Rampage: furia animale

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Rampage
Anno: 2018
Genere: animali assassini (colore)
Note: Ispirato al videogioco omonimo.
Numero commenti presenti: 13
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Finché a distruggere Chicago c'è un gorillone gigante tutto torna; se ci si aggiunge un coccodrillo di eguali dimensioni ricoperto di aculei ci viene in mente Godzilla e va bene... ma un lupo? Cosa ci fa lì in mezzo un enorme lupo che saltella tra le macerie e addirittura vola? La spiegazione è racchiusa in un vecchio videogioco eighties di quelli tutti pixel (“Rampage”, per l'appunto), nel quale la città era messa a ferro e fuoco dai tre mostri in questione (anche se il coccodrillone era molto più simile a un grosso drago), guidati da chi giocava. Ecco quindi da dove prende il via questo catastrofico moderno la cui storia vale meno di zero, pescando a piene mani dal solito esperimento genetico finito male i cui sviluppi occupano fin...Leggi tutto troppo spazio in apertura. Di fatto da una missione spaziale fallita precipitano sulla Terra frammenti contenenti un agente patogeno che trasforma gli animali in mostri aggressivi pensati per essere utilizzati come arma imbattibile da schierare in guerra. La prima vittima è un gorilla albino che ride e scherza (a gesti) con Dwayne Johnson (il più credibile clone attuale di Schwarzenegger), qui primatologo quasi in simbiosi col suo bestione. Un rapporto difficile da mantenere, quando George (pure il nome è preso dal videogioco) cresce a dismisura sviluppando un odio insopprimibile nei confronti di chi lo provoca. Gli immancabili cattivoni intanto se ne vanno sulla Sears Tower di Chicago e piazzano un richiamo che fa accorrere i tre mostri fin lì: l'obiettivo è farli fuori estraendo dal loro corpo un frammento di DNA da poter poi vendere a prezzi folli. Quattro idee buttate lì senza fantasia alcuna cui si prova a regalare qualche tocco d'ironia per dare un briciolo di spessore umano al protagonista. Vi si riesce in parte coinvolgendo saltuariamente nelle gag il gorillone (che ama alzare il dito medio come massimo del divertimento), ma tutto ciò che poi gira intorno ai due e che esclude gli effetti speciali è pressoché da dimenticare; e in fondo anche questi ultimi, che sicuramente si ergono una spanna sopra alle produzioni low budget delle tv via cavo a stelle e strisce, vengono utilizzati senza brillare particolarmente. Ci si aspettava di più pure sotto questo aspetto insomma; almeno in termini di quantità, perché i mostri cominciano a interagire tra loro e con le scenografie da ridurre a pezzi solo nell'ultima parte. Voler tirare avanti più del dovuto con una storia che al contrario necessitava di sintesi non è indice di gran furbizia e difficilmente resterà memoria di un film tanto povero nella costruzione e banale nella scrittura. E se Johnson se la cavicchia, il resto del cast affoga nello stereotipo senza possibilità di riemergere, a cominciare dall'immancabile partner femminile (quella che ha l'antidoto). Tirar giù la Sears Tower tra una distruzione e l'altra non basta più e i combattimenti urbani finali a tre guardano ai TRANSFORMERS senza poter disporre del talento nell'action di Michael Bay. Pura serie B e naturalmente niente di male, ma con i mezzi a disposizione un briciolo di estro in più (se non altro nei dialoghi o nel disegno dei personaggi) era lecito attenderselo.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/04/18 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/07/18
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 12/04/18 23:31 - 6680 commenti

I gusti di Rambo90

Una sorta di mix tra King Kong, Jurassic Park e Lake Placid che in fondo diverte, se non si pretende troppo. The Rock è l'interprete naturale di questo tipo di film ed è in parte; con lui un cast folto in cui spiccano la simpatia di Morgan e la bellezza della cattivissima Akerman. Trama lineare, effetti che rendono bene l'idea di distruzione e il gigantismo delle bestie. Ritmo un po' stentato all'inizio ma che impenna nella mega-battaglia della seconda parte. Fa il suo lavoro, ma si dimenticherà in fretta.

Digital 13/04/18 08:53 - 1151 commenti

I gusti di Digital

Per un esperimento genetico finito male alcuni animali sono mutati in gigantesche creature fuori da ogni controllo. The Rock & co. proveranno a fermarli. Trama elementare per un film che non si propone niente più che intrattenere. E lo fa discretamente bene giacché non si prende particolarmente sul serio, infarcito com'è di simpatiche battute (c'è anche una citazione a Super Kong con il gorilla che fa il gesto dell’ombrello). Qualche riserva sullo scontro finale, troppo lungo e caotico, ma la computer grafica è all'altezza e il ritmo frenetico.

124c 16/04/18 02:03 - 2800 commenti

I gusti di 124c

Un film di mostri che aggiorna gli argomenti trattati nei B-movies degli anni '50 e '60 con un protagonista che, per una volta, non è un odioso ragazzino alla Transformers, né uno scienziato saccente alla Jurassic Park, ma un simpatico e palestrato signore di nome Dwayne Johnson che stringe amicizia con una delle tre creature, lo scimmione dalla pelle bianca George. Non un capolavoro, ma un film che riesce comunque a intrattenere, interpretato anche da una Naomie Harris distante dalla miss Moneypenny vista in Skyfall e Spectre. Divertente.

Puppigallo 25/06/18 08:22 - 4588 commenti

I gusti di Puppigallo

Pellicola da prendere per quello che è: puro intrattenimento senza alcuna pretesa, o velleità. Detto ciò, se solo avessero sforbiciato qua e là, riducendo un po' il minutaggio e sfruttando maggiormente le potenzialità dei due mutanti giganti, invece di farli scatenare solo nell'ultima parte, la missione filmica sarebbe riuscita a tutti gli effetti. Comunque, il protagonista è un simpatico buffone vulcanizzato, il suo gorilla albino con la sindrome di King Kong, altrettanto, almeno finchè non dà di matto; e il discreto ritmo, con contorno di battute, per sottolinearne la leggerezza, aiuta molto
MEMORABILE: L'umorismo "tutto suo" del gorilla, a detta del protagonista; Il codardo, che si fa ottanta piani di corsa per scappare, ma...; L'inarrestabile mostro

Daniela 23/06/18 21:46 - 10144 commenti

I gusti di Daniela

Un gorillone albino, un lupone che in caso di bisogno vola ed un coccodrillone spinoso: sono i protagonisti delle scene dove, dopo aver compiuto marachelle varie, uniscono le forze per distruggere il centro di Chicago, in memoria di un archeo-videogioco degli anni Ottanta. Come si fa a parlare male di un film del genere, ossia di un simil-Asylum con migliori effetti speciali ed un cast che annovera The Rock, ossia quello col fisico più bestiale di tutti? Grazie anche alle scene anzidette si perdona l'imbarazzante prologo che le precede, per quanto tirato per le lunghe.
MEMORABILE: La studentessa bonazza vorrebbe ripassare le tecniche di sottomissione a casa del professor The Rock, ma lui castamente non approfitta dell'occasione.

Fabbiu 28/07/18 11:40 - 2003 commenti

I gusti di Fabbiu

Nel videogioco arcade di "Rampage" dei mostri dovevano distruggere quanti più palazzi possibili e in effetti è proprio questo, il cuore del film nonché il momento più emozionante; ma ciò avviene dopo un lungo prologo, non del tutto entusiasmante (anche se in definitiva ben girato), che dà quel tocco di dovuta leggerezza al tutto. Alla fine The Rock (protagonista azzeccato per il tipo di film) e gli altri servono a smorzare i toni con le dovute battute di intrattenimento, ma i veri protagonisti sono i mostri, successori di Godzilla e King Kong.
MEMORABILE: "E certo, il lupo vola".

Galbo 3/08/18 07:04 - 11577 commenti

I gusti di Galbo

Pellicola da guardare con il cervello in stand by, è il classico “pop corn movie” interpretato da un roccioso Dwayne Johnson addestratore di uno scimmione che diventa King Kong e si dedica alla distruzione di tutto ciò che gli sta intorno. Trama attaccata con lo sputo, prevedibilissima love story, buoni effetti speciali e un ritmo notevole che perlomeno impedisce l’assopimento. Vedibile ma si dimentica in fretta.

Taxius 14/10/18 23:26 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Divertente giocattolone che ha come protagonisti un gorilla albino, un coccodrillo e un lupo, tutti venuti a contatto con un gas velenoso che li ha fatti crescere a dismisura. Rampage è il tipico film da vedere a cervello spento, pieno di azione ed effetti speciali davvero ben realizzati. La prima parte è ai limiti della noia, ma appena si ingrana il divertimento è assicurato. Nulla di particolare, ma per una serata leggera è consigliato.

Piero68 6/06/19 08:18 - 2808 commenti

I gusti di Piero68

Sorta di King Kong del terzo millennio a cui si aggiungono elementi di Godzilla e Jurassic Park. Classica pellicola da vedere col cervello disconnesso e solo per passare un paio di orette in modo spensierato. Eppure, nonostante tutto, il film è girato con discreto mestiere e gli effetti sono di ottimo livello e assolvono al compito. Johnson poi, come al solito, con i disaster movie ci va a nozze e sfodera una buona prestazione, anche perché è ormai al suo terzo lavoro in coppia con Peyton. Divertente passatempo.

Jena 9/06/19 14:44 - 1281 commenti

I gusti di Jena

Tratto da un celeberrimo videogioco arcade degli anni 80, alla fine risulta meno divertente del videogioco. Bene la prima parte in cui si spiega la genesi dei mostri (in particolare del superlupo mannaro Ralph), poi però il film perde sempre più colpi con una trama scontatissima. Anche l'incontro/scontro finale dei tre mostroni nella città che dovrebbero annientare lascia freddini ed è roba tutta già vista e meglio. Dwayne fa una specie di Schwarzy politically correct ma non ha il carisma dell'originale, gli altri attori sono trascurabili.

Joe Manganiello HA RECITATO ANCHE IN...

Enzus79 23/12/19 22:43 - 1959 commenti

I gusti di Enzus79

Ispirato dall'omonimo videogioco (bellissimo) degli anni Ottanta, Rampage è il classico filmone d'intrattenimento tutto effetti speciali e azione à gogo che diverte, seppur con una trama non senza difetti. Simpatico Dwayne Johnson, mentre Jeffrey Dean Morgan (il Negan di The walking dead) nella parte del "buono" risulta poco credibile. Consigliabile.
MEMORABILE: George che fa il dito medio; Il lupo gigante che sbrana il gruppetto di militari.

Belfagor 26/12/19 13:42 - 2635 commenti

I gusti di Belfagor

I film tratti dai videogiochi sono spesso disastrosi, quindi conviene buttarla sul trash da subito e lasciare che il cast si diverta: nel complesso l'idea funziona, anche se la prima parte esita troppo prima di lasciare il posto all'azione. Ormai assurto a paladino del cinema di serie B, Johnson si muove con sicurezza, anche se stavolta la migliore è una Akerman cattivissima e sopra le righe. Considerata la media del genere, gli effetti speciali non sono da buttar via e i tre bestioni fanno la loro figura.
MEMORABILE: Il lupo-istrice volante.

Viccrowley 3/05/20 13:52 - 804 commenti

I gusti di Viccrowley

Chi ha vissuto gli arcade anni 80 non può dimenticare il bellissimo Rampage, geniale videogame dalla trama inesistente ma dal fattore distruttivo spassoso e divertente. Il sunto del film di Peyton è il medesimo; archiviata la storia in una prima parte più lenta, si vive di sola azione, tra mostroni geneticamente modificati, incredibili buchi logici, montaggio serrato e distruzione. Non malaccio il cast, con una cattivissima e monodimensionale Akerman e ovviamente il solito indistruttibile e soprannaturale Dwayne Johnson.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 5/09/18 15:54
    Scrivano - 9713 interventi
    Disponibile dal 22 agosto 2018 in DVD, 4K ULTRA HD e BD per Warner Bros.