Terrore in città

Media utenti
Titolo originale: Silent Rage
Anno: 1982
Genere: horror (colore)
Numero commenti presenti: 13

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/09/07 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 27/09/07 16:12 - 2766 commenti

I gusti di Caesars

Lotta senza trgua tra uno sceriffo e un pericoloso maniaco. I primi minuti lasciano ben sperare poi (da quando lo psicopatico viene trasformato, da un esperimento di tre medici, in una specie di essere immortale) la ripetizione e la noia regnano sovrane. Si aggiunga a ciò che il "buono" è Chuck Norris, noto per la sua gamma espressiva particolarmente vasta, ed ecco che il quadro è completo. Pastrocchio che ha ben poco di salvabile; non consigliato nemmeno ai fanatici del genere.

Schramm 19/06/08 23:45 - 2450 commenti

I gusti di Schramm

Errore in città: balzano punto di intersezione tra i Norris-movies e lo slasher halloweenian-jasoniano. Volendo non è manco girato malissimo e per certi aspetti precorre Re-animator. L'inizio è promettente, ma il regista è un marinaio. E quanto a marinare l'abc della recitazione, Norris non gli è da meno. La versione italiana è comunque ingiudicabile data la cesellatura di 15' di Medea Censura.

Cotola 21/06/08 23:43 - 7622 commenti

I gusti di Cotola

L'idea, almeno da un punto di vista commerciale, poteva non essere male per quanto balzana: incrociare arti marziali a stilemi da film horror. La realizzazione purtroppo è invece abbastanza sciatta e slavata e non convince per nulla. Alla fine più che dal terrore si resta sconvolti da alcune stupidità senza pari. Chuck Norris è il solito cubo di granito.

Lovejoy 1/07/08 15:24 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Ennesimo thriller alla Chuck Norris interpretato da un Chuck Norris in evidente stato catatonico dall'inizio alla fine. La storia poi, ennesima rimasticatura di film come Halloween o Venerdi 13, è quanto di più improponibile si sia visto fino a quel momento sullo schermo. Parlare di regia in questo caso è inutile. Sprecati completamente due ottimi attori come Silver e Keats in ruoli decisamente insulsi, quando non ridicoli.

Disorder 30/11/09 22:26 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Un 'Norris' atipico. Si parte con una citazione di Shining (!), poi entrano in scena dei dottori impegnati in fanta-esperimenti clandestini. Il platinato sceriffo Norris gigioneggia distratto da schermaglie amorose con la fidanzata, fino al serrato finale. Insolita commistione tra l'azione tamarra (poca) e l'horror (tanto), l'unica impronta norrisiana sono i classici numeri di repertorio eseguiti nel combattimento finale ai danni del nemico indistruttibile (e geneticamente modificato!). Mediocre, solo per norrissofili.
MEMORABILE: La citazione di Shining (un maniaco distrugge una porta ad accettate inseguendo la sua vittima)

Buiomega71 26/03/11 14:50 - 2298 commenti

I gusti di Buiomega71

Gustosissimo mix tra il Chuck Norris movie e lo slasher alla Halloween che spopolava in quel periodo. Da antologia l'inizio, con Libby che dà di matto, armato d'ascia, che massacra la sua affittuaria, per poi venire mazzulato da Chuck e abbattutto dai rangers con micidiali colpi in arrivo. Poi arrivano Ron Silver e William Finley (sempre ottimi), novelli Dottor Frankenstein, a riportare in vita il folle, che diverrà un nipotino di Michael Myers. Ottimo il massacro all'ospedale stile Halloween 2 e il finale nel pozzo. A suo modo un cult.
MEMORABILE: Norris che sbaraglia una zozza ghenga di bikers in un bar; Libby che penetra in casa di Ron Silver; Il combattimento finale tra Chuck e il killer.

Digital 4/11/12 10:04 - 1122 commenti

I gusti di Digital

Pur non apprezzando particolarmente Chuck Norris, ammetto che questo film mi ha piacevolmente intrattenuto per buona parte della sua durata, dopodiché, a causa di una sceneggiatura alquanto ripetitiva, la noia incombe inesorabilmente e non si vede l'ora che il buon Chuck elimini definitivamente l'invincibile psicopatico. Per renderlo ancora più potabile si dovevano ridurre le molte ridondanze presenti negli ultimi venti minuti con il killer che muore e rinsavisce per un numero fin troppo elevato di volte.

