Delitto alla moda

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/12/16 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Buiomega71 21/12/16 22:41 - 2374 commenti

I gusti di Buiomega71

Thriller francese che si rifà agli "stalking movie" americani e al nostro giallo (il delitto del fotografo alla Giuliana Calandra, la Lahaie uccisa nella vasca da bagno stile Sei donne per l'assassino) con qualche buon momento e una riuscita atmosfera invernale. La Guérin al massimo dello splendore (regala anche qualche full frontal), uomini perennememnte ingrifati, violenze sessuali continue (lo stupro di gruppo sul cofano dell'auto ha il suo peso) e una chiusa finale aperta degna del miglior slasher. Mulot sa rispettare tempi e snodi tipici del genere.
MEMORABILE: Gli incubi notturni della violenza carnale di gruppo che assillano la Guèrin; La fuga "argentiana" della Guèrin nei corridoi del palazzo.

Digital 25/02/21 20:35 - 1151 commenti

I gusti di Digital

Una modella viene stalkerizzata da uno psicopatico e dovrà cavarsela autonomamente giacché la polizia la crede una mitomane. Thriller d’oltralpe che non riesce a brillare da qualunque punto di vista lo si osservi. La trama appare raffazzonata, la regia non proprio brillante mentre il cast, se si esclude la bella Guérin (che mostra anche un fugace full frontal), non è esattamente il massimo della vita. Rimangono alcuni omicidi piuttosto cruenti (da menzionare quello nella vasca da bagno) e le grazie della sopraccitata Guérin, ma nel complesso è film dimenticabilissimo.

Daidae 6/03/21 16:39 - 2830 commenti

I gusti di Daidae

Niente di eccezionale, ma ha i suoi punti di forza. Si tratta di un curioso thriller che mischia in parte lo stile americano, in parte quello italiano dei tempi d'oro (anni 70-primi 80 per intenderci). Il regista azzecca il cast femminile e possiamo ammirare la sempre bella Brigitte Lahaie, anche se messa in ombra dalla stupenda Florence Guérin. Musica e fotografia buone, ambientazione francese discreta.

Peter neal 8/03/21 01:43 - 32 commenti

I gusti di Peter neal

Troupe di fotografi e modelle viene sfoltita da una mano omicida in questo sconosciuto thriller d'oltralpe, la cui trama si intreccia idealmente con quella di parecchi gialli all' italiana: ci sono reminescenze da Sette scialli di seta gialla, Tenebre e Sotto il vestito niente, mentre in compenso si prefigura un finale simile a un altro film. Gli accostamenti tuttavia non ingannino, perché il livello è qui bassissimo, con scrittura, regia, e recitazione terribili: ironia vuole che sia proprio il sesso (nudi a parte) a mancare quasi del tutto. Davvero squallido.
MEMORABILE: Il fascino della Guérin; L' omicida e il relativo movente, tra i peggiori mai visti.

Nicola81 22/03/21 22:59 - 2096 commenti

I gusti di Nicola81

Thriller francese che presenta più di un punto di contatto con i prodotti di casa nostra. Com'era prevedibile qui il livello è inferiore, ma la presenza di alcuni elementi peculiari (la protagonista in pericolo, turbe psichiche, atmosfera malsana e colpo di scena conclusivo sull'identità del colpevole) gli fanno meritare un'occhiata dagli appassionati del genere, e la breve durata permette di evitare gli sbadigli. Il cast è abbastanza anonimo, ma la folgorante bellezza della Guérin (ovviamente messa a nudo più volte) riempie a sufficienza lo schermo.
MEMORABILE: L'omicidio nella vasca da bagno; Il finale.

Claude Mulot HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 21/12/16 22:56
    Pianificazione e progetti - 22548 interventi
    Nemmeno malaccio questo thriller francese che pesca a piene mani dagli "stalking movie" americani (le telefonate, i garage sotterranei), dal nostro amato giallo dei tempi d'oro (il fotografo fà, più o meno, la stessa fine di Giuliana Calandra in Profondo Rosso, Brigitte Lahaie uccisa spietatamente nella vasca da bagno come in Sei donne per l'assassino, nonchè la fuga della Gùerin per i corridoi del palazzo tipicamente argentiano) e chiusa finale degna dei migliori slasher.

    Gran parata di gnocche (la Guèrin è al massimo dello splendore e regala anche qualche gustoso full frontal), gli uomini tutti perennemente ingrifati, tra violenze sessuali continue, eseguite o sfangate per un pelo e lo stupro di gruppo sul cofano di auto, che assilla le notti della Guèrin, ha il suo peso.

    Mulot rispetta tutte le regole del genere e l'atmosfera invernale e ben resa

    Regista da riscoprire e non solo per Tre gocce di sangue per una rosa, ma anche per i suoi notevoli hard settantiani, impregnati di idee e di accurata ricerca visiva (almeno Le sexe qui parle e il suo capolavoro La femme objet), tra l'altro morto poco dopo l'uscita del film.

    Nelle scene in cui ci si accingeva a fare "il dolce sù e giù" , mi pareva che la vhs troncasse di netto. Ma come durata riportata da IMDB ci siamo.

    Nulla di trascendentale o imperdibile, ma diretto con una certa cura e con alcuni momenti che vanno a segno.
  • Discussione Ciavazzaro • 21/12/16 23:09
    Scrivano - 5621 interventi
    Questo è da vario tempo che voglio vederlo, mi sembra molto interessante,e prima poi infatti me lo cercherò.

    Poi adoro Tre gocce di sangue per una rosa !
  • Discussione Buiomega71 • 21/12/16 23:45
    Pianificazione e progetti - 22548 interventi
    Ciavazzaro ebbe a dire:
    Questo è da vario tempo che voglio vederlo, mi sembra molto interessante,e prima poi infatti me lo cercherò.

    Poi adoro Tre gocce di sangue per una rosa !


    Sì, non malaccio, un thriller discreto che ha alcuni spunti interessanti. Da noi solo in vhs. Nulla di chè, intendiamoci, ma gioca bene le sue carte e non svacca nel softcore gratuito.

    A ci sono alcuni scatti fotografici (un set cimiteriale e l'altro su un porto tra clochard), ma nulla che lo avvicini a Sotto il vestito niente, La morte e di moda et simila...
    Ultima modifica: 22/12/16 00:56 da Buiomega71
  • Discussione Buiomega71 • 22/12/16 10:07
    Pianificazione e progetti - 22548 interventi
    La locandina del film riporta immagini tratte da Le Declic (!)
  • Homevideo Buiomega71 • 22/12/16 10:16
    Pianificazione e progetti - 22548 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Stardust

    Durata effettiva: 1h, 17m e 17s

    Ultima modifica: 22/12/16 10:35 da Zender