LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/12/08 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 6/12/08 00:18 - 5001 commenti

I gusti di Puppigallo

Tratto da un famoso videogame, con la scusa della droga che provoca allucinazioni, strizza l'occhio a più generi, ma purtroppo, nonostante, soprattutto nella seconda parte, l'azione la faccia da padrona, la sceneggiatura risulta essere davvero poca cosa e il tutto sembra decisamente annacquato (e non centra col fatto che piove e nevica sempre). In più, si capisce quasi subito chi sia il vero bastardo (non serve essere un tenente Colombo). Il protagonista è doppiato da Pino Insegno; e da quando me ne sono accorto, non sono più riuscito a prenderlo sul serio. Vedibile, ma senza lasciare traccia.
MEMORABILE: La fucilata all'indietro. Le valchirie. Il volto dell'assassino riflesso nello specchietto (spero sia un omaggio al Dario Argento di Profondo rosso).

Dusso 8/12/08 12:22 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Stramega americanata zeppa di azione e di cose impossibili, tratta da un videogioco. Scorre liscia liscia fino alla fine. Abbastanza divertente e con una fotografia scura e un paesaggio dove la neve è sempre presente (nevica sempre). Due pallini e mezzo.

Redeyes 12/12/08 17:41 - 2355 commenti

I gusti di Redeyes

Guardabile film che, tuttavia, è un po' un sunto dei clichè del caso. La solita storia alle spalle, la solita sete di vendetta (ops giustizia), qualche droguccia, un infamone, una fotografia scura che piace, l'action che non manca, così come le belle pupe. Il Wahlberg de I padroni della notte ancora poliziotto non è, poi, male, gli attori di contorno, invece, dicono pochetto. Con questo non dico che lo si guardi faticando, anzi ma non ci si deve aspettare un capolavoro. Il finale scontatissimo fa perdere qualche punticino a mio giudizio.

Hackett 24/12/08 13:46 - 1846 commenti

I gusti di Hackett

Max Payne è un gioco che ha rivoluzionato il mondo dei videogame; certo che voler trarre un film dalla sua trama è come cercar di cavare sangue dalle rape. Il videogame partiva dalla trama più scontata che potesse esistere per concentrarsi sull'aspetto ludico, il film si ferma alla banalità e sfrutta un pugno di buoni attori (irriconoscibili) per richiamare altri spettatori che non siano solo console-dipendenti. Trama ridicola, qualche buona sequenza, ma niente del pathos del gioco ed interpreti che sembrano in imbarazzo. Lo siamo un po' tutti.

Sunchaser 26/12/08 17:19 - 127 commenti

I gusti di Sunchaser

Il videogioco della Rockstar dal quale il film è tratto era straordinario: un accumulo di clichè del noir conditi da personaggi indimenticabili, eccessi di violenza, humor nero e sparatorie alla Matrix con ricorso al bullett-time. La sua trasposizione cinematografica, nelle mani del moscio John Moore, è un poliziesco sciapo e senza motivi di interesse. Si può apprezzare il tentativo di non ridurre il tutto ad una bambocciata infantile alla Wanted, ma è l'unico pregio del film. Wahlberg mantiene la stessa espressione offesa per tutto il film.

Galbo 28/05/09 15:36 - 12053 commenti

I gusti di Galbo

Ennesimo esempio di film tratto da un videogioco di successo, Max Payne presenta tutti i pregi e i limiti di operazioni di questo genere. Pura pellicola d’evasione realizzata curando com’è ovvio soprattutto le scene d’azione, il film ha il fiato corto per quello che attiene alla sceneggiatura piuttosto abbozzata con personaggi poco curati e talora francamente improponibili. Il cast appare adeguato.

