Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Per prendere in giro i massoni piduisti che negli Ottanta imperversano in Italia guidati dal Gran Manovratore Licio Gelli, Pier Francesco Pingitore confeziona in tutta fretta un instant-movie che vorrebbe ironizzare sul tema ma che non riesce assolutamente a pungere come vorrebbe. Colpa di un soggetto (sempre di Pingitore) scialbo, che per trovare qualche spunto comico è costretto a ricorrere all'abusato espediente del sosia: in questo caso è il fido Pippo Franco a interpretare il duplice ruolo: è uno scalcinato venditore ambulante di giocattoli e nel contempo il neo-presidente del consiglio Forlotti (l'ovvio riferimento è al potente democristiano Arnaldo Forlani):...Leggi tutto dal momento che il ricchissimo sceicco Kashieri (Franco Diogene) venderà il greggio ai protetti di Belli/Gelli (Oreste Lionello) solo se l'acquisto sarà avallato da Forlotti, Belli pensa di ingaggiare il povero ambulante - vestito da Forlotti - e trasformarlo in piduista seduta stante. Attorno alla vicenda principale, Pippo Franco che gioca a fare il Peter Sellers di OLTRE IL GIARDINO (qui il nostro usa come metafore i giocattoli e non le piante, ma il principio è lo stesso) senza possederne il carisma, si ritagliano uno spazio caratteristi chiaramente usati come riempitivo: Bombolo fa il portiere dell'albergo in cui è girata gran parte del film, Giorgio Porcaro (che si fa chiamare all’inglese, Pigger) è un investigatore ossessionato dagli attentati e Anna Maria Rizzoli la fatalona francese (con seno sempre in esibizione) pronta a concupire lo sceicco. Gli altri (la coppia Leo Gullotta/Martufello, Pippo Santonastaso) fanno solo numero. Lionello quasi si impegna, cerca di interpretare il ruolo alla "Volontè", ma si ride proprio poco...

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 13/12/08 14:07 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Non una delle vette di Pingitore, ma qualche risata la strappa. Direi che è decisamente più un film di Oreste Lionello che non di Pippo Franco (normalmente protagonista), con la solita satira all'acqua di rose tipica del regista e che comunque non ha impedito al film di sparire dai palinsesti televisivi per molti anni. A livello di cinema siamo quasi al grado zero, se si segue il film è per i riferimenti al fresco (allora) scandalo della loggia massonica e per qualche attore, Bombolo su tutti. Funziona meno bene Porcaro, invece.

Il Gobbo 25/05/10 23:02 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Spunto parodistico assai promettente, ma giocato in un'ideuzza troppo esile per la durata di un film. Pingitore gioca sui mascheramenti, con la sponda di un ottimo Lionello, senza sfruttare tutte le possibilità (ad esempio la somiglianza Della Casa/Calvi) e in più infligge (subisce?) punizioni come l'odioso Porcaro: peccato. Resta la professionalità dei bagaglinisti storici. Attenzione: il socio en travesti di Martufello non è Gullotta ma Tito Leduc, "una" delle Sorelle Bandiera.

Schramm 18/06/10 10:00 - 3495 commenti

I gusti di Schramm

Oggi abbiamo divi e gomorre, allora avevamo i bagaglini in fieri a dare frecciate e scappellotti alle rogne italiote che portavano come fiore all'occhiello i disonori della cronaca. Paradossalmente, rivisto ora a scandali storicizzati, il film acquisisce più vitriolicità e gradevolezza di allora, e ciò malgrado le abbondanti cadute di tono, stile e gusto, prime fra tutte i desolanti siparietti di Porcaro. Ma il rituale massonico è di quelli che, anche registicamente, danno non poco lustro al film e non lo rendono del tutto dimenticabile.

Dusso 9/01/13 17:41 - 1566 commenti

I gusti di Dusso

Satira del Bagaglino (strano non trovarci anche Cannavale) che come spesso accade più di qualche risata la strappa grazie a comici e caratteristi di alto valore che oggi ci sogniamo. Il vero protagonista è un grandissimo Lionello, mentre Pippo Franco e Porcaro (che mi è sempre piaciuto) sono un po' sottotono. Il film, nella bella e abusata cornice dell'Hilton, a tratti funziona ma alcuni momenti tra Lionello e Franco andavano accorciati. Curiosa e non accreditata apparizione nei panni di se stesso del popolare giornalista romano Fulvio Stinchelli.

Motorship 12/02/13 17:28 - 585 commenti

I gusti di Motorship

Una satira bagaglinesca dall'idea davvero buona (prendere in giro la Loggia P2) ma sfruttata piuttosto male. In definitiva più una farsaccia che altro, ma ogni tanto qualche risata arriva, soprattutto per via dei buoni caratteristi. Il protagonista non è Pippo Franco come di norma (qui è quasi in un ruolo di spalla), ma Oreste Lionello, vero motore del film. Non male Bombolo, davvero desolante Porcaro. Non pessimo, ma neanche chissàcosa. ** si possono dare.

B. Legnani 21/07/15 17:11 - 5528 commenti

I gusti di B. Legnani

Bagaglinata non priva di spunti di interesse, ma troppo debole per reggere un lungometraggio di oltre novanta minuti. Quando non ci sono Pippo Franco (onorevole Forl[aniAndre]otti], Lionello (Belli/Gelli) e Dalla Casa (Calmi/Calvi) il film cala, rendendo inutili persino le presenze di Bombolo e della Rizzoli. Porcaro va malissimo, con qualche guizzo salvifico nell'ultimo quarto d'ora. La scena di iniziazione non poteva, nel lontano 1982, contare sulla funzione di ricerca di Google o di Youtube, per cui è lontanissima dalla vera cerimonia massonica...
MEMORABILE: "Marisa Pappalardo da Carate Brianza!"

