LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/05/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 25/05/07 01:29 - 4691 commenti

I gusti di B. Legnani

Rivisto dopo decenni. Meno peggio di come lo ricordavo. C’è una certa eleganza formale, il cast è buono (nettamente al di sopra del livello del decamerotico medio), un paio di risate le strappa. L’episodio con la Agren e Botti (la città è San Gimignano) non è privo di grazia, di simpatìa e di inventiva. Pessimo, invece, quello con Cerusico, la Aumont (al suo massimo) e la Perego. Gineceo fantastico. Blasfemuccia la Bouchet. Non è dato sapere quanti spettatori abbiano all’epoca capito la citazione bergmaniana fornita nel finale dal ruolo di Monica Strebel. C’è la Mancini (che NON fa la suora!).

Undying 16/08/07 23:20 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Rondi è stato sceneggiatore in pellicole molto tenute in considerazione dalla critica (Giulietta degli spiriti, Fellini - Satyricon, La Città delle Donne) e firmatario di alcuni curiosi erotici d'annata (Valeria dentro e fuori, I prosseneti) compreso il W.I.P. ante litteram Prigione di donne. In questa commedia utilizza nomi di spicco e sfoggia le grazie della splendida Bouchet e di Tina Aumont. Peccato che la storia sia orientata quasi unicamente verso immagini sacre (il convento e le monache), affrontate con certa imprudenza. Suggestiva l'immagine finale, con la Morte dalle nude forme femminili

Ronax 27/10/11 00:45 - 899 commenti

I gusti di Ronax

Certo, Rondi non è Pasolini, eppure in qualche inquadratura, in certi movimenti di macchina, nelle carrellate sui volti sofferenti dei contadini, sembra di sentire per qualche attimo la mano del Maestro. Poi si torna subito nella convenzione del decamerotico seriale, seppure con un livello qualitativo di gran lunga superiore alla media se non altro per il sontuoso cast femminile (la Bouchet e la Aumont in primis). Comunque un interessante tassello di una filmografia bizzarra e fuori dalle regole (quella di Rondi) e di un cinema oggi impensabile.
MEMORABILE: La Bouchet in preda a deliri sadico-mistici che frusta il malcapitato giovincello al suo servizio.

Homesick 28/05/13 07:55 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Sta su uno scalino al di sopra rispetto alla pletora degli altri decamerotici coevi, in virtù di una certa pulizia ed eleganza formale (contributo non piccolo è dato dalle musiche classicheggianti di Cipriani) e della nobilitante partecipazione di Rossano Brazzi nel ruolo di esperto amatore cui non sfugge neppure la Morte... I peccaminosi racconti passano tra le mani di caratteristi storici (Carotenuto, Cerusico) e di una folta schiera femminile non priva di carisma (Aumont, Monti, Strebel) oltre che dell’ovvia bellezza. Volgarità al minimo.
MEMORABILE: La postilla aggiunta da Brazzi al decreto papale; i riti magici della Aumont; la seduzione a colpi di frusta tra la Bouchet e Brazzi.

Rambo90 4/12/14 03:55 - 6317 commenti

I gusti di Rambo90

Rispetto ad altri film del filone questo ha alcuni interessanti punti a favore: una regia meno sciatta, Brazzi come ottimo protagonista, un cast femminile di tutto rispetto e alcuni caratteristi degni di nota. Per il resto, purtroppo, il livello delle storie è molto altalenante. Forse le migliori sono quella con Carotenuto e Trieste e il segmento fustigatorio con la Bouchet e lo stesso Brazzi. Finale curioso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Zender • 30/10/07 22:11
    Consigliere - 43521 interventi
    Oggi ti tocca, Buono :)
    mail giunta oggi in Fondazione:

    Alla cortese attenzione della Fondazione Davinotti.
    Sono uno studioso di cinema (socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) e sto curando una pubblicazione sui film girati a San Gimignano. Tra i film dei quali sono alla ricerca c'è un film di Brunello Rondi, "Racconti proibiti... di niente vestiti" di cui ho letto sul vostro sito la scheda redatta da B. Legnani. A quanto pare, almeno dalle ricerche da me effettuate, non esiste in Italia una copia del film. Vorrei cortesemente sapere se avete qualche notizia riguardo alla sua reperibilità (anche in vhs).
    Cordialmente saluto
    Franco Vigni
  • Homevideo Zender • 30/10/07 22:23
    Consigliere - 43521 interventi
    Tra l'altro l'hai visto pure tu, Undying. Mi sento un po' un pirla a fare una chiamata al Signor Moderatore però magari sai rispondere anche tu al signor Vigno, visto che sei pure il cotitolare della sezione...
  • Homevideo B. Legnani • 30/10/07 23:10
    Consigliere - 13725 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Oggi ti tocca, Buono :)
    mail giunta oggi in Fondazione:

    Alla cortese attenzione della Fondazione Davinotti.
    Sono uno studioso di cinema (socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) e sto curando una pubblicazione sui film girati a San Gimignano. Tra i film dei quali sono alla ricerca c'è un film di Brunello Rondi, "Racconti proibiti... di niente vestiti" di cui ho letto sul vostro sito la scheda redatta da B. Legnani. A quanto pare, almeno dalle ricerche da me effettuate, non esiste in Italia una copia del film. Vorrei cortesemente sapere se avete qualche notizia riguardo alla sua reperibilità (anche in vhs).
    Cordialmente saluto
    Franco Vigni


    Di supporti attuali non so nulla, ma è un tema che mi vede largamente ignorante. Però puoi dire a chi ti ha scritto che nel dossier di Nocturno - Marzo 2007 (Decameroticus) si dice che il film è NON disponibile in Italia ma che (forse...) ne esiste vhs in inglese.

    Forse chi ha scritto si è basato sulla data dell'inserimento delle mie righe, che non corrisponde al periodo della visione, che risale a quando l'ho visto in sala, negli Anni Settanta.
  • Homevideo Undying • 31/10/07 05:20
    Scrivano - 7634 interventi
    Faccio la stessa considerazione di Buono: non mi sono addentrato sulle caratteristiche della trama, perché la visione del film risale a parecchi anni fà. Mi è rimasto impresso il particolare (insistito) sull'ilarità, accentuata a questioni sacre e di Chiesa.
    Quando si commentano oltre 1000 film (pur avendone, della maggior parte, una copia) a volte si ricorre anche alla memoria.

    Quanto a Brunello Rondi, come regista, il resto è storia ed esula dalla visione del film specifico....
  • Homevideo G.Godardi • 31/10/07 09:46
    Call center Davinotti - 667 interventi
    Beati voi che avete una memoria così buona...
  • Discussione B. Legnani • 23/09/08 00:20
    Consigliere - 13725 interventi
    Rivisto dopo oltre un terzo di secolo. Sono passato da * a *½ e ho riscritto il commento. Cast femminile a livelli stratosferici.
  • Discussione Zender • 23/09/08 08:56
    Consigliere - 43521 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Cast femminile a livelli stratosferici.
    Sarà mica che hai aggiunto il mezzo pallino per le donnine nude?
  • Discussione B. Legnani • 23/09/08 09:48
    Consigliere - 13725 interventi
    Zender ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Cast femminile a livelli stratosferici.
    Sarà mica che hai aggiunto il mezzo pallino per le donnine nude?

    Coscientemente no...
  • Discussione Undying • 22/10/08 23:42
    Scrivano - 7634 interventi
    Ti riferisci, data la presenza - sul finale - della "triste mietitrice" in vesti femminili a Sussurri e Grida?

    B.Legnani ebbe a COMMENTARE:
    Non è dato sapere quanti spettatori abbiano all’epoca capito la citazione bergmaniana fornita nel finale dal ruolo di Monica Strebel.

    Ma in quale formato (VHS, DVD, ecc. oppure il solito "muletto")?
    Nulla da eccepire sulla "bontà" delle attrici...

    B. Legnani ebbe a dire:
    Rivisto dopo oltre un terzo di secolo. Sono passato da * a *½ e ho riscritto il commento. Cast femminile a livelli stratosferici.
    Ultima modifica: 23/10/08 08:11 da Undying
  • Discussione B. Legnani • 23/10/08 08:31
    Consigliere - 13725 interventi
    Undying ebbe a dire:
    Ti riferisci, data la presenza - sul finale - della "triste mietitrice" in vesti femminili a Sussurri e Grida?

    B.Legnani ebbe a COMMENTARE:
    Non è dato sapere quanti spettatori abbiano all’epoca capito la citazione bergmaniana fornita nel finale dal ruolo di Monica Strebel.

    Ma in quale formato (VHS, DVD, ecc. oppure il solito "muletto")?
    Nulla da eccepire sulla "bontà" delle attrici...


    B. Legnani ebbe a dire:
    Rivisto dopo oltre un terzo di secolo. Sono passato da * a *½ e ho riscritto il commento. Cast femminile a livelli stratosferici.
    1. Il settimo sigillo.
    2. DVD ottenuto in modo rocambolesco. Se interessato ad avere copia, scrivimi un e-mail o tramite messaggio su Nocturno.
    ciao