LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/03/18 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 23/03/18 08:14 - 1122 commenti

I gusti di Digital

Ormai prossimo alla pensione, al capitano Joe viene affidato l’ingrato compito di condurre fino al Montana un temibile capo Cheyenne. Il cammino sarà irto di insidie... Western che sceglie la strada dell’introspezione psicologica piuttosto che l’azione frenetica, il che induce a ritmi pacati, riuscendo comunque a non annoiare mai e anzi ad appassionare, con improvvise vampate di feroce violenza e una fotografia di maestosa bellezza. Il cast si prodiga, con un Bale da Oscar e una Pike che dimostra per l’ennesima volta il suo enorme talento.

Galbo 1/04/18 07:36 - 11451 commenti

I gusti di Galbo

Fa parte dei western più pensosi e cupi questo di Scott Cooper, che come è accaduto per Jeff Bridges in Crazy Heart valorizza al massimo il suo protagonista, un Christian Bale di rara efficacia. Con i ritmi di un racconto lento, dalla tensione crescente e con i momenti più efferati collocati all’inizio e poco prima del finale. Il contesto paesaggistico in cui si dipana la storia è di bellezza aspra ed è splendidamente fotografato. Convincente anche la scelta dei coprotagonisti, i bravi Wes Studi e Rosamund Pike e dei caratteristi. Ottimo.

Capannelle 17/07/18 23:08 - 3743 commenti

I gusti di Capannelle

Western atipico, pensoso, dove fanfare e cavallerie non prendono il sopravvento. Scott coniuga epica e violenza soffermandosi sui personaggi e su un mondo combattuto, senza nemmeno contorcere la trama e affidandosi alla stupenda fotografia di Takayanagi. Non tutto appare genuino nel suo messaggio e non mancano pause nelle oltre due ore del girato, ma gli attori funzionano e ci si può godere un film che esibisce una certa personalità pur non azzeccando tutte le scelte. Quasi buono.

Piero68 2/10/18 10:48 - 2781 commenti

I gusti di Piero68

Non convince molto questo Hostiles. Dopo un inizio crudo e violento scivola su binari troppo introspettivi ma poco efficaci, perché l'ambiguità la fa da padrona e perché alcuni personaggi sono troppo posticci per risultare credibili. La ricerca del realismo spasmodico introdotta da Iñárritu nel genere qui prende una piega poco credibile visto che il comparto tecnico (su tutti sonoro e montaggio) non brilla di certo. Anche la (pseudo) morale di fondo si sposa male con tutto il contesto narrativo. Brava la Pike, meno Bale.

Nando 12/04/19 17:03 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Un ostile capitano che deve scortare un capo indiano oramai malato in un periglioso viaggio tra lussureggianti pianure e insidie mortali. Una valida narrazione che si avvale di un ottimo Bale ben coadiuvato dal resto del cast. Dopo un inizio efferato, la pellicola vira sul riflessivo nonostante altri momenti drammatici e violenti e conduce a un finale poeticamente perfetto.

Daniela 13/11/19 00:05 - 9641 commenti

I gusti di Daniela

Un piccolo drappello di soldati deve scortare un capo cheyenne malato verso il Montana perché possa morire nella sua terra dopo molti anni passati in prigionia. Il viaggio sarà pieno di pericoli... forse troppi, dato che questo western di stampo classicamente revisionista soffre di una certa costipazione di eventi che sembrano inanellarsi l'uno all'altro più per fini didascalici che per reali ragioni narrative. A parte questo, la maestosità dei paesaggi, alcune sequenze d'impatto e le buone prove del cast anche se in parte sottoutilizzato (Mullan, Plemons) giustificano ampiamente la visione.

Hackett 20/03/20 07:44 - 1743 commenti

I gusti di Hackett

Western crepuscolare duro e freddo girato con fermezza dal bravo Cooper che segue praticamente sempre lo spento e cupo sguardo di un Christian Bale al solito in parte. La violenza a 360 gradi sulla quale si è fondata la creazione degli Stati Uniti viene rappresentata mostrando la ferocia e le colpe di tutti, passate e presenti senza giudizi buonisti ma con un senso di colpa profondo che pervade i personaggi. Fotografato splendidamente, narrato con un senso di dolenza che riporta ai western anni '70.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Piero68 • 3/10/18 10:13
    Contatti col mondo - 234 interventi
    Francamente sono rimasto molto deluso dal film. Avevo visto il primo trailer in TV dove mostravano tutti i primi 5 minuti e li avevo trovati davvero scioccanti.
    Ma a parte quello tutta la sceneggiatura mi sembra una sorta di copia e incolla da tanti altri film di genere.
    Ad iniziare da Geronimo di Walter Hill con lo stesso Wes Studi nei panni dell'indiano da scortare (Geronimo appunto). Ma anche Revenant, Balla coi lupi e, addirittura in qualche scena, finanche Westworld la serie.
    Anche Bale mi ha convinto poco nonostante avesse già partecipato ad un western e ne fosse uscito a testa altissima (Quel treno per Yuma di Mangold).