Baby driver - Il genio della fuga

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Baby Driver
Anno: 2017
Genere: action (colore)
Numero commenti presenti: 18
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Rapina in corso. Ad attendere, in auto, c'è un ragazzino con gli occhiali da sole: ascolta musica e finge di cantare, si muove seguendo il ritmo con le mani. Quando gli altri risalgono, schiaccia l'acceleratore e guida. Come un Dio. Nei primi cinque minuti è già racchiusa l'essenza del film: musica, azione, ironia. Il resto sta sullo sfondo. Musica innanzitutto: un'interminabile sequela di brani celebri (quasi mai strumentali) che riempiono la scena più di ogni altra cosa, incollati l'uno all'altro come colonna sonora di un protagonista, Baby (Elgort), perennemente con le cuffie alle orecchie (soffre di acufeni e si “cura” così). Un personaggio ben caratterizzato, con cui empatizzare facilmente, dal cuore d'oro e costretto a far l'autista...Leggi tutto della mala per pagarsi un vecchio debito con Doc (Spacey), per il quale lavora. E che s'innamora della bella commessa di un bar (James) cui non può svelare come si guadagna da vivere. Le avventure di Baby ricordano un po' quelle del Gosling di DRIVE, col quale condivide un mutismo programmatico da rompere solo quando serve. E se dietro la macchina da presa non c'è Refn c'è comunque Edgar Wright, uno che di tecnica ne ha da vendere, che t'infila piani sequenza spettacolari e inseguimenti montati egregiamente. Che sa come far sorridere con gag fulminanti e ne affida in discreto numero a Spacey e Foxx (doppiato non a caso da Pino Insegno), entrambi maschere perfette per quell'umorismo controllato che Wright affina fin dai tempi dell'indimenticata ALBA DEI MORTI DEMENTI. L'attenzione è rivolta ai rapporti spesso tesi tra i protagonisti, agli atteggiamenti spiazzanti di Baby, a risposte che evidenziano una cura dei dialoghi non comune. Più si procede più i ritmi aumentano fino a diventare convulsi nel finale, dove addirittura s'infiltra inattesa la trascinante "Hocus Pocus" dei Focus, con tanto di yodel! Wright, che il film se l'è scritto da solo, imbastisce una storia appena utile per dare una qualche forma alle avventure di Baby, ma è subito evidente che al regista interessa più il "come" che il "cosa"; e il "come" prevede un bello sfoggio di stile associato a un'azzeccata interpretazione di Ansel Elgort: Baby è spiazzante, acuto ma non presuntuoso; ha le sue paure, i suoi principi e vive con un nonno sordomuto che l'ha adottato dopo la morte dei genitori in un tragico incidente stradale vissuto sul sedile posteriore. Con Foxx e Spacey a garantire qualità nel cast (c'è anche il Flea dei Hot Chili Pepper nel ruolo del nasone che partecipa a una delle rapine) il film procede, dopato nel ritmo dall'ottima musica (la lista è infinita e va dai Golden Earring ai Blur, dai T-Rex a Randy Newman, dai Rem ai Queen di “Brighton Rock”, il pezzo preferito da Baby). Un action moderno e piacevole, disimpegnato quanto immediato; balbetta un po' quando c'è da dare un minimo di spessore al tutto, si dimentica presto ma diverte e intrattiene. Può bastare.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/09/17 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 16/09/17
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 20/09/17 18:41 - 1533 commenti

I gusti di Dusso

Piuttosto sorprendente questo film, abbastanza coinvolgente anche se a mio avviso un po' rovinato nel giudizio finale dalla piega che prende con qualche scena un po' assurda (tipo le improvvise accuse al protagonista e la visita a casa sua a rubargli le musicassette), mentre invece ben funziona il passaggio dalla quasi commedia iniziale al tono crudo del finale. Le scene d'azione sono ben realizzate e la parte "romantica" non stona, nel suo contesto.

Rambo90 11/09/17 21:28 - 6270 commenti

I gusti di Rambo90

Action comedy banalotta, riscattata però dal ruolo fondamentale e trascinante della musica. Il protagonista infatti vive perennemente con le cuffie nelle orecchie e insieme a lui sentiamo pezzi favolosi che scandiscono il ritmo del film: romanticismo, inseguimenti, pianificazioni. Tutto a ritmo dell'Ipod di Baby, idea migliore e forse unica degna di visione. Per il resto assistiamo a un action prevedibile, con caratterizzazioni sopra le righe che non sempre divertono e un discreto gusto nel dirigere i momenti più "veloci".

