LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/06/19 DAL BENEMERITO IL FERRINI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il ferrini 15/06/19 23:54 - 1734 commenti

I gusti di Il ferrini

Decisamente debitore nei confronti di Final destination, è un classico teen horror che non aggiunge niente al già visto ma ha il pregio d'avere una buona fotografia ed effetti speciali ben realizzati. La storia è semplice: chiunque venga fotografato con questa vecchia Polaroid muore. Lo sviluppo del film consta nel scoprirne la ragione e tentare di fermare la "maledizione". Nonostante i molti sviluppi prevedibili, la brevità e il ritmo serrato lo rendono tutto sommato piacevole.
MEMORABILE: La "stigmata" a Devin attraverso la foto; Lo scontro finale del mostro con Bird.

Digital 17/06/19 11:33 - 1122 commenti

I gusti di Digital

Horror che come sempre fa ampio uso di jumpscare per indurre allo spavento. Va comunque dato atto di aver scelto, per una volta, una protagonista (una brava Kathryn Prescott) che sa cosa vuol dire recitare e non è la solita bella senz’anima. La storiella si lascia anche seguire discretamente, ma la sceneggiatura non riesce a evitare la prevedibilità intrinseca di un soggetto ben poco fantasioso, il che depotenzia ogni possibile colpo di scena. Non del tutto deprecabile, ma ben lungi da una valutazione positiva. Che(ap)ese!

Cotola 22/06/19 09:11 - 7622 commenti

I gusti di Cotola

Gli elementi tipici degli horror(ini), contemporanei e non, ci sono tutti: i teen, la maledizione, l'oggetto maledetto, gli omicidi etc etc. E tutto sommato la regia è anche capace, seppure solo a tratti, di creare una discreta tensione. Peccato che si butti via con un eccessivo ed irritante uso di jump scare che ben poco hanno a che fare con la vera paura, ma che tuttavia riescono ad ottenere di far saltare sulla sedia gli spettatori. La parte finale poi esagera ed accumula troppi colpi di scena e ribaltamenti di prospettiva. Anonima, ma passabile.

Pesten 23/06/19 09:11 - 646 commenti

I gusti di Pesten

Film che sembra fatto in serie con le recenti produzioni del genere: protagonista che soffre, oggetto vintage che utilizzato scatena l'inferno. La sequenza degli eventi ricorda pericolosamente Final destination, ma almeno il taglio fotografico ha qualcosa di più personale, o perlomeno in tema con l'oggeto (come da titolo). Questa volta la protagonista è sì bella ma anche brava e si distingue dalle altre macchiette che la circondano. Twist finale che non è proprio il massimo ma che almeno porta un minimo di movimento.
MEMORABILE: Sempre una gioia vedere Mitch Pileggi (Ispettore Skinner) e Grace Zabriskie (Sarah Palmer).

Taxius 26/06/19 14:36 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Vecchia Polaroid posseduta dallo spirito di un assassino uccide chiunque venga fotografato con essa. Horrorino semplice semplice con protagonista la sfigata di turno a cui muoiono uno a uno tutti gli amici. La trama è banale e scontata, ma nonostante tutto il film si lascia vedere (e dimenticare piuttosto in fretta) anche grazie ai vari jumpscare che quantomeno evitano la noia. Nota positiva la buona interpretazione della protagonista, che dimostra di saper recitare.

Hackett 3/11/19 11:19 - 1743 commenti

I gusti di Hackett

Partendo da un concetto già abbastanza sviscerato quale quello della macchina fotografica maledetta (vedi cinema e videoludica soprattutto orientale), questo horror per palati magari non particolarmente raffinati è l'ennesima dimostrazione di quanto l'horror mainstream delle major si stia appiattendo e finisca per produrre pellicole fotocopia. Tensione bassa ravvivata dai soli jumpscare e una sceneggiatura banale rendono questo horror innocuo, privo di personalità e trascurabile.

