LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/06/11 DAL BENEMERITO BRAINIAC
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 24/10/11 15:21 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Il tempo di rassegnarsi a un altro figlio illegittimo di Haneke, che fa cucù una De Monray tutt'altro che dimentica che la mano sulla culla governa il mondo, determinata da perniciosi moralismi che non la rendono certo seconda alla dalliana virago caterpillar. E dato che ogni scarrafone è bello a blatta sua, guai a toccarle l'indebita prole venuta su tutta sua madre. L'eccessiva durata dà a Bousman modo di dimostrare di saper fare i disonori di casa fino all'ultimo (cosa non da poco e non da tutti per 110'); l'incapacità di gestire eccessi affoga invece il film nel grottesco e nell'inattendibile
MEMORABILE: "Ogni tanto i miei ragazzzi scambiano la violenza con la forza; ma la vera forza sta nel capire dove sei collocato, e condurre tutti verso di te"

Brainiac 21/06/11 17:10 - 1082 commenti

I gusti di Brainiac

Per 3/4 assai "intrattenente", pur centrifugando spunti da destra e oltremanica si fa "piacciare" grazie ad un cast in forma (su tutti una De Mornay/ ammazzatutti castrantissima e controllante peggio dell'OVRA), e pur senza abbondanti disattese al canovaccio "assedio fra 4 mura" sorprende con snodi non-regalatissimi. Nel pre-finale, in un rutilare di ripicche-d'ordinanza e ritorte punizioni (che aspirerebbero ad essere edificanti) fa cadere braccia e qualcos'altro. Si riattizza in extremis nella chiusa cattivella (ma davvero troppo fine a se stessa). Oh mio dio, mia madre è una cannibale!

Pumpkh75 30/06/15 20:50 - 1287 commenti

I gusti di Pumpkh75

Il filmone che non ti aspetti. Tiratissimo, senza tregua, riesce a tenerti in punta del divano e a peli irti dal primo secondo all’ultimo. Non scopre l’America, è vero e un paio di passaggi suonano fin troppo gratuiti, ma sono piccoli spifferi di una costruzione compatta e gelida, che usa l’home invasion solo come pretesto e permea le pareti di una tensione diffusa. Bene anche il cast (aiutato dalla generale caratterizzazione negativa), nel quale spiccano la venefica De Mornay e l’odioso Warren Kole. Il miglior Bousman insieme a Saw III.

Mco 3/10/17 22:56 - 2127 commenti

I gusti di Mco

Qui della Troma non c'è traccia: i toni drammatici lasciano ben poco spazio a divagazioni leggere e la De Mornay risulta quella che mai e poi mai vorremmo come genitrice. L'esordio è da "invasione domestica" classica, con rapinatori violenti in casa altrui (o forse no?) e giochi che da psichici passano velocemente a sanguinosi. Poi il corredo musicale cala lo spettatore in un incubo allucinato dove ogni figura può vantare varie sfaccettature e scoprire gli altarini più inaspettati. Alta tensione, dolore e sevizie sono invitati alla Festa...
MEMORABILE: L'acqua bollente nell'orecchio; L'iniziazione al sesso del giovane ferito.

Buiomega71 20/10/18 00:51 - 2211 commenti

I gusti di Buiomega71

E Bousman stocca con uno dei film americani più feroci, crudeli, sadici e viscerali degli ultimi dieci anni. Ma Barker all'ennesima potenza, tra torture, umiliazioni, pugni sotto la cintola (il parrucchino strappato, i capelli che prendono fuoco, accoltellarsi tra amiche, il balletto per il figliolo convalescente), bassezze umane e scoppi splatter (facce che esplodono a suon di fucilate) e gran finale di ferina lotta uterina che sta tra quello di Venerdì 13 e Benedizione mortale. Remake solo nominale e fiore all'occhiello bousmaniano. Il resto è tutta defibrillazione e brutalità.
MEMORABILE: Le foto del figlio bruciate davanti al papà; Buttata nel cassettone dell'immondizia; Sanguinoso match tra ostaggi; Testa spappolata dietro la porta.

Rambo90 16/07/19 00:04 - 6275 commenti

I gusti di Rambo90

Gioco al massacro efferato e coinvolgente, che parte come un banale home invasion per poi evolversi in qualcosa di più sadico e disturbante. Il regista mette a frutto ciò che ha imparato nei vari Saw infarcendo la storia di torture inaspettate e "lezioni" da imparare. Bravissima e magnetica la De Mornay, affiancata da un cast di nomi discreti e facce riconoscibili. Buono.

