LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 1/02/08 17:46 - 2016 commenti

I gusti di Fabbiu

Pur essendo un film molto infantile con una trama ripescata e spolverata, intrattiene con una grande grinta. Perché tutto sommato è proprio la sua superficialità il punto forte. A Yucca Town, una cittadina di un'America west stereotipizzata al massimo, Buddy si finge dottore per poter mangiare e col tempo la sua presenza sarà sempre più richiesta e accettata per risolvere un sacco di problemi (a suon di sberle). Particolare la vera voce di Bud Spencer. Notevole il tocco del maestro Morricone e ottima la rappresentazione del posto.

Ianrufus 21/08/08 22:47 - 139 commenti

I gusti di Ianrufus

Un buon filmetto che, nel contesto degli anni '80, diventa un piccolo miracolo; perché alla fine, sarà la musica di Morricone, sarà Bud Spencer ancora in forma, sarà l'esercito di stunt (dai Dell'acqua a Pizzuti), sarà la nostalgia... insomma alla fine il film si fa vedere e non solo dai bambini. La prima parte promette ciò che non riesce a mantenere, però... Terence Hill poteva vedersi anche questo prima di girare il tristissimo Botte di Natale!
MEMORABILE: Bud Spencer entra nel vagone ristorante.

Galbo 14/03/10 10:54 - 11646 commenti

I gusti di Galbo

Un west stereotipato al massimo in una commedia diretta da Michele Lupo ed interpretata dal sempreverde e simpaticissimo Bud Spencer. E' proprio il corpulento attore l'anima di un film che senza di lui darebbe scarsi motivi di spunto ed invece (anche grazie alla buona regia di Lupo e alle musiche del maestro Morricone) è un buono spunto per una serata disimpegnata.

Enricottta 31/03/10 17:58 - 507 commenti

I gusti di Enricottta

Eutanasia di un genere, mancanza di idee (o mancanza di stimoli?), sembra la morte annunciata dello "spaghetti". Comunque Bud è sempre un vecchia carcassa e c'è chi fa molto peggio autocitandosi (Morricone). La spalla affidata al nostro gigante buono è da schiaffi e non solo in senso metaforico: è fuori come un balcone e recita veramente male. A proposito di cinema di genere, ho sempre pensato che se avessero chiesto a Bud di dare un nome al western all'italiana, non si sarebbe limitato ai soli spaghetti.

Rambo90 6/08/10 03:39 - 6768 commenti

I gusti di Rambo90

Io trovo che questo western sia uno dei migliori in assoluto sia di Spencer che di Michele Lupo: il connubio fra scazzottate, momenti divertenti e altri più seriosi (il confronto finale fra Bud e il cattivo) è perfetto. Le musiche di Morricone sono ottime e tutti i caratteristi (fra cui il pugile Bugner e uno spassoso Renato Scarpa) fanno egragiamente il loro dovere. A suo modo, un grande esempio di cinema da rivalutare!
MEMORABILE: La disfida culinaria!

Mark70 4/09/10 00:26 - 118 commenti

I gusti di Mark70

Il genere spaghetti-western era già morto quando venne girato questo film, che ne ripercorreva stancamente i principali luoghi comuni: il risultato è così così, trama scontata, personaggi ridotti a macchiette (terribile Girolamo, quanto si sente la mancanza di una spalla all'altezza per Bud Spencer), la solita girandola di cazzotti e qualche scena azzeccata per un film che lascia un po' l'amaro in bocca pensando alle glorie del passato. Consigliato solo ai fan più accaniti di Bud Spencer.
MEMORABILE: Bud Spencer che, dottore improvvisato, cura il vecchietto.

Albstef90 26/02/13 21:10 - 78 commenti

I gusti di Albstef90

Dopo che il western spaghetti era già finito da quasi 10 anni, lo specialista Lupo ci regala questa divertente e simpatica rivisitazione del genere. Lo fa scegliendo come interprete il grandissimo Bud Spencer. Il risultato è davvero piacevole. Non mancano le consuete scene di zuffe e divertenti espressioni di Bud, ma vanno anche segnalate epiche inquadrature nei duelli e musiche a firma Morricone bellissime. Ci si diverte moltissimo. Per gli amanti di Bud e del western un film da non perdere.
MEMORABILE: La cura del nonno da parte del finto medico Bud; La sfida tra Bud e Joe Bugner; La zuffa finale.