Pumpkh75 12/11/19 13:43 - 1336 commenti

I gusti di Pumpkh75

Lo zavorrano spunti altrui: l’oggettistica maledetta rimembra la VHS di The ring e il countdown mortale viene da Final destination, anche se rispetto a quest’ultimo sembra provare uno strano pudore nel mostrare sangue e orrore. Le dinamiche del boogeyman (uno spilungone putrefatto in CGI, bleah) profumano però di gloriose pellicole di trent’anni fa e un pochino di brio smuove il cumulo di stereotipi del genere che ci tocca sorbire, coadiuvato da regia e fotografia sufficienti. Nulla per cui festeggiare, nulla per cui imprecare.

Jdelarge 10/04/20 16:48 - 886 commenti

I gusti di Jdelarge

Horror di pessima fattura, con una sceneggiatura riciclata se non addirittura assente e cast decisamente modesto. A salvarsi sono solo alcune buone inquadrature supportate da una discreta fotografia, ma per il resto il film è assolutamente da dimenticare e, pur durando un'ora e mezza scarsa, risulta talmente prevedibile da sembrare eternamente lungo.

Lupus73 12/04/20 16:22 - 686 commenti

I gusti di Lupus73

In epoca di foto digitali fatte a centinaia con gli smartphone, fa piacere un soggetto che parla di una Polaroid che ha davvero il potere di "immortalare" poiché spedisce a vita eterna (all'aldilà) chi viene fotografato. Confezione egregia con saturazione, colori e arredi dall'eleganza un po' retrò. Un teen-horror in cui The ring è il modello principale e che ricorda anche il più recente e frivolo Bedevil. Un po' troppa CGI e finale fanta-horror, ma la ghost-story svelata (con seguente twist e contro twist) è simpatica. Esclamativo stirato.
MEMORABILE: Quando viene svelato l'antefatto settantiano che si cela dietro la Polaroid; Il negozio di antiquariato.

Nando 10/05/20 17:09 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Horror giovanilistico in cui la protagonista è una vecchia macchina fotografica istantanea appartenuta a un assassino che giunge nelle mani di una giovane fotografa. Breve durata e numerosi momenti di stanca; solamente nella parte finale si dipana l'arcano, con qualche colpo di scena in ogni caso modesto. Cast anonimo e finale abbastanza telefonato.

Pinhead80 19/05/20 11:27 - 4005 commenti

I gusti di Pinhead80

Una macchina fotografica antica e pregiata viene regalata a una ragazzina con un passato difficile. Un forza oscura e maligna perseguiterà i soggetti delle sue foto. Nonostante all'interno del film si possano ritrovare tutti gli elementi horror di altre centinaia di pellicole (cosa che denota una carenza di idee non da poco), c'è da dire che qualche spavento di quelli che ti fanno saltare sulla sedia è garantito. In più di un'occasione gli effetti speciali lasciano a desiderare, ma nel complesso si può considerare un film riuscito.

Anthonyvm 23/10/20 15:31 - 2131 commenti

I gusti di Anthonyvm

Debitore nei confronti degli horror orientali (fra maledizioni à la The ring e foto terrificanti tipo Shutter), dello slasher sovrannaturale alla Final destination (in particolare il terzo capitolo) e persino di vecchi horror misconosciuti (una macchina fotografica posseduta dallo spirito di un serial killer si era vista in Fatal images dell'89). Niente da segnalare: personaggi noiosi, brividi scontati, dinamiche prevedibili, resa dei conti "spettacolare" che non lesina in brutti effetti in computer graphics. Visione tranquilla da serata disimpegnata che lascia il tempo che trova.
MEMORABILE: Il braccio che prende fuoco; Il doppio flashback rivelatore circa la natura della maledizione; Il tizio strappato a metà verticalmente; Il "demone".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 27/10/19 23:39
    Scrivano - 9687 interventi
    Disponibile dal 16 ottobre 2019 in DVD e BD per Eagle Pictures.