Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ITALIANS

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 25
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/1/09 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 4/2/09
Un titolo per cui si son dovuti pagare i diritti a Beppe Severgnini (ITALIANS) detentore del “marchio” dà origine a un film in due episodi sui nostri connazionali all’estero: in Arabia a vender Ferrari rubate (Scamarcio e Castellitto), a San Pietroburgo per dimenticare la depressione (Verdone) magari affidandosi a chi (Bandiera) procura ragazze disponibili. Più votato al comico puro Verdone (finale a parte), più attento alla descrizione del clima e dei personaggi l’altro episodio. Nell’insieme un film confezionato con una certa gradevolezza, che purtroppo in entrambi i casi ha la tendenza a scadere sempre di più man mano che ci si approssima alla conclusione, quando pare che Veronesi non possa fare a meno di risparmiarci una precipitosa quanto inopinata discesa agli inferi dei buoni sentimenti ad ogni costo: cambi di rotta repentini che nell’episodio di Scamarcio si traducono in un colpo di scena inatteso quanto fuori luogo, ma che nell’episodio di Verdone coincidono con una zuccherosa – e insopportabilmente lunga - chiusa infantile che lascia stupefatti per la frattura netta con ciò che fin lì s’era visto. Già, perché fin lì Verdone, assistito da un ottimo Dario Bandiera dallo spiccato accento siculo, si era prodotto in ciò che meglio sa fare: la commedia imbarazzata, quella in cui lui (qui dentista in trasferta “obbligato” dal suo socio a concedersi qualche esperienza sessuale) si trova piazzato in un contesto distantissimo da quello in cui è abituato a muoversi nel quotidiano. Prima equivoci con la traduttrice, poi con la “dominatrice” della festa altolocata. Si ride in più occasioni (benché ci si renda conto di quanto bassa sia volata la fantasia degli autori) e tanto basta. Senza gli ultimi venti minuti sarebbe stato comunque un film diverso, più omogeneo e riuscito. Castellitto e Scamarcio invece, col loro camion di Ferrari a passeggio tra le dune dell’Arabia Saudita (la mèta è Dubai), formano una coppia ben assortita (lo si era già visto in COLPO D’OCCHIO) e si giovano di una sceneggiatura scritta meglio, che non manca di spunti umoristici e sfrutta bene le potenzialità dei personaggi. Nel complesso pare l’episodio strutturato con più attenzione, probabilmente proprio perché non poteva contare su di un comico vero. Castellitto guascone funziona, Scamarcio con la solita faccia da menefreghista assoluto lo compensa bene e i due hanno innegabilmente qualche buon momento. La squadra di MANUALE D’AMORE continuerà a dare soddisfazioni monetarie a De Laurentiis, non c’è dubbio. E Verdone dimostra di saper far ridere anche se a dirigersi non è lui. Tanto il suo personaggio è sempre lo stesso, che ci vuole?
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 26/8/10 18:18 - 4344 commenti

Interpreti superiori al livello del film (assai deludente) portano ad un ** stiracchiatissimo. Primo episodio passabile, pur calando verso la metà, quando imbocca la strada dell'inverosimile (la gara!) per chiudersi in un finale natatorio che non esiste. Ragionando ex post, troppi comportamenti di Scamarcio paiono "impossibili", ma la bravura del duo fa guardare il tutto. Il secondo parte bene, ma poi va più sul delirante che sull'inverosimile, fino al tremendo finale. Verdone, alla fin fine, a puttane non ci va, ma il suo episodio sì, eccome.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone che suggerisce al collega di parlare via web col magnaccia usando molti condizionali.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 24/1/09 20:51 - 10782 commenti

Due episodi per raccontare gli italiani all'estero: nel primo due uomini portano a Dubai un carico di Ferrari rubate; nel secondo uno stimato dentista italiano si complica la vita a San Pietroburgo. Dopo i due film dedicati all'amore, Giovanni Veronesi racconta vizi e manie degli italiani fuori dai confini patri; il risultato è gradevole ma non eccezionale; la sceneggiatura a tratti lacunosa (specie nel primo episodio) non riesce ad essere mai davvero incisiva, così che non si va mai veramente al di là del bozzetto. Buono il cast.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 18/10/09 17:18 - 7702 commenti

Dittico mediocre. Il primo episodio sulla coppia truffaldina poteva offrire qualche buon spunto, anche per l'impegno di Castellitto (Scamarcio non ci mette altro che la faccia da schiaffi e gli occhioni acchiappa-ragazzine) ma, oltre la volgarità di fondo, cade in un finale disastroso. Verdone, in uno dei suoi ruoli abituali, strappa qualche sorriso, ma più che altro per meriti pregressi, considerata la banalità della macchietta. Anche qui il finale in chiave "italiani brava gente" pesa come un macigno, affossando le già debolissime pretese.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 4/10/09 13:53 - 3075 commenti

Commedia in due episodi sul tema dell'italiano all'estero. Veronesi migliora la confezione e riesce a girare qualche scena discretamente raffinata, ma l'insieme continua a non funzionare più di tanto, soprattutto a causa di una sceneggiatura buonista e superficiale (e improbabile non suo voler uscire più volte dagli schemi). Funziona bene il cast, togliendo Scamarcio (decisamente non credibile, nonostante l'impegno) e qualche eccesso di Verdone. Discreta colonna sonora, che in una scena cita i Norvegian Woods dei Beatles. Appena sufficiente.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 4/2/09 23:47 - 2764 commenti

Classico film di Giovanni Veronesi che si avvale del richiamo commerciale "film con Verdone". Due episodi piuttosto diversi, ma con le stesse norme d’esecuzione: qualche minuto di sano svago e poi si piomba nella sentimentale di bassa lega. Dei due è sicuramente meglio riuscito quello con l’accoppiata Scamarcio/Castellitto, se non altro per l’ambientazione. Verdone diverte, ma appena “sbraga” Veronesi gli infligge (e dunque infligge allo spettatore) venti minuti di noia...
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Brainiac 10/8/09 1:12 - 1081 commenti

Primo episodio: di italiani truffaldini è pieno il cinema italiano, come i Magliari di Rosi. Questi film, però, descrivevano una lunga schiera di perdenti senza essere accondiscendenti coi propri personaggi, come avviene in Italians. Di cattivo gusto le riflessioni sulle altre culture ("Le donne qui sono tutte vestite però con gli occhi lavorano, eh?"). Infine non c'era bisogno di inflazionare il romanesco, già molto presente come tipizzazione, facendolo parlare a Scamarcio. Secondo episodio: allora meglio Verdone, che le parolacce in romanesco sa dirle.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

G.Godardi 5/2/09 15:28 - 950 commenti

Movie movie targato Veronesi con ancora Verdone come asso nella manica. Il primo episodio, un po' alla Sordi d'esportazione (specie Castellitto) e un po' alla Salvatores, dà più l'impressione di una sceneggiatura a metà mai finita. Peccato perché scorreva bene. Ovvio che il piatto portante è Verdone, che ancora una volta è scatenato nella sua recitazione sempre più fisica. Il suo episodio si rivela il più divertente, nonostante bruschi cambi di marcia e digressioni noir discutibili. In conclusione: non era meglio una storia sola ma ben sviluppata?
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cif 7/2/09 2:29 - 272 commenti

Film appena appena superiore rispetto agli standard vanziniani e quindi all'aspettativa dello spettatore medio. La prima storia ha un minimo di originalità e beneficia di un Castellitto su di giri. Scamarcio, povero lui, ha un ruolo troppo stupido per combinare qualcosa di buono. Il secondo episodio è di una banalità disarmante, una sequela di imbarazzanti luoghi comuni. Unico momento simpatico qualche passaggio di Verdone. Cast troppo superiore alla qualità del film. 1 palla e 1/2.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Castellitto lascia intravedere molto in chiave ironica. Avrebbe meritato più ruoli comici nelle nostre commedie di costume.
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Giapo 25/8/09 10:13 - 222 commenti

Commedia gradevole, ma che si sostiene essenzialmente sulla verve e la simpatia dei protagonisti: la sceneggiatura è banalotta e senza acuti, si ride sempre e solo grazie alle risapute gag e alle colorite battute in romanesco. In definitiva episodi non brutti ma piatti e scontati, soprattutto negli improbabili e stucchevoli finali dai buoni sentimenti.
I gusti di Giapo (Gangster - Horror - Thriller)

