Africa segreta

Media utenti
Anno: 1969
Genere: documentario (colore)
Cast: (documentario)
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/12/11 DAL BENEMERITO MARKUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 13/12/11 16:09 - 3227 commenti

I gusti di Markus

Primo di cinque documentari dei fratelli Castiglioni (qui con la collaborazione di Guido Guerrasio) sugli usi, i costumi e i riti di alcune popolazioni indigene in Africa. La macchina da presa semi-amatoriale svela con straordinaria efficacia stranezze di popolazioni lontane da casa nostra che sono una testimonianza (allora unica) di un mondo quasi sconosciuto. Africa segreta attinge senz'altro al fenomeno dei mondo-movie, ma si concentra maggiormente sugli aspetti antropologici.

Fauno 6/08/12 12:15 - 1898 commenti

I gusti di Fauno

Molto valido per aver decelato i più reconditi stanziamenti di molte tribù africane già a quel tempo decimate, soprattutto dalle guerre, nonchè per la dimostrazione di come molte delle loro usanze sopravvivano a qualsiasi influenza esterna; anche la loro storia viene discretamente accennata, ed è sublime l'ironia al consumismo tramite lo sbadiglio del leone. Sono però odiosi tanti sacrifici fatti solo per feticismo, scene di caccia della più vile e quel che più disgusta è vedere far tagli con la lesina al ventre di una neonata di pochi giorni...
MEMORABILE: Gli uomini-leopardo: in Italia lavorerebbero più dell'Ufficio delle Imposte Dirette!

Schramm 4/12/12 17:26 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

Parte alla carica con piglio austero, quasi ieratico, e un tono tutto sommato sobrio e composto (sebbene semplicistico) la prima castiglionense intonazione del paraponziponzipo', che da una sabbiosa distesa di 7000 km (...considerato il mezzo, attraversata con quali scorte di acqua e benzina?) fino all'Africa capitalizzata ci squaderna documenti di intermittente fascino e relativa attendibilità. Poi i due gemelli iniziano a sbottonarsi il doppiopetto e a cantare sguaiatamente 'africa le freak c'est choc' gambizzandoci con tutto quanto, in fieri e in nuce sarà refrain di un proverbiale esprit sensazionalistico: fauna sgozzata e smembrata a fini rituali o di caccia, circoncisioni a tutt'andare e via disgustando, e tanti saluti all'etnologia.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Schramm • 5/12/12 11:50
    Risorse umane - 6703 interventi
    Markus ebbe a dire: (pur con qualche strizzata d'occhio ai mondo allora in voga) probabilmente anche più di qualche: gli ultimi 35' sono praticamente un resumé di tutte le atrocità dei loro africa-movies a venire, per quanto in questo caso depauperati da sarcasmo, cinismo e razzismo del commento (un disperato guerrasio fece di tutto per umanizzare il peggio a dare corpo a materiale disomogeneo - il montaggio fu molto difficoltoso a causa di parecchio girato a 18 fotogrammi al secondo [uno scaltro espediente per conseguire un metraggio abbondante] )... restano le solite incongruenze tipiche del genere, ma come intento approccio e confezione, una certa serietà e genuinità di fondo permane e in definitiva il film si mastica come chewingum tutte le prosperate che verranno. comunque sono contento di aver colmato la lacuna. ;)
    Ultima modifica: 5/12/12 12:05 da Schramm
  • Curiosità Schramm • 5/12/12 16:34
    Risorse umane - 6703 interventi
    * Per la prima del film al Durini di Milano, Guerrasio organizzò un battage promozionale a base di numerosi gimmick: tra questi, una mostra di materiali di scena (perlopiù numerose maschere africane), l'arrivo della jeep usata per le riprese, ancora incrostata di fango, e un'ambulanza parcheggiata all'ingresso del cinema per eventuali malori dovuti alla visione del film * Solo nella prima giornata al Durini, il film registrò la bellezza di 3 milioni e 300.000 lire di incasso. Fonte: intervista a Guido Guerrasio su Mondorama in allegato al n.23 di Nocturno
  • Discussione Raremirko • 5/12/12 17:00
    Addetto riparazione hardware - 3441 interventi
    Fa molto William Castle la trovata ;)
  • Discussione Schramm • 5/12/12 17:41
    Risorse umane - 6703 interventi
    pagò, perché il cinema fu sovraffollato e vi furono diversi malori dovuti al caldo
  • Discussione Raremirko • 5/12/12 17:59
    Addetto riparazione hardware - 3441 interventi
    eh, caldo, mica efferratezze on screen...
  • Discussione Schramm • 5/12/12 18:46
    Risorse umane - 6703 interventi
    ti assicuro che quelle non mancano, tanto più che i primi screen-test fecero abbandonare la sala a non pochi
    Ultima modifica: 5/12/12 18:46 da Schramm
  • Discussione Raremirko • 5/12/12 18:50
    Addetto riparazione hardware - 3441 interventi
    Schramm ebbe a dire: ti assicuro che quelle non mancano, tanto più che i primi screen-test fecero abbandonare la sala a non pochi ma come hai detto anche te, il duo farà anche di peggio
  • Discussione Schramm • 5/12/12 19:19
    Risorse umane - 6703 interventi
    eccome. ma contestualizza quel che si vede qua al periodo. per certi versi fa un bel paio con i momenti più tosti di africa addio.
  • Curiosità Zender • 20/11/15 17:52
    Consigliere - 43802 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:
  • Curiosità Zender • 16/04/16 11:19
    Consigliere - 43802 interventi
    E un secondo flano, sempre dalle "Sorprese d'epoca Zender", che al solito riporta la lista delle efferatezze presenti nel film: