Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/04/19 DAL BENEMERITO NICOLA81
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Nicola81 28/04/19 21:49 - 2884 commenti

I gusti di Nicola81

Una ragazza viene trovata assassinata in un parco di Londra. Scotland Yard indaga sul fidanzato, ma la vittima era meticcia e non ci teneva a farlo sapere in giro. C'entra forse il razzismo? Anche se a tratti l'argomento prevalente sembra proprio la questione razziale, Dearden, regista effettivamente attento alle problematiche sociali, dirige comunque un giallo ben congegnato, senza cadute di ritmo e che regala una soluzione del mistero imprevedibile ma al tempo stesso onesta. Bella fotografia, personaggi ben delineati, buone interpretazioni.
MEMORABILE: "Quando si risolve un caso facciamo sempre del male a qualcuno, lo sai?" "Noi non risolviamo niente: raccogliamo solo i cocci".

Myvincent 5/11/20 15:37 - 3780 commenti

I gusti di Myvincent

Tutto inizia dal rilevamento del cadavere di una donna in un parco, per poi arrivare a ricostruire pezzo per pezzo la sua breve vita. Il giallo in realtà è un atto di accusa contro i razzismi di ogni colore (anche fra neri e meticci), che in quegli anni imperversavano e condizionavano la vita di tutti o quasi. Ben delineato il contrasto caratteriologico nella coppia di poliziotti che indaga sullo squallido fattaccio. C'è anche posto per la battuta (una sola) d'una giovanissima Barbara Steele.

Daniela 13/11/20 11:52 - 12737 commenti

I gusti di Daniela

In un parco londinese viene rinvenuto il cadavere di una donna pugnalata. Dopo aver scoperto che era una meticcia dalla pelle bianca, la polizia inserisce tra i possibili moventi del delitto quello dell'odio razziale... Poliziesco solido che offre un quadro sconfortante dei pregiudizi imperanti nel periodo, tanto diffusi che sono pochi i personaggi che sembrano sottrarvisi (il commissario, il ginecologo). La trama è abile nel dirottare i sospetti verso una determinata figura per riservare alla fine la scoperta del vero colpevole. Film vecchio stile ben fatto e ben interpretato. 
MEMORABILE: Lo scambio di battute tra il ginecologo ed il poliziotto razzista; La bionda che non sa tenere a freno le gambe. 

Cotola 18/05/24 11:52 - 9143 commenti

I gusti di Cotola

Il motivo di maggiore interesse del film non è tanto l'indagine poliziesca, che sa comunque generare interesse per la soluzione del whodunit, quanto il contesto in cui essa si svolge: quello di in un Inghilterra dominata dai pregiudizi razziali verso le persone di colore, da cui pochi personaggi si salvano. Ed è proprio il razzismo a muovere in gran parte i fili di una storia tutto sommato semplice, anche se poi alla fine il movente dell'omicidio non è esclusivamente razziale. Ben assortita la coppia di poliziotti. Piacevole, ma senza guizzi e con una blanda tensione narrativa.

Basil Dearden HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Incubi notturniSpazio vuotoLocandina Qui Montecarlo... attenti a quei due!Spazio vuotoLocandina Assassination BureauSpazio vuotoLocandina L'uomo che uccise se stesso
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Nicola81 • 28/04/19 21:57
    Contratto a progetto - 674 interventi
    Il DVD Sinister:

    Audio italiano/inglese 2.0 Dual mono
    Sottotitoli in inglese
    Formato video 4/3 - 1.33:1
    Durata 1h27m48s
    Extra galleria fotografica.

    Prodotto di ottima qualità, sia audio che video. La traccia italiana ha il doppiaggio originale d'epoca, con le voci, tra gli altri, di Gualtiero De Angelis, Locchi, Rinaldi e Turi.
    Ultima modifica: 28/04/19 21:57 da Nicola81
  • Curiosità Daniela • 13/11/20 12:04
    Gran Burattinaio - 5932 interventi
    Apparizione non accreditata per Barbara Steele: compare al minuto 6,30 circa nel brevissimo ruolo di una ragazza del gruppo di giovani che apprendono la notizia dell'assassinio di Sibilla da una loro amica che li raggiunge nel locale in cui sono riuniti.

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images54/zaffirone1.jpg[/img]
  • Curiosità Daniela • 13/11/20 12:15
    Gran Burattinaio - 5932 interventi
    In una scena del film, una infermiera spiega perché la giovane assassinata era soprannominata "zaffiro nero": zaffiro perché aveva gli occhi azzurri, nero perché era mulatta anche se si faceva passare per bianca. L'infermiera aggiunge che gli zaffiri neri sono tutti falsi. Questo non è esatto perché si tratta di una varietà di minor valore commerciale rispetto agli zaffiri di altri colori, ma comunque naturale, che viene estratta in grandi quantità soprattutto in Australia. Più raro e quindi pregiato è invece lo zaffiro chiamato "stella nero", chiamato così per il particolare modo di riflettere la luce.