Disorder 17/08/13 16:12 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Altra buona commedia firmata dal duo Spencer-Lupo. Come sempre l'opera è imperniata su di una comicità elementare e piuttosto infantile, condita dalla consueta dose di botte e buoni sentimenti. Il mestiere del regista e l'innata simpatia di Bud (che qui si doppia anche da sé) consegnano comunque un film divertente, per quanto molto prevedibile. Non sempre all'altezza la spalla comica di Spencer: Amidou è un bravo attore, ma il personaggio è davvero troppo surreale e pagliaccesco. Nel complesso non male comunque.

Matalo! 1/07/15 10:04 - 1370 commenti

I gusti di Matalo!

Western per ragazzi in stile post Il mio nome è Nessuno (decor lussuoso, musichette scanzonate, qualità estetica post Leoniana di buonissimo livello). Ma la trama è semiinesistente, lo humor ricicla in minore il già discutibile film di Valerii, occasione sprecata per troppi trinitarismi e l'autoreferenzialità testè citata; e se a Spencer si perdona la calata partenopea, non si perdona in toto Amidou, insalvabile per mossette e oscene battute. Bisogna avere molta nostalgia per lo spag crepuscolare per vederselo tutto.

Puppigallo 2/07/15 09:40 - 4630 commenti

I gusti di Puppigallo

Botte da orbi in questo western commedia con un Bud come sempre simpatico, purtroppo non aiutato minimamente da una sceneggiatura misera e ripetitiva. Anche il pellerossa che gli fa da spalla è fin troppo macchietta; e alla lunga risulta scontato. I cattivi fanno il loro mestiere, ma tutto finisce troppo presto per scadere nella farsa, con l'atto finale (dinamitardi vs Bud and company), che mette l'accento su questa pellicola non certo al top della western comicità. Si può vedere, ma il corpulento bonaccione dalle mani pesanti ha fatto di meglio.
MEMORABILE: Bud, "dottore", fa preoccupare gli sgherri che dovrebbero minacciarlo con brutte diagnosi.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Brik94 4/08/15 17:29 - 68 commenti

I gusti di Brik94

Un divertente western alla maniera di Bud Spencer, che anche qui ci rende partecipi della sua voce. Questa volta ad affiancarlo c'è Amidou (doppiato da Amendola), che comunque risulta simpatico. Bravo anche Bugner nella sequenza gastronomica e simpatico il cameo di Renato Scarpa. Ottime musiche di Morricone e riucite le scazzottate.
MEMORABILE: La sfida all'ultima forchetta con lo sceriffo.

Alex75 7/08/15 09:20 - 727 commenti

I gusti di Alex75

Western comico fuori tempo massimo, a tratti infantile eppure dignitoso, soprattutto in confronto ai tentativi di riesumare Trinità & bambino negli anni ‘90. Spencer recita il suo ruolo abituale con professionalità e Bugner (al suo ultimo film in Italia) è un antagonista collaudato. L’ambientazione è accurata e Morricone, senza troppo sforzo, confeziona una colonna sonora adeguata. Irritante Amidou (se la gioca con Calà per il titolo di peggiore spalla di Bud Spencer).
MEMORABILE: Le scene in cui Spencer “esercita” la professione medica; La sfida gastronomica, che rende riduttiva la definizione di “fagioli western”.

Saintgifts 28/10/15 09:21 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Titolo particolarmente indovinato per l'ennesimo "western" dove Bud Spencer continua a menar pugni e ceffoni come solo lui sa fare, ma dove riesce anche a trasmettere una simpatia, se possibile, maggiore che in altri suoi lavori. Il film riesce a mantenersi in buon equilibrio tra comicità intelligente - lasciando al pellerossa Girolamo (Amidou) il compito delle "scemate" - e un plot che tutto sommato si fa seguire. Completano il quadro le appropriate musiche di Morricone e una scenografia attenta ai dettagli.

Lythops 29/03/17 14:49 - 980 commenti

I gusti di Lythops

Tutto sommato divertente produzione all'insegna del disimpegno che trova in Carlo Pedersoli la colonna portante, sostenuto da un Renato Scarpa a volte eccessivo. Buona fotografia e citazioni leoniane che non disturbano. Ottimo lavoro di Morricone che riprende l'organico orchestrale de La banda J. & S. - Cronaca criminale del Far West. Non un capolavoro, ma un film ben diretto adatto a ogni genere di pubblico.

Markus 14/02/19 08:44 - 3419 commenti

I gusti di Markus

Un villaggio costruito su una miniera d'oro viene bersagliato da brutti ceffi. Interverranno un gigante buono e il suo mingherlino aiutante. Tentativo Anni '80 - solo in parte riuscito - di "rispolverare" lo spaghetti western per ragazzi. Il mestiere di Michele Lupo (regista non nuovo a simili operazioni: California con Giuliano Gemma) riesce quantomeno a dare ritmo a una vicenda assai scontata, forse conscio che il suo pubblico... sarà di dodicenni. Per fare da "spalla" al grande Bud Spencer, il mingherlino attore franco/marocchino Amidou.

Il ferrini 12/04/19 20:07 - 1857 commenti

I gusti di Il ferrini

Forse è meglio conservare i ricordi adolescenziali, di film così. Si salvano senza dubbio i paesaggi e le musiche di Morricone; Bud Spencer recita se stesso (stavolta voce compresa), la storia invece è poca cosa e le gag davvero infantili. Il tutto si riprende un po' nella seconda parte, da quando compare il "dottor" Scarpa (il Robertino di Troisi) se non altro perché si riduce la presenza dell'irritante Amidou. Peccato perché la confezione non era neanche male.

Pesten 17/07/19 12:25 - 655 commenti

I gusti di Pesten

Western comico non male per il caro Bud, purtroppo qui mal supportato dalla solita storia trita e ritrita ma soprattutto da una spalla (Amidou) troppo forzatamente trash (stranamente anche per il doppiaggio di Amendola, che lo fa parlare come Ciu Ci Ciao di Delitto al ristorante cinese). Alcuni momenti sono divertenti, soprattutto grazie a Bud e alla sua mimica e a qualche bella ripresa in campo aperto che regala ottimi scorci e belle scene d'azione. Per il resto si mantiene sulla media, con scene in cui la musica è spesso invadente.
MEMORABILE: La colonna sonora di Morricone, a volte usata in maniera troppo invadente e che spesso ricicla alcune melodie già presenti in altri film.

Domila1 14/08/19 08:42 - 63 commenti

I gusti di Domila1

Simpaticissimo western con protagonista Spencer, al quale è curiosamente affiancato il marocchino Amidou, le cui sue uscite comiche non disturbano mai. La storia è meno scontata di quanto si voglia credere, Spencer è sempre bello sentirlo con la sua vera voce e ci regala assieme a Bugner una delle abbuffate più epiche della sua carriera (paragonabile solo a quelle di ...Continuavano a chiamarlo Trinità e Io sto con gli ippopotami). Sempre ottimo Pizzuti come caratterista.

Deepred89 14/10/20 00:36 - 3392 commenti

I gusti di Deepred89

La mano sicura di Michele Lupo garantisce un livello decoroso anche per un film piuttosto fuori tempo massimo, che cerca di riallacciarsi alle commedie western di una decina d'anni prima. Nulla che rimanga particolarmente impresso, ma vicenda ritmata e simpatica, oltre che ben girata, con una riuscita serie di piccole sorprese nella parte finale. Bud Spencer si doppia da solo e per una volta non fa rimpiangere Glauco Onorato, mentre la spalla Amidou, un po' troppo caricaturale, anticipa il Sal Borgese di Chi trova un amico trova un tesoro. Nella media la musiche di Morricone.

Claudius 29/05/21 20:00 - 472 commenti

I gusti di Claudius

Divertente western dal target familiare che riesce a soddisfare un po' tutti. La storia in sé non è niente di speciale (anche se il prefinale con il pozzo fa riflettere), ma riesce a intrattenere non solo grazie anche alle "risse" ma anche per l'accoppiata Spencer-Amidou (veramente spassoso il doppiaggio di Amendola), che regala più di una risata (vedere la cura o la dinamite per credere). Simpatico passatempo.
MEMORABILE: La cura del nonno (da schiattare); La dinamite che non esplode.

Michele Lupo HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Fabbiu • 1/02/08 17:48
    Portaborse - 663 interventi
    per la musica:

    http://www.onlyscore.com/Category%20Italian%20Soundtracks/occhio_alla_penna.htm

    interessanti i titoli stranieri.

    Quello Finlandese: Bud Spencer hämäräpuuhissa
    svedese: Skumma polare
  • Homevideo Geppo • 25/10/09 12:55
    Addetto riparazione hardware - 4236 interventi
    Ecco il DVD spagnolo "Impulso" di "Occhio alla penna" con audio italiano.



