LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 1/02/07 22:59 - 4724 commenti

I gusti di B. Legnani

Mediocre parodia de Il Gattopardo. Ci sono anche cose "non basse" ("morto mi farebbe... Senso" - la carrozzella lungo la scalinata - Vianello è "Baldigari", nome da anagrammare), forse non capite dai tifosi di Franco e Ciccio, in questo film il cui grande e salvifico successo, al di là del richiamo della pellicola parodiata, pare oggi inspiegabile. Bonucci guarda in macchina, come Oliver Hardy, ma l'esito è diverso...

Lovejoy 29/12/07 20:47 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Dei numerosi film sfornati nel 1965 il migliore in assoluto. Diretto da un Corbucci mai più così ispirato, con un notevole ritmo e battute e gag a getto continuo, con la mitica coppia a livelli eccellenti attorniati da attori di gran livello come Bonucci, Vianello e il mitico Congia. Alcune scene, tipo quella del casinò o della questua ("accettiamo di tutto. Le lire, i franchi, gli Ingrassia... ") sono memorabili. Da riscoprire.
MEMORABILE: "Siamo i figli di Brutto Lancasterro?"; "Addio mia bella addio!"; "Ma che siamo nati allo zoo?"

Giuliam 25/09/09 10:08 - 178 commenti

I gusti di Giuliam

Azzarderò, però questa pellicola è una delle poche riuscite dei due siciliani. Probabilmente ci voleva Sergio Corbucci per risvegliare quei due "matti", Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, che ritornano da una serie di flop. Il film è molto divertente, cala un po' nel finale ma non perde d'intensità. Contribuiscono alla pellicola Raimondo Vianello, Mario Castellano e il solito ambiguo Jimmy il fenomeno.

Enzus79 25/09/09 10:26 - 1802 commenti

I gusti di Enzus79

Discreto film con Franco e Ciccio, che qui interpretano due personaggi ognuno. Il periodo è storico, prima dell'unione dell'Italia. Le battute ci sono e sono anche forti (vedi la scena nel casinò). Pure gli attori di contorno sono bravi e se questo film ha qualcosa in più rispetto agli altri del duo siciliano, forse è perché c'è la mano di Sergio Corbucci (alla sceneggiatura troviamo invece il fratello Bruno).

Rickblaine 25/09/09 09:46 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Una delle migliori opere del duo siciliano, che a forza di gag e battute rendono esilarante l'intero film. Da citare la loro bravura, in questo caso, con un'ottima mimica facciale e lo sdoppiamento degli attori. Fra i tanti c'è anche Vianello che si perde in un inutile amore cieco. Sergio Corbucci regala un discreta pellicola fatta di genuina comicità inseguendo il gattopardo.
MEMORABILE: I due siciliani che si prendono gioco dei propri rapitori.

Dusso 15/06/11 10:18 - 1535 commenti

I gusti di Dusso

Fortunatamente la regia è di Sergio Corbucci e quindi il ritmo è sempre molto alto e riesce a supplire alla mediocrità del soggetto. Molte battute del duo vanno a segno (alcune sono notevoli), ma è uno di quei film in cui il risultato finale è inferiore alla somma dei suoi addendi. Sprecato Vianello, molto carina la Marandi.

Panza 13/09/12 14:13 - 1496 commenti

I gusti di Panza

Simil-parodia del viscontiano Gattopardo. Il film si barcamena fra citazioni cinematografiche e (meta)cinematografiche ottenendo un risultato decente grazie alla mano di Corbucci. Si ricorre però sempre allo stratagemma del sosia e ai soliti travestimenti. Da antologia la partita a poker (Passo!), forse l'unico momento davvero memorabile del film. Oltre ciò nella pellicola si possono ritrovare alcune battute isolate che danno comunque al film un discretto risultato. Vianello in forma.

