Maniac cop 3: il distintivo del silenzio

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Maniac cop 3: Badge of silence
Anno: 1993
Genere: horror (colore)
Note: Sequel di "Poliziotto sadico".
Numero commenti presenti: 10
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dopo due film grezzi ma efficaci, che potremmo definire sinteticamente come action movies mescolati a tracce di horror (soprattutto nel l'idea di base e nelle modalità degli omicidi), la coppia Larry Cohen (produttore e sceneggiatore)/William Lustig (regista) si ripresenta con un sequel privo delle caratteristiche che contraddistinguevano i primi due capitoli e più vicino, come intenzioni, ai vari HALLOWEEN (specie il numero 2, che si svolge anch’esso in un ospedale) o VENERDI’ 13: nessuna storia, qualche omicidio fantasioso (qui...Leggi tutto ne vediamo commettere uno con un defibrillatore e un altro con un bombardamento di raggi X) e per il resto suspense finta che si traduce in lunghe camminate al buio in attesa dell'attacco del poliziotto-zombi. Robert Davi (confermato dopo il primo sequel) e Robert Z'Dar (sempre presente: maniac cop è lui, un nuovo supercattivo da affiancare a Jason, Michael e Freddie) tornano senza convincere e se Davi ha comunque modo di mostrare una certa padronanza recitativa, Z’Dar si vede troppo poco e quello che dovrebbe essere il personaggio cardine resta sullo sfondo di una storia sciocca. La mano di Lustig invece, regista specializzato in action a basso costo, si vede soprattutto nell’inseguimento finale in auto, tra fuoco e fiamme in una scena prolungata di indubbio fascino visivo. Però è troppo poco; questa volta (nonostante l’ovvio finale che suggerisce l'ennesimo sequel) è proprio il caso di chiudere una saga che, è evidente, non ha più nulla da dire. Insopportabile la figura dello stregone di colore.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 19/08/07 01:27 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Capitolo conclusivo di una serie dignitosa, che sembra essere girato da un altro regista per la differenza stilistica (e di risultato) che lo divide dai primi due. In effetti, pur se sceneggiato sempre da Cohen, alcune fonti lo danno come co-diretto con Joel Soisson. Le vicende di Matt Cordell vengono riproposte per tramite della magia Voodoo e la storia si accentra sulla ricerca di una compagna (!) tanto da venire definito, in alcune sedi, come "Bride Of Maniac Cop". Lustig si dedicherà, in seguito, al recupero di film in DVD per l'Anchor Bay.

Herrkinski 9/12/08 22:46 - 5130 commenti

I gusti di Herrkinski

Capitolo conclusivo (per ora) della serie del poliziotto maniaco. La figura del killer è ormai definitivamente trasformata in uno zombi ammazzatutti da puro slasher, reminescente dei vari Jason et similia. I possibili allacci con il realismo, già perduti nel pur ottimo sequel, sono qui del tutto assenti, lanciando la storia nel puro cinema fantastico. Nonostante una realizzazione indubbiamente professionale, un certo dispendio di mezzi e una regia frizzante, il film scade spesso nella baracconata e Davi è troppo sopra le righe. Solo per fans.

Tomastich 28/11/09 12:28 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Terzo episodio, il più scadente, ma non noioso. I colpi "alla Lustig" non mancano, anche se il nostro poliziotto maniaco Matt è ormai diventato una "silhouette" nera e manca di quella tensione emotiva che aveva caratterizzato i primi due capitoli della saga. Ancora fuoco alla fine: un fuoco che può portare ad una nuova nascita?

Rambo90 4/12/13 01:16 - 6344 commenti

I gusti di Rambo90

Incredibile pensare che regista e sceneggiatore siano gli stessi dei primi due capitoli: qui manca del tutto il ritmo che li aveva contraddistinti così come l'inventiva che faceva appassionare alla storia. Cordell è riportato in vita da uno stregone e si vira verso l'horror puro. Ma il sentimento che muove il poliziotto zombi stavolta è ridicolo e tutta la prima parte è noiosetta. Ci si riprende solo negli ultimi venti minuti fra sparatorie, fiamme e un bell'inseguimento. Bene Davi.

Pumpkh75 13/01/14 22:04 - 1314 commenti

I gusti di Pumpkh75

La travagliata produzione ne evidenzia i difetti: la trama è un patchwork zoppicante, Lustig fa il compitino senza guizzi e la comparsa di momenti grotteschi mal si legano con il tessuto del film. Tuttavia l’atmosfera ombrosa e soffusa, talvolta onirica, non è male, in contrasto con l’action duro e puro dei primi due capitoli e la figura di Cordell si staglia come nuovo boogeyman trasversale, almeno nelle intenzioni (la serie si fermerà qui). Resta un capitolo apprezzabile solo dagli amanti della saga, ma non è lo scempio totale che si crede.

Caveman 19/02/19 15:52 - 168 commenti

I gusti di Caveman

Terzo capitolo purtroppo sottovalutato. Lustig stesso avrà da ridire sul risultato finale; il film però è veramente ben fatto: tensione, humor, action, attacco alla stampa con le sue fake news (montato ad arte un servizio)... se non è attualità questa! In aggiunta quel tocco esotico dato dalla presenza del voodoo. Cordell diviene zombi definitivamente e si colloca a metà tra Jason Voorhees e la creatura di Frankenstein, soprattutto per la ricerca della sua "bride"! Z’Dar ormai è Matt, ma Davi è stratosferico! Divertimento assicurato.

Aal 23/01/20 17:17 - 322 commenti

I gusti di Aal

In linea con i primi due capitoli e introducendo l'elemento voodoo per giustificare la natura di morto vivente di Cordell, proseguono le efferate gesta del poliziotto brutto e cattivo. Si va col pilota automatico, ma si viaggia in prima classe. Trama improbabile, ma che importa? La solita affascinante New York nera e notturna è teatro di gesta iperboliche, dialoghi surreali, violenza a manetta, sangue, fuoco e morte. Robert Davi, eccessivo e caricaturale come si conviene, è il vero protagonista. Non c'è Bruce Campbell: meno male.
MEMORABILE: Memorabile la scena dell'uccisione di Jessup e dei suoi compagni, nella corsia dell'ospedale, da parte di McKinney, in puro stile Stallone di Cobra.

Daidae 14/05/20 04:23 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Esaurite ormai le idee, ci si inventa una nuova resurrezione via rito voodoo. E il poliziotto assassino, ormai non più in cerca di vendetta, come Frankenstein si cerca una compagna. Qualche scena comunque fa guadagnare punti al film (si veda il disgraziato che vola per aria o le scene d'inseguimento con il poliziotto che, non si sa perché, è infuocato). Alcuni attori di rilievo come Robert Forster (presente nel bellissimo Vigilante, sempre di Lustig) qui fanno una parte brevissima, quasi un cameo. Buona la prova del cast, sufficienza risicata.
MEMORABILE: Un disgraziato ha l'ardore di dire al poliziotto maniaco qualcosa sulla sua amata e come risposta è scaraventato per aria e "farcito" al volo.

Fulcanelli 31/08/20 01:13 - 130 commenti

I gusti di Fulcanelli

Migliore del primo ma decisamente inferiore al secondo. A vederlo dà più l'idea di un film girato per sfruttare la scia del successo del buon secondo capitolo. La storia è sempre la solita: vendetta, ma a differenza degli altri emerge anche l'elemento paranormale. Rimangono gli echi del particolare umorismo del precedente, tanta azione e non molto altro. Vedibile.

Rigoletto 10/09/20 10:56 - 1563 commenti

I gusti di Rigoletto

La personale trilogia di Lustig con il male si conclude qui, con un terzo capitolo simile per costruzione al secondo, particolare che rende l'intera saga una sorta di unico film diviso in tre "tempi". Assodata l'affidabilità di Z'Dar e confortato dalla precedente prova di Davi, il regista richiama l'attore italoamericano per il gran finale. Tuttavia, se la proverbiale scorrevolezza della serie rimane un dato certo, non altrettanto si può dire circa l'efficacia sull'uso del cattivo, meritevole di più spazio. Film passabile e trilogia da incorniciare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 14/03/12 23:25
    Scrivano - 9683 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Dvd della Storm Video disponibile dal 23/05/2012.

    Grande anteprima informativa!
    Lo attendevo da tempo in digitale.
    Grazie mille Digital.
  • Homevideo Pumpkh75 • 30/08/13 11:56
    Addetto riparazione hardware - 389 interventi
    Edizione definitiva in vista, dal sito Facebook della Blue Undeground:

    MANIAC COP 3 Extras can now be revealed!

    • "Wrong Arm Of The Law - The Making Of MANIAC COP 3" (A very candid retrospective documentary including interviews with most of the cast and crew)
    • Deleted and Extended Scenes
    • Theatrical Trailer...
    • Poster & Still Gallery
    • Original Synopsis
    • Enhanced for D-Box Motion Control Systems

    • Gorgeous new 4K High Definition transfer from the original uncensored camera negative, presented in it's original 2.35:1 aspect ratio for the first time ever
    • Blu-ray features upgraded 5.1 DTS-HD Master Audio (as well as original Dolby Surround track)
    • Blu-ray and DVD feature numerous subtitle options, including English SDH, French, Spanish, Portuguese, German, Italian, Mandarin, Korean, Japanese, and Russia

    Da notare i sottotitoli italiani e il fatto che i BR della Blue Underground sono sempre Regione 0!!!!!!!
  • Homevideo Pumpkh75 • 13/01/14 22:08
    Addetto riparazione hardware - 389 interventi
    La lavorazione del film è stata tribolata, tant’è vero che il girato presentato da Lustig ai produttori durava solo 51 minuti. Il resto del film è stato quindi girato e insertato dal produttore Joel Soisson.
    Discorso a parte merita la sceneggiatura. Larry Cohen aveva presentato un altro soggetto, ma le interferenze dei produttori hanno totalmente cambiato il film con conseguente presa di distanza da parte di regista e sceneggiatore.
    Queste le principali differenze tra il copione originale e quello effettivamente girato:

    1) Il personaggio di Laureen Lindon, dato per morto nel numero 2, era in realtà in coma e coincideva con quello della poliziotta del numero 3. Durante il film sarebbe poi morta, per poi risorgere ed affiancare Cordell nella mattanza.

    2) Lo stregone e il personaggio di Robert Davi non erano presenti; al loro posto un ispettore nero esperto di voodoo.
    3) Cordell riusciva a procreare (!) con Laureen Lindon, generando il pargolo che nel finale avrebbe lasciato aperta la serie.

    4) La scena finale si sarebbe svolta in una enorme discarica di rifiuti alle porte di Manhattan.

    Fonte: Extra del bluray americano (che comprende anche la sceneggiatura originale)
    Ultima modifica: 14/01/14 09:47 da Zender
  • Discussione Caveman • 19/02/19 16:16
    Pulizia ai piani - 278 interventi
    Cast con i volti perfetti per un film di serie B! Davi detective hard boiled straordinario, con quel viso rovinato e lo sguardo a metà tra il disilluso e il cocciuto. Julius Harris perfetto nei panni dello stregone voodoo/officiante. Z’Dar ormai è Matt, simbiosi completa tra personaggio ed interprete. Vedere poi Paul Gleason (The Breakfast Club) e Robert Forster (Alligator) aumenta il livello per quel che mi riguarda.

    Cosa ne pensate?
    Ultima modifica: 20/02/19 00:58 da Caveman
  • Discussione Buiomega71 • 19/02/19 17:50
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    Caveman ebbe a dire:
    Cast con i volti perfetti per un film di serie B! Davi detective hard boiled straordinaria, con quel viso rovinato e lo sguardo a metà tra il disilluso e il cocciuto. Julius Harris perfetto nei panni dello stregone voodoo/officiante. Z’Dar ormai è Matt, simbiosi completa tra personaggio ed interprete. Vedere poi Paul Gleason (The Breakfast Club) e Robert Forster (Alligatore) aumenta il livello per quel che mi riguarda.

    Cosa ne pensate?


    Ricordo poco ( ho visto la trilogia nel 2001), ma ne ho un eco piacevole, anche se era il punto più debole dell anello della tripletta mattcordelliana ( si sentiva che il budget era quello che era e c' era una " sgangheratezza" di fondo piuttosto palese, però , alla fine, non mi dispiacque)

    A quanto ne so Lustig lo disconosce, e alcune sequenze furono girate da un altro regista
    Ultima modifica: 19/02/19 17:56 da Buiomega71
  • Discussione Caveman • 19/02/19 19:16
    Pulizia ai piani - 278 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Caveman ebbe a dire:
    Cast con i volti perfetti per un film di serie B! Davi detective hard boiled straordinaria, con quel viso rovinato e lo sguardo a metà tra il disilluso e il cocciuto. Julius Harris perfetto nei panni dello stregone voodoo/officiante. Z’Dar ormai è Matt, simbiosi completa tra personaggio ed interprete. Vedere poi Paul Gleason (The Breakfast Club) e Robert Forster (Alligatore) aumenta il livello per quel che mi riguarda.

    Cosa ne pensate?


    Ricordo poco ( ho visto la trilogia nel 2001), ma ne ho un eco piacevole, anche se era il punto più debole dell anello della tripletta mattcordelliana ( si sentiva che il budget era quello che era e c' era una " sgangheratezza" di fondo piuttosto palese, però , alla fine, non mi dispiacque)

    A quanto ne so Lustig lo disconosce, e alcune sequenze furono girate da un altro regista


    Si su Lustig confermo, anche per me tecnicamente è inferiore al secondo e a pari merito con il primo, però è un mio personalissimo Guilty Pleasure.
  • Discussione Raremirko • 20/02/19 00:04
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    C'è pure Jackie Earle Haley! Spero faccia un buon ruolo dai...
  • Discussione Caveman • 20/02/19 00:57
    Pulizia ai piani - 278 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    C'è pure Jackie Earle Haley! Spero faccia un buon ruolo dai...

    Fa il rapinatore ed è motore trainante della vicenda. L’ho escluso volutamente. Per me un attore veramente scarso.
  • Discussione Raremirko • 20/02/19 23:07
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Lo ricordo bravino in Nightmare e nel film di Scorsese dai...
  • Discussione Caveman • 21/02/19 01:05
    Pulizia ai piani - 278 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Lo ricordo bravino in Nightmare e nel film di Scorsese dai...

    Ecco hai toccano un nervo scoperto.. Nightmare