Il dado è tratto

Media utenti
Titolo originale: Le rouge est mis
Anno: 1957
Genere: thriller (bianco e nero)
Note: Tratto dal romanzo di Auguste Le Breton "Le rouge est mis" (1954).
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/08/17 DAL BENEMERITO RUFUS68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rufus68 6/08/17 23:08 - 3147 commenti

I gusti di Rufus68

Il disfacimento della banda di Louis "Le Blond" fra crepe interne e sospetti sui familiari. Grangier non si smentisce: solido mestiere, nessun rischio (se c'è un cinema classico è questo) e mai un colpo d'ala ad assicurare un buon tono medio. A elevare il livello c'è il bianco e nero e la disfida finale Ventura-Gabin, cioé fra i migliori grugni sul mercato del noir.

Gius 11/10/17 11:42 - 40 commenti

I gusti di Gius

Tratto da un romanzo di Le Breton, il film a mio avviso è uno dei migliori polar della storia del cinema francese, anche se viene sottovalutato. Azione, ritmo e una buona dose di violenza ne fanno un film unico. Di buon livello per l'epoca le scene d'azione, eccellenti per realismo. Perfetto Gabin, un vero gigante del cinema ma ci sono anche gli allora giovani del cinema francese: un incisivo Lino Ventura, un altrettanto bravo Bozzuffi e non ultima l'ottima Girardot.

Nicola81 29/05/18 16:32 - 2002 commenti

I gusti di Nicola81

Da un romanzo di uno specialista del genere come Auguste Le Breton, un noir che più classico e robusto non potrebbe essere: i componenti della banda hanno caratteri ben precisi (il saggio, il titubante, il violento), ci sono i colpi da mettere a segno e la polizia che indaga. Grangier non era regista incline a vezzi autoriali e infatti il film arriva dritto al sodo e presenta anche qualche sequenza d'azione per l'epoca non scontata. Livello attoriale altissimo garantito dal carisma di Gabin e da comprimari di lusso come Ventura e la Girardot.
MEMORABILE: Il finale.

Lavrenti 6/08/19 17:06 - 11 commenti

I gusti di Lavrenti

Qua c'è poco che Grisbì e Rififi non abbiano già detto: un certo romanticismo parigino, gangster con venature d'oltreoceano (lo spietato Pepito/Lino Ventura) e un Jean Gabin mattatore che vale comunque il prezzo del biglietto. Alla MdP Gilles Grangier fa valere il suo mestiere di autore classico, gusto dell'inquadratura ma con moderazione; regista abile nel gestire un cast davvero stellare, con un Bozzuffi ancora sbarbatello e inevitabile anello debole dinanzi ai veri assi del polar transalpino.
MEMORABILE: Jean Gabin e Annie Girardot al parco di Bois de Boulogne.

Il Dandi 20/11/20 11:38 - 1842 commenti

I gusti di Il Dandi

Da un romanzo di Le Breton (creatore di Rififì e uno dei più saccheggiati autori del genere) uno dei tanti polizieschi francesi liberamente ispirati alle gesta della "Gang des Tractions avant" (l'omonimo modello Citroën è pure sfruttato in scene d'azione non male per l'epoca). Un Gabin stretto fra un complice sanguinario (Ventura) e un fratello debole (Bozzuffi) e una Girardot nella sua prima parte importante (ovviamente da femmina bugiarda e pericolosa) ne fanno un classico. Belle anche le location reali, in strappo con la tradizione francese dell'epoca.
MEMORABILE: La fuga in auto dopo l'ultimo colpo.

Jandileida 15/11/20 23:14 - 1274 commenti

I gusti di Jandileida

Rasoiata tesa di Grangier che, su assist di Le Breton, si va a insaccare netta sotto il sette del grande cinema polar francese, quello classico che più classico non si può e che ogni tanto fa bene rispolverare. Pochi fronzoli abbelliscono le vicende della banda criminale capitanata da Louis Bertain: quando c'è da sparare si spara e quando c'è da mangiare si mangia in una Parigi periferica e un po' malmessa. Il ritmo è elevato per tutta la durata del film e i faccioni di Gabin e Ventura riempiono la scena con il solito mestiere e una buona dose di massiccio carisma. Certezza.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.