    Master: Discreto
    Luminosità e contrasto: Scarsi
    Audio: Sufficiente (italiano - spagnolo)
    Formato: 2.35:1 (4:3)
    Durata: 88' minuti (non integrale)
    Extra: Filmografia e galleria fotografica.
    Titoli di testa in inglese.



    Curiosità bizzarra: Sul retro della fascetta del DVD viene accreditato nel cast anche RENATO POZZETTO (lo vedete segnato col circolino rosso nell’immagine poco più sotto) ma non è assolutamente presente nel film!

    Ultima modifica: 14/04/13 19:40 da Zender
  • Homevideo Zender • 25/10/09 13:52
    Consigliere - 44633 interventi
    Scusa Geppo, leggo formato 4:3 ma l'immagine che hai spedito mi pare addirittura un 2.35:1. In effetti c'è un po' di confusione in proposito:
    4:3 è l'immagine non anamorfica ma non precisa la grandezza del quadro, che è in fondo la cosa più importante per chi guarda il film.

    I tre formati più usati sono 1.33:1 (grande come tutta la tv vecchio stampo), 1.85:1 (con le bande sopra e sotto), 2.35:1 (con le bandone nere sopra e sotto, quelle che rendono l'immagine mooolto lunga e stretta, il cosiddetto formato panoramico). Se infatti guardi sulla fascetta, Geppo, vedrai che sotto al 4/3 (mi par di intravedere) sta scritto 2.35.1. E' importante mettere entrambe le informazioni. Non so se mi son spiegato, altrimenti chiedimi pure.

    Diciamo che mentre il formato 1.33:1 ecc. dovrebbe dipendere da come è stato girato il film, il fatto che il dvd sia in 4/3 o 16/9 dipende dalla qualità del dvd. 16/9 vuol dire che l'immagine è stata trattata appositamente per migliorare sui tv a 16/9 ed è quindi sempre preferibile (la qualità è migliore), 4/3 che se ne frega del fatto che tu abbia un tv vecchio stile o moderno e manda sempre lo stesso tipo di immagine.
    Ultima modifica: 25/10/09 13:55 da Zender
  • Homevideo Geppo • 11/06/10 23:20
    Addetto riparazione hardware - 4236 interventi
    Per i fan di Bud e Terence:
    Ecco a voi la fascetta della VHS tedesca di "Occhio alla penna".

    Il titolo, tradotto in italiano, è... "Un pugno va ad Ovest".

    Ultima modifica: 12/06/10 08:40 da Zender
  • Homevideo Homesick • 13/06/10 08:25
    Vice capo scrivano - 1373 interventi
    DAl 28 agosto in dvd per 01 Distribution.
  • Homevideo John trent • 13/06/10 13:13
    Servizio caffè - 513 interventi
    Geppo ebbe a dire:
    Ecco il DVD spagnolo "Impulso" di "Occhio alla penna" con audio italiano.

    Master: Discreto
    Luminosità e contrasto: Scarsi
    Audio: Sufficiente (italiano - spagnolo)
    Formato: 2.35:1 (4:3)
    Durata: 88' minuti (non integrale)
    Extra: Filmografia e galleria fotografica.
    Titoli di testa in inglese.

    Confermo, questo dvd spagnolo è in 2,35:1 letterbox: assolutamente INGUARDABILE su una tv 16/9...
  • Homevideo Geppo • 14/04/13 18:57
    Addetto riparazione hardware - 4236 interventi
    Ecco a voi il DVD tedesco del film "Occhio alla penna" uscito fresco fresco per la Tobis.
    Il DVD tedesco Tobis contiene 2 versioni del film, la versione integrale come anche quella tagliata (entrambe versioni con audio italiano).



    Master: Restaurato, ottimo.
    Audio: Restaurato, ottimo (italiano e tedesco).
    Durata: Versione integrale: 1h 34m 02s
    Versione tagliata: 1h 27m 36s
    Video: 2.35:1 (16:9)
    Extra: Trailer

    Ultima modifica: 27/03/16 13:25 da Zender
  • Homevideo Zender • 14/04/13 19:42
    Consigliere - 44633 interventi
    Grazie Geppo. Un'ultima cosa: conviene sempre mettere il minuto in cui si trova, quando metti il fotogramma, così per fare eventuali confronti lo ritrovi subito (te o chi altri ha qualche altro dvd),