Rambo90 14/4/10 16:51 - 5583 commenti

Abbandonando (definitivamente?) i vari manuali d'amore, Veronesi si concentra su due soli episodi (come si faceva negli anni 80, uno al primo tempo e uno al secondo) che ritraggono gli italiani all'estero. Il primo è sicuramente il più accattivante, con la coppia inedita (ma poco affiatata) Castellitto-Scamarcio e con un colpo di scena finale che riscatta la fiacchezza iniziale, ma è il secondo (interpretato da un fantastico Verdone) a valere il prezzo del biglietto. Ed è per il secondo episodio che do tre pallini.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 12/1/11 14:30 - 3305 commenti

Un film e due storie per rappresentare avventure di persone italiane all'estero. Ben strutturato e ben diretto da Veronesi il film dimostra che si possono fare buone opere senza per forza sfruttare le solite situazioni. Attori del calibro di Castellitto e Veronesi funzionano a meraviglia e fanno recitare bene pure Scamarcio. La Rappoport si conferma un'ottima promessa. Sorprendente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone alle prese con la dominatrice russa.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nando 23/6/10 1:08 - 3251 commenti

Veronesi realizza due episodi sui comportamenti italici in terra straniera; nel primo si cerca l'emozione spiccia tra due individui molto diversi che cercano, altresì, risultati diversi. Nel secondo Verdone sciorina alcuni atteggiamenti macchiettistici del suo passato, suscitando almeno il lieve sorriso. Tuttavia il risultato non è apprezzabile, anzi scade nel pressappochismo italiano.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 3/6/10 9:27 - 2567 commenti

Ennesima, scialba prova di un cinema ormai morto e sepolto da almeno un decennio, dove è quasi impossibile trovare un soggetto ed una sceneggiatura degni di questo nome. Italians non è fuori da questo triste contesto. Oltretutto Veronesi dà pure il peggio di se stesso e se nel secondo episodio Verdone se la cava soltanto grazie alla sua immensa esperienza, nel primo fa sembrare Scamarcio un pischello alle prime armi. Non basta proporre il solito tema dell'"italiano inadeguato ma con il cuore grande" per avere una sceneggiatura. Ci vuole di più.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Luchi78 1/3/11 18:15 - 1521 commenti

Il primo episodio è il migliore, ben strutturato e ottimamente interpretato dalla coppia Castellitto-Scamarcio. Notevole la fotografia enfatizzata dalle scene nel deserto. Nell'episodio verdoniano si ride di più, ma il finale è eccessivamente mieloso e buonista, rovinando il tutto. Eppure sfruttando i clichè degli italiani all'estero si doveva essere molto più cinici e realisti e ciò non sarebbe stato male, in un film del genere.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Jandileida 26/5/13 8:56 - 1095 commenti

Arroccandosi su certi schemi e, soprattutto, su certi inguardabili finali inverosimilmente riempiti di melassa, le commedie di Veronesi (da lui scritte o dirette) sono diventate una specie di spottone TIM. Non fanno cambiare la rotta questi due episodi abbastanza banali che, pur strappando qualche sorriso grazie a due ottimi attori come Verdone e Castellitto, ripropongono l'eterna, ormai stantia, immaginetta dell'italiano con il cuore grande, magari un po' truffaldino, ma buono. Primo episodio appena passabile, il secondo nemmeno quello. Piatto e banale.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Gabrius79 22/6/13 21:17 - 1086 commenti

Bel film diviso in due episodi. Il primo è con la coppia Scamarcio-Castellitto che, seppur inconsueta, ci fa divertire e riflettere, con un Castellitto impagabile. Il secondo episodio (il migliore dei due), dove si ride e in un paio di scene ci si commuove, è con un bravissimo Verdone spalleggiato da un ottimo Dario Bandiera. Spicca nella colonna sonora la versione di "Meraviglioso" dei Negramaro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Verdone alle prese con la prostituta russa in camera.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Bubobubo 21/1/19 22:16 - 708 commenti

Molto disomogeneo. Alterna buone intuizioni comiche (Rappoport contra Verdone) e sequenze ben progettate anche a livello visivo (Castellitto e Scamarcio che sfrecciano nel deserto) a inspiegabili eccessi (il sottotesto della giovane figlia di Ahmed-Khoury, la cruenta uccisione di Calzone-Bandiera) che non solo non ne arricchiscono la portata narrativa, ma ne frammentano inesorabilmente l'unità, spingendo a chiedersi più di una volta cosa si stia davvero guardando e perché. Nell'economia degli episodi, molto migliore il primo.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Parsifal68 29/9/16 14:39 - 607 commenti