Rambo90 11/03/13 23:22 - 6435 commenti

I gusti di Rambo90

Un thriller-horror-poliziesco, insomma un miscuglio di generi non disprezzabile, anzi piuttosto divertente. Chuck Norris non è molto a suo agio ma riesce a essere protagonista di uno dei migliori combattimenti della sua carriera: quello nel bar contro la banda di biker. Il resto del cast se la cava (Ron Silver il migliore). Espliciti richiami al Signore della morte e a Shining (nella scena iniziale). Godibile.

Herrkinski 5/10/13 04:25 - 5292 commenti

I gusti di Herrkinski

Dimenticata perla anni '80 che, almeno per me e qualche altro adepto, gode di un certo alone di culto. L'insolito mix tra poliziesco e slasher alla Halloween può dirsi ben riuscito; non manca l'azione e di violenza ce n'è a palate, pur senza gli eccessi dello splatter. Norris è già Walker Texas Ranger 11 anni prima della serie e offre la classica prestazione granitica, tuttavia non sfigura nel ruolo; buono anche il resto del cast, coi sempre validi Silver e Finley nonchè un convincente Libby nei panni del killer immortale. Ci si diverte!
MEMORABILE: L'incipit in casa; La rissa al bar; Il killer in ospedale; Lo scontro finale.

Rufus68 26/09/17 22:30 - 3152 commenti

I gusti di Rufus68

Un po' di fantascienza, disastri e karate: la formula per il futuro Walker, Texas ranger c'è già tutta (a parte il folle assunto di partenza). Purtroppo il format ha consistenza filmica pari a zero: le schermaglie con la fidanzata fanno cascare le braccia, il vicesceriffo tontolone e cicciottone è un cliché usuratissimo, la combriccola di mad doctors ridicola... Si salva qualche corpo a corpo e, incredibile dictu, proprio la recitazione di Norris che, alla fine, è il meno peggio del cast. Pochino.

Daniela 6/06/19 13:04 - 9644 commenti

I gusti di Daniela

Omicida sparacchiato viene fatto oggetto di un esperimento scientifico che ne guarisce le ferite mortali, rendendolo quasi invulnerabile, ma lo fa anche diventare più matto di prima... L'unica maniera per digerire questo pasticcio horror-fanta-action è cogliere le perle di umorismo involontario e i momenti trash sparsi in abbondanza. Quando a Chuck Norris, impelagato in una patetica sotto-trama sentimentale, ha un'unica occasione, per giunta fuori contesto, per esibirsi nell'unica cosa che gli riesce fare: menare tanto e menare tutti.

Gestarsh99 6/11/19 16:57 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Fantamedical-slasher con un villain geneticamente ricodificato in rotta di collisione col Mahatma Norris. Un duello psicopatologico inter pares: maniaco omicida vs. maniaco di sé. Vincerà a mani basse il secondo e il film perderà di senso orrorifico finendo inglobato nello specchio bramoso del merliforme Chuck: rigido come un ceppo di frassino, tutto proteso a ostentare la propria azzimata figàggine; attentissimo a non gualcirsi i Levi's nuovi di pacca, a non sfrittellarsi gli stivaloni da cowman tirati a lucido, a indossare la camicia fresca di tintoria in rigoroso pendant col capello flavo.
MEMORABILE: La perfettina maniacalità da indossatore del protagonista Norris, più preoccupato di preservare il proprio guardaroba che di "sporcarsi le mani"...

Anthonyvm 25/10/20 17:10 - 2131 commenti

I gusti di Anthonyvm

"Chuck Norris vs. Michael Myers" potrebbe fungere da sottotitolo. Il tentativo di mixare arti marziali e slasher à la Halloween non è riuscito quanto il proemio, a base di stragi familiari shininghiane e angoscianti piani sequenza, lascia sperare. Il ritmo non è esaltante, l'atmosfera efficace solo a tratti, i personaggi mal inquadrati (si veda l'imbarazzante rapporto fra Chuck e il suo vice obeso). Un po' dispiace, perché l'idea di fondo (curiosamente simile a Rosso sangue di D'Amato) non era male e un paio di scene tese funzionano. Finale sbrigativo. Meno divertente del previsto.
MEMORABILE: L'arresto difficoltoso del maniaco; Tutti contro uno al bar; La ragazza di Chuck trova cadaveri in casa; Il killer uccide William Finley in corridoio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Patrick78 • 15/06/09 09:46
    Magazziniere - 546 interventi
    Fa parte dei 190 film menzionati da Edgar Wright e da Quentin Tarantino che si possono trovare nel commento del film -HOT FUZZ- Questo "duetto" di opinioni e citazioni è incluso nel terzo disco DVD della collector's edition uscita per il mercato UK.Nel film di Edgar Wright si può vedere in una scena la copertina del DVD in un negozio.
  • Discussione Undying • 16/11/10 00:04
    Scrivano - 7630 interventi
    Solo agli inizi degli anni Ottanta, in piena slasher-mania (cagionata da Halloween, Venerdì 13 e inevitabili derivati) poteva essere concepita una pellicola ibrida di tal fatta.
    Terrore in città rappresenta un caso rarissimo che propone un giustiziere lento di cervello - in maniera inversa all'abilità manuale (Chuck Norris) - costretto a scontrarsi con un serial killer stile Michael Myers...
    Alla faccia della contaminazione tra i generi...
    Ultima modifica: 16/11/10 00:05 da Undying
  • Discussione Gestarsh99 • 16/11/10 00:11
    Scrivano - 15076 interventi
    In tv (Rete4) ne mandarono in onda una versione di ottima fattura audio/video (probabilmente si trattava del dvd italiano) ma tagliatissima...!

    La copia uncut non l'ho mai vista (e credo che nemmeno ne valga tanto la pena).
  • Discussione Undying • 16/11/10 00:13
    Scrivano - 7630 interventi
    Gestarsch88 ebbe a dire:
    In tv (Rete4) ne mandarono in onda una versione di ottima fattura audio/video (probabilmente si trattava del dvd italiano) ma tagliatissima...!

    La copia uncut non l'ho mai vista (e credo che nemmeno ne valga tanto la pena).


    Concordo.
    La versione televisiva, anche se la mia risale a parecchi anni fà, basta e avanza :)
  • Discussione Suppaman • 24/11/10 21:36
    Galoppino - 7 interventi
    Gestarsch88 ebbe a dire:
    In tv (Rete4) ne mandarono in onda una versione di ottima fattura audio/video (probabilmente si trattava del dvd italiano) ma tagliatissima...!

    La copia uncut non l'ho mai vista (e credo che nemmeno ne valga tanto la pena).


    Confermo, venne trasmessa nel marzo del 2006 alle 23:30.

    Nella versione uncut(DVD americano) la prima uccisione di John Kirby dura qualche secondo in più, mentre nella scena del bar si vede una motociclista seminuda prima dell'arrivo dello sceriffo e del suo grasso assistente.
    Ultima modifica: 24/11/10 21:36 da Suppaman
  • Curiosità Buiomega71 • 26/03/11 15:01
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Il regista Michael Miller ( dopo aver contaminato lo slasher al cinema action di Chuck Norris) , parodierà l'incipt di Terror train, nel suo divertente Riunione di classe.
  • Discussione Buiomega71 • 24/02/15 17:55
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Schramm, scusa, nel tuo commento leggo:

    La versione italiana è comunque ingiudicabile data la cesellatura di 15' di Medea Censura


    La vhs della Rca Columbia dura esattamente: 1h, 37m e 01s

    IMDB riporta la durata di 103'

    Ora, con lo scarto NTSC/PAL i minuti di differenza sono una bazzecola

    Perchè scrivi che sono stati tagliati 15' (sempre se ti riferisci ai minuti)

    Intendevi la versione passata in tv cut? Perchè altrimenti non mi tornerebbero i 15'minuti mancanti (che non sono broccoletti)

    Grazie per le delucidazioni...
    Ultima modifica: 24/02/15 21:18 da Buiomega71
  • Discussione Schramm • 24/02/15 21:44
    Risorse umane - 6724 interventi
    ciao buio! ho visto il film mezza vita fa (credo rientri tra i primi 200 pallinati) e avendolo drenato e immediatamente cestinato dopo la visione (lo trovai trememdo) non so dirti con precisione se fosse un master tv ma molto probabilmente sì... la sola cosa che ricordo con chiarezza è che lo stato della pellicola non sembrava proprio smagliante e che non superava gli 83', gli stacchi e i buchi -anche logici- erano evidentissimi. di sangue non ce n'era manco una stilla.
  • Discussione Zender • 25/02/15 07:57
    Consigliere - 43737 interventi
    Preciso ancora una volta (anche se il commento risale al 2008): nei commenti non va MAI scritto nulla riguardo la censura che non sia già ben noto e nemmeno riguardo l'homevideo (esiste una sezione apposta). Se uno l'ha visto in una versione tv censurata sono affari suoi ma non c'entra nulla "la versione italiana" con quello che manda in onda la tv, che può censurare come gli pare e piace senza stare a farsi nessun problema.
    Ultima modifica: 25/02/15 08:09 da Zender