LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Un thriller poliziesco secondo lo stile, già ottimamente codificato nello stupefacente IL BUIO SI AVVICINA, di Kathryn Bigelow: predominanza del colore blu (fin dal titolo), una grande sensibilità nell'uso delle musiche (di Brad Fiedel), una regia decisa a cui piace dare l'impressione di sospendere il tempo, un ricorso costante a immagini notturne, un'abile direzione del cast. La Bigelow ha scritto il film con Eric Red, regista del teso LE STRADE DELLA PAURA, raccontando l'esperienza di Megan Turner (Jamie Lee Curtis), donna poliziotto dapprima spaventata poi accusata di aver sparato a un rapinatore da supermercato...Leggi tutto (Tom Sizemore) che nessuno ha le prove fosse armato. In realtà la 44 Magnum, caduta dopo lo scontro a fuoco con Megan, era stata raccolta da uno psicopatico (Ron Silver), che comincia a perseguitarla. La prima parte del film è ben congegnata, scorrevole e ha il merito di dare a Jamie Lee Curtis un ruolo nel quale l'ex baby-sitter di HALLOWEEN può esprimere il suo spesso sottovalutato talento senza per questo dover fare leva sul suo leggendario fisico. Ron Silver psicopatico è fin troppo prevedibile: l'occhio perennemente sbarrato, la calcolata gentilezza, le esplosioni di follia... Anche il collega (Clancy Brown) di Megan ha modo di brillare grazie a una sceneggiatura efficace. Poi però BLUE STEEL comincia a ripetersi appiattendosi sul confronto piuttosto scontato tra i due protagonisti, che si concluderà senza grandi colpi di scena. Suggestive le atmosfere newyorkesi, Tuttavia manca al film la giusta dose di originalità bisogna che se non viene solo nella figura ben delineata dalla Curtis.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 2/08/07 22:30 - 3813 commenti

I gusti di Undying

Kathryn Bigelow è una regista di "classe", come dimostra la sua interessante e variegata (ma soprattutto mai banale) filmografia. Questo Blue Steel è un ottimo thriller venato da una componente action di certo interesse, abbellito dalle ottime performance degli interpreti con nota di merito sull'androgina Jamie Lee Curtis, qui non più in veste di vittima quanto di "cacciatrice" di killer. Il passato di pittrice della Bigelow si fa sentire e, visivamente, traspare nell'incipit virato di blu-grigio (il colore metallico -blue steel- della pistola).

Lovejoy 1/07/08 15:19 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Bel thriller, teso come una corda di violino, diretto con polso robusto dalla Bigelow e interpretato con la giusta intensità dalla Curtis e da Silver. In particolare questi fornisce una prova memorabile nel ruolo dello psicopatico di turno, un personaggio che non si dimenticherà tanto facilmente dopo i titoli di coda. Gran ritmo e due o tre scene da ricordare. Da riscoprire.

Cotola 2/01/09 23:47 - 8403 commenti

I gusti di Cotola

Il terzo film della Bigelow è un deciso passo indietro rispetto al più riuscito Il buio si avvicina (sua seconda opera) e conferma quanto questa regista sia discontinua alternando cose buone ad altre meno buone, spesso anche nella stessa pellicola. In questo caso il risultato è modesto su tutto la linea e non ci sono nemmeno quei funambolismi tecnici che sarà poi possibile vedere nel successo Pointbreak. Deludente e quindi decisamente evitabile.

Galbo 6/01/09 09:10 - 11906 commenti

I gusti di Galbo

Bel thriller diretto dalla bravissima Kathryn Bigelow. Blue Steel parte da un' interessante ed originale premessa: una persona apparentemente normale che si trova a possedere casualmente un'arma che scatena in lui pulsioni omicide. La caratterizzazione psicologica dei personaggi principali è molto curata così come ambientazione e fotografia che rispecchiano il passato artistico della regista.Ottima l'interpretazione di Jamie Lee Curtis.

Daniela 3/03/09 15:09 - 11661 commenti

I gusti di Daniela

Jamie Lee Curtis ha un volto dal taglio maschile e la regista ne accentua il lato androgino vestendola in divisa e mettendole in mano un'arma e sarà proprio una pistola, raccolta casualmente dal testimone di una rapina nel corso della quale lei è intervenuta uccidendo il malvivente, a far scattare la molla omicida dell'insospettabile maniaco di turno che instaura nei confronti della poliziotta un gioco di attrazione e repulsione, in cui la volontà di possesso e quella di morte finiscono con coincidere. Imperfetto per le troppe forzature ma suggestivo, grintoso.
MEMORABILE: La sequenza iniziale, che inganna lo spettatore.

124c 11/06/10 12:47 - 2834 commenti

I gusti di 124c

Girato un anno prima di Thelma & Louise, Il silenzio degli innocenti e Detective coi tacchi a spillo (ma arrivato, in Italia, dopo l'uscita di questi tre film di "donne con la pistola", nella stagione cinematografica 1991-1992), "Blue Steel - bersaglio mortale" è molto più di un semplice thriller poliziesco, è un western metropolitano, interpretato da Jamie Lee Curtis e Ron Silver. La Bigelow si rivela già qui una regista di talento, facendo dei suoi due antieroi dei folli che giocano a cowboy e indiani per le strade di New York.
MEMORABILE: Clacy Brown, ex-cattivone di Highlander - l'ultimo immortale, nel ruolo del superiore di Jamie Lee Curtis diventa nel film il suo secondo amante.

Tomastich 27/09/10 08:12 - 1248 commenti

I gusti di Tomastich

Una poliziotta fanatica del grilletto e uno psicopatico killer si affrontano a viso aperto in una New York cangiante. La regista Bigelow sfrutta il suo talento e ri-codifica gli stilemi del giallo cittadino contaminandolo con i duelli propri del grande western. L'aveva già fatto con l'horror (Il buio si avvicina) e lo ha rifatto con Blue Steel.

Viccrowley 16/05/15 00:32 - 811 commenti

I gusti di Viccrowley

Poliziesco abbastanza convenzionale atipico nella scelta di rendere protagonista una donna in un mestiere maschio per antonomasia. La poliziotta Curtis rende bene il suo personaggio sfaccettato e complesso, ambiguo anche sessualmente e con meccanismo di attrazione-repulsione nei confronti della sua nemesi. Anche lo svolgersi della vicenda rimane incalzante grazie all'ottimo lavoro sul montaggio e sulla tetra ambientazione notturna. Pollice verso purtroppo per lo script, lacunoso e colmo di forzature. Una Bigelow al di sotto dei suoi standard.

Nicola81 9/08/15 22:59 - 2462 commenti

I gusti di Nicola81

Poliziesco/thriller che gioca su vari piani di lettura (le pulsioni scatenate dal possesso di un'arma, il rapporto attrazione/odio che lega la poliziotta e l'assassino), diretto dalla Bigelow due anni prima del colpaccio con Pointbreak. Tecnicamente funziona quasi tutto, la qualità della regia non è una sorpresa, la fotografia è splendida e la coppia protagonista se la cava davvero bene. Peccato per alcune evidenti falle nella sceneggiatura, che gli impediscono di volare troppo in alto.

Rigoletto 6/01/17 11:06 - 1734 commenti

I gusti di Rigoletto

Una bella sorpresa! La Curtis si dimostra appassionata e in strepitosa forma fisica, reggendo bene il gioco fino alla fine, ma la Bigelow le piazza accanto un mastino come Clancy Brown che le toglie qualche impiccio e in certi momenti... zoppicanti funge anche da gruccia. Chi invece merita la lode è l'antagonista Silver; se questo è il suo livello medio allora abbiamo perso un signor attore. Per contro il film, che non è lungo, brucia tutte le sue potenzialità dopo un'ora; la costruzione avrebbe meritato maggior equilibrio.

Clancy Brown HA RECITATO ANCHE IN...

Rambo90 22/11/18 01:31 - 7139 commenti

I gusti di Rambo90

Thriller dalla sceneggiatura convenzionale ma che viene portato in alto dalla regia della Bigelow, che riesce a dare tensione fin dall'inizio e a instaurare un gioco ossessivo tra gatto e topo che si ribalta più volte e si fa via via più incalzante. Ottima la Curtis, adatta da sempre a ruoli duri e determinati, ma anche Silver con la sua aria da psicopatico non è male. Belle inquadrature anche nelle scene d'azione. Buono.

Kozincev 10/05/20 12:10 - 56 commenti

I gusti di Kozincev

La filmografia della Bigelow comprende ottimi film, altri originali ma sopravvalutati e opere mediocri, come questa. Qui nulla convince: la sceneggiatura rovina l'idea di partenza con uno sviluppo inverosimile, in cui i personaggi fanno a gara a chi è più stupido; gli attori sono completamente inadatti: a Jamie Lee Curtis si addicono figure ironiche e dissacranti, non grintose e tormentate. Silver non ha un briciolo del fascino perverso e ammaliante che il personaggio dovrebbe trasmettere. Pessimo.

Minitina80 19/02/22 16:15 - 2746 commenti

I gusti di Minitina80

Un thriller da guardare con un occhio socchiuso, sufficiente per apprezzare le interpretazioni dei due protagonisti e godere della scioltezza con cui procede spedito. La capacità della Bigelow di conferire vigore alla propria opera è palese, non mancando adrenalina e sequenze di azione e tensione. Non convince, invece, sotto il piano narrativo in quanto la storia si incanala su binari non sempre credibili. Inesistente e poco plausibile il comportamento di molti personaggi che seguono logiche a cui un semplice spettatore non riesce a dare un senso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 7/01/09 20:39
    Portaborse - 4664 interventi
    E quindi?
  • Curiosità Zender • 8/01/09 08:42
    Pianificazione e progetti - 46031 interventi
    E' vero, è interessante. Il film non uscì nell'anno in cui avrebbe dovuto uscire ma solo dopo che Point break ottenne da noi un ottimo successo, visto che la regista era la stessa. Forse se Point break fosse andato male, da noi, non lo avremmo mai visto.
  • Discussione Brainiac • 8/01/09 09:45
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Zender ebbe a dire, nella sezione curiosità del film:
    E' vero, è interessante. Il film non uscì nell'anno in cui avrebbe dovuto uscire ma solo dopo che Point break ottenne da noi un ottimo successo, visto che la regista era la stessa. Forse se Point break fosse andato male, da noi, non lo avremmo mai visto.
    E non avremmo perso niente..Eh eh..Scherzo,ogni film merita una visione,comunque nn mi è piaciuto.Colgo l'occasione,dato che è la prima volta che scrivo qui,per fare i complimenti a tutti voi,non pensavo ci fossero così tanti ragazzi appassionati di film così oscuri,scrivete tutti davvero molto bene e le recensioni non sono mai banali.Ciao
    Ultima modifica: 8/01/09 18:28 da Zender
  • Discussione Zender • 8/01/09 10:30
    Pianificazione e progetti - 46031 interventi
    Beh, caro Brainiac, innanzitutto grazie a nome di tutti, poi va detto che anche se è la prima volta che scrivi sul forum hai 75 ottimi commenti al tuo attivo e quindi sei già una presenza molto importante, per il sito!
  • Discussione Brainiac • 8/01/09 12:50
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Ah grazie,ho visto che hai postato alcune cose sul poliziottesco e l'horror anni 80,se ti(vi) può interessare questo è il link di un'intervista che ho fatto al mitico Ray Lovelock(che del genere se ne intende)sul sito della scuolaomero in cui stavo facendo un corso di giornalismo:

    http://www.omero.it/rivista.php?itemid=1741

    Saluti!
  • Discussione Undying • 8/01/09 15:57
    Scrivano - 7598 interventi
    Brainiac ebbe a dire:
    Ah grazie,ho visto che hai postato alcune cose sul poliziottesco e l'horror anni 80,se ti(vi) può interessare questo è il link di un'intervista che ho fatto al mitico Ray Lovelock(che del genere se ne intende)sul sito della scuolaomero in cui stavo facendo un corso di giornalismo:

    http://www.omero.it/rivista.php?itemid=1741

    Saluti!


    Come hai visto, avevo già preso visione dell'intervista, inserendo alcune risposte di Lovelock in Play Motel.

    Complimenti, Gianluca...
    E, a proposito, intervieni più spesso nel forum, dato che hai cose molto interessanti da dire...
  • Discussione Zender • 8/01/09 17:44
    Pianificazione e progetti - 46031 interventi
    Eccellente intervista, Brainiac! Bravo! Tra l'altro mi par di capire dall'intervista che la questione location ti interessa. Che ne dici, si possono inserire nel forum location dei relativi film cose come l'hotel all'Argentario della settima donna e il paesino del mio cult personale non si deve profanare il sonno dei morti?
  • Discussione Brainiac • 8/01/09 17:55
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Infatti è stata una coincidenza incredibile,volevo far leggere l'intervista a Zender e cercando su Google ho visto che era stata già postata qui!
    Non scherzo se dico che è stato un onore per me,il forum sinceramente non l'avevo notato ma adesso che lo conosco ci verrò più spesso.A proposito di film e interviste(ne ho fatte solo altre 3 quindi non vi ammorberò più..eheh)sempre sul sito dove hai trovato Ray ho intervistato Ammaniti su Come Dio Comanda e sulle sue preferenze cinematografiche.Ho letto che molti hanno apprezzato il film,personalmente, mi ha parecchio deluso. Questo è il link:

    http://www.omero.it/rivista.php?itemid=1326

    Ps:mi sa che dovevo fare un nuovo Post,scusate la scarsa dimestichezza,imparerò!
    Ciao a tutti G.
  • Discussione Brainiac • 8/01/09 18:01
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    A proposito delle Location,sinceramente scrivo da poco e non so come funzioni,ma proverò.Tra l'altro in questi giorni Ray stà passando al lavoro da me,la persona che me lo ha presentato è un mio collega,gli chiederò qualche particolare.
    Ps:grazie per i complimenti,troppo buoni...
    Ciao!
  • Discussione Zender • 8/01/09 18:15
    Pianificazione e progetti - 46031 interventi
    Brainiac ebbe a dire:
    A proposito delle Location,sinceramente scrivo da poco e non so come funzioni,ma proverò.
    E' tutto molto semplice: ogni film ha cinque forum distinti, ai quali si accede dalla scheda del film (sotto al titolo trovi scritto: "all'interno del forum, per questo film"). Ebbene, se di quei cinque clicchi LOCATION entri nel forum location di quel singolo film, così come cliccando su HOMEVIDEO entri nel forum homevideo di quel singolo film.

    Quindi, se devi inserire per dire la location di BLUE STEEL (per rimanere in tema), entri nella scheda di BLUE STEEL, cioè questa:
    https://www.davinotti.com/film/blue-steel-bersaglio-mortale/2827
    clicchi su location ed entri qui:
    https://www.davinotti.com/forum/location-verificate/blue-steel-bersaglio-mortale/50002827
    può essere che trovi già qualche info scritta o (come per BLUE STEEL, come vedi) ancora niente. A questo punto clicchi su RISPONDi e scrivi tutto ciò che hai da scrivere in tema di location di questo film.