Natale a New York - Film (2006)

Natale a New York
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 18/12/06
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Zender 18/12/06 17:45 - 314 commenti

I gusti di Zender

De Sica funziona come sempre (anche se forse appare meno convinto del previsto), Ghini è una spalla solo discreta: ottimo attore ma poco comico. De Luigi sostituisce bene Boldi eliminandone le gag troppo bambinesche, New York si vede e non si vede: di certo non è molto credibile che tutti, in America, si esprimano in un fluente italiano tranne un giapponese e un indiano (che parlano napoletano!)

TomasMilia 18/01/07 21:44 - 157 commenti

I gusti di TomasMilia

Visto in condizioni psicologiche non ottimali, ho trovato stanco, ripetitivo e privo di idee il primo episodio (quello con De Sica). De Sica si divide tra moglie ricca che lo può mandare sul lastrico e amante (una Ferilli odiosa come non mai quando tenta di fare la comica). La solita solfa. Il secondo episodio (quello per teen ager) è un mix tra la comicità di American Pie e situazioni alla Ti presento i miei. De Luigi non fa rimpiangere Boldi e si amalgama meglio con Ruffini e Mandelli. Il napoletano Siani troiseggia un po’ troppo perdendo il confronto con il suo più illustre predecessore.

Magnetti 25/03/07 18:13 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Per il suo genere è un buon film di intrattenimento, meno pecoreccio di quanto pensassi e girato con un certo mestiere. Dei due episodi ho trovato più divertente quello con De Luigi protagonista e che si ispira ai college movie americani, con una scena (quella del ragazzo che si pulisce il sedere con il cagnolino bianco) in perfetto stile American Pie. L'altro episodio è tutto sul "groppone" di De Sica, che salva la baracca. Boccio invece la Ferilli e Bisio (che dovrebbe prendersi meno sul serio).

Galbo 26/03/07 15:43 - 12360 commenti

I gusti di Galbo

Con questo film il regista (?) Parenti e i suoi autori (ce ne sono ben 5 se non erro) raggiungono il punto più basso della serie dei "Natale a". A differenza degli altri in cui magari qualche risata si riusciva a fare, questo film non riesce ad essere nemmeno comico a meno di non ridere amaramente del destino del povero cinema italiano i cui incassi sono affidati a porcherie tipo questa; con l'aggravante di avere riunito attori dai quali ci si aspettava superiore sensibilità (Claudio Bisio e Fabio De Luigi).

G.Godardi 1/04/07 16:58 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Diretta filiazione ed espansione del film precedente di cui però affina le caratteristiche. Due episodi che non si incrociano mai, quindi il montaggio parallelo delle due storie è assolutamente pretestuoso. Ma Parenti ha la faccia tosta di dichiararlo nella sequenza finale! Di fatto un movie movie, pochade e teen comedy, ed è qui che Parenti si scatena con una comicità alla Fracchia (citato in apertura) inserita in un contesto da American Pie e A scuola con papà. Può piacere o meno, ma non si può non notare la svavillante confezione del film! A me piace.

B. Legnani 26/04/07 00:07 - 5505 commenti

I gusti di B. Legnani

Televisivo e telefonato: tutto da piccolo schermo, con battute e cose funzionanti che non hanno capacità di sorprendere. Quelle originali cadono nella pochade bassa. Resta guardabile, ma se non si è ragazzi occorre staccare buona parte del cervello, per accettare questa farsa in cui nella tentacolare New York i protagonisti continuano ad incontrarsi per caso. Ottimo de Sica (cui si perdona quando esagera), buono De Luigi (è il dr Vessato: è la trovata più fine di un film comunque mai volgare), tremendi Siani, Mandelli, la Ferilli e la Canalis.

Ciavazzaro 10/10/08 16:19 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Sigh!, lo sciattume continuo. Già a partire dall'insopportabile Paolo Ruffini, che tenta in tv di darsi un tono facendo interviste ad artisti cinematografici (ma stendiamo un velo pietoso anche su questo), De Sica ancor più odioso. Si possono vedere solo le curve della Ferilli (che però non si spoglia).

Cangaceiro 4/02/09 13:39 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Ogni anno a Natale De Laurentiis ci propone grosso modo la solita solfa, ma questo lavoro è qualcosa di più di una semplice minestra riscaldata. Il merito va dato ad una sceneggiatura (a cento mani) che non perde un colpo nel cadenzare mille equivoci e gag con tempi comici quasi perfetti, grazie anche a Parenti in una delle sue migliori regie. Il cast poi è di tutto rispetto con De Sica rinfrancato dalla separazione con Boldi (ormai era una palla al piede in questi film), un sorprendente Ghini e la positiva new-entry De Luigi. Schiantato il pessimo Olè.
MEMORABILE: De Sica quando finge di strozzarsi.

Renato 1/03/09 12:34 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Anche con una sceneggiatura improbabile e troppi attori televisivi, resta fondamentalmente un film di Christian De Sica, e come tale va accettato. Senza di lui sarebbe un qualcosa di inutile al 100%: De Luigi si vede già in tv, Bisio non fa mai ridere nemmeno per sbaglio in un ruolo comunque poco adatto; Canalis e Ferilli ovviamente non si spogliano e i 2 ragazzotti sono insostenibili. Però, come detto, c'è De Sica, che con un paio di guizzi dei suoi e la solita recitazione sopra le righe tiene a galla questo zatterone: come al solito.
MEMORABILE: La scena del pianobar al ristorante.

Mco 17/12/09 23:25 - 2320 commenti

I gusti di Mco

Appuntamento pressoché immancabile per una buona parte degli italiani che, come sempre, criticano criticano ma alla fin fine fanno una puntatina al cinema per vedere De Sica. Sì, perché diciamocelo, lui è il novanta per cento del film. Poi, va detto, ci si accorge della bravura di De Luigi e della comicità greve ed infantile del duo Ruffini-Mandelli, che comunque spesso induce alla grassa risata. Meno peggio di quanto pensassi.

Claudio Bisio HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il cielo è sempre più bluSpazio vuotoLocandina Domani mi sposoSpazio vuotoLocandina Scemo di guerraSpazio vuotoLocandina Topo Galileo

Siregon 9/03/10 20:37 - 352 commenti

I gusti di Siregon

Odiosi Ruffini e Mandelli, patetico Siani che "imita" Troisi, imbarazzanti Elisabetta Canalis e Sabrina Ferilli, pietosa la "regia" di Parenti e scontata la location americana. Salva la baracca come al solito De Sica con la sua bravura e i suoi tempi comici. Meno imbarazzante De Luigi, Bisio fa Bisio e il resto è pattume.

Disorder 12/05/10 13:31 - 1416 commenti

I gusti di Disorder

Un po' meglio dell'ultimo della serie che avevo visto (il pessimo Natale in India), ma resta un film a mio avviso comunque insufficiente, si ride davvero poco. La mancanza di Boldi è solo un bene, viste le deprimenti performance degli ultimi film (sono ancora basito dalla gag della gamba dietro la schiena nel Natale indiano), il vero problema è una trama davvero povera di idee. Mi chiedo poi perché non affidino definitivamnete tutto il film a De Sica, attore ancora indiscutibilmente in palla (anche se non tra i miei preferiti). Bruttino...

Funesto 21/08/10 16:37 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Un film con una comicità sulla falsariga delle parodie alla Zucker che va assaporato solo sul piano dell'intrattenimento e delle risate, come capita sempre nelle commedie di De Sica. L'ambientazione newyorkese rende lampante l'ottimo lavoro sulla confezione, data da una buona fotografia e belle scenografie, ma che non racchiude un film globalmente all'altezza: le gag sono abbastanza volgari (ma spassosissime) e il cast o fa pena o eccelle: eccellono De Luigi, De Sica e Bisio e il resto è da pollice verso. Un'opera gradevole, sufficiente (**!).
MEMORABILE: De Sica che se la spassa con la Ferilli...

Rambo90 11/11/10 21:56 - 7626 commenti

I gusti di Rambo90

Orfano di Boldi, il cinepanettone della Filmauro propone De Luigi come protagonista dell'episodio appaiato a quello con il mattatore De Sica. Il risultato è uno dei cinepanettoni più divertenti di sempre. Le storie sono trite e ritrite ma il ritmo è scatenato e le gag talmente tante che è impossibile non ridere almeno alla metà di esse. Un po' sprecato Siani, così come la Canalis del tutto esornativa, ma la nuova coppia De Sica-Ghini funziona alla grande, così come Bisio e De Luigi nella parte finale.

Ale nkf 24/12/10 11:10 - 802 commenti

I gusti di Ale nkf

Abbandonato il povero Boldi, De Sica torna più carico di prima con il neo-aggiunto Fabio De Luigi che sostituisce efficacemente l'ex compagno, che le ultime volte appariva troppo forzato. Neri Parenti fa un buon lavoro, deliziandoci con un film molto più divertente e condito del Natale precedente. Di contorno una Ferilli e un Bisio simpatici al punto giusto.

Stefania 15/10/11 00:04 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

Un menù natalizio non ghiotto ma bilanciato! Due portate principali: l'episodio De Sica-Ghini-Ferilli e l'episodio De Luigi-Bisio-Ruffini, il primo è una tradizionale pochade all'italiana, il secondo usa un registro semi-demenziale, incentrato su gag molto "corporee" e sull'assurdità delle situazioni (il cagnolino che ricorda una certa Mary, cheerleaders all'American Pie, il fortunoso recupero dell'anello prima nella doccia, poi... altrove). Entrambi discreti come ritmo e scelta degli attori. C'è anche il piccolo dessert Siani-Canalis, che però lascia la bocca amara! Accettabile, nel suo genere.
MEMORABILE: Le disavventure di De Luigi a pranzo dai suoceri. La "manovra di rianimazione" a cui è sottoposto De Sica.

Deepred89 29/12/11 03:08 - 3690 commenti

I gusti di Deepred89

L'insolita perizia tecnica, con una raffinata fotografia ad opera di Daniele Massaccesi (figlio di un certo Aristide), fa volare questo film qualche spanna sopra la media dei "cinepanettoni". Si tenta anche di trovare nuove strade a livello di sceneggiatura, con una sottotrama da teen-movie all'americana creata ad hoc per il pubblico adolescenziale, ma le vere risate arrivano solamente grazie alla classica pochade con De Sica mattatore, peraltro più banale e forzata del solito. Molti attori pessimi (Canalis in primis), ma il film non è male.

Piero68 2/11/12 08:51 - 2950 commenti

I gusti di Piero68

Finalmente una ventata di novità nel filone natalizio. E questo grazie a un ritocco non indifferente del cast. Via gli inutili Boldi, Salvi e Fichi d'India a traino e dentro i decisamente più quotati De Luigi, Bisio e Ghini, vera sorpresa in positivo: sostituisce l'anonimo Boldi nei duetti con De Sica riuscendo a trovare immediatamente tempi comici ed affiatamento. Dentro anche la Ferilli e giovani di belle speranze: Siani, Mandelli e Ruffini. Ma non è solo il cast a funzionare, questa volta anche le storie sono costruite con più garbo.

Didda23 24/11/12 12:59 - 2418 commenti

I gusti di Didda23

La differenza, in termini qualitativi, la fa la trama giovanilistica che a differenza del passato risulta essere molto brillante e funzionante, soprattutto per l'innesto di uno strepitoso De Luigi. La storia principale vede un De Sica in gran spolvero supportato da un Ghini all'altezza (anche se poco comico). Siani meno antipatico del solito. Non male la sceneggiatura scritta da Brizzi. Poche risate, ma tanto ritmo.

Nando 23/11/12 23:00 - 3799 commenti

I gusti di Nando

Ennesimo cinepanettone che finalmente orfano di Boldi regala situazioni deprimenti tra scontati malintesi, qualche scadente volgarità e le solite cornificazioni. Tutto appare telefonato e le performance degli interpreti sono lo specchio del piattume generale (eccezion fatta del solito De Sica, che cerca con il mestiere di salvare la baracca). Pessima la Canalis, rigida come uno stoccafisso, mentre la Ferilli appare più gonfia del solito. Mandelli e Ruffini sono odiosi.

Neri Parenti HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Fantozzi contro tuttiSpazio vuotoLocandina Fracchia la belva umanaSpazio vuotoLocandina Pappa e cicciaSpazio vuotoLocandina Sogni mostruosamente proibiti

Tomastich 27/11/12 17:21 - 1255 commenti

I gusti di Tomastich

Ghini e De Sica tentano di svecchiare il copione, riuscendoci solo in parte. Il gioco degli equivoci chiama sempre in causa la storia del cinema italiano e sinceramente è grazie a De Sica e alle sue volontarie volgarità che un film del genere riesce a sostenersai. L'episodio Ruffini/De Luigi è davvero pessimo.

Gabrius79 22/07/13 18:57 - 1416 commenti

I gusti di Gabrius79

Primo cinepanettone con De Sica senza Boldi e il risultato è una commedia con alcune gag esilaranti, anche se alcune risultano come la "classica minestra riscaldata". L'episodio con De Sica è il migliore proprio grazie a lui, Ghini, alla Ferilli e alla Marchegiani che ci deliziano con alcuni momenti gustosi, mentre Siani e la Canalis sono "rimandati". Gradevole l'episodio con Bisio e De Luigi in cui quest'ultimo dà buona prova di sé (spalleggiati dal duo Ruffini-Mandelli).
MEMORABILE: De Sica che canta "Se non avessi più te" davanti alla Ferilli e alla Marchegiani.

