Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TERROR VISION: VISIONI DEL TERRORE

All'interno del forum, per questo film:
Terror vision: visioni del terrore
Titolo originale:Terror vision
Dati:Anno: 1986Genere: fantastico (colore)
Regia:Ted Nicolaou
Cast:Diane Franklin, Gerrit Graham, Mary Woronov, Chad Allen, Jon Gries, Bert Remsen, Alejandro Rey, Randi Brooks, Jennifer Richards, Sonny Carl Davis, Ian Patrick Williams, William Paulson, John Leamer
Note:Aka "Terrorvision".
Visite:871
Il film ricorda:Society - the horror (a Buiomega71)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Ci si è messa l’intera famiglia Band a lavorare a TERROR VISION nel tentativo di rilanciare la claudicante Empire Pictures: il padre Albert alla produzione, Richard alle musiche e Charles come produttore esecutivo affidano la regia a Ted Nicolaou, che ne fa uscire un film semidemenziale ma con qualche qualità. Innanzitutto la fotografia dalle tonalità sature e i colori intensi fa sembrare il film quasi un comic alla Dick Tracy; poi gli effetti speciali, benché grossolani, offrono almeno tre scene splatter di sicuro divertimento! La storia è minimale: un mostro plutoniano arriva dallo spazio nella casa dei Potterman attraverso un’antenna parabolica. Uscito dal televisore, farà una strage divorandosi gran parte degli inquilini. A metà strada tra le produzioni della Troma e gli horror umoristici stile LA CASA DI HELEN, il film ha dalla sua, perlomeno nella prima parte, una sceneggiatura accattivante (sempre ai limiti della ricercata idiozia, comunque) e una galleria di personaggi meno politically correct del solito: ci sono il nonno guerrafondaio, i genitori piacenti che cercano tramite rivista uno “scambio di coppie”, la figlia punk... Insomma, ci si può anche divertire: il mostro (una sorta di Jabba The Hutt più viscido e repellente) è piuttosto ben fatto e perfora le sue vittime con tenaglie acuminate, il nonno verrà compresso e succhiato emettendo liquidi verdastri, la conduttrice televisiva sfoggia un petto degno dei film di Russ Meyer... Peccato che a lungo andare affiori inevitabilmente la noia e la vicenda non offra più alcuno spunto d'interesse. La fase della tentata educazione del mostro è troppo lunga e inconcludente e il finale arriva decisamente troppo tardi.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 18/4/14 0:27 - 3081 commenti

Folle commedia fanta-orririfica con atmosfere in bilico tra Troma e Love Me Licia girata in un'unica, coloratissima location e interpretata da attori costantemente esaltati e sopra le righe. Citazioni a go-go, cromatismi da fabbrica di marshmallow, pettinature e abiti godibilmente allucinanti, centinaia di spunti umoristici di cui qualcuno va pure a segno, una notevole opening-track, effettacci gustosi e abbondanti e la capacità non prendersi mai sul serio. A rischio stucchevolezza, ma più consapevole e anticipatore del previsto. Sufficiente.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 1/5/19 3:06 - 4261 commenti

Commedia sci-fi/horror che si fa apprezzare più per l'estetica e per le caratterizzazioni dei personaggi che per la storia in sè; gli interni coloratissimi, il look della famiglia protagonista, le varie bizzarrie, liquami verdastri, alieni caricaturali, riferimenti continui alla cultura pop del periodo e un'ambientazione surreale che fanno sorridere e rendono la visione perlomeno interessante e peculiare. Sotto la stordente patina cartoonesca c'è però ben poco e il film finisce per assomigliare più che altro a un lungo sketch parodistico.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 25/10/18 22:00 - 2559 commenti

Passabile e divertente, con un titolo ingannevole che fa pensare a un film dell'orrore; in realtà è un fantastico demenziale all'americana. All'inizio è un po' noioso, poi prende subito ritmo. Discreti gli effetti speciali; il cast se la cava bene, bello lo score musicale con la canzoncina "Terrorvision" che apre e chiude il film. Sicuramente un'occhiata la merita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'alieno verde spiega che il mostro sul suo pianeta è un animale domestico.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Rufus68 5/5/18 21:14 - 2450 commenti

Occorre lasciarsi andare e rinunciare a parte della propria dignità di critico per apprezzare tale sciocchezza comedy-horror. Mostraccioni di gomma, personaggi strampalati (leggi: scemotti assai), dialoghi un po' così... Nonostante il disastro non mancano momenti quasi divertenti (la famiglia a letto equivocata come orgia). La palese e costante mancanza di ritegno da parte del regista (che sembra godere a distillare il peggio) è il punto di forza della simpatica bruttura.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 22/12/11 16:23 - 1940 commenti

In fin dei conti è un'innocua sciocchezzuola, però il film del rumeno Nicolaou è uno dei prodotti più divertenti della mitica Empire. Si respira un'aria idiota e da film demenziale, ma supportata dagli incredibili mostroni creati da John Carl Buechler, da citazioni che vanno da Poltergeist a Videodrome alla coppia di genitori sessualmente attiva di Graham/Woronov, con qualche colpo basso ben assestato. Curioso come anticipi certi temi di Society, soprattutto nella famiglia "disfunzionale". 80 minuti di assoluto delirio. A suo modo un piccolo cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzoncina/tormentone "Terror vision"; Il mostrone fagogitatutto; Il finale aperto; "L'addomesticazione" del mostrone.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 29/6/16 8:27 - 1916 commenti

Se non si è abituati a questo genere di pellicole si rischia subito di rimanere sconvolti dalla demenzialità dilagante da ogni parte. Un polpettone kitsch tra fantastico e comicità di bassa lega ambientato in interni dai colori sgargianti e vividi in cui un occhio attento può, forse, trovare qualche citazione dotta che, però, sposta di poco l’ago della bilancia. Il problema è che, a prescindere da tutto, ben presto ci si annoia perché il film risulta piatto e un po’ monotono. Per pochi secondi appaiono gli W.A.S.P. nel videoclip di "Tormentor".
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Rigoletto 18/4/15 10:31 - 1376 commenti

Indigesto fin da subito per chi cerca un horror decente ha però il merito di guardare già nel 1986 all'evoluzione del genere (un'evoluzione che personalmente non ho particolarmente apprezzato e che fa un po' cadere le braccia). Il cast ha qualche volto interessante ma, paradossalmente, è ancora più disperante vedere buoni nomi in un lavoro simile. Decisamente pollice verso.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Anthonyvm 17/10/18 15:47 - 764 commenti

Una delle più bizzarre produzioni di casa Band. Una sgangherata commedia horror fantascientifica che, oltre alla storia stramba, si diverte a mettere in scena protagonisti demenziali e parodistici (la ragazza conciata come Cyndi Lauper) in location surreali dove il camp abbonda e straborda. C'è anche un alieno carnivoro e ventriloquo a complicare ulteriormente le cose. Nella sua breve durata non fa mancare le risate e l'innocuo divertimento, anche grazie al cast piuttosto ricco di volti noti. Da vedere col cervello spento, vale una riscoperta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La title-track; Le acconciature dei protagonisti; L'arredamento di casa Putterman; La finta orgia organizzata dal mostro; La svolta family-friendly.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Gabigol 11/3/17 14:00 - 330 commenti

Gradevolissimo pastrocchio colorato, pirotecnico e ricco di rumori strani. Il film diretto da Nicolau, forte di abbondante autoironia e costruito con una certa anarchia giocosa, viaggia sui binari del divertimento e la scarsezza di mezzi tecnici. La visione, inaspettatamente, risulta simpatica e scorrevole, pur rimanendo abbastanza sottotono a livello di guizzi narrativi. Colpisce - in positivo - la critica verso l'influenza dei media nei confronti del nucleo familiare, non così robusto e solido di fronte alle tentazioni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mostro aspirapolvere; L'esordio in campo di Medusa; L'apparizione dell'astronauta con tanto di tuta spaziale.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)