LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

L'ultimo film della premiata ditta Castellano & Pipolo è il primo di Elio Germano, che nella parte di uno degli "Intoccabili" (così si autodefiniscono i sei ragazzini protagonisti dopo aver sovrapposto le loro fotografie ai volti di Costner e compagni sul manifesto del film di De Palma) è già riconoscibile, occhiali compresi. Ha dodici anni, viene da Milano (siamo a Roma) e assieme al suo fratellino minore (membro aggiunto ai sei) ci fa seguire le prove d'iniziazione necessarie per accedere al gruppo. Le supera brillantemente e diventa uno degli Intoccabili, forniti pure di una loro odiosissima canzone da intonare insieme quando sono in bici (la seconda parte del brano, dedicata...Leggi tutto alla cacca, è rivoltante). Lasciare tutta la scena a sei bimbetti è un azzardo da permettersi solo se si ha in mano una sceneggiatura di ferro, ma farlo puntando solo a gag vetuste e a scherzi che rischiano di irritare e basta significa alienarsi completamente il pubblico che non abbia l'età dei sei. E l'aver girato pure una long version televisiva di oltre due ore e mezza significa non avere il senso della misura, perché davvero non si capisce cosa salvare, in un film così. Forse la volonterosa presenza di tanti gloriosi caratteristi del nostro cinema, da Franco Diogene cui i nostri tirano continuamente il pallone contro la finestra ad Antonio Allocca portiere dello stabile e padre di uno dei sei (Pantaleo), da Isaac George cameriere in casa del ragazzino di colore fino a Pippo Santonastaso prete sordo che anima forse i rari momenti accettabili grazie alla sua simpatia. C'è anche Enzo Andronico calzolaio con scimmia senziente a carico da vendere a un istituto di ricerche mandando in bestia gli Intoccabili che le si erano affezionati. La primissima parte mostra già la scarsa capacità di ironizzare sull'educazione d'altri tempi (roba da tornare forzatamente indietro di sessant’anni per capire certe usanze fino in fondo) e anticipa un lavoro assai deludente sul copione, che non ci rende mai veramente partecipi delle vicende dei sei. Gli scherzi in un paio di casi potrebbero anche funzionare, ma in bocca a ragazzini con inevitabili deficienze recitative (lo stesso Germano non brilla di certo) suonano sempre fasulli, esagerati, legati alle reazioni eccessive di chi si limita a sforzarsi di ridere più sonoramente che può. Siamo insomma lontanissimi dagli esperimenti kinghiani di STAND BY ME e le situazioni che questi Intoccabili si trovano a dover fronteggiare (singolarmente o in gruppo) fan venir voglia di cambiar canale. Qualche marachella e una valanga di buoni sentimenti pronti a sommergere tutto e tutti appena si presenta l'occasione, con finale all'ospedale per un dramma improvviso, ultimo fallito tentativo di dare un minimo di spessore al tutto. Come concezione pare un film Anni Trenta alla PICCOLE CANAGLIE, da quanto anacronistica e improponibile ai giorni nostri suoni la scelta di certe gag. Germano non ha più spazio degli altri.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/12/08 DAL BENEMERITO CANGACEIRO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 31/08/18
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cangaceiro 5/12/08 21:02 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Dopo aver dato tanto al nostro cinema, Castellano e Pipolo arrivarono totalmente decotti agli anni 90 da creare pessimi film come questo o Panarea. Il drappello di piccole pesti (c'è pure Spillo del telefono azzurro) che prende di mira i cattivoni adulti non diverte neanche un po', ed anzi risulta volgare e irritante. La presenza di validi caratteristi (Allocca, Diogene ecc.) non risolleva il basso livello della pellicola, che per la cronaca è la prima di Elio Germano, anche se non fa testo nella sua filmografia.

Fabbiu 1/03/09 15:27 - 1952 commenti

I gusti di Fabbiu

Bravi caratteristi da Allocca a Diogene e Isaac George e naturalmente Spillo. Ma anche personaggi caratterizzati come nei peggiori film di Pierino (vedi mano di Legno e il siciliano geloso). Sceneggiatura lacunosissima, con battute a vuoto e superficialità d'ogni tipo, ma essendo commedia italiana dei tempi (quella meno elaborata e più popolare possibile) nell'esser conformata all'intrattenimento dei piccoli funzionò tantissimo: il giorno dopo la messa in onda in tv eravamo tutte bande con nomi in codice e cantavamo "noi siamo gli intoccabili".

Cotola 8/07/09 10:52 - 7611 commenti

I gusti di Cotola

Terribile film firmato dal duo Castellano e Pipolo in cui si è costretti ad assistere per circa 100 minuti alle beffe organizzate da ragazzini pestiferi e del tutto antipatici ai danni degli adulti. La pochezza dell'insieme è desolante e sconsolante la comicità, assai volgare. Da segnalare comunque la presenza di un giovanissimo Elio Germano, all'epoca sconosciuto.

Galbo 13/07/09 13:13 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Esordio (o quasi) cinematografico per Elio Germano in questa commedia francamente improponbile appartenente alla fase discendente della commercialmente fortunata carriera del celebre duo Castellano & Pipolo. Battutacce e situazioni che vorrebbero essere comiche ma che purtroppo risultano essere solo patetiche. Non si salva quasi nulla, giusto qualche caratterista...

Belfagor 16/02/13 15:05 - 2626 commenti

I gusti di Belfagor

Gli scherzi di un gruppo di piccole pesti di Roma sono la base di questa commediaccia che segna il declino definitivo del duo Castellano e Pipolo. Il contributo di alcuni validi attori (Diogene, Allocca e, sul versante giovanile, Pantaleo e l'esordiente Germano) non basta a far dimenticare la volgarità delle situazioni e la trama banale. Puerile e noioso, si ricorda soprattutto per il motivetto "Noi siamo gli intoccabili" cantato dai protagonisti.

Jurgen77 25/01/13 14:40 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Pessima e insulsa commediola firmata da Castellano e Pipolo. Ridicoli i dialoghi e nemmeno i bambini fanno ridere. Storielle scontate e ragazzini che il più delle volte riultano pure odiosi. Attori pessimi, anche perché nessuno poi si sforza più di tanto.

Redeyes 17/02/13 12:34 - 2160 commenti

I gusti di Redeyes

Un manipolo di ragazzini con facce da schiaffi, per timore di visite del telefono azzurro scorrazza per un'ora e mezza sul set. Un Germano protagonista che con voce fuori campo cerca di decantare le performance del gruppo. Uno Stand by me alla italiana, con non un solo morto ma più di uno, noi. Su tutti eleggo ad antipatico par eccellenza Pantaleo. Insostenibile.

Gabrius79 22/06/15 23:09 - 1206 commenti

I gusti di Gabrius79

Un film dedicato ai più piccini con gag mediocrissime e battute stantie che sviliscono i buoni caratteristi che animano la pellicola (Santonastaso, Allocca, Diogene) e che hanno per protagonisti una sguaiata banda di ragazzini capitanata da un giovanissimo Elio Germano (il quale crescendo si rifarà coi film a venire). La situazione generale è pressochè desolante.

Zio bacco 7/10/15 15:15 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

L'ho odiato fin da ragazzino. Il film, che è una macchia nelle carriere di Castellano e Pipolo, non paga dazio solo per l'incredibile carrellata di sciocchezze. Raramente, infatti, capita di vedere piccoli protagonisti così odiosi, le cui "marachelle" non sono solo volgari, ma anche inutilmente diseducative. La presenza di ottimi caratteristi sullo sfondo praticamente passa inosservata, dinanzi a una sceneggiatura terribile. Un peccato che certe commedie per bambini fossero montate con simile noncuranza. Pessimo.

Medicinema 21/01/17 20:50 - 90 commenti

I gusti di Medicinema

Un'interminabile sequela di tristi scenette (impossibile definirle gag) sulle imprese di una banda di insopportabili ragazzini può costituire un film? Secondo Castellano e Pipolo sì, che pescando dai peggior Pierino ci rifilano un'ora e mezza (ma la versione televisiva dura 182 minuti!) di noia, arrivando addirittura a ripetere alcuni sketch due o più volte senza alcuna vergogna. Nonostante il mestiere di buoni comprimari risollevi alcune scene, sembra quasi di assistere a delle riprese amatoriali, in termini registici e recitativi.
MEMORABILE: In negativo lo scherzo del campanello, ripetuto almeno tre volte.

Marcolino1 26/02/19 18:41 - 507 commenti

I gusti di Marcolino1

Già dai titoli di testa, abilmente esplicativi, si evince la sintesi del film: i bambini vezzeggiati e soffocati nel mondo di ovatta sono mentalmente anni luce più avanti della loro età cronologica. Gli adulti sono burattini-parodie sbeffeggiati alla grande, l'irriverenza (assieme a un po' di malizia) viene sparsa a piene mani nelle scenette che convincono e divertono, con qualche luogo comune sul quale si può soprassedere. Alcuni vecchi caratteristi e una Giordano suora reduce da Malabimba e La bimba di Satana risultano intonati nell'insieme.
MEMORABILE: Il rituale col chewing-gum; Le fedi nuziali incandescenti; La colla nel sedile del water; La salsa negli ombrelli; Il regalo "scatologico".

Panza 12/03/19 19:59 - 1503 commenti

I gusti di Panza

Una sequela di scherzi, con qualche abbozzo di trama a tenerli insieme, che vanno dall'infantile al sadico, ordita da una banda di odiosi bambini, che peraltro raramente troveranno una punizione per le loro malefatte. Il tono sguaiato, becero e volgare dell'insieme impedisce ogni possibilità di risata o di simpatia nei confronti delle innumerevoli marachelle proposte. Peccato che nell'immane disastro finiscano coinvolti anche bravi caratteristi come Santonastaso o Diogene. Per i masochisti hardcore esiste anche una versione estesa.

Daidae 12/04/20 18:31 - 2762 commenti

I gusti di Daidae

Un solo difetto in questo film: la discutibile canzone-inno degli Intoccabili. Per il resto è molto più riuscito di tanti prodotti d'oltreoceano dello stesso tipo. Un tuffo negli ultimi anni Novanta (anche se siamo a metà...) con una Roma cento volte migliore di quella attuale. I giovani attori sono spontanei e recitano bene, affiancati da rodati caratteristi d'esperienza (Allocca, Andronico, Diogene). Musiche belle ma riciclate da altri film comici (Pappa e ciccia, Sogni mostruosamente proibiti). Da riscoprire.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Mauro • 24/01/13 19:17
    Disoccupato - 9594 interventi
    ECLISSE... DI EFFETTI SPECIALI!!!
    Nel film si vede un'eclisse di sole realizzata con un effetto speciale degno di Hollywood: macchina da presa schiaffata in un tubo e apertura superiore del medesimo chiuso mediante un coperchio fatto avanzare!!! Dei geni! Grazie a Panza per il fotogramma.

  • Homevideo Leodream90 • 16/06/16 02:09
    Disoccupato - 30 interventi
    Hanno trasmesso la long ieri sera e in replica stasera, non l'ho potuta registrare ma ho delegato la cosa ad un paio di amici per essere sicuro che almeno uno non se ne scordi ;) Incredibile, a distanza di oltre 10 anni mi ricordavo ancora tutta la scena della riunione di famiglia per decidere come punire Stefania dopo l'espulsione dall'istituto religioso. Si vede anche il padre di Zibbo e c'è qualche altro gustoso momento con la zitellaccia del condominio e con la sorella racchia di Fabrizio.
  • Homevideo Gigi90 • 16/06/16 12:53
    Galoppino - 7 interventi
    Su Italia 2 è andata in onda una scena che non avevo mai visto: dopo il rito della gomma da masticare (ammog!) fanno la prova con il voltmetro! Che l'abbiano censurata perchè ritenuta pericolosa? boh!
  • Homevideo Panza • 12/03/19 17:16
    Contratto a progetto - 4958 interventi
    LE DUE VERSIONI DEL FILM
    Di questo film esiste, oltre a quella cinematografica, anche una long version trasmessa recentemente da Mediaset in un'unica soluzione, forse originariamente trasmessa in due episodi. La versione cinematografica edita in DVD dura 1:36:18, mentre quella televisiva esattamente 2:34:03.

    Effettivamente nella versione DVD si notano molti tagli bruschi, anche se c'è da dire che il montatore Siciliano è riuscito in molti casi a dissimulare le battute mancanti all'interno di alcune scene. Segnalo innanzitutto che i titoli di testa nella versione cinematografica sono sulle scene iniziali, mentre in quella TV su cartelli colorati che inframezzano le scene iniziali.

    Prima di tutto elenco tutto ciò che è presente solo nella long version (mi sono soffermato anche sui microtagli, questione di qualche manciata di secondi, sperando di averli beccati tutti):

    • La madre toglie il neonato dalla culla
    • Qualche smorfia in più dei parenti davanti al bambino
    • Il bimbo viene imboccato al parco, non apprezzando il cibo
    • La parte iniziale della fiaba raccontata ai bambini
    • Quando la madre esce della stanza dopo aver raccontato la fiaba, si sente la porta che sbatte
    • I primi secondi della scena della torta
    • Alcuni parenti in più incitano il bambino a recitare la poesia
    • I primi secondi della scena in cui Andrea va da Carletto
    • Zibbo se ne va dopo aver dato la sua ricerca da copiare ad un compagno
    • Isaac chiude la portiera dell'auto su cui è salito Zibbo ed esce dal cortile della scuola
    • Il papà di Stefania passa a prendere la figlia a scuola e parla con suor Giovanna
    • Dopo che i protagonisti attraversano la strada, uno di loro si lamenta della lezione di nuoto; poi raccontano delle freddure
    • Nello scherzo del cane, si vedono tre bambini accavallare le gambe in sincronia
    • Qualche dettaglio della sostituzione del cane dell'uomo con il sanbernardo.
    • L'uomo al telefono viene trascinato da Mozart
    • L'inizio della carrellata sul palazzo dei protagonisti (manca anche la voce narrante) e della partita a calcetto
    • I protagonisti, sentito un tuono, rientrano nel palazzo e si danno appuntamento per dopo
    • Dopo aver sgridato Paolo, Umberto continua a lamentarsi
    • I primi istanti dell'entrata di Paolo nel suo appartamento
    • La domestica serve i ragazzi e Umberto, quest'ultimo chiede cosa c'è da mangiare e si lamenta
    • I primi istanti della scena in cui Fabrizio sale le scale
    • La parte finale della telefonata di Franca a Manodilegno
    • La zoomata indietro che parte dalla targa della porta dell'appartamento di Marco
    • I primi istanti della scena in cui Isaac che taglia l'erba
    • La telefonata che riceve Isaac continua mostrando il domestico di colore che scrive, con molte difficoltà, il messaggio cifrato, scambiandolo per arabo
    • Un'altra sgridata del maestro del violino di Stefania e una battuta finale sempre di quest’ultimo dopo lo spostamento delle lancette
    • I primi istanti della scena in cui Paolo porta il vasetto di sugo
    • Un altro cliente del parrucchiere esce dal salone e aprendo l'ombrello viene inondato dal pomodoro
    • Una carrellata sul panorama che giunge sino ai tavolini
    • Qualche secondo di Zibbo che mangia la cicca quando se la prende con Andrea
    • I ragazzini sequestrano ad Andrea anche delle mentine
    • Andrea si alza dalla sedia per spiare gli altri bambini
    • Andrea scarta i cioccolatini per toglierci il liquore
    • L'inquadratura che scende verso il basso per mostrare Andrea che va in bici
    • Qualche pedalata in più di Andrea che si dirige verso il campo
    • I protagonisti salgono la scala per accedere al tetto e si incamminano al cinema
    • Andrea va verso la sala cinematografica dopo aver visto la locandina degli Intoccabili
    • Stefania chiede ad Andrea di ridarglieli la cicca
    • Per entrare negli intoccabili, Andrea deve sopportare una scossa di corrente elettrica a cui si sottopone anche Paolo
    • Dopo il giuramento, i protagonisti si danno la mano
    • La parte finale dell'uscita dal passaggio segreto
    • L'inizio del racconto di Marco sullo scherzo che ha fatto al padre (nella versione DVD rimane solo l'audio)
    • L'inizio della partita a poker del padre di Marco di cui si sentono il dialoghi, coperti nel DVD, come detto, dalla voce narrante di Marco
    • Gli amici del padre di Marco lo guardano dopo aver visto gli assi nella manica
    • Marco esce dalla camera e guarda soddisfatto l'esito dello scherzo
    • I protagonisti tornano indietro dopo il racconto di Marco
    • I protagonisti chiedono a Enzo come sta la scimmia Arturo
    • I primi secondi con Paolo che scende le scale
    • Quando viene buio, Zibbo dice a Paolo di avere paura dei fantasmi e abitare in una villa
    • La conclusione del dialogo tra Zibbo e Paolo
    • La parte finale della scena di cui i protagonisti passano sotto la rete
    • Qualche secondo con i bambini che si siedono mentre Stefania si dirige verso la stazione di servizio
    • I primi istanti di Stefania che entra nella toilette
    • I primi istanti della scena della corriera che arriva alla stazione di servizio
    • I primi istanti con le persone che scendono dalla corriera
    • Alcune reazioni dei protagonisti quando vedono le tedesche
    • Qualche secondo con le donne tedesche che entrano nel bagno mentre esce Stefania
    • Qualche secondo con i protagonisti che ridono dato che lo scherzo è andato a buon fine
    • Altre donne escono dal bagno con la tavoletta del water attaccata al sedere
    • La parte finale della scena in cui Roberto sgrida Paolo
    • I primi secondi della scena in cui gli Scalia escono dal palazzo
    • Roberto sgrida Paolo per aver definito "mafioso" il pappagallo degli Scalia
    • Paolo decide di andare a studiare storia
    • Paolo sale le scale per andare a studiare e parla con il fratello
    • Roberto becca Paolo a leggere un fumetto coperto dal libro di scuola
    • Qualche istante del sanbernardo che ansima
    • I primi secondi con Stefania che scrive sul suo diario
    • Stefania vede Marco dalla finestra
    • Un'inquadratura della luna piena
    • La Pastori è in vestaglia e sfoglia un libero per poi andarsene dalla stanza
    • Franca sbuca dalla porta per aprire al fidanzato
    • Fabrizio dalla sua stanza manda via Franca che vorrebbe entrare
    • La Taddei scende dal taxi e si dirige verso la guardiola del palazzo
    • La Taddei parlando con Umberto accenna ai rumori che sente dall'appartamento della Pastori e si lamenta di altri vicini
    • Quando la Taddei se ne va, Umberto parla da solo sarcasticamente del dialogo appena avuto
    • Il padre di Isaac mette a letto il figlio e gli dice che non potrà portarlo a scuola
    • Il domestico mette via altri giochi di Isaac
    • Alcuni momenti della partita a pallavolo a cui partecipa Stefaniacon suor Giovanna che si aggira
    • Qualche secondo di suor Giovanna che batte la penna per far stare zitta la scolaresca
    • Alcune battute del dialogo tra suor Giovanna e Stefania sul diario di quest'ultima con lei che si dispera
    • Suor Giovanna minaccia Stefania di voler portare il diario al padre e si alza dalla cattedra
    • I protagonisti attraversano il corridoio del cinema abbandonato
    • I primi secondi di Andrea che entra nella sala
    • Il capo degli intoccabili riprende Fabrizio perché ha definito "strafiga" la Pastori
    • Fabrizio propone di aprire il rubinetto del gas per fare uno scherzo alla Taddei, ma gli altri non vogliono
    • Gli ultimi secondi della scena in cui i ragazzi creano l'annuncio economico
    • Gli ultimi secondi della scena del doppiaggio del pappagallo con i bambini che ridono
    • Si sente il suono campanello quando Umberto viene chiamato
    • La parte finale del dialogo tra Umberto e Paolo dopo che quest'ultimo gli ha fatto vedere la pagella
    • La Taddei si dirige verso la portineria
    • Umberto chiede alla Taddei quali sono le parole sconce che ha sentito al telefono e del suo tentativo di cambiare il numero di telefono
    • Paolo parla della Taddei con Umberto e quest'ultimo manda poi a studiare il figlio
    • Il papà di Stefania guarda la pagella della figlia e la minaccia di mandarla dalla madre
    • Fabrizio falsifica la sua pagella
    • I primi istanti della scena in cui Marco falsifica la sua pagella
    • Marco controlla la pagella falsificata e si alza dalla sedia per dirigersi dai genitori
    • Marco consiglia ai genitori di rivolgersi alla Pastori per le ripetizioni di matematica
    • La Pastori è intenta a studiare prima che suoni alla porta Marco
    • La Pastori chiude la porta di casa e se ne torna al tavolo dove si trovava prima
    • Prima che entrino i ragazzi, Enzo sistema una scarpa sullo scaffale
    • La battuta del bambino che esclama che faranno soffrire Arturo
    • Alcune linee di dialogo della scena fra la dottoressa del laboratorio e i protagonisti
    • Andrea fa il conto dei soldi che vogliono dare tutti i protagonisti alla dottoressa per Arturo e la donna si rifiuta
    • La dottoressa appoggia le noccioline sulla scrivania
    • I primi secondi dei ragazzi che scendono le scale del laboratorio
    • I primi istanti della dottoressa che scende di sotto
    • Gli ultimi istanti dei ragazzi che girano nel corridoio
    • Gli ultimi istanti dei ragazzi che ridiscendono le scale da soli per rubare la scimmia
    • I bambini provano ad aprire il lucchetto forzando la serratura con u arnese e poi con il coltellino di Andrea
    • I bambini cercano una soluzione per nascondersi dall'inserviente
    • La telefonata tra l'inserviente e la Minozzi
    • Un montaggio con alcuni scherzi dei ragazzi tra cui due scherzi al citofono di Marco e Stefania, Fabrizio che disturba la sorella al telefono mentre parla di Lanterne rosse, Marco sostituisce la schiuma da barba del nonno con vernice, Carletto mette dell'aglio in bocca del dentista
    • I primi secondi con i bambini che corrono
    • I bambini si raccolgono per fischiettare dopo la pallonata alla finestra del colonnello
    • I bambini prendono in giro il colonnello dopo la sua sfuriata e poi raccontano delle freddure
    • Qualche secondo in più con i bambini che attendono l'eclissi
    • I bambini se ne vanno dal colle dopo aver assistito all'eclissi
    • La prima parte dell'inno degli intoccabili cantato nuovamente
    • I primi secondi della scena in cui Fabrizio e un altro bambino si recano da Umberto
    • Roberto per dimostrare importanza delle lingue racconta freddura, il figlio lo prende in giro e il padre lo sgrida
    • Si sente il portone di nonno di Marco sbattere
    • Paolo parla Marco dello scherzo che ha fatto al nonno davanti al portone di casa
    • Marco tira su altri vermi dalla spiaggia
    • Una breve inquadratura della mamma di Marco che tira su i vermicelli
    • La mamma di Marco serve i vermicelli al marito
    • Approfittando del fatto che l’attrice è di schiena, è stata tolta una sua frase
    • Qualche secondo di Marco che si dirige verso la cabina
    • Qualche istante del nonno che mangia i vermi
    • I primi secondi del bagnino che si accorge che i vermicelli mangiati dal nonno di Marco sono vermi
    • Isaac dopo essere uscito dalla camera di Zibbo si mette il pigiama e parla della paura del buio del bambino
    • Carletto vuole portare anche il cane Mozart con se alla villa di Zibbo
    • La bambina sbuca dal portone per incontrare gli altri
    • Il bimbo dice la battuta "Ma c'hai sempre da ridire?" (rimane solo l'audio nel DVD)
    • I primi istanti di Andrea e suo fratello che raggiungono gli altri
    • La battuta in cui bimbi correggono Carletto dicendo "Ricatto con la C" (rimane solo audio in DVD)
    • Gli ultimi secondi dei bambini che escono dal cortile del palazzo in bici
    • I ragazzi arrivano in una strada deserta e rubano le cassette delle frutta per fare scherzo a Isaac
    • I ragazzi pedalano con le cassette frutta in testa (rimane qualche battuta ma solo in audio in DVD)
    • La prima parte dell'arrivo al cancello della villa di Zibbo
    • Gli ultimi secondi della scena in cui i bambini si dirigono verso la piscina
    • Alcuni secondi con il domestico che si avvia verso la finestra e scosta le tende
    • Zibbo sta per lasciare il letto, ma Isaac si risveglia impaurito
    • Qualche secondo in più della scena in cui i bimbi agguantano le rane
    • L'inizio del balletto della bambina che introduce la storia di Garibaldi e Anita
    • La scena finale a teatro con ulteriore applauso dei protagonista e inchino dei due bimbi sul palco
    • Franca è al telefono con il fidanzato per la cena di Natale venendo presa in giro da Fabrizio; sua sorella pensa poi al regalo di Natale da fare a Manodilegno
    • L'inquadratura che zooma per inquadrare Paolo e il fratello
    • La parte finale del dialogo tra Paolo e fratello sul motorino che quest'ultimo vuole comprare
    • Una battuta di Isaac sul fatto che inizia a recitare partendo dalla TV e la risposta di uno dei protagonisti
    • Un'inquadratura frontale di Umberto e la moglie che guardano la TV
    • I primi secondi della trasmissione TV in cui vede il logo di Canale 5 a tutto schermo
    • Il nonno di Marco è a letto per il diabete e Marco gli porta dei fiori che sputano acqua
    • Il nonno di Marco muore, Umberto mette il fiocco nero fuori dalla porta e quando Marco va alla sua salma il nonno gli spruzza dell'acqua per ripicca
    • La Pastori chiude la porta, scuote la testa ed esce dall'ingresso
    • L'Ape con sopra Enzo arriva davanti al palazzo
    • Enzo e Umberto parlano di Arturo dopo che Paolo è andato a portare gli stivali al colonnello
    • I primi istanti della scena in cui Paolo sale le scale per portare gli stivali
    • I primi istanti della zoomata sulla caserma del colonnello
    • Una quindicina di secondi con Marco che pattina
    • Andrea saluta Marco costretto da Stefania
    • Qualche istante con Stefania che sale la scalinata della chiesa
    • Stefania chiede a due fedeli dove si trova il parroco
    • I primi secondi della scena in cui il parroco scende le scale
    • La parte centrale del dialogo tra Stefania e il parroco sul fatto che dentro il pacco c'è l'ostensorio
    • Dopo che Stefania se ne fa, il parroco ne ripete il nome fittizio che lei le ha dato e poi telefona alla madre superiora
    • La madre superiora suona l'organo e una suora le annuncia l'arrivo del parroco
    • Il parroco prende il suo fazzoletto e ci trova dentro una rana
    • La riunione della famiglia di Stefania per parlare della ragazza dopo che è stata espulsa; la ragazza fa lacrimare un quadro e convince il padre a non mandarla in collegio
    • Carletto sogna di poter sgridare i genitori come loro fanno con lui; la mamma lo sveglia e lo veste
    • Fabrizio parla con Franca dopo il suo ennesimo scherzo dicendo che farà sentire i suoi insulti al fidanzato
    • Un altro scherzo al citofono fatto da Stefania e Marco
    • Un ampia inquadratura di Roma che giunge sino al bar frequentato dai protagonisti
    • Fabrizio prende scontrino e va al bancone dei gelati
    • Il gelataio finisce di mettere tutti i gusti di gelato nella coppetta e serve il gelato agli altri bambini tranne Andrea
    • Marco da il suo gelato ad Andrea
    • Andrea, offeso dal loro scherzo, evita i suoi amici all'uscita da scuola
    • I primissimi secondi degli amici che giocano a calcio prima dell'arrivo di Andrea
    • I bambini passano in bici per strada per andare alla stazione di servizio
    • La corriera con le turiste arriva alla stazione di servizio
    • Stefania entra nei bagni per mettere la colla
    • Qualche secondo in più con i protagonisti che irridono le turiste
    • Un'inquadratura dell'esterno dell'ospedale in cui è ricoverato Andrea
    • L'infermiera parla con il dottore e decide di andare a parlare con i genitori di Andrea
    • Il colloquio tra i genitori di Andrea e l’infermiera sul coma del figlio
    • I bimbi chiedono ad un infermiera dove si trovano i genitori di Andrea
    • Qualche secondo del papà che stringe la mani alla moglie
    • I iambi cantano i versi finali della loro canzone
    • Alcune scenette in più con gli invitati al matrimonio cioè i genitori di Franca, di Stefania e Zibbo e il papà
    • Qualche istante del parroco che scende dall'altare

    A questo punto segnalo le differenze di montaggio, cioè le scene spostate altrove rispetto alla versione DVD (scene che subiscono i tagli segnalati prima):

    • Ordine scene nella versione TV: i ragazzi si incontrano e mettono il pomodoro nel portaombrelli, la lezione di violino di Stefania, Stefania raggiunge gli altri | Nella versione DVD: lezione di violino di Stefania, i ragazzi si incontrano e mettono il pomodoro nel portaombrelli, Stefania raggiunge gli altri
    • Ordine scene nella versione TV: Stefania entra nel bagno e mette la colla sul water, le donne arrivano alla stazione di servizio (solo dopo che ne vediamo scendere una vediamo la reazione dei protagonisti) | Nella versione DVD: Stefania entra nel bagno, arrivano le donne, Stefania mette colla (vediamo la reazione di protagonisti e poi una donna che scende dalla corriera)
    • La scena al palaghiaccio nella versione TV è molto più avanti rispetto alla versione DVD
    • La scena in cui i bimbi raccolgono i girini è prima nella versione TV rispetto al DVD
    • La scena in cui i bimbi cantano di nuovo il loro inno è messa dopo l'eclisse nella versione TV e prima l'eclisse nel DVD
    • Nella versione DVD la voce narrante di Stefania accompagna la scena in cui lei scrive sul diario, mentre nella versione TV accompagna lei che guarda Marco
    • La scena in cui la sorella di Franca viene disturbata da Fabrizio al telefono è più avanti nel DVD rispetto che in versione TV
    • Nel DVD tra gli invitati al matrimonio prima viene mostrato Enzo e poi il colonnello; nella versione TV il contrario.

    Segnalo infine che la scena in cui Zibbo si alza per andare ad accendere il proiettore appare da due angolazioni diverse a seconda della versione DVD o TV.
    Ultima modifica: 14/03/19 20:21 da Panza
  • Homevideo Zender • 12/03/19 17:30
    Consigliere - 43725 interventi
    Alla faccia! Complimenti per l'analisi Panza!
  • Homevideo Markus • 12/03/19 20:15
    Scrivano - 4803 interventi
    Pregevole lavoro, caro Panza! Sempre prezioso per il sito.
  • Homevideo Didda23 • 12/03/19 21:50
    Comunicazione esterna - 5731 interventi
    Grazie Panza, utilissima analisi
  • Homevideo Panza • 14/03/19 17:46
    Contratto a progetto - 4958 interventi
    Grazie a tutti per i complimenti!
  • Curiosità Panza • 14/04/19 16:59
    Contratto a progetto - 4958 interventi
    La pagella di Marco (Virgulti) prima della falsificazione dei voti di matematica e quella modificata sono simili ma diverse:


  • Discussione Daidae • 12/04/20 18:41
    Compilatore d’emergenza - 873 interventi
    Il film è l'ultimo come registi per Castellano e Pipolo.