LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/09/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 14/09/07 15:19 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Maturo architetto si innamora di una giovincella (già sentita, 'sta solfa), ma scopre che potrebbe essere sua figlia, e non per modo di dire. Lattuada aggiunge una bellissima e nudissima (yum yum) Kinski diciassettenne alla sua galleria di ninfette, ma lei è l'unico motivo di interesse di un film morbosetto ma fiacco e poco convinto come Mastroianni che lo interpreta. Alla Nastassja invece non par vero di prendersi una vacanza dal babbo. Ambientazione fiorentina.

Galbo 24/11/08 16:02 - 11696 commenti

I gusti di Galbo

Film piuttosto ambizioso del regista Lattuada che sulla base di una storia d'amore (oltre che di sesso e di presunto incesto) vorrebbe rappresentare diversi temi quali il disagio giovanile, il conflitto generazionale; purtroppo la sceneggiatura rimane piuttosto superficiale e si ha l'impressione di assistere sopratutto a delle divagazioni d'autore sull'erotismo. Il cast presenta un convincente Mastroianni e un'immatura Kinski.

Cotola 25/02/09 20:41 - 8046 commenti

I gusti di Cotola

Film di Lattuada non particolarmente memorabile che sviluppa una storia abbastanza risaputa e dai risvolti poco coinvolgenti a causa di una certa usualità. Buona la prova di Mastroianni mentre la Kinski, per quanto spettacolarmente bella, mostra una certa immaturità. Si può vedere ma il regista ha fatto molto meglio.

Daidae 27/01/12 20:05 - 2866 commenti

I gusti di Daidae

Non proprio un capolavoro, questo film che sa di già visto del buon Alberto Lattuada. Ma si avvicina alla sufficienza grazie al fascino della Kinski, non per niente considerata una delle più belle donne europee nonostante la giovane età. Da vedere per chi apprezza l'erotismo morbido e non troppo spinto.                                                                                                        

Tomastich 8/03/14 17:42 - 1225 commenti

I gusti di Tomastich

Intenso dramma erotico d'inclinazione "lolitesca" che indaga la sessualità di un uomo maturo che si innamora della presunta figlia. Tante nudità e qualche spunto di riflessione nell'epoca di raccordo tra la fine della contestazione, la disco-music e la porta degli anni '80. Sottovalutata anche l'ambientazione fiorentina (una rarità se non stiamo parlando di Nuti, Veronesi o Pieraccioni).

Giacomovie 1/06/15 16:35 - 1368 commenti

I gusti di Giacomovie

L’incontro casuale con un uomo maturo suscita in una giovane e bella ragazza una forte attrazione. Lattuada dirige con delicatezza espressiva l’evolversi di un amore reso ancora più particolare dalla possibilità che l’uomo sia il padre che la ragazza non ha mai conosciuto. Il sottile filo tra un possibile incesto e un amore alternativo poteva portare a ridicolizzare il film, ma si è riusciti a evitare la trappola facendo prevalere il sentimento e il dubbio. Bel contorno paesaggistico, belle musiche di Morricone e bellissima la Kinski.

Markus 6/08/15 10:50 - 3439 commenti

I gusti di Markus

Tremendo scivolone di Lattuada, che mette in scena un raro concentrato di ridicolaggini a carattere pruriginoso avvalendosi dell’eterno gigione Mastroianni e di una giovanissima Kinski mozzafiato, il tutto nel palcoscenico d’una Firenze “cartolinesca”. Brutto? Volendo guardare sì, ma è già culto personale da premiare: prevalgono frasi fatte e sentenze ("Gli uomini si sposano per stanchezza e le donne per curiosità, alla fine restano delusi entrambi"), situazioni a dir poco improbabili e cliché a go-go. Grazie Alberto!
MEMORABILE: Una delle molte sentenze di Mastroianni: "A voi giovani basta un panino, il juke-box e il motorino... non avete il culto della tavola, ecco!"

Homesick 11/12/16 09:09 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Dopo aver camminato nella prima parte lungo il solco drammatico e psicologico del tormento e dei sensi di colpa, Lattuada prosegue banalizzando il tutto in una muffita storia sessual-sentimentale tra l'uomo di mezza età e la ragazzina, non senza sgradevoli scampoli di Le farò da padre. Il regista ha dalla sua la cura formale e tecnica, Firenze e la pacatezza di Mastroianni, mentre l'acerba Kinski ripete la lezioncina a memoria come una diligente scolaretta: a lei si preferiscono facilmente la procacità e l'energia della Pieroni e quel suo presto indimenticabile sguardo lascivo e penetrante.
MEMORABILE: Mastroianni che non riesce a raccontare la barzelletta; l'elogio del vino; la disinvoltura della Pieroni, vestita e non.

Tersilli 11/07/20 13:51 - 61 commenti

I gusti di Tersilli

Piccola perla poco conosciuta diretta da Alberto Lattuada. Dallo spunto piuttosto semplice dell'innamoramento tra un uomo maturo e una giovane e disinibita ragazza, si insinua delicatamente il dubbio dell'incesto. Mastroianni regala, come sempre, un'ottima interpretazione. La Kinski è splendida e molto sensuale e sembra cucitale attorno, da Morricone, la meravigliosa colonna sonora, nella quale brilla un pezzo disco molto noto (soprattutto ai fan di Verdone): "Dance on". Gran film, da riscoprire.
MEMORABILE: La Kinski sul letto; "Dance on".

Noodles 2/09/20 16:39 - 1244 commenti

I gusti di Noodles

È un vero peccato che nella seconda parte il film perda colpi in maniera quasi imbarazzante, perché in tutta la prima parte e oltre Alberto Lattuada costruisce una storia che, pur già sentita, affascina sia per gli interpreti (un buon Mastroianni, da sogno la Kinski e Barbara De Rossi) sia per l'ambientazione e l'atmosfera tra il morboso e il desolante. Nella seconda parte invece il film diventa un inutile ricerca del pruriginoso, affondando solamente nel banale a ogni inquadratura. Fortunatamente il tutto non scende mai sotto la soglia della sufficienza. Comunque da vedere.

Alberto Lattuada HA DIRETTO ANCHE...

B. Legnani 26/06/21 14:27 - 4994 commenti

I gusti di B. Legnani

I problemi principali sono due. Per prima cosa la sceneggiatura, che alterna momenti interessanti ad altri che sono o troppo prevedibili, o troppo banali o troppo sforzati: non è un caso che la credibilità di un mostro sacro come Mastroianni sia altalenante. È infatti impeccabile in gesti e in espressioni nei momenti che funzionano, ma non è (=non può) essere convincente quando la storia sbanda. Il secondo problema è di ordine attoriale del cast lolitesco, perché la Kinski, la Pieroni e la De Rossi sono terribilmente impacciate nel cercare di fare le disinvolte. E il film affonda.
MEMORABILE: La Pieroni, pessima qui come attrice, ma di irresistibile sensualità naturale; Nel brutto, l'assurda e immotivata parentesi notarile.

Zampanò 3/08/21 20:58 - 354 commenti

I gusti di Zampanò

Professionista s'invaghisce di una studentessa e l'idea che possa essere la figlia (biologica) lo frena solo fino a un certo punto. Tema ripreso da "Homo Faber" e pepato da Lattuada, che sin da Dolci inganni (e sotto la paratia della commedia) ha condotto una ricerca costante dell'estetica della sessualità. Mastroianni pigro nella recitazione ma l'argento vivo di Natassja gli dà una mossa. Intriga fino al rebus incestuoso (cederà o no?), poi s'affloscia. Barbara De Rossi all'esordio. L'ottimo pezzo dance di Morricone gustato poco (ci penserà Verdone a riprenderlo in Un sacco bello).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Ellerre • 20/11/08 16:46
    Call center Davinotti - 1165 interventi
    ricordate la musichetta alla quale verdone tiene tanto al punto da inserirla nei suoi primi due lavori? in un sacco bello la mette nella scena in cui enzo accende l'autoradio tra una chiacchiera e l'altra con gli infermieri dell'ospedale, mentre in bianco, rosso e verdone è in sottofondo mentre pasquale amitrano fa la spesa all'autogrill. forse non tutti sanno che il brano si intitola "dance on" (musica di centofanti e testo di michael fraser) ed è contenuta nella colonna sonora così come sei di ennio morricone. inoltre la stessa musica è stata ripresa da centofanti per comporre la sigla del cartone animato supercar gattiger. ecco il testo di una intervista fatta ad alessandro centofanti in cui si parla di questa vicenda:



    "In quel periodo c'era Olimpio Petrossi, all'RCA, che si occupava del settore dedicato alle sigle. Mi affidava il compito di eseguire quelle canzoni e per me divennero quasi routine. Supercar Gattiger la realizzai con mia moglie Gloria Martino. Fu una rivisitazione di un pezzo che avevo scritto per Morricone. Ennio aveva bisogno di una
    canzone moderna per un film di Mastroianni che si intitolava: Così come sei. Creai così un certo tipo di sound (il pezzo si chiamava "Dance On"). Olimpio sentì il pezzo e mi propose di utilizzarlo, ripescandone la matrice originaria" (Agnoli-Nacci-Erelli-Secco).
    Ultima modifica: 21/11/08 00:58 da Zender
  • Musiche Ciavazzaro • 4/06/10 20:53
    Scrivano - 5624 interventi
    Ennio Morricone:
    http://www.youtube.com/watch?v=GNEB9z1Nvpk&feature=related
  • Discussione Buiomega71 • 16/03/12 00:46
    Pianificazione e progetti - 23178 interventi
    Finalmente, dopo anni di spasmodiche ricerche( visto che da noi in vhs cicciola, in dvd figuromes e in tv non passa più da secoli) sono riuscito a ribeccarlo in dvd.

    So che esiste il dvd spagnolo della Tribanda (ma costa un occhio), mi sono così gettato sul dvd della Kino Film (Americana? Inglese? Il venditore non ha saputo dirmelo) con il titolo anglofono di Stay as you are, regione 0 con audio italiano.

    Ah, uno dei film che mi rimase stampato a timbro nelle mie scorribande cinefile d'infanzia, perdutamente innamorato della Kinski (mai più così meravigliosa, manco nel Bacio della pantera), e poi Lattuada e il suo cinema delle "lolite" par più unico che raro.

    Finalmente...
    Ultima modifica: 16/03/12 00:46 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 22/03/12 20:01
    Pianificazione e progetti - 23178 interventi
    Arrivatomi oggi il dvd. La Kino Film è coreana, regione 0 e lingua italiana (con sub inglesi e coreani).

    Grande confezione Slipcase e video 16:9 widescreen.

    Peccato che la trama sulla cover è tutta scritta con ideogrammi coreani.

    http://www.missingvideo.com/cosi-come-sei--15042
    Ultima modifica: 19/05/13 14:42 da Buiomega71
  • Discussione Markus • 6/08/15 11:07
    Scrivano - 4812 interventi
    Buione, sul fronte home-video la pellicola latita ancora (se non a caro prezzo) e in TV pure. Fortunatamente si recupera tra i collezionisti e sul web.

    Che dire... erano anni che giravo attorno a "Così come sei", ma il titolo (non propriamente felice) mi ha impedito fino a ieri sera di avventurarmici, e mi dispiaccio perché posso dire a gran voce che è un film markussiano al 100%: c'è il finto giovanilistico, il borghese annoiato, situazioni irreali, la pruderie e quell'atmosfera settantiana difficile da spiegare. Non ho resistito e gli ho dato tre palle e mezzo.

    Grande film!!!
  • Discussione Buiomega71 • 6/08/15 11:11
    Pianificazione e progetti - 23178 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Buione, sul fronte home-video la pellicola latita ancora (se non a caro prezzo) e in TV pure. Fortunatamente si recupera tra i collezionisti e sul web.

    Che dire... erano anni che giravo attorno a "Così come sei", ma il titolo (non propriamente felice) mi ha impedito fino a ieri sera di avventurarmici, e mi dispiaccio perché posso dire a gran voce che è un film markussiano al 100%: c'è il finto giovanilistico, il borghese annoiato, situazioni irreali, la pruderie e quell'atmosfera settantiana difficile da spiegare. Non ho resistito e gli ho dato tre palle e mezzo.

    Grande film!!!


    Io ho il dvd coreano della Kino Film con traccia italiana. Un mio "personal cult"
    Ultima modifica: 6/08/15 11:11 da Buiomega71
  • Discussione Markus • 6/08/15 16:26
    Scrivano - 4812 interventi
    E' diventato (forse per motivi diversi dai tuoi) anche il mio. Spero esca in DVD (o blu-ray) in Italia.
  • Curiosità Buiomega71 • 5/01/16 09:51
    Pianificazione e progetti - 23178 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (domenica 9 dicembre 1984) di Così come sei: