Sex and the city - Serie TV (1998)

Sex and the city (serie tv)
Media utenti
Durata: 94 episodi
Anno: 1998
Genere: fiction (colore)
Regia: Vari
Note: Serie basata sul romanzo omonimo di Candace Bushnell.

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/07/08 DAL BENEMERITO GUGLY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gugly 22/07/08 22:43 - 1181 commenti

I gusti di Gugly

Come sono l'amore e il sesso a Manhattan? Quattro donne di successo sembrano solo divertirsi ma... sguardo disincantato, a volte crudo, sul rapporto tra uomo e donna con il contorno della Ney York più glamour che fa sognare anche noi italiani. Tutto bello, tutto invidiabile (soprattutto lo status sociale delle protagoniste), peccato però che le protagoniste si vedano solo nelle pause pranzo, in letti sempre diversi e in giro per shopping costosissimi. Un pizzico più di realtà, grazie.
MEMORABILE: Mr. Big, che cavolo di nome!

Renato 3/02/09 15:44 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Di una superficialità imbarazzante. Non si pretendono certo massicce dosi di realismo in un telefilm americano, ma gli stereotipi propugnati da questo serial vanno ben al di là della soglia del tollerabile; in più non si ride davvero mai ed emerge una visione della "donna moderna" a dir poco avvilente: saranno davvero così le signorine del XXI° secolo, quando parlano tra loro? Mi auguro di no.

Ciavazzaro 4/02/09 16:48 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Classica, ma mica tanto di qualità. Delle protagoniste cito senza dubbio l'ottima Kim Catrall, le altre più o meno si impegnano tutte (la migliore delle altre è la Parker). Però le storie alla fine finiscono per assomigliarsi l'una alle altre e molto spesso scadono nella banalità. Cast variegato, comunque non merita il culto che ha raggiunto ultimamente.

Pigro 14/04/09 09:55 - 9606 commenti

I gusti di Pigro

Quattro amiche si raccontano le rispettive avventure erotico-sentimentali. Deliziosa serie tv, scanzonata e irriverente, senza peli sulla lingua e con molto gusto ironico. Uno spaccato della New York "bene" e patinata, tutta party e jet-set, che si trasforma in una sorta di favola per bimbe birichine. E' proprio l'ariosità dei discorsi e delle storie raccontate a eliminare ogni morbosità (nonostante l'argomento) trasformando il sesso in un argomento salottiero e quasi per educande monelle. Ottima caratterizzazione dei personaggi.

Galbo 1/09/09 19:08 - 12368 commenti

I gusti di Galbo

Serie televisiva forse troppo osannata ma di discreta qualità. In un mondo decisamente scevro dai problemi della gente comune, le quattro protagoniste discettano di sesso (tanto) e sentimenti (pochi). Dialoghi divertenti (la scrittura di questi è forse la cosa migliore della serie) e protagoniste decisamente "in palla".

Stefania 4/09/09 00:23 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

È bello che queste signorine grandi firme rappresentino quattro punti di vista diversi sul sesso, è bello che abbiano una confidenza abbastanza limpida con i propri... appetiti e che sappiano parlarne tra loro. Meglio sarebbe se ne parlassero anche con i loro partner (e non con gli amici gay, francamente disutili). La vera liberazione sessuale sarebbe questa. Ma allora il telefilm sarebbe noioso: di che parlerebbero quelle quattro, se avessero già risolto i loro problemi sotto le lenzuola? Di smalti per le unghie? No, decisamente meglio così!

Mco 23/01/10 02:11 - 2321 commenti

I gusti di Mco

Una serie molto amata in Italia e non solamente dalle donne. Presto detto il perché: storie alquanto divertenti e che lasciano l'immaginazione svolazzare pindaricamente per l'intera durata degli episodi tra scarpe, vestiti e ristoranti alla moda. Poi c'è il sesso, ottimo ed abbondante, corpi svestiti e attrici feticcio come la Parker... Carino ed immediato.

R.f.e. 14/02/10 19:17 - 816 commenti

I gusti di R.f.e.

Alcuni episodi sono godibili, altri noiosi. Prediligo Charlotte e Samantha, ma la prima non per i suoi valori borghesi, intendo proprio fisicamente. Spassose a volte le battute della red-head Miranda, che ho molto apprezzato anche per aver impersonato una donna incinta con toni realistici e anche sgradevoli e non edulcorati o idilliaci come si fa di solito nelle fiction, italiane e non. La serie è fintamente trasgressiva: dietro l'angolo, spuntano i soliti "valori" dell'American Way of Life.

Il Dandi 23/10/10 20:01 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Non sono mai stato d'accordo col luogo comune che le protagoniste tra loro parlino di sesso come uomini! Suvvia, immaginiamola la versione maschile: 4 businessmen di Manhattan che si scambiano confidenze piccanti potrebbero farlo solo invidiandosi, vantandosi, non risulterebbero mai complici del tutto, spunterebbe sempre la competizione. Trovo invece che la serie aderisca ad un'ideale pienamente femminile, soprattutto di amicizia femminile. A proposito: la mia preferita è proprio Carrie (matta sì, ma è lei l'unico collante tra le altre).
MEMORABILE: Solo una settimana che non esco la sera e già hanno inventato un nuovo cocktail?!

Pinhead80 25/10/10 17:25 - 4707 commenti

I gusti di Pinhead80

Serie televisiva diventata un vero e proprio cult, che affronta in maniera molto irriverente, da una prospettiva femminile, i tabù legati alla sessualità. È stata una serie innovativa perché ha mostrato come (e con diritto) le donne abbiano la possibilità di vivere una vita sessuale libera. Le quattro amiche, tra amori durevoli e avventure estemporanee, ne combinano di tutti i colori.

Kristin Davis HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina La casetta degli orrori...Spazio vuotoLocandina Atomic trainSpazio vuotoLocandina Conciati per le festeSpazio vuotoLocandina Shaggy dog - Papà che abbaia... non morde

Raremirko 13/04/11 22:07 - 577 commenti

I gusti di Raremirko

Stereotipato, pruriginoso, banale, morboso, sessuomane, disperato, ma anche attuale, verosimile, più o meno credibile, con discrete interpreti (spicca Sarah Jessica Parker). L'ispirazione probabilmente è Il club delle ex mogli, libro incluso, ma i registi ad ogni modo riattualizzano temi e situazioni agli abominevoli e maledetti anni 2000. Più o meno ben girato come serial, anche se maggiori risprese all'aperto non avrebbero guastato. Verran pure tratti due film, anch'essi potabili.

Lucius 29/12/11 02:01 - 3015 commenti

I gusti di Lucius

Il sesso affrontato in ogni suo aspetto, in maniera scanzonata, simpatica a tratti irriverente, con verve ed ironia da quattro amiche cool. E, se su tutte primeggia la fantastica Samantha Jones, che per me resta la vera protagonista con il suo superlativo personaggio, le altre non le sono da meno, interpretando personaggi riccamente sfaccettati. Troppo fashion e un grande successo internazionale. Meritato.

Hearty76 25/02/14 22:21 - 258 commenti

I gusti di Hearty76

Non si può negare che sia una serie originale nel suo genere, anche se inoltrandosi nelle puntate il tono tende un po' a calare. Le quattro donne sono belle, simpatiche e molto affiatate, si divertono in maniera scriteriata ma conoscono il vero valore del legame che prevale su tutti gli altri: l'amicizia. Sebbene ci siano molte dissacranti inverosimiglianze con la vita reale (del resto è tipico di qualsiasi serie televisiva) il film fa capire che non basta vivere in una metropoli per sentirsi realizzati.
MEMORABILE: La "crisi mistica" della svagata e sognante Charlotte, che da cristiana diventa ebrea più per amore del suo uomo che per reale convinzione interiore.

