Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/03/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 5/03/07 02:03 - 5170 commenti

I gusti di B. Legnani

Il film è basato su Claudine Beccarie, nota all'epoca come star transalpina dell'hardcore. Qui è una ricca vedova che pare cinica, ma che in realtà è sola. Film di una ingenuità disarmante, che ha come asso nella manica un'Ilona Staller di una luminosa bellezza, che rasenta l'incredibile. Molto intrigante anche Patrizia Gori che, curiosamente, ha una parte del tutto casta. Molto meglio le location esotiche, rispetto alla trama.
MEMORABILE: Patrizia Gori al bar.

Il Gobbo 14/05/08 23:05 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Tardo esotico-erotico di ambientazione tunisina, con una magnifica Cicciolina segretaria tuttofare (in realtà fa una cosa sola) dell'ingorda Beccarie, che fra vari vaneggiamenti esistenziali (particolarmente degno di nota uno enunciato al cospetto di una monta equina) e flashback sadiani si tromba il trombabile, sollevando angosciosi dubbi sul titolo (chi sarebbe inibito?). Ridicolissimo Rassimov avventuriero/gambler, orripilanti musiche dei De Angelis che riciclano il motivetto "Badmen" da Il bianco il giallo e il nero.

Renato 13/12/08 19:53 - 1648 commenti

I gusti di Renato

L'erotico-esotico al suo massimo livello, che detto tra noi non è poi chissà cosa. Forse senza le pesanti scivolate nel ridicolo involontario dei flashback con Bruno Bertocci, marito sudicione, il film non sarebbe così improbabile; ma anche così resta un mediocre romanzetto, che acquisisce un senso soltanto quando la Beccarie e la Staller iniziano a darci dentro. Non male le musiche, comunque.

Homesick 29/06/09 07:46 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Sulla carta vorrebbe essere un erotico-esotico infarcito dei soliti pretesti antiborghesi e femministi tanto per essere al passo coi tempi, ma nella pratica non è nulla di ciò. La cornice tunisina sembra appiccicata lì e la regia è talmente inetta dal non saper estrarre alcuna sensualità dai corpi della Beccarie e di una Staller mai stata così poco conturbante. L'appeal erotico è tutto addensato nella rapida apparizione della bellissima Patrizia Gori, unico motivo e presenza interessante di un film fallimentare su ogni fronte. C'è Caruso, il sindaco de La mazurka.
MEMORABILE: L'orgia borghese.

Herrkinski 12/02/12 01:41 - 6605 commenti

I gusti di Herrkinski

Mix tra melodramma ed esotico/erotico, con una propensione per l'aspetto malinconico; il lato puramente soft-core è a dir poco inesistente, dettaglio abbastanza bizzarro, visto il cast femminile e le premesse iniziali. Detto questo, è dura trovare nel film un qualunque motivo d'interesse, dato anche il ritmo soporifero e la vacuità dell'intera sceneggiatura; si salvano le ambientazioni tunisine, qualche inquadratura azzeccata e la prova dell'ineffabile Rassimov, il resto è un mattone indigeribile, che sfoggia persino qualche pretesa autoriale.

Mco 23/05/13 11:38 - 2247 commenti

I gusti di Mco

Dolce poesia interiore sul mal de vivre, le cui rime si fanno baciare con alternanza dalle dune del deserto sabbioso e dai tramonti che si confondono e spariscono nel mare. Ricerca di se stessa per una splendida Beccarie di Exhibition memoria, sulle noti indolenti e talvolta insistenti del duo De Angelis, tra foga presente (per una nudissima Staller) e sevizie risalenti ai ricordi del sadismo maritale. Rassimov è peccato allo stato puro e sconvolge gli equilibri già inesistenti. Metrica cinematografica dalle sinestesie forti.
MEMORABILE: La masturbazione solitaria scandita dallo schioccar di pallina battente, ignara e sotto occhi indiscreti.

Daidae 11/07/13 22:25 - 2934 commenti

I gusti di Daidae

Niente di che, ma neppure un brutto film. È il classico erotico anni 70, parecchio spinto in alcune scene, con un buon cast maschile e un bel cast femminile. Aggiungiamo la ottima cornice tunisina con paesaggi mozzafiato e direi che ci siamo. La trama, inutile dirlo, non è proprio corposa. Sufficiente.
MEMORABILE: La masturbazione; I ricordi delle depravazioni del marito.

Fauno 26/09/14 00:05 - 2075 commenti

I gusti di Fauno

Mellifluo e monotono finché vogliamo e alla fine il sottofondo musicale pare uscir dagli occhi, ma ha molti dettagli a favore, non solo l'ambientazione nordafricana: intanto una Staller non ancora Cicciolina, alla quale madre natura aveva dato un fisico superbo (prima che lei se lo facesse massacrare in tutti i modi), un Rassimov filosofo che fa conclusioni degne del Magnifico Rettore della facoltà di erotismo da quanto sono incantevoli e infine i trascorsi della protagonista coi conseguenti conflitti interiori a dir poco devastanti. Non è poco...
MEMORABILE: Gli stupendi abiti della Staller; Le rovine del teatro nel deserto; La connessione tramonto-amore-morte-eternità.

Deepred89 21/07/15 14:26 - 3487 commenti

I gusti di Deepred89

Nella sua versione estesa, un erotico spintissimo (hard, in un paio di occasioni) che pecca in un blando andamento da porno vintage (alternanza di esile trama e ampie parentesi erotiche) ma sfodera una notevole fotografia e belle musiche (dei fratelli De Angelis) che - forse anche perché ripetute fino allo sfinimento - rischiano di rimanere in testa per giorni. Probabilmente Poeti ci credeva abbastanza: cerca di rendere espressivi i tre protagonisti e intinge il tutto di filosofia spicciola e decadentismo, sempre sul filo del ridicolo. Rilassante.

Faggi 30/03/16 20:24 - 1527 commenti

I gusti di Faggi

In nordafrica, tra minareti, rovine romane e ville sontuose; una cinica e malinconica ereditiera, la sua segretaria particolare e un avventuriero. Il prodotto ha una sua scricchiolante eleganza ed è piuttosto spinto; tolta qualche banalità ha curiosi dialoghi dal tono lapidario. Scena madre a metà film: una lunga sequenza autoerotica della Beccarie, spiata dal maggiordomo del suo sadico ex marito. Convincente la fotografia, gusto nelle inquadrature. Attenzione alla musica: può rimanere in testa per giorni.
MEMORABILE: Beccarie a Staller: "Stasera ci divertiremo e ti dimostrerò che gli uomini sono tutti marionette".

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Markus 12/08/18 11:27 - 3501 commenti

I gusti di Markus

Una bella e ricca ereditiera con un passato umiliante si reca in Tunisia per affari. Tra palmizi, tramonti e belle case, il luogo sarà teatro di giochi sessuali e paturnie psicologiche. La pellicola di Poeti incarna alla perfezione il filone degli erotici/esotici spingendo il pedale sulle scene di sesso grazie alla presenza di Claudine Beccarie e Ilona Staller. Tralasciando la vicenda, davvero di poca cosa, restano le buone musiche ossessive dei De Angelis e l'affascinante fotografia. Emblema del cinema italiano Anni '70.

Buiomega71 16/08/21 01:25 - 2604 commenti

I gusti di Buiomega71

Basterebbe la OST dei De Angelis a farne un cult, ma ci sono una Beccarie straordinariamente cinica e crudele (il suo rapporto lesbo morboso fatto di sottomissione con la Staller è un must, come i reiterati affogamenti nella vasca reale), Rassimov che gira per tutto il film come se fosse in un western, un flashback sadiano perverso e brisseauniano e la mesta chiusa sulla spiaggia dai sapori rolliniani. Grandi scene di sesso (Staller/Beccarie, l'ammucchiata hippiesca, l'assolo della Beccarie sul letto) e meravigliosi nudi integrali delle due dee succitate. Tra i migliori del genere.
MEMORABILE: L'altalena delle perversioni, l'infarto e la Beccarie che sogghigna; In discoteca con la ragazza che nuota in "vetrina" e la musica deangelisiana.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Buiomega71 • 12/10/12 13:46
    Pianificazione e progetti - 23908 interventi
    Bellissimo Lucius! Con la cover disegnata da Simeoni.
  • Musiche Ciavazzaro • 14/10/12 21:12
    Scrivano - 5618 interventi
    Stupenda !
  • Homevideo Buiomega71 • 21/08/13 19:27
    Pianificazione e progetti - 23908 interventi
    Rieditato in dvd per Pulp Video, disponibile dal 24/09/2013

    http://www.kultvideo.com/DVD/DVD.aspx/aid18034aid-DVD-Inhibition-24-09-?__lang=it-IT
    Ultima modifica: 16/08/21 18:43 da Buiomega71
  • Homevideo Deepred89 • 21/07/15 14:42
    Comunicazione esterna - 1469 interventi
    Segnalo che l'edizione uscita in dvd, dalla durata di 103 minuti, non corrisponde all'edizione cinematografica italiana. Essa contiene scene erotiche di ampia durata (quella tra la Beccarie e la Staller va avanti per 5 minuti buoni) e in un paio occasioni oltre il limite dell'hardcore (una masturbazione esplicita della Beccarie, i dettagli di penetrazione - unica scena controfigurata del film - nella scena tra la Beccarie e il ragazzo).
    L'edizione vista nelle sale italiane dovrebbe essere quella uscita in vhs, più corta di oltre dieci minuti.

    Italia taglia parla di un taglio di un metro (un paio di secondi) nell'"ultima sequenza della scena della morte". Di cosa parleranno? La scena della morte del marito nel flashback?
    Ultima modifica: 18/08/21 11:23 da Deepred89
  • Homevideo Xtron • 10/10/15 20:16
    Servizio caffè - 1986 interventi
    Esiste anche un dvd tedesco con audio italiano:

    http://www.amazon.de/Emanuela-wilder-Erdbeermund-Claudine-Beccarie/dp/B00JW3OD4U
  • Discussione Faggi • 29/08/16 13:04
    Addetto riparazione hardware - 434 interventi
    A chi interessasse: mi sono divertito a trascrivere qualche frase tratta dai deliranti (detto affettuosamente) dialoghi di questo film.

    Ivan Rassimov a una ragazza in un bar: bevi qualcosa? Lei: bevo molto (col bicchiere vuoto in mano...)

    Mi chiamo Marlene, sono belga e questa sera non voglio essere triste, mi piace l'insalata, Marlon Brando e il J&B, ti basta? (La stessa ragazza a Rassimov).

    Claudine Beccarie a Ilona Staller: Il mondo è diviso in due categorie: chi lavora per avere denaro e chi ha il denaro che lavora per lui.

    Stasera ci divertiremo e ti dimostrerò che gli uomini sono tutti marionette. (Beccarie a Staller)

    Per molti l'amore è istinto, basta assecondarlo, per me è desiderio di qualcosa di proibito. (sic!) (Beccarie)

    Rassimov, giocando d'azzardo a carte: Il saggio ha detto solo chi sa perdere è un uomo vero. (In questo film è un po' filosofo...)

    Beccarie a Staller: Sei una puttana, un uomo ti sorride e subito apri le gambe.

    E rincara la dose: Cosa credi, di puttane come te se ne trovano a decine.
  • Discussione B. Legnani • 29/08/16 13:55
    Consigliere - 14564 interventi
    La ragazza del bar è Patrizia Gori.
  • Discussione Buiomega71 • 16/08/21 09:48
    Pianificazione e progetti - 23908 interventi
    Rassegna estiva
    EsoticaErotica
    Un'estate al tropico dei sensi
     

    Basterebbe la OST dei fratelli De Angelis a farne un cult movie, ma poi c'è la Beccarie straordinariamente cinica e crudele, un atmosfera decadente velata di morbosità (i flashback con il marito della Beccarie che si diletta sadicamente in malsani giochetti erotici di gruppo, con altalene della perversione e voyeurismo malato, in una cornice di amoralità borghese degna di un Jean-Claude Brisseau, il morboso e tossico rapporto lesbo tra la Beccarie e la Staller, fatto di sottomissione, possessione, gelosia e prevaricazione) e di grandiose scene di sesso (lesbo, etero, a tre) dove la Beccarie si scatena e ci dà dentro (in doccia e sul letto con la Staller, mordicchiandole i capezzoli,  con un giovane tunisino nel camerino di un negozio, assaporandosi da sola in una scena di autoerotismo ad alta gradazione-spiata dal suo maggiordomo-, rubando il ragazzo alla Staller, incentivando il sesso di gruppo di tre giovani hippy, mentre lei assiste memore dei vizi coniugali).

    Rassimov che gira per tutto il film come se fosse sul set di un western, location esotiche mozzafiato, enormi ville spettrali che sembrano delle immense tombe sepolcrali con piscina e un momento di inaspettata crudeltà, quando la Beccarie tenta di affogare più volte la Staller nella vasca regale, colpevole di essersi presa una cotta per il bel giovane archeologo, fino a quella struggente chiusa sulla spiaggia dai sapori quasi rolliniani.

    Almeno un momento di cinema intensissimo, la Beccarie incatenata all'altalena sadiana destinata ad una dolorosa penetrazione con oggetto tribale a forma fallica,  l'infarto improvviso del marito pervertito, il primo piano del suo volto che sogghigna di soddisfazione mentre il tiranno tira le cuoia.

    Inutile soffermarsi sugli stupendi nudi integrali delle due dee (Beccarie/Staller) e sui lori amplessi che sono tra i più bollenti dell'intero genere al "tropico dei sensi" (la Beccarie pare lo faccia davvero e con gusto, con quella lingua famelica che non stà mai ferma, e non di meno con indosso quelle paradisiache ciabattine bianche  da camera con il tacco) e la Beccarie è davvero sorprendente come "femme De Sade" di raffinata bastardaggine ginecea (che ricorda la Lina Romay del franchiano Die Marquise von Sade, come la perversa e solitaria signora sola nella sua dimora in decadenza viscontiana, che la apparenta alle eroine perdute franchiane)

    Notevole anche il ruolo cameo di una bellissima Patrizia Gori (che ama il J&B e Marlon Brando) e la cultissima scena della discoteca tra ragazze che nuotano in "vetrina", la Staller che balla con Barro e la ritmica canzone , dai toni esotici, dei De Angelis.

    Tra i più intensi e sensuali film del filone, con immagini di seducente malia dell'occhio di Ferrando e l'amore in mare tra la Staller e Barro sono la quitessenza del genere "esotico/erotico"

    E come in Ciao Nì, il talento di Poeti sarebbe da mattere al vaglio.
    Ultima modifica: 16/08/21 15:41 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 16/08/21 10:14
    Pianificazione e progetti - 23908 interventi
    Ottimo il dvd tedesco della Donau film/Alive con il titolo di Emanuela-Dein wilder erdbeermund

    Formato: 1.85:1
    Audio: italiano, tedesco
    Sottotitoli: tedesco (escludibili)
    Nessun extra
    Durata effettiva 1h, 39m e 35s (versione integrale ma senza dettagli di penetrazione menzionati, sopra, dal buon Deep, mancante di un raccordo narrativo-vedi sotto- e con l'accoppiamento equino molto più soft che nella vhs della General video).

    Immagine al minuto 0.00.41.

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images58/PDVD-220.jpg[/img]
    Ultima modifica: 16/08/21 13:29 da Zender
  • Homevideo Buiomega71 • 16/08/21 11:07
    Pianificazione e progetti - 23908 interventi
    Al netto la vhs edita dalla General Video (seppur di buona qualità e dal formato corretto) si ferma ai canonici 86 minuti, rivelandosi pesantemente cut.
    Ecco i tagli:

    1) Totalmente omessa l'effusione saffica tra la Staller e la Beccarie nella doccia
    2) Manca completamente l'amplesso lesbo tra la Beccarie e la Staller a letto subito dopo l'assaggio in doccia
    3) Omesso il primo flashback orgiastico sulle perversioni del marito della Beccarie, si vede solo il marito sulla sedia a rotelle che sghignazza,
    4) Eliminata per intero la scena della Beccarie che si masturba a letto
    5) Leggermente sfrangiata la copula tra la Beccarie e Barro a letto insieme.
    6) Drasticamente accorciata la scena di sesso a tre dei ragazzi hippie sul divano, supervisionata dalla Beccarie

    Curiosamente, però, la vhs contiene una scena di raccordo assente nel dvd tedesco (Mattia Macchiaveli e Adolfo Caruso che discutono all'interno del furgoncino, con il primo intento a gonfiare la bambola di gomma) e la monta dei cavalli è più esplicita nella vhs (con penetrazione equina) , mentre nel dvd si vede solo la testa dello stallone sulla groppa della femmina.

    Quindi si potrebbe riassumere così:
    Dvd No Shame integrale con dettagli hard (1h, 43m e 44s, come segnala il buon Xtron), ma non possedendolo non saprei se le due scene sopracitate, contenti nella vhs e assenti nel dvd tedesco, siano state reintegrate. Stesso master quasi sicuramente usato anche dalla Pulp per la riedizione in dvd (almeno stando alla durata di 103' riportata sul retro cover e dei dettagli hard menzionati da chi l'ha visto)

    Dvd tedesco Donau/Alive integrale ma senza dettagli hard e mancante dellle due scene presenti nella vhs (1h, 39m e 35s)

    Vhs General Video, che omette praticamente quasi tutte le scene di sesso ma aggiunge , rispetto al dvd tedesco, un raccordo narrativo in più e mostra la monta equina più esplicitamente

    Dalla mia collezione privata la vhs General Video, dalla durata effettiva di 1h, 26m e 40s

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images58/inib.jpg[/img]
    Ultima modifica: 16/08/21 15:14 da Buiomega71