Daniela 15/09/17 07:30 - 9079 commenti

I gusti di Daniela

I primi minuti possono far pensare a una commedia malavitosa dal tono leggero basata su spettacolari inseguimenti in auto ma il focus è un altro: in questo action, che mixa ironia e violenza con esiti talvolta alla Looney Tunes, è la colonna sonora (hits ma anche rumori e silenzi) a costituire l'imprescindibile filo conduttore. Se il protagonista non brilla per simpatia e Foxx è un pazzo tarantinato di routine, Spacey veste con classe i panni di un personaggio imprevedibile e il Mad Man Hamm ha il miglior ruolo finora ricoperto sul grande schermo. Film non privo di difetti ma godibilissimo.
MEMORABILE: Il primo inseguimento in auto con le tre auto rosse; Il nipotino Sam nell'Ufficio postale; In lavanderia (panni dai colori primari negli oblò)

Puppigallo 18/09/17 10:59 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Divertente, senza alcuna pretesa, ma ben girato. Il protagonista, causa fastidioso problema auricolare, vive quasi sempre sul "pianeta musica"; e questo compensa la sua assai ridotta loquacità (se non altro, non spreca parole). Pellicola da assaporare per quello che è, ovvero un action, confezionato in modo da non risultare troppo serio, senza però farlo scivolare eccessivamente nella commedia. Nero a parte, fastidiosamente monocorde nella sua ostilità, gli altri personaggi funzionano bene, con una doppia nota di merito, per il patrigno sordo e per il vero psicopatico, "leggermente" ostinato.
MEMORABILE: Il gioco delle tre carte, ma con le auto; "Non ti parlerò di cosa succede quando mi dicono di no...delle gambe spezzate, dei parenti morti...".

Capannelle 24/09/17 00:40 - 3688 commenti

I gusti di Capannelle

Si devono essere divertiti a scriverlo, questo action discretamente parodistico e calibrato sui protagonisti. Baby è un tipo di poche parole che preferisce esprimersi al volante, buono fino a che lasciano in pace i suoi cari. Ricorda un certo autista di Drive... Ogni tanto la banalità gangsteristica affiora, ma la gestione del ritmo, il supporto musicale e alcune trovate ironiche rendono facile arrivare alle due ore. Del resto Edgar Wright non è alle prime armi, nel genere.

Didda23 14/12/17 09:58 - 2280 commenti

I gusti di Didda23

Wright si conferma uno dei più abili registi in circolazione, capace di rendere "originale" una trama che non lo è utilizzando una forma che fonde immagini e musica in un concentrato di piacere audiovisivo davvero unico. Solo l'inseguimento introduttivo è uno sfoggio di abilità incredibile; peccato che nel momento di approfondire ci sia qualche lieve cedimento compensato - fortunatamente - da una buona dose di ironia e da dialoghi sempre all'altezza. Cast scelto perfettamente soprattutto nelle seconde linee (maestoso Foxx), meno per quanto riguarda il protagonista.
MEMORABILE: Le scelte musicali; L'incontro per comprare le armi; Il nipote di Doc.

Galbo 8/02/18 05:56 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Una declinazione originale e godibile del genere “heist movie”. Tecnicamente ottimo, è caratterizzato da un grande ritmo dovuto al montaggio serrato, e ad un uso magistrale della colonna sonora. Le sequenze d’azione sono dirette in modo superbo ed è meritoria la capacità del regista di sfruttare al meglio attori come Hamm e Foxx. I punti deboli sono quelli di una storia che nella seconda parte mostra la corda e un protagonista non propriamente carismatico.

Maik271 19/02/18 11:05 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Buona l'idea del ragazzo di poche parole che guida come un dio e buone pure le musiche scelte. Un po' forzate alcune sequenze come pure la caratterizzazione di alcuni personaggi un po' troppo fumettistici. Comunque un ottimo ritmo. La presenza di Spacey è forse leggermente disturbante per i recenti scandali ma come attore non di discute. Il cattivone che si ripropone come il polpettone mal digerito è un po' eccessivo. Nel complesso sufficiente.

Kinodrop 22/02/18 20:10 - 1419 commenti

I gusti di Kinodrop

Baby è un ragazzotto taciturno e poco empatico con grandi doti di driver e una sorta di "dipendenza da Ipod", colonna sonora per le sue prestazioni al servizio di gente spregiudicata. E' proprio il connubio suono-azione a rendere affascinante e particolare questo action, brillante e adrenalinico, (ma anche lento e noioso nelle parti sentimentali); per il resto ha l'andamento di un fumetto tradizionale, con qualche rimando western. Spiccano Spacey e Hamm (anche se sopra le righe) e Elgort (per la sua insipienza). Finale fuori target e un po' messo lì.
MEMORABILE: La selezione delle musiche e il montaggio sonoro.

Rocchiola 8/05/18 10:26 - 849 commenti

I gusti di Rocchiola

Giovanilistico e costantemente sopra le righe. Così si presenta il nipotino di Driver e Drive. Improponibile il confronto con Hill, ma sicuramente meno noioso e più divertente del film di Refn. A patto di stare al gioco, sopportando gli inseguimenti digitali in stile PlayStation e i cattivi di stampo fumettistico, si esce gratificati dalla visione di questo action un po' tamarro e senza pretese. Gran parte del suo fascino è comunque dovuto alla musica, che vi gioca un ruolo fondamentale (vista la patologia del protagonista). Soundtrack da urlo.
MEMORABILE: I vari numeri musicali in cui baby canta e balla i pezzi della colonna sonora; L'inseguimento iniziale; Le cassette musicali assemblate da Baby.

Piero68 15/05/18 08:52 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Pellicola sontuosa che parte addirittura come un musical per poi trasformarsi in una sorta di grottesco e chiudere nell'action adrenalinico. E però la sceneggiatura sa di stantio e il soggetto una sorta di spin-off del Drive di Refn. Solo la bravura di Wright e la bontà del montaggio riescono a rendere interessante un film che, diversamente, sarebbe stato noia allo stato puro. Senza contare l'intreccio (quasi) perfetto di musica e scene. Elgort troppo spocchioso ha più l'aria da nerd, Foxx con echi tarantiniani mentre Hamm e Spacey stanno una spanna più in alto.

Deepred89 1/07/18 22:39 - 3253 commenti

I gusti di Deepred89

Spettacolare action che sfreccia scatenatissimo tra noir e commedia romantica. Al di là di un protagonista non memorabile e di un leggero calo nella parte centrale il livello è sorprendente: montaggio da adrenalina sparata in vena, inquadrature esteticamente eccellenti e sempre funzionali all'impatto spettacolare, una manciata di villain da urlo, ai quali aggiungiamo uno dei migliori utilizzi della musica dei Queen che Hollywood ricordi e uno splendido pre-finale che riadatta con sapienza il terribile contrappasso conclusivo di The killer.

Pinhead80 27/09/18 23:46 - 3820 commenti

I gusti di Pinhead80

Tanta, tantissima azione in un film che trova il suo punto di forza nei bellissimi inseguimenti e nelle fughe mozzafiato. La parte più debole è forse il personaggio principale, dal passato enigmatico e dall'atteggiamento distaccato che sfocia a tratti nell'apatico. Difficile quindi provare a pelle una certa simpatia per lui. Come action funziona bene, ma il buonismo/sentimentalismo in cui si scivola fa perdere consistenza all'intera opera.

Redeyes 14/08/19 10:42 - 2126 commenti

I gusti di Redeyes

Contraltare all’ottimo Foxx e il buon Hamm (il voto peggiora solo per il noioso finale a colpi di scena), uno Spacey intercambiale perfettamente con il DeNiro imbolsito dell’ultimo decennio e un imberbe Baby che stuzzica solo nei primissimi minuti. Un netto passo indietro per il buon regista, che se si districa bene nell’action arranca nel resto, troppo teso a creare macchiette e poco ispirato con i due piccioncini finendo per svilire anche una bella via di fuga dallo spleen dei due cavalcando la Route 66.

Il ferrini 19/11/19 17:40 - 1645 commenti

I gusti di Il ferrini

Molto divertente. Come già per Drive di Refn anche qui all'inizio pare di assistere all'ennesima variante di The transporter, ma non è così. Qui a fare da padrona è soprattutto la musica, costantemente nelle orecchie del protagonista (che la usa per attutire il suo acufene) e dunque anche in quelle dello spettatore che si trova catapultato in una sorta di gangster musical. L'ironia è la stessa della trilogia del cornetto (L'alba dei morti dementi, Hot fuzz), ma qui c'è anche un cast stellare. Lily James illegale.
MEMORABILE: "A me sembra un ritardato" "Ritardato è uno lento, lui ti è sembrato lento?" "No".

Ultimo 23/05/20 18:19 - 1336 commenti

I gusti di Ultimo

Action movie ben fatto, con una vicenda non banale costruita intorno alla figura del giovane driver, ragazzo controverso con un passato difficile che vive con le cuffie per ascoltare musiche. Il film scorre piuttosto bene, salvo perdersi e dilungarsi un po' troppo nella seconda parte. Ci sono anche Kevin Spacey e Jamie Foxx. Buone le scene degli inseguimenti in auto, ottime le musiche.

Mickes2 26/05/20 00:49 - 1667 commenti

I gusti di Mickes2

Stupefacente e funambolico film di Wright che - addizionando tutte le cose migliori dei lavori precedenti - combina un creativo ed eclettico heist-musical movie a tinte action e romantiche con splendidi echi del Gangster story di Arthur Penn. Un mix di comicità e violenza dove nei vari characters - mitici Foxx e Hamm - spicca il protagonista: guidato - è il caso di dirlo - a folle velocità dalla musica, scudo protettivo dal mondo esterno, prolungamento sensoriale di corpo e mente. Esaltante!
MEMORABILE: L’intro; L’incontro con la splendida Lily James; La mano sulla cassa dell’auto per sentire meglio.

Xamini 29/06/20 22:46 - 991 commenti

I gusti di Xamini

Baby è una specie di spiderman del volante, un quasi supereroe ragazzo, un tantino autistico afflitto da acufeni e con una vita non propriamente facile, che oppone ai problemi una costante overdose musicale. Non a caso questo aspetto resta curatissimo e detta il ritmo alle scene in maniera esemplare, specie quando si tratta di un inseguimento costruito su piani sequenza sincopati (ma la cosa funziona benissimo anche su una normale passeggiata). Più in generale è proprio il ritmo del montaggio, assieme alla cura delle riprese a rendere questo divertissment un bel passatempo.
MEMORABILE: Il personaggio di Baby; Jon Hamm in versione evil, ben lontano dal suo Don Draper.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.