Didda23 26/09/12 23:29 - 2287 commenti

I gusti di Didda23

Inguardabile filmaccio della prolifica coppia Franchi/Ingrassia, I figli del leopardo non riesce mai nell'intento di far scaturire una risata nello spettatore. Zero ritmo, gag scadenti e battute di grana molto grossa sono elementi che rendono la pellicola davvero pessima. La regia sembra non esserci. Nemmeno il grande Raimondo riesce a portare una boccata di aria fresca. Indigeribile.

Galbo 15/07/13 16:44 - 11388 commenti

I gusti di Galbo

Una parodia de Il gattopardo viscontiano, ambientata nella Sicilia borbonica e diretta da Corbucci. Come molto spesso accade nei film interpretati da Franchi & Ingrassia, i due grandi comici siciliani vengono collocati in un contesto di mediocrità assoluta. Il livello della scrittura è assai basso e le gag (fatta qualche eccezione) sono scadenti. Anche il ritmo latita. Discreta l'ambientazione.

Graf 22/07/13 14:57 - 698 commenti

I gusti di Graf

Divertente. La vigorosa e attenta regia di Sergio Corbucci lascia spesso il segno nella feconda ricerca dell’effetto comico, nella concentrata direzione degli attori e nella cura scrupolosa dell’allestimento scenico; purtroppo il film manca di una sceneggiatura ben meditata: troppi fatti e fatterelli, sull'onda di un ritmo indiavolato, si accumulano e si affastellano senza un minimo di requie e di chiarezza, generando solo confusione narrativa. Franchi e Ingrassia sono in gran spolvero, ma tutti i caratteristi fanno valere il loro innato talento.
MEMORABILE: Il "genio del male" Bonucci, un brigante da burletta, perennemente alle prese con incidenti e ferite; Il fascino e la bravura recitativa di Evi Marandi.

Markus 14/02/19 08:19 - 3297 commenti

I gusti di Markus

Una bella ma povera signora viene abbandonata da un nobile decaduto che, per rendiconto economico, sposa un'altra donna (contrariamente a lei assai ricca). La signora, per rimediare, ingaggerà... Franco e Ciccio. Semi-parodia del ben più celebre Il gattopardo di Visconti, dal quale Corbucci carpisce gli aspetti più salienti per dar fiato all'inventiva del duo siculo (qui, come in altri film del periodo, a briglie sciolte). Si ride poco e il ritmo latita, ma se non altro si può godere di Raimondo Vianello nelle divertite vesti di Garibaldi.

Reeves 12/06/20 12:34 - 107 commenti

I gusti di Reeves

Scatenata parodia del Gattopardo viscontiano, con Sergio Corbucci che evidentemente si diverte mettendo una serie di battute "alte" (scritte con il fratello Bruno e con Grimaldi) e che mostra poca simpatia sia per i borbonici che per i garibaldini. Franco Franchi en travesti è bravissimo e fa battute abbastanza osè, Jimmy il Fenomeno è un parente gaudente e sovraeccitato di un miope Mario Castellani. Bellissima l'iconografia garibaldina della prima apparizione di Raimondo Vianello, che Franco Franchi scambierà poi per Tognazzi...
MEMORABILE: "Ugo Tognazzi! Il magnifico cornuto!" (Franco Franchi incontra Garibaldi-Vianello)
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Gugly • 12/06/08 21:55
    Segretario - 4677 interventi
    Vado a memoria, perciò che erro sul qualche dato corregetemi pure: questa parodia fu girata per rimpolpare le casse del produttore dal bagno di sangue economico del Gattopardo.
  • Homevideo Geppo • 18/03/11 15:09
    Addetto riparazione hardware - 4022 interventi
    In DVD dal 11/05/2011 per la 01 Distibution.
  • Homevideo Zender • 18/03/11 18:51
    Consigliere - 43533 interventi
    Ottimo, vedo che sono tutti quelli che mandava in onda Raisat
  • Curiosità Zender • 6/04/17 16:53
    Consigliere - 43533 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: