Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MIO VICINO TOTORO

All'interno del forum, per questo film:
Il mio vicino Totoro
Titolo originale:Tonari no Totoro
Dati:Anno: 1988Genere: animazione (colore)
Regia:Hayao Miyazaki
Cast:(animazione)
Visite:921
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/1/07 DAL BENEMERITO FLAZICH

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/9/09 19:05 - 10785 commenti

Tra i film più celebrati di Miyazaki, a differenza di altri, Il mio vicino Totoro è esplicitamente rivolto ad un pubblico infantile, Ciò non toglie sia estremamente godibile da tutti per l'universalità dei messaggi che reca: l'amicizia, la solidarietà, il rispetto e l'amore per il mondo della natura e tutte le creature (animali e piante) che lo popolano. Il tutto raccontato in modo semplice e diretto e con una grafica suggestiva.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 24/6/14 22:29 - 3011 commenti

Miyazaki è l'esponente per l'animazione del "cinema da festival", quello per cui tutti si sdilinquiscono ma che in realtà è una pizza fra il discreto e il terrificante a seconda dell'umore di giornata. Come in questo piovoso raccontino. "Però che poesia, che delicatezza". Ma aridatece Goldrake, piuttosto
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 2/5/11 10:26 - 7187 commenti

Due bambine alla scoperta di un mondo bucolico ma anche magico, quello in cui vivono, come spuntati da un'esotica Alice nel paese delle meraviglie, il peloso Totoro e il Gatto-autobus... Deliziosa storia per bambini, che mescola la scoperta animista del mondo naturale e il rapporto con i genitori, ma che soprattutto è una grande festa dell'immaginazione e del divertimento, specialmente in alcuni momenti (il Totoro alla fermata dell'autobus è meraviglioso). Un film-ricreazione per Miyazaki, fresco e lieve come la natura che descrive.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 13/2/12 22:15 - 6867 commenti

Apparentemente uno dei Miyazaki minori, in realtà in piena sintonia con le altre opere più “mature” e con i temi del maestro giapponese. All’inizio sembra esclusivamente indirizzato ai bambini, ma successivamente riesce a toccare le corde emotive anche dei più grandi. Ci si emoziona soprattutto per l’ingenuo stupore con cui i bambini scoprono la natura e per la loro fervida immaginazione che li porta a credere ciò che è precluso agli adulti. Manca solo un po’ di quella forza visionaria presente in altri film, ma non mancano personaggi ed esseri bizzarri difficili da dimenticare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Totoro alla fermata dell’autobus. Il “gattobus”.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 21/9/09 19:13 - 2073 commenti

La percezione panica, abbacinante dell’infanzia definita da Miyazaki nella scansione temporale esatta e placida del quotidiano adulto. Questo mondo è popolato di anime e genii, e negli interstizi tra desiderio e logica, nelle intercapedini dei corpi, addentro all’epica irriducibile dei sogni, parla un linguaggio universale; e mentre Alice precipita nelle meraviglie insospettabili del cosmo, chi è desto vive il cataclisma di un raffreddore… Con ventuno anni di ritardo nelle sale italiane, ecco il film rivelazione di Hayao Miyazaki: illuminante, complice, imperdibile.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 19/3/08 9:23 - 3075 commenti

Notevole film d'animazione. La storia è semplicissima, ma Miyazaki riesce a raggiungere dei livelli altissimi sia per quanto riguarda la qualità dei disegni (alcuni dei quali lasciano veramente a bocca aperta) sia per una tenerezza e una dolcezza di fondo che non possono lasciare indifferenti. Belle musiche di Joe Hisaishi. Simpatico, leggero e commovente; da non perdere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 29/9/09 10:25 - 3519 commenti

Il Miyazaki delle origini è meno articolato, meno allegorico rispetto a suoi recenti lavori ma non per questo meno godibile. Anzi, la prima parte con le due sorelline che scoprono la nuova casa e gli esseri del bosco è qualcosa di soave. Poi il tutto si normalizza e segue percorsi prevedibili, comunque ben scanditi dalla penna del regista giapponese. Da ricordare il "gattobus".
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 13/5/10 18:23 - 1339 commenti

Ottima sorpresa per chi come me non si vedeva HeidiLupin né ama l'animazione giapponese (innovativa comunque): Miyazaki realizza un film tenero e forse non originale nella trama ma personale nella messinscena, con tempi cinematografici da film "adulto" e lontano da certe frenesie che van per la maggiore. I disegni sono molto curati e così i ritratti psicologici delle due bambine, che non risultano due mocciose anche se i ruoli di adolescente sotto pressione delle prime responsabilità e piccolina egoistella e capace di incantarsi son dei canoni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Totoro scopre l'esistenza dell'ombrello.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

124c 5/3/12 12:02 - 2628 commenti

Splendido, commovente, con momenti teneri e divertenti. Uno spettacolo per tutta la famiglia, con questo animale fiabesco, Totoro, pacioccone e simpatico. Da non dimenticare anche quella specie di gatto-autobus che sembra uscito da Alice nel paese delle meraviglie: ti vien voglia di salirci sopra! Le due sorelline sono vispe e spontanee, buoni i personaggi umani di contorno. Un altro capolavoro di Hayao Miyazaki, che si conferma artista completo e regista sensibile. Peccato il recupero così tardivo, anche se dalle animazioni non si direbbe.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 21/11/10 12:01 - 1997 commenti

Se non avessi visto le alte opere di Miyazaki, forse, darei un giudizio più alto a questo anime, ma così non è, e quindi... Al solito sono deliziosi i paesaggi, il tratto dei personaggi, ma non ha quel senso di magico, come ho trovato ne la città incantata, per esempio. La storia, a sua volta, è più lineare ed infantile, senza colpi di scena o sottotrame. Certo il messaggio di fondo è sempre quello caro al nostro (amicizia, amore, natura), ma lo si evidenzia in modo più puerile che non è un difetto, ma mi piace meno.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Flazich 18/1/07 18:35 - 658 commenti

Non si può non rimanere rapiti dalla tenerezza di Totoro, un grosso animale peloso e morbido che vive all'interno di un albero antichissimo. La storia creata da Miyazaki è molto semplice e rivolta al pubblico più piccolo ma, una volta iniziato, rapisce anche i "più grandi": probabilmente per la tranquillità che lo permea. I disegni sono molto semplici, come d'altra parte le animazioni, ma questo poco importa: è divertente e mette di buon umore. La musica dei titoli di fondo è una droga.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 7/1/13 19:59 - 1540 commenti

Favola davvero notevole firmata Hayao Miyazaki, che come solo lui sa fare coinvolge portando anche a riflettere su alcuni temi importanti (per esempio il rapporto fra l'uomo e la natura). Non sono necessari chissà quali effetti speciali per rendere un cartone animato un mezzo capolavoro.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Belfagor 12/4/13 23:20 - 2582 commenti

La trama è semplice, ma la realizzazione è qualcosa di magico, una favola bucolica dalla grafica fresca e acquarellistica, il cui motore non è il conflitto, ma l'armonia, cosa tutt'altro che facile da realizzare. La fervida immaginazione infantile permette di affrontare con sensibilità e innocenza anche ciò che crea preoccupazione (lo stato di salute precario della madre delle due protagoniste). Personaggi simpatici, che siano umani o fantastici come l'adorabile mostro peloso del titolo. Perfetto per i bambini, ma anche per gli adulti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gattobus "carrolliano"; Totoro alla fermata dell'autobus.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Mickes2 11/8/11 17:21 - 1550 commenti

Il cuore e la sensibilità con cui tratta i suoi personaggi è una delle qualità migliori del maestro giapponese. La storia è molto bella, un mix di avventura con venature fantasy, creativo e con una spiccata attenzione verso i sentimenti. Tratta con delicata leggerezza l’inquietudine che Satsuki e Mei affrontano a causa delle non buone condizioni di salute della madre. Ma è anche capace di viaggiare con la loro vivida fantasia ed entrare in mondo tutto loro, allegro, animato, spensierato… che pacifica l’animo.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Mdmaster 18/11/10 9:31 - 802 commenti

Sviluppato paralellamente a La Tomba delle Lucciole, anche Totoro è uno splendido film d'animazione basato sulle situazioni in cui si trovano le due sorelline, piuttosto che su una vera e propria storia. È proprio il realismo delle loro reazioni al peloso Totoro e alle varie creature che incontrano che riesce a convincere lo spettatore a farsi cullare dalla favola di Miyazaki e Oga. Capace di ammorbidire anche il cuore più ghiacciato, Totoro è pellicola toccante, divertente ed emozionante; consigliata per bambini piccoli... e grandi!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo incontro di Mei con Totoro; l'abbraccio davanti ai fari/occhi del gattobus.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Almicione 18/10/14 1:16 - 765 commenti

Miyazaki ha la capacità di farci tornare bambini conferendo magia a ciò che gli altri renderebbero insipido e banale, permettendoci così di uscire – anche solo momentaneamente – dalla routine della vita reale. La trama del film non è eccezionale e l'animazione non raggiunge i livelli delle pellicole successive, ma Totoro e il Gattobus sono due personaggi fantastici. Forse sarebbe stato migliore con protagonista una sola bambina (come ne La città incantata) e un finale maggiormente sviluppato, ma anche così è gradevole. Terribili i titoli.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Jdelarge 9/2/19 11:18 - 689 commenti