Gestarsh99 2/08/19 16:45 - 1310 commenti

I gusti di Gestarsh99

Il clan dei Barker riprende nuova vita nell'era della pulp-violenza facendo capo a una "Ma" rigida, familista e severa come la De Mornay. Registicamente abituato a godersi in tutta rilassatezza gli accaniti massacri goccia a goccia della sua ex-attività da "sawmmelier", Bousman fa un po' il pesce in barile, abbandonando pigramente gli eventi al moto inerziale delle varie propulsioni impresse caso per caso da ciascuno dei 14 personaggi in scena. Spesso nicchiante su quale traiettoria prendere e tenere lungo l'arco del film, la storia ha comunque del sale fino che pizzica quando deve pizzicare.
MEMORABILE: La cinica chiusura finale del cerchio (neonatale)...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 20/10/18 10:23
    Pianificazione e progetti - 21655 interventi
    Ottimo il dvd francese della Metropolitian (da noi, per ora, è rimasto inedito, come il film originale, anche se ha poco da spartire) Formato: 2.35:1 Audio: francese, inglese (5.1) Sottotitoli: francese (opzionabili anche con la lingua francese) e inglese Come extra: intervista a Rebecca De Mornay (9 minuti), intervista al produttore Richard Saperstein (2 minuti) e intervista a Charles e Lloyd Kaufman (9 minuti), galleria di immagini. Durata effettiva: 1h, 46m e 57s Immagine al minuto 00.09.53. Correre fuori casa a gridare aiuto non sempre è la mossa migliore.
    Ultima modifica: 20/10/18 11:01 da Buiomega71
  • Discussione Digital • 20/10/18 10:29
    Segretario - 3009 interventi
    Meravigliosa, sanguigna, recensione, Buio: sei davvero uno scrittore fenomenale! Speriamo esca pure da noi, doppiato (con magari la De Mornay doppiata dalla stupenda Alessandra Korompay).
    Ultima modifica: 20/10/18 10:29 da Digital
  • Discussione Buiomega71 • 20/10/18 10:33
    Pianificazione e progetti - 21655 interventi
    Digital ebbe a dire: Meravigliosa, sanguigna, recensione, Buio: sei davvero uno scrittore fenomenale! Speriamo esca pure da noi, doppiato (con magari la De Mornay doppiata dalla stupenda Alessandra Korompay). Grazie Digital, sempre buono e clemente :) Son passati ormai otto anni, ma mai disperare Penso che da noi non sia mai arrivato (per ora) per la sua forte carica feroce e spietata (alcuni momenti son davvero sadici, ben sopra la media di questo genere di film) Speriamo arrivi, perchè merita davvero. Sicuramente il gioiello in saccoccia di mister Bousman.
    Ultima modifica: 20/10/18 10:49 da Buiomega71
  • Discussione Buiomega71 • 20/10/18 15:12
    Pianificazione e progetti - 21655 interventi
    Zendy, anche se il film prende derive, ambientazioni e situazioni differenti rispetto all'originale (il Mother's day di Charles Kaufman del 1980), ci andrebbe la R di remake (e questa volta e concorde anche IMDB)
    Ultima modifica: 20/10/18 15:14 da Buiomega71
  • Discussione Zender • 20/10/18 18:01
    Consigliere - 43803 interventi
    Beh, poco più sopra scrivevi "nulla ha da spartire con il film omonimo del 1980", credevo volessi si mantenesse il distacco. Come vuoi.
  • Discussione Buiomega71 • 20/10/18 18:20
    Pianificazione e progetti - 21655 interventi
    Zender ebbe a dire: Beh, poco più sopra scrivevi "nulla ha da spartire con il film omonimo del 1980", credevo volessi si mantenesse il distacco. Come vuoi. Questo e quello che penso io ( un punto di vista prettamente personale), ciò non toglie che il film sia un remake ( cheppoi lo " rispetti" solo nella figura della madre virago e dei suoi figlioli è una scelta di concezione degli autori)
  • Discussione Raremirko • 21/10/18 20:47
    Addetto riparazione hardware - 3441 interventi
    Quotone Buio; Bousman mi è smepre piaciuto e ti consiglio di vedere pure il suo musical Repo. Questo film lo ricordo feroce e molto brava fu la De Mornay.
  • Discussione Gestarsh99 • 4/08/19 11:59
    Scrivano - 13789 interventi
    Scrivendo il commento temevo che il riferimento a Il clan dei Barker fosse azzardato e capzioso, invece a quanto pare anche Buio ha rilevato la medesima assonanza cinefila.
  • Discussione Buiomega71 • 4/08/19 12:05
    Pianificazione e progetti - 21655 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire: Scrivendo il commento temevo che il riferimento a Il clan dei Barker fosse azzardato e capzioso, invece a quanto pare anche Buio ha rilevato la medesima assonanza cinefila. L'assonanza De Mornay/Winters cormaniana mi è balzata subito all'occhio (d'altronde la ferrea e spietata determinazione, e crudeltà, a comandare i figli e a gestire le criminose situazioni, è praticamente ricalcata sulla figura di mà Kate Barker che nemmeno sulla vecchina del Mother's Day originario) Resta, almeno per quanto mi concerne, uno degli home invasion più efferati e sadici mai girati.
  • Discussione Gestarsh99 • 6/08/19 13:26
    Scrivano - 13789 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire: [...]è praticamente ricalcata sulla figura di mà Kate Barker che nemmeno sulla vecchina del Mother's Day originario[...] Infatti parrebbe proprio più affine al cult di Corman che al film dell'80 di cui dovrebbe essere il remake.