Yamagong 27/02/14 12:40 - 274 commenti

I gusti di Yamagong

Via Boldi, De Sica fa coppia con Ghini, ma si cade dalla padella alla brace. Ora la saga natalizia sembra una fiction di Mediaset a base di equivoci sessuali e qualche stanco momento slapstick. C'è qualche lato positivo: Bisio, De Luigi e Siani si rivelano ottime sorprese, ma andavano sfruttati meglio e non lasciati sullo sfondo, a favore di un improbabile duo De Sica-Ghini che già a Miami funzionava poco. Simpatico, ma è poca cosa.
MEMORABILE: Bisio e De Luigi persi per New York; Lo scambio di fotografie tra De Sica e la Ferilli.

Markus 3/11/14 14:55 - 3671 commenti

I gusti di Markus

De Luigi sostituisce Boldi (era l’anno del divorzio artistico da De Sica), ma per il resto la formula del cinepanettone è la medesima. New York - appena inquadrata - fa da silente cornice alle scorribande e alla teatrale verbosità di noi italiani. Come in tutte le pellicole in tema, assi portanti sono le performance pochadistiche di De Sica (sempre in formissima) e qualche scenetta riuscita disseminata qua e là al resto dei caratteristi. Curiosa la presenza di Fiorenza Marchegiani.

Ultimo 22/12/15 18:57 - 1647 commenti

I gusti di Ultimo

Il primo cinepanettone di Neri Parenti dopo la scissione da Boldi è un film che presenta le solite trame fatte di tradimenti e qualche buona scena umoristica. Accanto a un Christian De Sica ispiratissimo (si pensa alla scena al piano...) troviamo un convincente Massimo Ghini (forse la sua migliore spalla dopo Boldi) e poco altro. De Luigi e compagnia non sono dello stesso livello, perciò il film si ferma ai due pallini. Non tra i migliori del genere.

Redeyes 27/12/20 09:09 - 2438 commenti

I gusti di Redeyes

Dopo Miami arriva N.Y., per fortuna privato di un Boldi che pareva aver sparato tutte le cartucce, e con un cast di maggior spessore. Ovviamente il ruolo da protagonisti lo giocano Ghini e De Sica alle prese con reciproche scappatelle (pur non essendo i soli); contraltare è un imbranato De Luigi che tribola con il NonGio e Ruffini (a malapena sopportabili), marginale e poco sfruttato Siani. La sceneggiatura non brilla, ma va comunque riconosciuto alla pellicola di stimolare più di una risata e un clima disteso senza troppi pensieri.

Ira72 5/12/21 19:21 - 1303 commenti

I gusti di Ira72

Le gag più divertenti di tutti i cinepanettoni sfornati vedono sempre il mitico Christian De Sica come protagonista. Difficilmente se ne potrebbe immaginare una senza di lui. Nel caso, nonostante qualche bordata di troppo in una sceneggiatura claudicante per tanti versi, è azzeccato anche il resto del cast, De Luigi in primis. New York è, in fondo, solo accennata. Motivo per cui queste pellicole risultano più tipiche se ambientate sulle nostre vette. Nel complesso vedibile ma non spicca.

Caveman 11/12/21 21:36 - 523 commenti

I gusti di Caveman

Tra tutti i cinepanettoni, la parentesi dei vari "Natale a..." non ha certo dato lustro alla tipologia di pellicole destinate alle masse durante l'inverno, anzi. Non fa eccezione questo capitolo, in cui De Sica non si discosta dal suo solito ruolo, ma va detto che con Ghini c'è comunque una chimica molto naturale che permette di rivitalizzare un po' la fiacca sceneggiatura. Finisce che la scena se la prende De Luigi, con i suoi modi svampiti e quel fare da "ci è o ci fa" che con lui paga sempre. Siani e Ruffini i peggiori.

Pinhead80 5/12/23 20:37 - 4698 commenti

I gusti di Pinhead80

Due mariti infedeli si barcamenano a New York tra sotterfugi e scappatelle cercando di sfuggire alle proprie mogli. Si cacceranno in tutta una serie di situazioni grottesche dal quale sarà impossibile uscire indenni. De Sica orfano di Boldi riesce comunque a reggere il peso del film grazie al bravissimo Ghini e a un cast di contorno che può contare su Bisio e Fabio De Luigi. Non tutto però funziona come dovrebbe, a cominciare dal doppiaggio e da una sceneggiatura oltremodo ripetitiva che si protrae per quasi due ore. I personaggi femminili non riescono mai a convincere del tutto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.