Miyazaki dà vita a un anime che si concentra prevalentemente sulla figura dei bambini e, in particolar modo, sulla loro capacità pressoché esclusiva di fantasticare. Da qui l'ambientazione bucolica, nella quale i bimbi protagonisti danno libero sfogo alla loro immaginazione (elemento imprescindibile, questo, per restare a galla in una vita complicata per via della distanza che li separa dalla madre malata). Bello, anche se eccessivamente scarno a livello narrativo.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Gabigol 21/4/19 16:06 - 317 commenti

Soddisfacente. L'amore per la natura e l'esaltazione della fantasia infantile filtrano con semplicità disarmante: questo è reso possibile grazie a disegni meravigliosi, ottimamente coadiuvati dagli spunti immaginifici come il custode Totoro (simpatico e tenero) nonché il pelosissimo gattobus con occhi-fanali e tante zampe. Unico difetto, non imputabile al lungometraggio d'animazione, è il doppiaggio fastidiosissimo delle due bambine.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fermata del bus; Il gattobus che seleziona la destinazione.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

Scarlett 8/2/16 22:43 - 304 commenti

Un tripudio fantasioso e fantastico è quel luogo che ci viene mostrato da Miyazaki in un'opera che, per quanto sembri destinata a un pubblico infantile, è assolutamente godibile da ogni grado di maturità; da parte di quello spettatore che ancora riesca a comunicare con il suo io interiore fanciullesco e si lasci ancora meravigliare dalle trovate assurde che la storia narra.
I gusti di Scarlett (Animazione - Fantastico - Horror)

Tyus23 26/11/10 12:34 - 220 commenti

Basta poco per fare un bel film di animazione: dei personaggi simpatici, una bella ambientazione (la campagna giapponese) e degli adorabili mostriciattoli. L'intreccio in realtà quasi non c'è ma non conta, perché la tenerezza di Totoro e dei suoi amici fa passare in secondo piano tutto il resto e, nonostante la quasi assenza di azione, il film intrattiene e fa brillare gli occhi. Notevole, per semplicità ed efficiacia, la scena alla fermata dell'autobus. Per piccoli e grandi sognatori.
I gusti di Tyus23 (Drammatico - Horror - Thriller)

Onion1973 4/10/09 18:12 - 154 commenti

Due sorelline si trasferiscono in campagna col padre mentre la mamma è ricoverata in ospedale. Nel nuovo ambiente avranno modo di sprofondare in un mondo fantastico in cui conosceranno Totoro, una creatura magica e gigantesca quanto docile e soffice. Il film è una piacevole favola dalle tematiche più semplici che in altri lavori di Miyazaki, ma il regista riesce comunque a trasformare il minimalismo quotidiano in un appassionato e meraviglioso atto d'amore per la vita. Splendidi i disegni, ma è banale scriverlo quando la firma è Miyazaki. Favoloso.
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Bjorn 27/11/12 15:23 - 32 commenti

Da bambini in Italia avevamo la Disney, che sì è superlativa, ma pecca di eccessivo infantilismo e perbenismo. Dopo aver preso visione dei lavori dello Studio Ghibli ci accorgiamo di essere di fronte a qualcosa di diverso. In questo film, bambinesco anch'esso, tutto viene gestito in maniera tenera ed intima ma privo di quella patina "finta" della Disney, per esempio. I disegni sono fenomenali, così come i fondali e i personaggi assurdi e buffi al punto giusto. Adorabili gli interni delle casette e i giardini, i boschi e i prati. Fa sognare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gatto-autobus; Totoro e gli altri animaletti; I fondali; Gli spiriti di cenere.
I gusti di Bjorn (Drammatico - Horror - Thriller)

Pizzetta 22/2/08 12:15 - 11 commenti

Totoro è una favola piena di emozioni, gioie, paure e dolori. È una favola ambientalista che parla della natura e del rapporto con gli spiriti che la rappresentano, nella quale spesso non si riesce a distinguere sogno e realtà. Miyazaki ritrae un vero e proprio spaccato di vita giapponese nel dopoguerra e i luoghi dove si svolgono le vicende sono i luoghi dove anche il regista ha vissuto la sua infanzia. Tutto nel film è disegnato con estrema cura ma alla storia manca forse un po’ di azione rispetto agli altri film dello Studio Ghibli.
I gusti di Pizzetta (Commedia - Documentario - Drammatico)

Finto 5/7/18 18:34 - 1 commenti

Assolutamente adorabile! Se interpretata letteralmente, la vicenda sarebbe straziante; ciononostante, il film lascia un'impressione di armonia e gioia di vivere. L'autore infatti non evoca un'atmosfera onirica per distrarre lo spettatore, ma la usa al contrario per mostrare gli avvenimenti con gli occhi dei bambini. La grafica è anch'essa più che all'altezza: l'espressività a tratti caricaturale dei personaggi è accompagnata da un estremo realismo per quanto riguarda sfondi e ambientazioni.
I gusti di Finto (Animali assassini - Fantastico - Western)