Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Gli alieni della porta accanto. Gli ospiti di una casa di riposo in Florida si tuffano nella piscina della villetta attigua scoprendo che le strane rocce tondeggianti lì immerse donano all'acqua un effetto ringiovanente. Ce le ha messe uno sparuto gruppo di extraterrestri di Antarea, tornato sulla Terra dopo diecimila anni a recuperare i loro compagni di viaggio rimasti bloccati qui e imbozzolati in forma di roccia. I vecchietti, che si tuffano in piscina quando gli alieni sono fuori di casa, diventano cosí più arzilli che mai. Ron Howard dirige una favola fantascientifica dai toni spielberghiani (a cominciare dagli accurati effetti speciali della Industrial Light & Magic...Leggi tutto e dalle musiche di James Horner), premiata dal pubblico e in parte anche dalla critica. Il gruppo di anziani capitanati da Wilford Brimley e Don Ameche (ci vinse un Oscar che probabilmente Brimley avrebbe maggiormente meritato) recita molto bene, e senza dubbio la prima parte è assolutamente godibile e ponderata, a con un Ron Howard in palla capace di una regia assai brillante. Poi però il ritmo si allenta, la storia diventa ripetitiva e gli effetti cominciano a farsi ingombranti, degno preludio a una mezz'ora conclusiva fastidiosamente dilatata. Quasi due ore di film sono decisamente troppe, per l'esiguità del materiale a disposizione. Ciò non toglie che in più parti COCOON rimanga un'esperienza piacevole e possegga i requisiti necessari per essere correttamente interpretata come una favola ben condotta. Più spazio ai dialoghi tra anziani avrebbe comunque giovato e reso più divertente il tutto.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/08/06 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 29/03/07 21:27 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

L'idea non è affatto malvagia: alieni che fungono da fonte della giovinezza per un gruppo di anziani di una casa di riposo. Sicuramente il primo tempo è la parte migliore del film, con molte scene divertenti; poi pian piano il film scade e scende di tono fino a divenire poco interessante. Peccato. Comunque buona prova alla regia per Ron Howard.

B. Legnani 4/07/07 00:12 - 5512 commenti

I gusti di B. Legnani

Buonismo a tutto spiano, in questo dolciastro film di Ron Howard, che porta un po' dello zuccheroso mondo di Happy Days in un lungometraggio tutt'altro che giovanile, visto che sono gli anziani a reggere il gioco. Ma un bel gioco dura poco, non perché gli anziani passino a miglior vita, ma perché la storia, a un certo punto, perde colpi. Guardabilissimo, ma inferiore alla fama.

Caesars 6/07/07 08:44 - 3766 commenti

I gusti di Caesars

Non male anche se gli avrebbe giovato, e non poco, una minore durata; infatti il film parte bene e la prima parte risulta la più interessante, poi perde colpi fino a trascinarsi stancamente verso il finale. Bene interpretato da attori non più in tenera età e diretto con garbo da Ron Howard. Un po' di "zucchero" in meno non avrebbe guastato. Più che vedibile, anche se certamente non fondamentale.

Galbo 20/11/07 05:50 - 12369 commenti

I gusti di Galbo

Film dalle premesse originali (una fonte aliena come risorsa di giovinezza) diretto con un certo mestiere da Ron Howard ed interpretato con molta classe da un bel gruppo di attori "veterani" americani (meno travolgenti le prove della parte giovanile del cast). Purtroppo il regista non è supportato da una sceneggiatura sempre calibrata, tanto che il film prende spesso una piega troppo sdolcinata e lacrimevole. Si avvale comunque di momenti pregevoli che ne consigliano la visione.

Capannelle 4/03/08 09:11 - 4389 commenti

I gusti di Capannelle

L'energia misteriosa che arriva dall'universo. Beh, di energia questi vecchietti ne ricevono e intendono sfruttarla senza porsi troppe domande. Un messaggio di speranza ma anche un monito a non voler strafare e ad accettare i propri limiti. La regia è di buon livello e il racconto è pienamente godibile. Tra gli attori segnalo in particolare il bravissimo Brimley, la Tandy e Don Ameche.

Cotola 21/06/09 23:25 - 8982 commenti

I gusti di Cotola

Divertente intrattenimento, ascrivibile al genere fantastico, il cui spunto narrativo non è certo originale ma il cui svolgimento non è banale e scontato come avrebbe potuto essere. Il finale è, forse, un po’ troppo buonista ma visto il tipo di film ci può anche stare. Discreta la regia di Howard ma il meglio lo dà il cast di vecchie di glorie, che sono tutte in grande spolvero. Con un seguito.

Renato 23/06/09 17:10 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Una buona idea sviluppata anche discretamente. La carta vincente dell'operazione è stata il fatto di mettere degli arzilli vecchetti a fare i protagonisti, peraltro scegliendo fior di attori. Non tutto funziona alla perfezione ma poco importa, si tratta di cinema medio fatto come si deve. E dopo aver visto Tahnee Welch, siamo autorizzati a credere alle razze superiori.

Giacomovie 13/05/10 10:24 - 1397 commenti

I gusti di Giacomovie

Commedia di elementare fantascienza che affronta in modo misurato un argomento dal fascino soprannaturale e con le sue connotazioni distensive riesce a dare una sensazione tipicamente new age di rilassatezza. Si nota un’alta qualità delle riprese, in diversi momenti dà l’impressione di essere un film più recente grazie anche ai buoni effetti speciali. L’andamento risulta però allungato da alcune scenette semplici e trascurabili. Quei vecchietti sorridenti che se la godono sono un incentivo a spassarsela ad ogni età. **!

Saintgifts 4/03/12 00:33 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Effetti speciali e divertimento, ma anche riflessioni sulla vita, sulla sua naturale durata e sulla possibilità di farla durare in eterno, metafora dell'aldilà. Il film rispetta, in questo senso, ciò a cui siamo abituati, i giovani e i giovanissimi devono viverla tutta la vita e nel modo canonico; tutta la storia è riferita a chi ha poco o niente da perdere. Qualche aggancio anche ai sentimenti, non solo alla forma fisica e alla salute: forse questa è la parte più importante, il resto è poco coinvolgente (nonostante la bravura del cast).

Daniela 14/03/14 09:56 - 12582 commenti

I gusti di Daniela

Un gruppo di anziani ospiti di una casa di riposo ritrova vigore e voglia di vivere immergendosi nella piscina di una villa abbandonata, sul fondo della quale giacciono però alcuni "visitatori" venuti da molto lontano... Commedia di fantascienza in cui la presenza degli alieni è pretestuosa rispetto all'invito di godersi la vita pienamente, anche quando la giovinezza è solo un ricordo lontano. Messaggio banalotto, ma riscattato dalla grande simpatia dei vecchi leoni in azione che, insieme all'originalità dello spunto e la professionalità della confezione, rende il film gradevole.

Ron Howard HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Parenti, amici e tanti guaiSpazio vuotoLocandina Apollo 13Spazio vuotoLocandina EDtvSpazio vuotoLocandina Il Grinch

Alex75 3/11/15 09:35 - 873 commenti

I gusti di Alex75

Nell’atmosfera leggera che si respira per gran parte del film (buono, malgrado qualche caduta di ritmo e qualche sdolcinatezza di troppo) Howard infila un invito a vivere fino in fondo e qualche riflessione sulla vecchiaia e l’aldilà. Originale la scelta di mettere in primo piano un’allegra brigata di vecchie glorie, tra i quali spiccano il pimpante Ameche e il malinconico Gilford. Più defilati i giovani, anche se Guttenberg è simpatico e Tahnee Welch sembra davvero di una specie superiore.
MEMORABILE: La piscina; L’alieno morente.

Rigoletto 23/12/16 19:55 - 1785 commenti

I gusti di Rigoletto

Ma che belli quegl'anni! C'era una fantasia genuina che è un piacere da riassaporare. Howard chiama degli arzilli vecchiatti salvo poi scoprire che sono dei leoni in gabbia e appena ne hanno l'occasione ruggiscono come ai bei tempi. Ottima prova anche di Brian Dennehy (attore bravissimo e di forte presenza scenica) in un ruolo lontano dai suoi consueti. Il film, che in sé non avrebbe niente di sensazionale, ha il pregio di essere condotto con un ottimo timing, miscelando toni da commedia su una struttura fantascientifica. Poesia e nostalgia.

Mco 11/01/18 16:51 - 2321 commenti

I gusti di Mco

Cosa c'è di meglio di una piscina le cui acque guariscano ogni male terreno, ringiovanendo anima e corpo? Ne sanno qualcosa gli anziani di un pensionato, colti da improvviso benessere. Il cinema di Cocoon è fantastico, al tempo stesso romantico, ricco in trovate e gratificato dalla presenza di un ottimo parterre attoriale. La chimera dell'eterna giovinezza è tale fin dall'alba dei secoli, la cura del cancro sarebbe la più grande scoperta di sempre, perché dunque non sognare lasciandoci trasportare dalle immagini di Howard?
MEMORABILE: Il bagno nuda di Tahnee Welch; Il finale.

Pigro 19/04/19 16:27 - 9608 commenti

I gusti di Pigro

La trovata degli arzilli vecchietti che riacquistano la giovinezza perduta grazie a gentili alieni è curiosa. Se poi i protagonisti sono interpretati da anziani attori beniamini, allora la simpatia aumenta. Interessante l’affondo concettuale sulla terza età tra pseudo-vitalità e attesa della morte, sul valore della vita e l’aspirazione all’eternità: tema importante, con buoni spunti. Ma per il resto si tratta di un filmone grondante sentimenti pompati, con una storia che a tratti segna il passo. Finale miracoloso.

Paulaster 17/09/19 11:41 - 4353 commenti

I gusti di Paulaster

Gruppo di anziani scoprirà un'acqua miracolosa. Sul versante commedia è un film molto godibile per via delle vicende dei nonnetti che riacquistano la voglia di vivere, ma dal punto di vista fantastico Howard crede erroneamente di essere Spielberg. Approccio anche filosofico che tratteggia non banalmente chi decide di ascoltare la natura dell'età. Finalone spaziale più adatto a un giovane pubblico.
MEMORABILE: I tuffi; La breakdance; Lo spogliarello con sorpresa aliena; La moglie defunta in piscina.

Noodles 30/01/20 21:55 - 2186 commenti

I gusti di Noodles

Tutti abbiamo paura di invecchiare e questo è il tema cardine del film di Ron Howard, molto buono nelle intenzioni, nella recitazione, nella sceneggiatura e nella fotografia, un po' meno nel ritmo e nei personaggi, nessuno dei quali si rende indimenticabile. Inoltre il tutto scade ogni tanto nel patetico uscendo un po' fuori dai binari. Questo fa sì che la lacrimuccia possa scendere, ma può anche annoiare. Nel complesso comunque un buon film, forse leggermente sopravvalutato.

Rambo90 21/04/20 17:02 - 7636 commenti

I gusti di Rambo90

Uno di quei film che sa meglio di altri far sognare e creare una bella sospensione d'incredulità. Piace pensare che gli anziani protagonisti possano trovare davvero una tale fonte di giovinezza e la sceneggiatura sa sprigionare una tenerezza e una dolcezza poetica non comuni. Si sorride ma ci si commuove anche, grazie alla bella prova di tutto il cast in cui spiccano Brimley e Ameche in ruoli nient'affatto semplici. Si può riflettere anche un po' sulla diversità, vista la facilità con cui i nostri accettano subito i loro nuovi amici. Ottimo.

Alex1988 4/05/20 18:51 - 728 commenti

I gusti di Alex1988

Ron Howard all'epoca era ancora un regista "novellino", con alle spalle tre film e tre cortometraggi. "Cocoon", tratto da un romanzo di David Saperstein, ha certamente segnato una tappa importante per la sua carriera anche se, negli anni, sarà offuscato da successi maggiori. Regia ben servita dal gruppo di simpatiche vecchie glorie del cinema ed effetti speciali convincenti, seppur non di grande spettacolarità, ne fanno un prodotto interessante. Per grandi e piccini.
MEMORABILE: Don Ameche scatenato in discoteca.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Musiche Lucius • 14/11/11 19:20
    Scrivano - 9064 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 14/11/11 22:05 da Zender
  • Curiosità Zender • 10/04/14 17:11
    Capo scrivano - 47636 interventi
    Dalla collezione "I flanetti di Legnani" (con contributo di Zender al restauro), il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della prima tv di Cocoon (23 dicembre 1987, grazie a Didda per la ricerca):

  • Curiosità Buiomega71 • 8/09/19 11:20
    Consigliere - 25856 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flano cinematografico di Coocon - L'energia dell'universo:

  • Discussione Raremirko • 24/08/20 22:51
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Buon film del dotato Howard, già bravo 35 anni fa ('stavolta non concordo con Legnani).

    La pellicola è triste, molto malinconica, credo simbolica, con un cast di tutto rispetto (Guttenberg, il Mahoney di Police academy, Dennehy, un altro divenuto famoso per il ruolo di poliziotto in Rambo, Ameche, ecc.).

    Tutto sommato una riuscita commistione tra fantasy, fantascienza, commedia e dramma della vecchiaia, con tanta tenerezza.

    Un sequel.