Fabbiu 26/06/09 03:14 - 2088 commenti

I gusti di Fabbiu

Se si parte prevenuti con l'idea che è un film basato su di un videogioco, si ha in fondo un risultato superiore a Resident Evil o peggio ancora Tomb Raider; nell'aspetto è vincente: fotografia ben curata, come molti particolari dell'atmosfera poliziesca quasi fumettistica; ma è chiaro l'obiettivo (peraltro riuscito): renderlo comprensibile anche a chi non conosce il gioco; per raggiungerlo Moore però prova a sofisticare il banale e il genere è in bilico col fantastico; l'azione tende a mancare e nella seconda parte delude sempre più.

Harrys 9/09/09 00:21 - 686 commenti

I gusti di Harrys

Pellicola che, nella mia personalissima classifica di "risate al cinema", viene subito dopo Eragon. Come rovinare un capolavoro. Mi chiedo come si possa permettere a gente del calibro di John Moore di fare cinema. Da lapidare seduta stante lo sceneggiatore. Non mi capacito di come siano riusciti a generare cotanto abominio, pur avendo delle basi solidissime. Disprezzo anche nei confronti di Wahlberg per aver accettato di partecipare a questa giostra degli orrori (e dire che generalmente non mi dispiace affatto). Prodotto indifendibile. Nauseato.

Daniela 1/10/09 08:54 - 11928 commenti

I gusti di Daniela

Poliziotto con TRAUMA, alla ricerca degli assassini di moglie e figlioletta, si trova coinvolto nello spaccio di una droga di tipo speciale... non è invece speciale per nulla il film, mediocre trasposizione videoludica, che tenta di riscattare con l'eleganza visiva di alcune sequenze una sceneggiatura piatta e personaggi banali. Wahlberg, oltre ad essere quasi indistruttibile, è anche duro di comprendonio, dato che ci vogliono le randellate in testa per fargli capire (ben dopo lo spettatore) chi è il cattivo.

Magnetti 6/01/10 11:17 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Wahlberg ha dato prova di essere anche un bravo attore (ad esempio in The departed), ma qui proprio non funziona. Il suo è un personaggio monodimensionale (in questo senso meglio è stato fatto con Hitman). La storia è troppo vuota per appassionare veramente. Il tutto immerso in una confezione modaiola che vuole riproporre le atmosfere del videogame. Sempre tutto scuro, con neve e pioggia perenni. Si riscatta un pò nel finale con il bel contrasto di colori che fanno da sfondo al protagonista "drogato". Il film raggiunge una sufficienza scarsa.

Ludacris HA RECITATO ANCHE IN...

Pinhead80 12/02/10 12:01 - 4402 commenti

I gusti di Pinhead80

Le scene d'azione certamente non mancano, anche se a mio parere il film non è completamente riuscito. La trama è molto semplice da intuire (anche nei suoi risvolti), non aiuta di certo a migliorare il giudizio. Nelle scene d'azione inoltre vi sono scopiazzature (e non è l'ultimo caso) provenienti dai ralenti di Matrix. Si può dire che sia un film campato un po' per aria e disegnato per un seguito... occasione persa.

Flazich 26/02/10 12:31 - 659 commenti

I gusti di Flazich

Pellicola mediocre tratta da un viodeogame di grande successo. La trama è decisamente strampalata ma il tutto è parzialmente salvato dalle ottime ambientazioni. La neve e la notte rendono ancora più cupa la "città che non dorme mai". Se solo gli sceneggiatori si fossero impegnati un pochino di più sicuramente i risultati sarebbe stati altri. Dimentichiamoci infine Mark Wahlberg, troppo monoespressivo.

Piero68 10/06/10 10:34 - 2905 commenti

I gusti di Piero68

Pellicola inspiegabilmente inconsistente con una sceneggiatura vaga che non rispetta nemmeno i punti salienti del videogioco. Sicuramente la peggiore trasposizione di videogiochi in film. Wahlberg poco convincente. Classica pellicola di cui si poteva fare anche a meno visto che, tanto per cambiare, le scopiazzature da alcuni cult movie sono evidentissime.

Luckyboy65 15/10/10 01:41 - 144 commenti

I gusti di Luckyboy65

Cheeseburger roboante e sconclusionato, malamente tratto da un videogioco di successo. Eccessivo ma non abbastanza, il suo limite principale sta nel non aver osato. Le scene migliori sono infatti quelle spudoratamente fumettistiche, con i pugni che colorano la scena di flash rossi e le pallottole in slow motion. Purtroppo però il film si perde in chiacchiere e in una sceneggiatura raffazzonata. Strepitose le due gnocche di turno che però si vedono pure loro troppo poco.

Ichisan 4/03/11 14:06 - 8 commenti

I gusti di Ichisan

Imbarazzante, ecco come definisco questo film. È imbarazzante ad Hollywood non siano riusciti a portare sul grande schermo questa perla videoludica. Il videogioco presentava una trama e una sceneggiatura stupefacenti, tra il trash e il gangster movie. La trama del film sa di già visto: "vendetta vendetta vendetta" (nel videogioco non era solo questo il tema principale), recitazione sottotono e colpi di scena realmente imbecilli (le Arpie...). Le uniche cose che salvo sono Mark Wahlberg e gli effetti speciali.... il resto è da dimenticare.

Homesick 10/09/14 16:47 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

L'origine è un videogioco, donde non c'è da stupirsi se la trasposizione cinematografica ne rispecchi l'inconsistenza narrativa e l'invadente fracasso degli effetti tecnologici - anche la New York livida e nevosa appare quanto mai falsa - in cui fluttuano personaggi senz'anima e i loro interpreti con espressività da manichini. Prima dell'immancabile epilogo sdolcinato per assecondare il mainstream, nel flashback di Wahlberg lo spettatore cinefilo potrebbe scorgere una citazione argentiana.
MEMORABILE: Wahlberg scatenato sotto l'effetto del "Valkiria".

Rambo90 21/05/18 04:02 - 7279 commenti

I gusti di Rambo90

Curatissimo nei momenti action quanto pasticciato nella trama, che si accontenta di fornire un background minimo e risaputo ai personaggi per gettarli subito in un mix di giallo e horror. Comunque visivamente è accattivante e quasi fumettistico, con un Wahlberg in parte supportato da un cast adeguatamente variegato (dove forse stona solo Ludacris). Se non ci si aspetta troppo può divertire.

Minitina80 9/12/20 23:46 - 2766 commenti

I gusti di Minitina80

Non riesce a mantenere un legame stretto con il videogioco, se non per l’assunto principale relativo alla tragedia di Payne. Se ne va per la sua strada e non sempre dimostrando di potercela fare. Wahlberg, infatti, non interpreta il ruolo con molta profondità e si ritrova costretto nel solito personaggio in cerca di vendetta, perennemente mancato dal fuoco nemico, insensibile alle pallottole e capace di uccidere chiunque con facilità estrema al primo colpo. Dettagli che attestano la mediocrità della pellicola, appena passabile e poco più.

Alex1988 3/06/21 17:42 - 728 commenti

I gusti di Alex1988

Trasposizione cinematografica del primo videogioco, probabilmente il più affascinante. A parte lo stravolgimento della storia originale, Mark Wahlberg non ha neanche lontanamente il carisma del Max Payne protagonista del videogioco. Manca oltretutto il pathos che aveva caratterizzato il primo videogame, con quel misto di noir e horror che lo aveva reso un must per gli appassionati. Occasione sprecata.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Redeyes • 14/12/08 14:06
    Formatore stagisti - 914 interventi
    Da notare la pubblicità alla macchina da caffè BIALETTI
  • Homevideo Gestarsh99 • 28/02/11 00:21
    Vice capo scrivano - 21549 interventi
    Disponibile in Blu-Ray Disc dal 16/03/2011 per 20th Century Fox.