Due episodi (uno per tempo) che raccontano (o cercano di farlo) lo stereotipo maschile italiano all'estero. Nel primo Castellitto è un trasportatore di veicoli di lusso che cerca di insegnare i trucchi del mestiere a Scamarcio, nel secondo Verdone, odontoiatra in Russia per un congresso, entra in un giro di escort. Diciamolo, è un film stiracchiato, debole e poco incisivo e, per giunta, recitato molto stancamente, soprattutto nel secondo episodio. Pleonastico.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Cloack 77 2/9/12 10:52 - 547 commenti

Considerando Italians una commedia di puro intrattenimento e divertimento, tutto fila liscio, perché l'episodio di Verdone a tratti è irresistibile, Castellitto disegna con raffinatezza un bel personaggio, Scamarcio è un co-protagonista e gli scenari mostrano altro rispetto alle ultime commedie italiane. Oltre al divertimento, il filmnon ha nulla e spero non voglia ambire a qualcosa; qualche risata e basta.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Domino86 1/6/10 17:00 - 428 commenti

Il film, diviso in due differenti episodi, non è niente di che: ha molto del già visto. Si ride perché momenti di divertimento ve ne sono, ma in realtà non rimane nulla. Giovanni Veronesi ha sicuramente diretto film migliori, nella sua carriera.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)

Dengus 30/3/14 14:19 - 349 commenti

Già dal titolo si evince che si tratta di un film intriso di luoghi comuni. Il primo episodio, nonostante il mestiere di Castellitto e l'energia di Scamarcio, non convince un granchè; la rissa in discoteca con il solito e sfruttato "voi Italiani.." che tirerà fuori l'orgoglio patriottico si vide già in Mezzo destro mezzo sinistro. Verdone invece se la cava meglio, per mano sua e grazie all'aiuto di un buon Bandiera e di una bravissima Rappoport, che mostrerà al protagonista un modo diverso di vedere la vita, con un happy end riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I duetti tra Verdone e Bandiera.
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Straffuori 27/1/09 13:41 - 170 commenti

Molto carino, divertente e ben girato questo film che racconta due storie di italiani all'estero per lavoro. Nella prima parte si vede una affiatata coppia Castellitto-Scamarcio (prova positiva), nella seconda un Verdone libero di esprimersi in quel di S. Pietroburgo e dintorni. Entrambe le storie hanno un finale riflessivo e una bella morale. L'episodio di Verdone nella parte centrale (anche grazie a Bandiera) è divertente più che nel finale (maggiormente riflessivo).
I gusti di Straffuori (Comico - Horror - Poliziesco)

TomasMilia 26/1/09 10:03 - 157 commenti

Deludente. Il primo episodio, con l'inedita coppia Castellitto-Scamarcio, è simpatico, si guarda anche piacevolmente. Peccato per certi monologhi (vedi quello di Castellitto sul mutuo della casa, simile a quello di Pieraccioni in Una moglie bellissima agli indigeni) evitabilissimi. Veronesi vuol fare l'impegnato non riuscendo ad andare oltre il qualunquismo. L'episodio di Verdone è veramente brutto: gag viste e riviste, il protagonista appare stanco e Dario Bandiera riesce ad irritare ancor di più lo spettatore. Entrambi i finali sono smielati.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)

Soga 31/5/10 23:02 - 125 commenti

È difficile girare film di questo tipo senza annoiare per la riproposizione di stereotipi triti e ritriti, e infatti Veronesi cade nella trappola. In alcuni momenti, soprattutto in quelli conclusivi, il miele sparso ovunque diventa davvero indigesto. Ciò non toglie che le storie siano abbastanza interessanti - soprattutto il primo episodio -, che alcune gag siano azzeccate e che Castellitto e Verdone sono due ottimi attori.
I gusti di Soga (Avventura - Commedia - Drammatico)

Mario5820 13/4/10 14:49 - 3 commenti

Mi ha deluso. Il primo episodio è irreale in quanto ha frangenti più da film di serie B americana che da commedia italiana. Castellitto è un grande attore ma non gli si confà per nulla la parte del burino trafficone. Scamarcio è un bel ragazzo e basta... Nel secondo episodio la trama poteva essere divertente ma è stata mal sfruttata e rovinata da interpretazioni troppo soft e rigide. In particolare Verdone (che è il mio mito) non mi è piaciuto per niente. Legato, artificioso e per nulla coinvolgente.
I gusti di Mario5820 (Avventura - Poliziesco - Sentimentale)