Ira72 23/02/17 09:51 - 1304 commenti

I gusti di Ira72

Certamente la serie è rivolta principalmente a un pubblico femminile e vuole essere un divertente inno all'amicizia. Moda, pettorali, cerette e oggetti erotici sono solo un pretesto frivolo per ironizzare sulle vicissitudini amorose delle protagoniste, ognuna delle quali incarna uno stereotipo diverso di donna. Tutto è enfatizzato e caricaturizzato, all'americana, forse per risultare anche più incisivo. Resta il fatto che molti dialoghi sono curati e raffinati, i costumi un cult e le attrici spassose. 94 episodi di leggerezza (non banale) vanno premiati.
MEMORABILE: “Se sei single il mondo è il tuo buffet personale” (Samantha - Kim Cattrall)
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Zender • 4/02/09 14:00
    Capo scrivano - 47630 interventi
    Non conosco bene la serie per poter giudicare nemmeno un minimo ma mi pare che il discorso sia chiaro: Gugly si ritrova in certi discorsi, Renato teme che le donne possano davvero comportarsi così ma non lo crede possibile, Tarabas non si spiega il successo e lo trova stupido. Credo che la verità stia nel mezzo, nel senso che i discorsi di queste donzelle sono un'amplificazione di quelli che possono benissimo fare donne anche non forzatamente ed esageratamente emancipate. Lo starnazzamento denunciato da Renato è appunto la caricatura di un atteggiamento che comunque è presente nell'animo femminile. In ogni caso credo che le donzelle americane siano sicuramente più sfacciate della maggioranza di quelle italiane, per cui...
  • Discussione Gugly • 4/02/09 14:05
    Portaborse - 4711 interventi
    Io concordo con Tarabas sul fatto che viene mostrato sempre l'aspetto luccicante, ma alla fine c'è sempre bisogno d'amore, e questo l'ho scritto anche nel commento; non concordo con Renato quando parla di starnazzare e non crede, pensa o teme che noi donzelle non si possa parlare di certi argomenti e con certi toni.
    Probabilmente noi italiane non andremo mai a protestare per un vibratore ancora in garanzia che non fa il suo dovere, però non vi preoccupate che parliamo di voi maschietti (visione futura: la suddetta gugly sarà guardata con molto sospetto...probabile Samantha della Brianza?)
  • Discussione Tarabas • 4/02/09 14:13
    Segretario - 2069 interventi
    Gugly ebbe a dire:
    probabile Samantha della Brianza?)

    Oddio, praticamente l'amante del Ranzani.
  • Discussione Gugly • 4/02/09 14:14
    Portaborse - 4711 interventi
    Tarabas ebbe a dire:
    Gugly ebbe a dire:
    probabile Samantha della Brianza?)

    Oddio, praticamente l'amante del Ranzani.


    Samantha non ha amanti, solo relazioni poco durature.
  • Discussione Tarabas • 5/02/09 09:01
    Segretario - 2069 interventi
    Gugly ebbe a dire:
    Tarabas ebbe a dire:
    Gugly ebbe a dire:
    probabile Samantha della Brianza?)

    Oddio, praticamente l'amante del Ranzani.


    Samantha non ha amanti, solo relazioni poco durature.


    Solo perchè non ha ancora conosciuto il Marco.
    Ueh Sami,fai ballare l'occhio sul battitacco del Cayenne, dici che lo zaffiro stona molto con la moquette di leopardo?
  • Discussione Gugly • 5/02/09 12:15
    Portaborse - 4711 interventi
    Tarabas ebbe a dire:
    Gugly ebbe a dire:
    Tarabas ebbe a dire:
    Gugly ebbe a dire:
    probabile Samantha della Brianza?)

    Oddio, praticamente l'amante del Ranzani.


    Samantha non ha amanti, solo relazioni poco durature.


    Solo perchè non ha ancora conosciuto il Marco.
    Ueh Sami,fai ballare l'occhio sul battitacco del Cayenne, dici che lo zaffiro stona molto con la moquette di leopardo?


    risposta della Samantha brianzola: col ca...volo!

    :)))))
  • Discussione Zender • 26/02/12 20:08
    Capo scrivano - 47630 interventi
    Grazie Didda, aperta anche la coraggiosa pratica Sex and the city :) e spostati gli episodi lì.
  • Curiosità Didda23 • 28/02/12 13:28
    Contatti col mondo - 5798 interventi
    L'episodio "Single è bello" (Seconda stagione episodio 4), segna il debutto assoluto (cinema e televisione) di un giovanissimo Bradley Cooper. Era il 1999. Ecco il fotogramma:

  • Musiche Samuel1979 • 4/09/17 22:20
    Addetto riparazione hardware - 4136 interventi
    All' inizio del 20° episodio "Un americana a Parigi" (sesta stagione), si riconosce chiaramente il brano dei Gotan Project " Queremos Paz"
  • Discussione Redeyes • 1/06/18 13:57
    Formatore stagisti - 945 interventi
    Zen,
    al cast sarebbe opportuno aggiungere anche John Corbett che interpreta il ruolo di Aiden Shaw, uno dei compagni di Carrie.