato Sandler con il solito gruppo di mediocri in confronto ai quali il protagonista sembra Peter Sellers. Non si ride praticamente mai: troppo americana la costruzione dei tempi comici che volano veramente basso tra volgarità e prevedibilità. Si salva dal disastro Buscemi, ma fa pena vederlo ridotto in film del genere. Noioso, banale e patetico. Da evitare.

Ford 20/03/12 15:29 - 582 commenti

I gusti di Ford

Classica commedia all'americana dove non succede davvero niente; e forse è proprio questo il suo maggior pregio: c'è una superficialissima analisi dei personaggi, davvero poca roba, ma sempre meglio di trame trite e ritrite magari farcite di volgarità assortite. Qui vince il nulla e qualche risata innocente ce la si fa. Il titolo italiano è davvero ignobile.

Herrkinski 6/10/14 03:40 - 4969 commenti

I gusti di Herrkinski

Commedia all'americana che nulla toglie né aggiunge ad altri epigoni; tuttavia non mi sento di stroncarla completamente. L'umorismo è discreto; qualche volgarità non manca (la nonna scorreggiona e le figlie sexy, roba da commedia italiana anni '70) ma nel complesso si ride abbastanza, anche grazie alle buone prove di un cast affiatato. La morale è fin troppo ovvia e l'elogio all'amicizia, con un finale alla "volemose bene", trasuda la classica ipocrisia di questi prodotti costruiti a tavolino, comunque s'è visto di peggio; si lascia vedere.

Mco 20/06/17 17:50 - 2127 commenti

I gusti di Mco

L'amicizia, quella vera, non passa mai. Adam Sandler e compagnia bella stanno lì a dimostrare questa premessa, intenti a ripercorrere, con qualche chilo e una famiglia in più, alcune delle cose che riuscivano meglio ai vecchi tempi. Si ride, senza esagerare e si segue la vicenda, semplice ma non banale, fino alla sfida finale. Bellezze in evidenza Salma Hayek e Maria Bello. Un film ideale per un'oretta e mezza di sana evasione.

Taxius 7/10/17 12:07 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Un gruppo di amici si ritrova dopo tanti anni per commemorare la morte di uo di loro: seguirà una piccola vacanza che li vedrà riuniti. Commediola senza infamia e senza lode che mescola banalità a qualche buona battuta. Ci sono i vari cliché come l'amico donnaiolo, quello di successo, il represso, l'allucinato e ovviamente non poteva mancare la nonna scoreggiona. Alla fine si ride, anche se non troppo.

Ultimo 22/07/19 20:36 - 1336 commenti

I gusti di Ultimo

Allegra commedia corale in cui una vicenda piuttosto semplice e scontata è mantenuta su livelli discreti grazie a un cast in forma, che riesce a sfornare diverse battute e momenti divertenti. Il migliore è Adam Sandler, vera icona del genere, ma anche gli altri non se la cavano male. Semplice ma riuscito, a patto di non aspettarsi certo un capolavoro.
MEMORABILE: Al parco acquatico; Il funerale; La partita a basket.

Lupus73 23/05/20 23:39 - 504 commenti

I gusti di Lupus73

Vecchi compagni di squadra per commemorare l'allenatore si riuniscono nello chalet sul lago con le rispettive famiglie. Commedia tipicamente americana tra il goliardico e il family, con piacevole ambientazione, battute anche cattivelle e azzeccate, qualche viratina sul sexy per poi finire in maniera molto buonista. Ci sono passaggi e gag divertenti e scorre tutto molto liscio, senza infamia né lode. Se non avete di meglio va bene ma non è Una notte da leoni. Due pallini abbondanti.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Dusso • 31/03/11 20:39
    Segretario - 1632 interventi
    Boh,non l'ho commentato perchè non posso scrivere volgarita' sul Davinotti,dico solo che è stata l'unica volta da quado vado al Cinema che sono uscito 10 minuti prima dalla sala schifato... schifato mi era capitato altre volte ma di uscire volontariamente prima mai!
  • Discussione Zender • 1/04/11 10:26
    Consigliere - 43818 interventi
    Ahah, addirittura Dusso? E dire che dovresti essere abbastanza preparato, per l'appunto. Cos'è che ti ha schifato in particolare?
  • Discussione Dusso • 1/04/11 11:14
    Segretario - 1632 interventi
    Zender ebbe a dire: Ahah, addirittura Dusso? E dire che dovresti essere abbastanza preparato, per l'appunto. Cos'è che ti ha schifato in particolare? Ho gia rimosso il film o quasi... mi pare che le gags fossero veramente tristi e squallide poi ti ripeto ho rimosso :)Gli attori erano svogliatissimi,Adam Sandler nei pochi suoi film che ho visto non mi è mai piaciuto,qua è impresentabile...
  • Discussione Zender • 1/04/11 11:27
    Consigliere - 43818 interventi
    Ahah, ok, d'accordo, non insisto.
  • Discussione Galbo • 1/04/11 15:17
    Gran Burattinaio - 3745 interventi
    E' un film che si può perdere ma ho visto di peggio
  • Discussione Zender • 1/04/11 16:01
    Consigliere - 43818 interventi
    Anche a me non era parso così tragico (seppur bello proprio no...)
  • Discussione Ford • 22/03/12 12:31
    Servizio caffè - 42 interventi
    rispetto alle coeve commedie americane ha il pregio di non aver trame inutilmente rocambolesche e un umorismo quasi sofisticato, in mano a un Wes Anderson un soggetto del genere poteva diventare un filmone.
  • Discussione Dusso • 30/04/13 07:37
    Segretario - 1632 interventi
    Che coraggio... http://www.filmtv.it/film/57335/un-weekend-da-bamboccioni-2/
  • Discussione Zender • 30/04/13 08:22
    Consigliere - 43818 interventi
    Mah, non mi stupisce. Alla fine basta un'idea appena appena vagamente nuova che ci faccio la saga...
  • Discussione Dusso • 30/04/13 08:36
    Segretario - 1632 interventi
    Zender ebbe a dire: Mah, non mi stupisce. Alla fine basta un'idea appena appena vagamente nuova che ci faccio la saga... per carità ma con tutti i seguiti possibili di altri film (molto piu' meritevoli) che non sono andati in porto proprio questo hanno pensato di fare...