Homesick 11/06/15 17:15 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Piaga politica ed economica degli anni Ottanta, la P2 viene presa di mira da Pingitore, da sempre dedito a spettacoli di varietà e commedie su un'Italia inguaribilmente corrotta, familista e amorale. Il baricentro è il compianto Oreste Lionello, che con un paio di occhialini e un piglio losco e imperturbabile fa il verso a Licio Gelli, mentre gli sketch dei colleghi Pippo Franco, Bombolo e Giorgio Porcaro - quest'ultimo ancora nel tedioso ruolo del meridionale che si crede milanese doc - si susseguono volando a quota medio-bassa intorno al vecchio topos narrativo del sosia.
MEMORABILE: L'iniziazione massonica; la telefonata di Pertini; l'epilogo con la sorte di ciascun personaggio.

Pessoa 6/11/16 04:10 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Pingitore porta ancora una volta al cinema la comicità del Bagaglino, buttandola questa volta in politica. La storia in sé funzionerebbe pure, ma la denuncia di questa satira, che pur comincia bene con un divertente notiziario in sottofondo, va progressivamente dissipandosi. Molte battute vanno a segno, grazie anche al consumato mestiere degli interpreti, fra i quali spicca un bravissimo Oreste Lionello. Soffre un po' della genesi teatrale ma in fondo si lascia guardare bene, offrendo anche degli spunti a chi avesse voglia di approfondire.

Vito 9/07/17 02:52 - 695 commenti

I gusti di Vito

Pingitore realizza un film atipico, portando sullo schermo il fresco (all'epoca) scandalo della loggia massonica P2 e innaffiando tutto con la sua solita satira bagaglinesca. Sempre simpatici Pippo Franco (Andreotti) e Lionello (Gelli) ben supportati da bravi caratteristi come Bombolo, Martufello e Porcaro. Bellissima la Rizzoli. Cultissimo il rituale di affiliazione.
MEMORABILE: Il fascicolo dello scandalo P2 "sepolto" insieme a quelli dei petroli, Sindona, del Belice e dell'Italcasse.

Giùan 16/07/22 10:15 - 4556 commenti

I gusti di Giùan

Rientra nella categoria dei "cult" più divertenti nel ricordo che alla visione, meno resiliente al tempo per dire di Tutti a squola o Sfrattato. Resta comunque un discreto divertimento di grana grossa e soprattutto clamorosamente uno dei rarissimi film a dire qualcosa (di ovviamente qualunquista è vero, ma fisiologico nella filosofia del Bagaglino) sulla loggia massonica più "inclusiva" d'Italia. Se "i gag" di Porcaro e la tiritera dei servizi segreti fan scendere il latte alle ginocchia, la tignosa prova di Lionello/Belli e il cliché del "doppio" di Pippo tengono il film a galla.
MEMORABILE: Le apparizioni della Rizzoli; Bombolo che pulisce le scarpe a Forlotti; Il rito dell'iniziazione.

Pier Francesco Pingitore HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina NeroneSpazio vuotoLocandina Scherzi da preteSpazio vuotoLocandina Tutti a squolaSpazio vuotoLocandina L'imbranato

Diamond 26/02/24 08:10 - 166 commenti

I gusti di Diamond

Commedia a equivoci sul mondo della politica e delle logge massoniche che al tempo fece nascere grandi polemiche in quanto Pingitore fa nomi e cognomi camuffandoli solo leggermente. Un po' aritmico e con qualche momento morto o evitabile, il film è nobilitato però da un notevolissimo Oreste Lionello, qui in una delle sue prove migliori in assoluto. Solido il resto del cast. Paradossalmente è un film che, pur parlando di un periodo storico (politico e sociale) ben preciso, rimane incredibilmente attuale.
MEMORABILE: Oreste Lionello; Il rituale massonico.

Apoffaldin 30/03/24 22:57 - 30 commenti

I gusti di Apoffaldin

Apprezzabile la scelta di fare un film sulla P2 a botta calda (1982). Ottimo Lionello nel ruolo di Licio Gelli: sue le battute migliori. Qualche zampata d'autore di Bombolo ("Massoni?". "Masson i ca.. i loro!"), sufficiente Pippo Franco e poco altro. Sottotono Porcaro, che forse non si era ancora ripreso, e non si riprenderà più, dal denunciato furto del personaggio di "terrunciello" da parte di Abatantuono. Molti momenti di stanca. Potabile; per Lionello e in mancanza d'altro.
MEMORABILE: "L'importante non è capire, è partecipare". "De Coubertin?". "No. Andreotti"; "Tutte le volte che Strizzoli mi chiama mi costa un (L')occhio".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Undying • 11/03/10 14:58
    Risorse umane - 7574 interventi
    Dal 7 luglio in DVD, label CDI
  • Homevideo Mco • 16/02/15 23:22
    Risorse umane - 9970 interventi
    Dal 18 Dicembre 2014 in DVD per Mustang Entertainment.
  • Curiosità Zender • 23/01/17 14:06
    Capo scrivano - 47764 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: