LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/08/10 DAL BENEMERITO RUBER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ruber 26/08/10 16:30 - 672 commenti

I gusti di Ruber

Certamente non uno dei film migliori interpretati del grande Manfredi, che qui, ormai verso fine carriera, interpreta Pasquino. Sarà coinvolto nella ricerca di un bambino mentre sorge l'insurezione; il tutto si solgerà in una notte; la trama e buona ma il cast che affianca Nino e di seocndo e terzo grado, nessuno riesce a fargli da spalla adeguatamente. La regia di Magni è anche buona, ma purtroppo una scenggiatura in alcuni casi calante, svogliata, non fa decollare il film.

Rambo90 24/01/18 16:23 - 6731 commenti

I gusti di Rambo90

In chiusura di carriera, Manfredi dimostra ancora di essere un attore di gran classe. Peccato che il film abbia un'andatura sonnolenta, mal supportato da una sceneggiatura che alterna momenti interessanti ad altri troppo ingenui e dalla regia invecchiata di Magni. Se poi Fiorentini riesce a fare da degna spalla al protagonista, non si può dire lo stesso del resto del cast, francamente imbarazzante. Mediocre.

Il Dandi 21/05/19 15:08 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Vedere un gigante come Magni ridotto come René Ferretti alle prese con i compromessi televisivi da fiction di stato crea dolore quasi fisico, ancor di più pensando che è la sua ultima fatica. Il pessimismo politico di un tempo cede il passo al becero qualunquismo, l'anticlericalismo a una trama delirante in cui Pasquino diventa un cardinale, tutto all'insegna del "volemose bene" condito da una confezione (recitazioni, battute, musiche, costumi, scenografie) terribile. Non si salva - è tutto dire - neanche Manfredi.
MEMORABILE: Tra i numerosi momenti pseudo-Boris: Pasquino profetizza che un giorno arriverà un papa che definirà gli Ebrei "fratelli maggiori".

Pessoa 5/05/21 21:26 - 1520 commenti

I gusti di Pessoa

Magni ritorna ancora nella Roma preunitaria ma questa volta si deve piegare alle esigenze della produzione televisiva e il suo lavoro risulta purtroppo snaturato e molto lontano dalle pellicole precedenti dello stesso tipo. I limiti maggiori si riscontrano soprattutto nella confezione, piuttosto arrangiata, e nel cast modestissimo in cui emergono solo Manfredi e Fiorentini, che fanno film a sé. La storia si perde in troppe lungaggini e non coinvolge nemmeno un po'. Chi ha amato i film del regista rimarrà deluso. Un film inutile e noioso che si può tranquillamente evitare. Peccato.

Luigi Magni HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Columbo • 11/05/11 11:57
    Magazziniere - 1102 interventi
    Una curiosità musicale del tutto particolare: l'organista titolare della Basilica di San Pietro in Vaticano, James GOETTSCHE, nei panni di Franz Liszt in questo film-TV diretto da Luigi Magni, nonchè l'ultimo film interpretato sia da Nino Manfredi sia da Fiorenzo Fiorentini.
    Ultima modifica: 23/02/15 15:04 da Zender