LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/03/10 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 13/03/10 15:20 - 3840 commenti

I gusti di Undying

La povera Danika (Marisa Tomei) ha visioni inquietanti: rapine, bambine scomparse, incidenti. Felicemente coniugata e madre possessiva è destinata a scoprire, con certo stupore, che il marito la tradisce. Horror raffinato e deviante, in grado di generare, grazie alla calibrata performance della grande Marisa Tomei, una buona dose di malessere esistenziale. Lontano da effettacci splatter o gore, il film segue un percorso psicologico non originale (Dead End, Reeker, ecc.) ma ben reso dalla brava protagonista. Nuoce al film un finale incompleto, che sembra assemblato fortunosamente.
MEMORABILE: La figlioletta che legge Lolita e fa strane domande sulle dimensioni del seno e sul significato del termine "cunt".

Schramm 20/03/10 15:32 - 2414 commenti

I gusti di Schramm

Danika è una chioccia più iperprotettiva di un pitone e con un livello di paranoia e ossessione ottenibile unendo i puntini da Repulsion a Clean Shaven. Ha una concezione tutta sua e tutta distorta del mondo come volontà e rappresentazione, mischia i piani del reale come fossero mazzi di carte ed è vittima della sindrome da profezia autoavverantesi e di una schizofrenia che per piccina che lei sia tutto quanto spazza via. Film compreso, che tagliato il traguardo ci spernacchia mostrandosi solo il fantasioso flash-sideway di un'altra Danika. Maleducazione al servizio di un film che sa quel che fa.

Brainiac 13/06/10 15:38 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Danika è più paranoica d'Emilia, ma la società in cui vive, vomitante ansie e allarmi in costante fascia red-alert (pedofili, bombe, AIDS) mica pettina bambole. Fa sogni trucidi, oppure è il tangibile ad assumere il profilo dell'incubo vividissimo? Fatto sta che Vromen (che fa luce con perizia sulle dinamiche familiari) si dibatte scatenando ridondanze peggio che nella caverna di Platone, costantemente slabbrato su i due piani di narrazione. La gita si fa hard già dopo i primi minuti, quando diventa limpidissimo il fatto che assisteremo all'ennesimo viaggio a ritroso che reinventerà il puzzle.

Hackett 9/11/17 07:45 - 1725 commenti

I gusti di Hackett

Thriller psicologico non banale, che propone una brava Marisa Tomei alle prese con un incubo personale che si fa sempre più reale, cambiando lentamente faccia. La sceneggiatura è scritta discretamente anche se l'effetto finale non giunge del tutto inaspettato. La tensione risulta affievolita per via di una regia diligente ma abbastanza piatta che tuttavia risulta funzionale allo scopo.

Il ferrini 16/09/18 01:18 - 1680 commenti

I gusti di Il ferrini

Il finale lo si intuisce quasi immediatamente ma ciò non pregiudica l'interesse nel vedere come ci si arrivi, anche perché nel corso del film realtà e immaginazione si intrecciano indissolubilmente e questo aiuta a immedesimarsi nella brava Tomei. Bella l'evoluzione del suo personaggio, da vittima degli eventi a esserne il motore, dialoghi ben scritti (curiosa la scelta di una giovanissima psicoterapeuta, Regina Hall), misurati e dignitosi gli effetti speciali. Per essere un titolo senza grandi pretese una piacevole sorpresa.

Gestarsh99 16/08/19 17:10 - 1322 commenti

I gusti di Gestarsh99

Deliri allucinativi, visioni pseudo-premonitorie, autoproiezioni parallele e lutti mai elaborati di una mamma inquieta e apprensiva a livelli d'ipocondria. Alternanza e sovrapposizione continue di realtà e fantasia, passato e presente, ricordi e predizioni, normalità e follia son meno attendibili di un'eschimese in bikini e infradito; questo perché ci si arrischia di riffa o di raffa a inceronare i morfèmi chiaramente televisivi della regia sotto i grafèmi dello psicodramma orrorifico richiesti dallo screenwriter, ingenerando uno straniamento stilistico-sostanziale non esattamente auspicabile.
MEMORABILE: Le imbarazzanti domande anatomico-sessuali rivolte alla protagonista dalla figlia adolescente...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Undying • 13/03/10 15:32
    Scrivano - 7630 interventi
    Strano lavoro questo Danika, che sembra avere sofferto di produzione incerta a giudicare dal segmento finale (un film nel film) e dalla durata della pellicola (meno di 80 minuti).

    Si regge solo sulla presenza della brava Marisa Tomei e non è sbagliato vederci un prodromo del più noto film interpretato l'anno seguente (il 2007) dalla Bullock: Premonition.

    Se amate le pellicole cervellotiche simil Sliding doors e pregne di umori femminili (qua madre-moglie possessiva/ossessiva) dovreste buttargli un occhio...
    Ultima modifica: 13/03/10 15:33 da Undying
  • Homevideo Buiomega71 • 23/06/15 17:25
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    In dvd per Nuova Alfabat, disponibile dal 16/07/2015

    http://www.kultvideo.com/DVD.aspx/24166-DVD-Danika-16-07-Danika?__lang=it-IT