Colpi di fulmine

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 2012
Genere: commedia (colore)
Regia: [2e] Neri Parenti
Note: 2 episodi separati: "Il prete" (De Sica), "Corpo de furmine" (Lillo e Greg).
Numero commenti presenti: 32
Papiro: elettronico
APPROFONDIMENTI: Intervista a Lucia Stara

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Due episodi separati e non più intrecciati, nessuna meta esotica, confezione meno scintillante, abolizione delle hit d'accompagnamento: il cinepanettone De Laurentiis cambia leggermente direzione mantenendo la rotta coi suoi due capitani: De Sica istrione a far da mattatore-icona e Neri Parenti in regia. Il primo apre con "IL PRETE", in cui recupera in qualche modo il glorioso personaggio di "Don Buro" trovandogli un posto da parroco occasionale sulle Alpi (Fiera di Primiero, giusto per non dimenticare la matrice montana del genere): Don Dino però è prete solo per convenienza, perché in realtà sarebbe un medico fuggito di città causa accertamenti della finanza (è proprietario...Leggi tutto di una clinica privata); si sostituisce a un prete conosciuto per via (Luis Molteni) che dopo un incidente stradale ha perso la memoria improvvisando il mestiere con esisti tragicomici. Un copione consunto cui il mattatore fatica a dare un senso, nonostante l'estrosità da navigato attore brillante ravvivi il tutto. Due o tre buoni momenti (la messa via Youtube, i tentativi di bloccare l'imminente matrimonio dell'amata Luisa Ranieri...) ma anche troppi fastidiosi deja vu nelle gag al confessionale o nelle mielose smanie della Ranieri, che vede il volto del suo prete un po' dappertutto. Ciononostante, e per quanto le risate siano sostituite nella gran parte dei casi da semplici sorrisi accennati, siamo nella media dei cinepanettoni meno beceri, cui manca comunque l'esplosività che contraddistingueva i migliori momenti della premiata ditta. Una sorpresa invece "CORPO DE FURMINE", con gli inediti Lillo e Greg - più televisivi e meno avvezzi ai blockbuster di casa nostra - in versione coatta; Lillo almeno, perché Greg è qui ambasciatore in Roma, poliglotta e raffinato. Il dramma è che s'innamora di una "pesciarola" del mercato (Anna Foglietta), rozza e clamorosamente distante dal mondo che lui frequenta. Per questo incaricherà il suo autista (Lillo) d'insegnarli il perfetto comportamento coatto, con esiti inevitabilmente comici. Il ruolo sembra ritagliato sui due simpatici attori, che possono dare sfogo a improvvisi sfoghi di volgarità romanesca alternati a repentini ritorni al bon-ton. Lillo, grazie alla naturalezza che esibisce nell'involgarirsi, trova momenti esilaranti di anti-educazione, Greg si dimostra allievo ideale nel seguirlo alla lettera (anche via microfono nascosto). E così, pur dovendo registrare un affievolirsi della spinta iniziale una volta raggiunta l'ultima parte e l'ennesimo ricorso allo sketch della casa prestata dall'amico con conseguenti imbrarazzi di colui che se ne finge il proprietario, si può dire che l'episodio si riveli più moderno e fresco di quello con De Sica, appiattito invece su una comicità che avrebbe bisogno di copioni più pimpanti (e gag più costruite) per continuare a funzionare. Nel complesso comunque la riverniciatura del cinepattone qualche effetto positivo lo sortisce, e il deludente episodio a Cortina è fortunatamente alle spalle.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/12 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/12/12
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dengus 20/12/12 16:11 - 349 commenti

I gusti di Dengus

Un cinepanettone che però tale non è; finalmente Parenti grazie ad un De Sica in formissima riesce a far ridere senza volgarità! La verve di Christian, unita alla bravura del mimo Barbato e della ruspante Arisa, rende gradevolissimo il primo episodio; nel secondo, Lillo & Greg regalano momenti di buona comicità (bravissimo Greg nella doppia veste) grazie anche alla simpatica Foglietta, e insieme omaggiano la genuinità "de borgata". Finali surreali, ma in alcuni momenti sembra di vedere un po' di quella buona commedia di un tempo; avanti così!

Rambo90 13/12/12 21:46 - 6441 commenti

I gusti di Rambo90

L'ultimo cinepanettone (o almeno dell'era Parenti) è una commedia in due episodi ben distinti, come si faceva negli anni 80, frizzante e allegra, senza troppa trivialità e con un Parenti che ritrova la verve registica che aveva dimostrato in alcuni suoi film del passato. Simpatico il primo episodio, con De Sica (sempre bravo) finto prete attorniato da validi comprimari e caratteristi di lusso; il secondo gli è però superiore, con due ottimi Lillo e Greg, una brava Foglietta e tante battute e situazioni divertenti. Ideale per divertirsi.
MEMORABILE: Greg alla sala da ballo.

Markus 15/12/12 12:12 - 3331 commenti

I gusti di Markus

Dopo aver raschiato il barile del cinepanettone vacanziero a Cortina, ecco questa nuova generazione di film natalizi targata De Laurentiis; si comincia con un film composto da due episodi (alla vecchia maniera). Si fondono sentimentalismo, valide caratterizzazioni, dialoghi dilettevoli e gag davvero efficaci. Se nel primo episodio con De Sica (Il prete) siamo sui livelli canonici del genere, è nel secondo con Lillo e Greg (Corpo de furmine) che si ride, e parecchio. Neri Parenti questa volta mi ha convinto!

Fabiorossi 16/12/12 13:21 - 67 commenti

I gusti di Fabiorossi

Neri Parenti ha raddrizzato il tiro rispetto al solito cinepanettone natalizio; due episodi completamente slegati compongono l'opera che senza infamia e senza lode riesce a strappare qualche sana risata allo spettatore. Nel primo il "solito" Christian De Sica fa il verso al padre di I due marescialli mantenendo comunque a un livello accettabile il ritmo dell'episodio; nel secondo due inediti Lillo e Greg alzano il tiro alla comicità di tutto il film calando, forse, un po' nel finale. Nell'insieme buono.

Motorship 16/12/12 18:08 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Dopo tante mete esotiche, Neri Parenti, ormai re dei cinepanettoni, cambia tutto. E fa bene, infatti ne esce una discreta commedia strutturata su 2 episodi, che mixa in maniera equilibrata sentimentalismo con satira di costume. Il primo episodio non è male, anche se De Sica, seppur bravo e divertente, è lasciato un po' solo a causa del cast di supporto scarno (qualitativamente), mentre quello con Lillo e Greg risulta il migliore, davvero esilarante e con momenti sublimi sotto l'aspetto comico e la Foglietta è un'ottima partner. Non male!

Redeyes 27/12/12 09:34 - 2164 commenti

I gusti di Redeyes

Che il cinepanettone non prometta niente di buono non è una novità, eppur qualcosa si muove! La pellicola è discretamente divertente, con alcuni passaggi molto spassosi, altri decisamente telefonati ma tant'è. De Sica va decisamente bene, salvo qualche passaggio a vuoto, che può comunque starci. Il duo, già apprezzabilissimo su RadioDue, mi intimoriva un po' invece devo dire che non dispiace affatto. Quest'anno meno gnoccolone e zinne, per dirla alla romana, meno carognate e più amore, meno hit e più canzoncine, ma va benissimo così.

Zuni 29/12/12 00:06 - 68 commenti

I gusti di Zuni

Perchè colpi di fulmine non è un "cinepanettone"? Sarà la confezione un minimo più costruita, il product placement meno invadente o i toni definitivamente più leggeri e sempre meno demenziali. Ma basta? Mica ne sono tanto sicuro: il primo episodio è il plagio del film francese Il missionario (alcune gag identiche) e trova il solito bravo De Sica con il pilota automatico, il secondo regala qualche sorriso in più ma è il plot più vecchio del cinema e anche Lillo & Greg sembrano "castrati". Meglio delle ultime vacanze, ma staziona in una terra di nessuno.

Mutaforme 26/12/12 00:01 - 392 commenti

I gusti di Mutaforme

Finalmente un film diverso dagli "instant movie" natalizi che ci venivano propinati negli ultimi anni. La commedia è divisa in due episodi: il primo (**) non brilla affatto per originalità, ma si regge su qualche sporadica gag di De Sica e su una buona prova di Arisa. Il secondo (***) è il vero piatto forte del film, con Lillo e Greg che confezionano una storia divertente ed efficace quanto basta per rendere appagante la visione complessiva. Da apprezzare l'assenza di inutili storie secondarie.

Il gipeto 26/12/12 22:15 - 14 commenti

I gusti di Il gipeto

Davvero pessimo. In tutta la durata del film non credo di ricordare una risata che fosse una, nella sala deserta del cinema. La prima parte, con De Sica protagonista, si poggia su una delle più raffazzonate sceneggiature che io abbia mai visto: insensata la fuga del protagonista, assurde alcune scene successive. De Sica stavolta non riesca a "rivitalizzare il cadavere", ossia a rendere godibile col suo estro un episodio piattissimo. Sicuramente meglio la seconda parte con Lillo e Greg, ma niente di che.

Graf 31/12/12 00:18 - 700 commenti

I gusti di Graf

Una farsa all’italiana in due episodi separati dalla resa comica assai disuguale. Il primo, con De Sica, è solo uno scherzo di dubbio gusto e assai modesto fatto naufragare da una regia incredibilmente grezza e da comprimari degni di miglior causa. Qualche rara risata a bocca chiusa. Il secondo episodio, con Lillo e Greg, è una pochade demenziale dal ritmo sostenuto, ricca di trovate, di contrattempi e di equivoci e dalla fattura elegante. Qui si ride di gusto e molto spesso. Film discreto ma nulla di più. Lillo e Greg battono nettamente De Sica.
MEMORABILE: Suggestiva l'ambientazione del primo episodio tra le montagne del Trentino; Anna Foglietta ci offre una splendida interpretazione come "coatta romana".

Lòpe 27/12/12 14:39 - 14 commenti

I gusti di Lòpe

Finalmente un film che forse non ha nulla del classico e insopportabile cinepanettone nostrano. Un De Sica forse non in primo piano come sempre che riesce, malgrado sketch e battute oramai da tradizione, a far sorridere e creare momenti abbastanza divertenti, allontanadosi dal trash solito di belle donne di facili costumi e ricchezze stratosferiche. Notevoli Lillo e Greg, abili trasformisti che riescono ad interpretare personaggi da un'estremo all'altro.

Cloack 77 28/12/12 23:30 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Il primo episodio con De Sica che si traveste da prete per sfuggire a un'ingiusta persecuzione della finanza è pessimo e si conclude improvvisamente con una bella cantata: sprecati Arisa e il suo dialetto lucano e il mimo di Zelig, figurine inutili, inconsistenti, al solito comparse di accompagnamento a coronare un anno (per loro) florido di successi. Il secondo episodio è anche più allarmante: Lillo & Greg sono portatori sani di una comicità diversa, altra... vederli ridotti alla solita pantomima culturale fa quasi tenerezza.

Deepred89 2/01/13 23:29 - 3312 commenti

I gusti di Deepred89

Siamo ai livelli (più che discreti, almeno per chi li ha visti davvero) dei migliori cinepanettoni dell'ultima fase, anche se stavolta l'azione si articola in due episodi distinti. Il primo vive sulla verve di De Sica, sulle belle ambientazioni e su una trama piuttosto movimentata; per il resto molte gag, non tutte riuscite, ma con una sequenza da antologia (si legga sotto). Il secondo parte da una base più solida, cade in alcune forzature ma presenta un Claudio Gregori (Greg) di sorprendente versatilità. Confezione di buon livello. Non male.
MEMORABILE: La prima messa di De Sica.

Didda23 1/04/13 20:04 - 2298 commenti

I gusti di Didda23

Primo episodio abbastanza sciatto con punte alquanto divertenti (il personaggio di Molteni) e poco altro nonostante l'impegno di De Sica e la simpatia di Arisa. Invece a rendere davvero interessante quest'ultima fatica di Parenti è il secondo episodio, che vede Lillo e Greg dipingere due personaggi ben amalgamati fra loro; il risultato non può che essere piacevole. Molto bene la Foglietta, perfetta nel ruolo della coatta. Piccola curiosità: la voce del Papa è imitata dal grandissimo Massimo Lopez.

Galbo 17/04/13 15:51 - 11453 commenti

I gusti di Galbo

A sorpresa, il "cinepanettone" uscito più in sordina è uno di quelli migliori. Questo è vero per l'episodio con Lillo & Greg, laddove quello con De Sica é la solita storiella dello scambio di identità, che sfrutta gag scipite e una storiella d'amore banalissima. L'episodio Corpo de furmine rivela invece il talento comico di due attori ingiustamente poco utilizzati dal cinema. Su un copione non particolarmente brillante, Lillo & Greg riescono a trovare la giusta cifra interpretativa e il regista un ritmo finalmente adeguato. Godibile.

Gabrius79 23/07/13 18:45 - 1207 commenti

I gusti di Gabrius79

Cinepanettone 2012 in stile diverso dal solito dove si cambia registro e il risultato è piuttosto soddisfacente (anche al botteghino). L'episodio con De Sica, Arisa, Barbato e la Ranieri è piuttosto banale ma strappa comunque diverse risate, mentre si riesce a gustare dall'inizio alla fine l'episodio con Lillo, Greg e la Foglietta, complice anche una buona sceneggiatura.
MEMORABILE: La messa da youtube.

Manfrin 23/09/13 17:39 - 329 commenti

I gusti di Manfrin

Simpatica commedia in due episodi che, pur non raggiungendo alte vette di comicità, brilla sia per la bravura degli interpreti (primo episodio) che per la loro simpatia e freschezza (secondo episodio). Regia adeguata di Neri Parenti che, se qualcosa probabilmente ha fatto di meglio, sicuramente ha anche fatto di peggio.

Piero68 27/08/13 09:34 - 2783 commenti

I gusti di Piero68

Si torna al cinema anni 80. Non più una serie di storie intrecciate come ci hanno abituato le ultime commedie, ma due episodi distinti e separati. Peccato che il primo è pressoché inguardabile. DeSica a parte, che più invecchia e più somiglia al padre, il resto è zero assoluto. Dalla sceneggiatura inesistente a un cast scarsissimo pieno di attori improbabili e inguardabili (Arisa, Vauro, il mimo) e con le gag praticamente a zero. Molto meglio Lillo e Greg sia per l'originalità del plot sia per la qualità delle gag e del cast. ** come media.

Nancy 27/08/13 00:59 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Simpatica quanto dimenticabilissima commedia a episodi di Neri Parenti, che lascia il filmone natalizio dopo anni e si mette a dirigere un film dai gusti un po' retrò. Anche la sceneggiatura non è così sboccata e grossolana come in molti film del regista; si ricerca una comicità un po' meno "facile" e questo è da apprezzare. Ma alle lunghe annoia, il solito De Sica non è molto in forma e non strappa più di qualche risata; meglio il secondo episodio, anche se non brilla certo per l'originalità della trama. Si fa guardare, ma niente di più.

Nando 1/09/13 01:04 - 3496 commenti

I gusti di Nando

Due episodi sull'amore improvviso. Nel primo si assiste a un becero teatrino, nonostante una simpatica Arisa, condotto da uno scontato De Sica che non riesce nell'impossibile. Meglio il secondo episodio con Lillo e Greg e una solare Foglietta, sicuramente più ridanciano.

Pinhead80 10/09/13 19:06 - 4005 commenti

I gusti di Pinhead80

La voglia di apportare qualche cambiamento alla classica sceneggiatura di fine anno c'è (forse grazie ai cali di incasso) e il risultato in parte si vede. Alcuni volti danno la freschezza necessaria e anche aver suddiviso la narrazione in due storie ha giovato all'operazione. La strada per garantire un prodotto decente al posto del solito cinepanettone è stata intrapresa. Speriamo bene...

Luchi78 18/09/13 14:40 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

No male, non tanto per la qualità del prodotto di per sé ma almeno per il netto miglioramento rispetto al classico cinepanettone giunto finalmente al capolinea. De Sica nel suo episodio non viene sfruttato al massimo delle sue qualità, offuscate da una scrittura a dir poco fanciullesca. Molto meglio Lillo e Greg, che oltre a una confermata versatilità, riescono a far ridere di gusto. Speriamo solo che l'abitudine di infilare nei film Arisa per farla cantare alla prima occasione svanisca presto...

Schramm 8/10/13 12:29 - 2451 commenti

I gusti di Schramm

Il cinema, come la vita, dà sempre modo e chance di ravvedersi dei propri preconcetti: e all'insegna del "chi l'avrebbe mai detto" accade così che un Neri Parenti, accuratamente scansato dal 1993, si riveli sorprendentemente effervescente e dilettevole: merito di una forza-lavoro di sceneggiatura che non si accontenta di dare alle masse il minimo dispensabile di becerume e una tantum riluce d'originalità e freschezza, e di una regia attentissima ai tempi comici, che oltre a ridare smalto a un rinvigoritissimo DeSica, tira fuori tutto il meglio da Lillo & Greg in stato di grazia. Avanti così.***

Mco 17/11/13 18:33 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Formula a due episodi per questo tentativo di portare sullo schermo un nuovo tipo di comicità, meno votata alle volgarità e più incline ai cliché tipici della commedia italiana. Ma De Sica si rivela scelta sbagliata, come dimostrano le deboli risultanze del suo frammento, noioso e risaputo. Meglio l'accoppiata Lillo & Greg in una semplice storia d'amore tra universi differenti. Qui almeno si ride, soprassedendo alla povertà di un plot imbarazzante. Esperimento nel suo complesso sufficiente, non di certo travolgente.
MEMORABILE: La parlata "suggerita" a distanza...

Mark70 3/02/14 20:10 - 118 commenti

I gusti di Mark70

Salutato da molti come la rinascita del cinepanettone, in realtà non offre niente di nuovo od originale: trame consunte e datate, battute che non fanno ridere, sceneggiatura e regia sciatte. Dispiace che un attore come De Sica non riesca a uscire dalle solite macchiette, sprecati Lillo e Greg protagonisti di un canovaccio da commedia dell'arte. Insomma, la solita minestra riscaldata.

Viccrowley 9/09/14 23:39 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Quando meno te lo aspetti, nel marasma delle commediacce da due soldi prodotte in Italia un giorno sì e l'altro pure, Neri Parenti ritrova un po' dell'antica verve e mette in scena due episodi magari esili in quanto a messa in scena, ma riusciti e piacevoli per quanto riguarda narrazione e tempi comici. De Sica è ottimo come mattatore nel primo segmento e da solo ne regge l'intera impalcatura affiancato dalla bella Ranieri, nel secondo l'affiatamento di Lillo e Greg è al servizio di una storia assai divertente.
MEMORABILE: De Sica falso prete in confessionale.

Vitgar 18/12/14 11:26 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Gradevole commedia in due episodi dal tipico sapore italico. Il primo episodio con De Sica è inferiore al secondo con Lillo e Greg, che denota una trama più originale. In ogni caso si lascia vedere e diverte anche, in alcune situazioni. Simpatica Arisa in veste di attrice. Colonna sonora gradevole composta dallo stesso Greg (Claudio Gregori).

Dusso 26/12/14 09:48 - 1540 commenti

I gusti di Dusso

Viene abbandonato l'ultimo cinepanettone vacanziero (per me uno dei migliori) per questa commedia a episodi, nel Natale successivo, che di natalizio non ha nulla. Nel primo episodio (inizialmente non proprio convincente), con De Sica, il film diventa poi abbastanza divertente, anche se ricicla molte cose già viste. Sullo stesso livello anche il secondo episodio con Lillo e Greg (grazie anche al buon aiuto fornito dai caratteristi), dove un paio di scene sono esilaranti (su tutte Greg che dà il "cinque" all'amico della Foglietta).

Parsifal68 22/11/16 09:44 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Per il cinepanettone 2012 si torna a un vecchio cliché molto di moda negli anni '80, il film costituito da due episodi. Nel primo De Sica è un finto prete in fuga per un'accusa di corruzione, nel secondo Greg è un ambasciatore della Santa Sede che si innamora di una bella popolana. La comicità è un po' forzata, specialmente nel primo episodio; più fluido e scanzonato il secondo, con Lillo e Greg bravi e affiatati. Ottimi i comprimari. Non un film memorabile, ma Neri Parenti ha fatto di molto peggio.

Alex1988 16/06/18 18:40 - 667 commenti

I gusti di Alex1988

Finalmente, il "cinepanettone" 2012 rinuncia alla comicità caciarona e ai vari doppi sensi che avevano contraddistinto il genere fino a qualche anno prima. Siamo di fronte a una commedia lieve distinta in due episodi che, seppur non brillino per originalità, riescono nel semplice scopo di intrattenere lo spettatore medio per circa un'ora e mezza. Anche se, sinceramente parlando, Arisa potevano evitare di includerla nel cast.
MEMORABILE: La lezione di "coatteria" al cardinale.

Came95 12/01/20 09:36 - 2 commenti

I gusti di Came95

Film insolito per Neri Parenti, che abbandona per una volta la formula “cinepanettonesca” e si sposta nel filone della commedia garbata a episodi. Buona la prova del cast, con De Sica in forma e meno sguaiato del solito (a parte un paio di battute forse evitabili) ma soprattutto Lillo e Greg sfruttati molto bene e veri mattatori del secondo episodio (il più riuscito). Non male gli attori di contorno (su cui spicca una brava Anna Foglietta) e tutto sommato ben strutturate le due storie. Divertente.
MEMORABILE: I cardinali che fanno la “ginnastica” imparata dall’ambasciatore (Greg).

Ultimo 12/04/20 18:34 - 1385 commenti

I gusti di Ultimo

Bella sorpresa nella pochezza dei cine-panettoni moderni. Il film è costruito su due episodi totalmente distinti, entrambi divertenti e aventi come elemento comune il "colpo di fulmine" amoroso. De Sica/ Prete è divertentissimo e le gag si susseguono, così come nell'episodio di Lillo e Greg. Le vicende sono piuttosto forzate, ma le risate sono garantite e questo basta a promuovere la pellicola.
MEMORABILE: De Sica dice messa con i suggerimenti via telefono; La serenata finale alla Foglietta.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Dengus • 28/12/12 01:53
    Custode notturno - 178 interventi
    Benissimo, almeno Christian dimostrerà le sue doti versatili sdoganandosi da attore monotematico.Riguardo a Boldi, dell'ex coppia cinematografica il vero comico, proporrei al buon Cipollino di tornare con l'ex socio Teocoli, con cui costituiva una validissima coppia, anche in tempi recentissimi!
    Vederli tornare assieme???No per favore...già nel 1999 erano solo più una coppia "da contratto" senza affiatamento alcuno.
    Per quanto riguarda Christian ho un sogno però...rivederlo lavorare con suo cognato Carlo, con cui son sicuro ci sarebbe un ottimo sodalizio; certo, il divorzio da Filmauro non aiuta, ma essendo Carlo regista...avrebbe carta bianca!
    Si si...li rivoglio assieme!
  • Discussione Galbo • 28/12/12 05:55
    Gran Burattinaio - 3777 interventi
    Dengus ebbe a dire:
    Benissimo, almeno Christian dimostrerà le sue doti versatili sdoganandosi da attore monotematico.Riguardo a Boldi, dell'ex coppia cinematografica il vero comico, proporrei al buon Cipollino di tornare con l'ex socio Teocoli, con cui costituiva una validissima coppia, anche in tempi recentissimi!
    Vederli tornare assieme???No per favore...già nel 1999 erano solo più una coppia "da contratto" senza affiatamento alcuno.
    Per quanto riguarda Christian ho un sogno però...rivederlo lavorare con suo cognato Carlo, con cui son sicuro ci sarebbe un ottimo sodalizio; certo, il divorzio da Filmauro non aiuta, ma essendo Carlo regista...avrebbe carta bianca!
    Si si...li rivoglio assieme!



    concordo, il duo De Sica/Verdone avrebbe molte frecce al suo arco. Una riunione con Boldi mi sa di minestra riscaldata.
  • Discussione Zender • 28/12/12 08:34
    Consigliere - 43739 interventi
    Mi sa anche a me. Non so a chi davvero potrebbe interessare una reunion Boldi/De Sica (che poi negli ultimi film s'incontravano per un paio di scenette insieme ma di fatto componevano episodi separati), molto meglio un'eventuale coppia con Verdone. Chissà...
  • Discussione Galbo • 28/12/12 08:58
    Gran Burattinaio - 3777 interventi
    Come attore alcune delle prove più interessanti di De Sica sono proprio i film di Verdone, vedi l''ottimo Compagni di scuola
  • Discussione Markus • 28/12/12 17:48
    Scrivano - 4801 interventi
    Non sarebbe male un "Compagni di scuola" vent'anni dopo, ma a costo di esser fatto davvero bene per evitare il patetismo senile. L'accoppiata De Sica/Verdone non sarebbe male, ma se per decenni non è più stata creata un motivo deve esserci...
  • Discussione Ruber • 28/12/12 19:37
    Compilatore d’emergenza - 9009 interventi
    Verdone ha sempre espresso il desiderio di poter lavorare con suo cognato, nel tempo i due hanno seguito strade opposte entrambi nella commedia ma De Sica impegnato nei cinepanettoni in cui Verdone non si è mai voluto inserire (e ben ha fatto Carlo!) e Verdone in film suoi e nei vari "Manuale d'amore" spero che i due èprima o poi possoiano trovare una sceneggiatura che gli possa accumunare magari con una regia a quattro mani.
  • Discussione Didda23 • 28/12/12 22:33
    Comunicazione esterna - 5732 interventi
    Si sa che i due (De Sica e Verdone) non hanno lavorato insieme in questi ultimi anni solo per motivi prettamente commerciali.
    A De Laurentiis non conveniva convergere le sue due punte di diamante in un solo film. De Sica faceva il suo incasso e Verdone faceva il suo (insieme non avrebbero fatto lo stesso risultato rispetto ad essere divisi)
    Un giorno se pure Verdone si allontana dalla Filmauro un progetto potrà venire alla luce, anche perchè i due avrebbero il desiderio di recitare assieme.
  • Homevideo Mco • 27/03/13 22:53
    Scrivano - 9687 interventi
    In DVD e Blu-Ray per Filmauro dal 3 Aprile 2013.
  • Curiosità Mauro • 8/05/13 12:08
    Disoccupato - 9606 interventi
    IL TRUCCO C'E' E SI VEDE
    Ecco svelato come è stata girata una divertente scena dell'episodio di Lillo e Greg. Camminando lungo un corridoio di casa sua Lillo mette il piede su uno skatebord e slitta...



    Nella scena immediatamente successiva, quella dell'impatto di Lillo sul pavimento, c'è qualche piccola differenza, che svela il trucco. La sedia sulla destra nel primo fotogramma è sparita perchè altrimenti avrebbe tradito l'inserimento di un materassino sotto il tappeto. Peccato che la presenza di quest'ultimo sia evidentissima: il tappetto "galleggia" a qualche centimetro da terra e lo si noterà anche "molleggiare" nel momento dell'impatto di Lillo.

  • Curiosità Mauro • 24/12/16 21:09
    Disoccupato - 9606 interventi
    In un'intervista rilasciata in occasione dell'uscita di "Natale col boss" Lillo ha rivelato che il secondo episodio di "Colpi di fulmine" era stato inizialmente pensato per Bisio e Siani e successivamente era stato proposto a Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Solo in terza battuta sono poi stati scelti Lillo e Greg.