Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gugly 2/03/08 21:10 - 1054 commenti

I gusti di Gugly

Seguito delle Comiche a tratti più divertente del primo; ovviamente la qualità delle gag non è sempre di primissimo livello, Villaggio fa Villaggio, Pozzetto è più spalla e meno perfido rispetto alla prova precedente, ma molte scene si ricordano con piacere (in special modo l'odissea dell'avvocato, che proprio grazie a loro troverà la sua vera strada)...
MEMORABILE: la sequenza natalizia nella villa, lasamba finale in ospedale

Ciavazzaro 1/03/08 14:12 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Degno seguito de Le Comiche, con un cast molto variegato, Pozzetto e Villaggio ancora in forma e ottimi episodi. Citiamo quello in cui interpretano due guardie giurate che devono fuggire da un forzuto criminale, l'episodio nel deserto con la partecipazione di Paul Muller nel ruolo del generale che non riesce mai ad andare al bagno a causa dei due, il gran finale travestiti da babbo natale nella villa di un riccone (che ricorda Agnelli), con mega-incendio finale. Molto buono, ottime musiche.
MEMORABILE: Il povero avvocato, che a causa dei due diventerà una donna, la scena finale dell'episodio ospedaliero.

Undying 15/05/08 17:34 - 3814 commenti

I gusti di Undying

Il successo del pubblico riscontrato da Le Comiche (pur se di pessimo film si tratta) spinge gli autori a mettere in cantiere un sequel, che è strutturato (come il precedente) a mò di frenetica (ed arcaica) summa di situazioni grottesche. Pur essendo altrove l'originalità, e dovendo constatare come l'accoppiata Villaggio/Pozzetto non sia felicemente riuscita, il film ha un ritmo più sostenuto del primo capitolo e si lascia seguire, almeno una volta.

Cangaceiro 14/06/08 12:54 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Dopo il successo popolare de Le comiche ecco pronto un buon sequel, ancora sostenuto da belle trovate e da due protagonisti non incontenibili ma comunque più che efficaci (cosa che non averrà nell'inutile terzo capitolo). Non di rado ci si scompiscia letteralmente dal ridere come alla Standa, nell'aerotaxi o durante la notte di Natale.
MEMORABILE: Il Papa che vince la Parigi/Dakar.

Lovejoy 15/09/08 18:33 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Scoppiettante sequito. Buon ritmo, diverse gag da incorniciare, due ottime prestazioni da parte dei due protagonisti, sempre più affiatati, circondati da un valido comparto di caratteristi su cui spiccano Romano Puppo nei panni del ladro manesco, Roberto Della Casa in quelli di uno sventurato caduto preda dei due improbabili infermieri e il redivivo Paul Muller nei panni del Generale della legione straniera. Buono.

Redeyes 24/09/08 13:57 - 2289 commenti

I gusti di Redeyes

Non nego che visto al tempo dell'uscita, vuoi per la mia giovane età vuoi per non so quali misteri della mente, il film mi piacque, ma rivedendolo l'ho trovato d'uno squallore disarmante. Pozzetto ancora ancora (principalmente per una mia innata simpatia verso il comico), ma Villaggio è assolutamente insostenibile! Gli sketch sono o plateali plagi o boiate immani. Peccato. Lo sconsiglio caldamente.

Cristian 23/07/09 20:49 - 27 commenti

I gusti di Cristian

Di questo film sono sempre rimasto molto soddisfatto... La parte che preferisco è quella dei metronotte girata alla Standa, dove Pozzetto e Villaggio danno il loro meglio come impacciati e fifoni metronotte. Anche la parte in aereo e ambulanza sono buone, mentre quelle finali (deserto e babbi natali) meno. Buone gag, anche se già usate in film precedenti.
MEMORABILE: Alla Standa e il Papa che vince la Parigi-Dakar.

Herrkinski 27/09/09 20:41 - 6608 commenti

I gusti di Herrkinski

Inevitabile seguito che ripropone la "strana coppia" Pozzetto/Villaggio in una serie di gag più o meno riuscite. All'epoca, forse per la giovane età, mi sembravano più divertenti, viste oggi infondono una certa tristezza, specialmente all'inizio del film. Per fortuna col passare degli episodi la qualità migliora, qualche scena o battuta strappa la risata, anche se la verde età della commediaccia all'italiana è inesorabilmente passata. Gag viste e straviste, una certa stanchezza, ma tutt'oggi c'è di peggio in Italia. Guardabile ma nulla più.
MEMORABILE: Il Papa che vince la Parigi-Dakar.

Disorder 2/03/10 22:32 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Meglio del primo. Se l'episodio ospedaliero poggia su gag puerili e abbastanza prevedibili, il resto funziona quasi tutto. Si tratta comunque di comicità senza pretese, vicina ad altri lavori simili di Villaggio dello stesso periodo (la serie "Scuola di ladri" su tutti). La parte migliore a mio avviso è quella della Legione straniera, che termina con l'ottima gag del Papa campione della Parigi-Dakar (molto dissacrante, in stile fantozziano). Si lascia vedere...
MEMORABILE: Il Papa vincitore della Parigi-Dakar con tanto di sponsor!

Giuseppe88 20/06/10 00:40 - 1 commenti

I gusti di Giuseppe88

A me il film è piaciuto, l'ho trovato pieno di trovate molto divertenti (Pozzetto e Villaggio vestiti con i costumi da carnevale che escono dal reparto malattie tropicali, il divertentissimo "tiro della Madonna" in ospedale). Interessanti anche gli extra del dvd. La colonna sonora iniziale è senza dubbio la migliore dei tre film
MEMORABILE: Pozzetto a Villaggio: "Mettigli la maschera e dagli una botta di ossigeno".

Renato Pozzetto HA RECITATO ANCHE IN...

Funesto 27/12/10 22:28 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Film comico molto simpatico che si rifà alle commedie Anni 20/30 per l'umorismo prevalentemente slapstick. Gli episodi migliori sono il primo e quello sull'aereo, mentre gli altri, seppur sempre molto comici, risultano un tantino mediocri. Lo schema seguito è sempre quello della coppia combinaguai (Villaggio e Pozzetto, perfetti ed affiatati) che non riesce a portare a termine l'incarico affidatole senza far danni, ma per fortuna il meccanismo ripetitivo non annoia (il ritmo è velocissimo) e la fine del film dispiace! **!.
MEMORABILE: La scena all'orologio con carillon della torre (1° episodio), dove la coppia di metronotte prenderà posto per tentare di nascondersi dal criminale.

124c 5/09/10 19:02 - 2832 commenti

I gusti di 124c

Ancora episodi comici per lo strano duo Paolo Villaggio e Renato Pozzetto, con la formula già avviata nel prototipo dell'anno prima. Infermieri, metronotte, piloti di aeoreotaxi, hostess "sexy", legionari e Babbi Natale dei Grandi Magazzini (con tanto di renna fasulla), per un altro cocktail esplosivo di risate. Divertente, ma con volti noti minori (Paul Muller, Antonio Allocca e Roberto della Casa) rispetto al primo film. Forse quslche vestito strappato di troppo (sopratutto a belle donnine) e troppe "punture anali" (tre/quattro), però si ride.
MEMORABILE: La gag dell'autocivetta della polizia, con tanto di sirena che va dappertutto, presa da Una pallottola spuntata. Roberto della casa "odalisca".

Cotola 3/10/10 23:51 - 8313 commenti

I gusti di Cotola

Inevitabile seguito dovuto al grande successo del primo. I risultati sono ancora peggiori: ripetitivo e privo di un qualsiasi straccio di idea. Ciononostante, non si sa perché, il pubblico ha ancora una volta riempito il cinema dando il là, purtroppo, ad un ulteriore seguito(che almeno io mi sono risparmiato).

Nando 1/12/10 21:28 - 3629 commenti

I gusti di Nando

Tristanzuolo seguito del precedente, la coppia milano-genovese si presenta con il solito cliche ripetitivo fatto di gag viste e riviste. Le idee latitano e si cerca di strappare la risata con trovate veramente carenti. Sono questi i film che fanno scadere il nostro già vituperato cinema.

Siregon 14/08/11 16:47 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Triste seguito del già poco divertente originale, questa stanca pellicola del solito Neri Parenti mostra tutti i limiti di una sceneggiatura inesistente e di gag riciclate fino alla nausea. Villaggio è ormai una penosa caricatura di se stesso, Pozzetto ha qualche slancio della sua pungente e surreale ironia ma è davvero troppo poco per non provare fastidio di fronte ad un'operazione così penosamente commerciale. Tecnicamente vola davvero basso.

Rambo90 13/02/12 16:26 - 7064 commenti

I gusti di Rambo90

All'altezza del precedente, forse addirittura con un po' di velocità in più. Pozzetto e Villaggio sono affiatati e strappano risate in continuazione, pur attraverso gag già viste (l'intera scena in aereo ricorda quella di Pappa e Ciccia). Parenti sa come girare un film comico fra lo slapstick e il demenziale ed evita le volgarità gratuite. Colonna sonora frizzante e gran finale con i due nei panni di Babbi Natale.
MEMORABILE: L'avvocato perseguitato; Gli episodi dei metronotte e dei Babbi Natale.

B. Legnani 3/03/12 15:17 - 5173 commenti

I gusti di B. Legnani

La cosa positiva è che questo seguito non ha un livello inferiore rispetto al primo, ma uguale. La cosa negativa che il primo film era brutto mica poco. Anche qui non si sorride molto ("ridere" sarebbe eccessivo). Anche stavolta chi ogni tanto funziona è Pozzetto, mentre Villaggio ripete stancamente e inutilmente situazioni e smorfie personali. Làtita l'originalità, visto che si copia un po' tutto, partendo da Stanlio e Ollio e dai fratelli Marx.

Mco 4/04/12 23:11 - 2247 commenti

I gusti di Mco

Un vecchio adagio recita che la squadra che vince non si deve cambiare, e a questo si è ispirato di certo Neri Parenti, riproponendo il duo Villaggio-Pozzetto alle prese con brevi sketch altalenanti in fatto di divertimento. La prima scena, con un bell'incipit "da manifesto", pur nella sua prevedibilità strappa qualche sorriso, ma tutto puzza di già visto e stravisto e le forzature sono dietro l'angolo. Dopo ci si deve affidare alle prodezze dei bravi comici per non schiacciare un sonnellino... Passare oltre.

Piero68 10/07/12 09:24 - 2866 commenti

I gusti di Piero68

La squallida sostanza non si ferma al primo film ma prosegue. In questo come nei successivi. Gag fatte e rifatte si alternano negli episodi che non hanno un briciolo di originalità: da quelle catastrofiste in perfetto stile Fantozzi a quelle pecorecce con tanto di "linguetta libidinosa". E allora si passa dall'immancabile oggetto nel sedere alle volgarissime palpate alla bonona di turno. Il tutto in una cornice che non fa altro che irritare lo spettatore. Che Villaggio possa partecipare ad una boiata del genere ci sta. Mi meraviglio di Pozzetto.

Metuant 7/05/13 08:46 - 455 commenti

I gusti di Metuant

L'inevitabile sequel si dimostra grossomodo all'altezza del primo, con i suoi alti e bassi; la coppia protagonista è ancora capace di qualche slancio genuinamente divertente (come l'episodio dei metronotte o quello dell'ambulanza) ma anche di cadute di stile (l'episodio natalizio), e pesca un po' troppo qua e là (la citazione di Una pallottola spuntata era francamente evitabile). Dei protagonisti il migliore resta Pozzetto, con i suoi frequenti nonsense.
MEMORABILE: "Sono un avvocato! Sono un avvocato!"

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Gabrius79 5/10/13 17:30 - 1321 commenti

I gusti di Gabrius79

Secondo film della trilogia sulle comiche e già la formula inizia a logorarsi, con gli attori costretti a ripetere le solite macchiette già viste in altri film. Peccato non riuscire a fare un prodotto con qualche nuova gag e ci si debba sempre basare sulle disgrazie fantozziane. Resta piacevole l'episodio dei metronotte, mentre quello alla legione straniera è assai noioso.

Ultimo 23/09/14 18:58 - 1533 commenti

I gusti di Ultimo

Non sono un amante dei "secondi", ma questo sequel è buono e all'altezza del primo film. Pozzetto e Villaggio sono sempre gli stessi, in forma e in grado di far ridere in tutti gli sketch. Troviamo pochi punti deboli e se è piaciuto il precedente piacerà sicuramente anche questo. Bravo pure Roberto Della Casa, preso di mira dai due in ogni dove.
MEMORABILE: La scena delle guardie notturne; I babbi natale.

Pinhead80 21/04/15 16:51 - 4283 commenti

I gusti di Pinhead80

Molto meglio del primo capitolo. Le comiche 2, nonostante mantenga lo stesso stile narrativo, risulta essere molto più divertente. La coppia Villaggio/Pozzetto funziona alla grande e alcuni momenti sono da farsela letteralmente sotto dalle risate. L'apice si tocca quando i due sono ingaggiati come Babbi Natale da una famiglia benestante.

Taxius 9/08/15 15:12 - 1652 commenti

I gusti di Taxius

Classico film a episodi che segue le orme di tutti i suoi predecessori e, di conseguenza, anche poco originale in quanto molte delle gag sono riciclate (Paolo Villaggio fa il Paolo Villaggio riproponendo le movenze e le espressioni del suo personaggio più famoso, cioè Fantozzi, anche se risulta ancora molto divertente). Nonostante questo il film diverte, grazie a una buona regia e forse anche alla nostalgia che si prova guardando queste vecchie commedie prive delle volgarità tanto di moda in Italia negli ultimi vent'anni.

Vito 8/07/16 16:10 - 687 commenti

I gusti di Vito

Come nel precedente episodio si prende spunto dalle gag slapstick dei vari Laurel e Hardy, fratelli Marx o dal demenziale targato Zucker-Abrahams-Zucker. Villaggio e Pozzetto sono sempre in forma e ottimi anche i caratteristi di contorno come Della Casa, Müller e Allocca e anche la conturbante Loredana Romito nell'episodio dei Babbi Natale. Risate assicurate, soprattutto negli episodi della Standa e in quello della legione straniera.

Dengus 1/10/16 23:02 - 361 commenti

I gusti di Dengus

Uno dei rari casi in cui il sequel funziona meglio del modello; qui i mini episodi si fanno più avvincenti e divertenti. Come non dimenticare le vicissitudini dei due maldestri protagonisti con l'Avvocato interpretato dal buon Della Casa?!? Godibili anche gli episodi della festa Natalizia e dela Legione Straniera, che strappano facili risate. Uno degli ultimi baluardi di una certa comicità che nel 1991 era ormai arrivata al crepuscolo, ma che nonostante tutto resta superiore ai vari film "comici" odierni. Evergreen che non stanca mai.
MEMORABILE: L'Avvocato in barella con la maschera di Minnie; La casa devastata; I balli all'interno dell'ospedale;

Luras 14/02/17 19:46 - 144 commenti

I gusti di Luras

Il mio preferito dei tre. Questo secondo capitolo presenta storielle a sé stanti, infantili ma per questo molto divertenti. In fin dei conti il titolo la dice tutta, inutile aspettarsi un capolavoro. Pozzetto e Villaggio interagiscono bene, sono entrambi vivaci e non ancora appesantiti dall'età, anche per questo il ritmo della comicità si mantiene sempre sostenuto. Alcune scene sono esilaranti e l'allegria fa da sfondo a tutto il film. Fa ridere, com'è giusto che facciano le comiche.

Alex75 25/09/18 13:36 - 773 commenti

I gusti di Alex75

Neri Parenti ripropone, senza variazioni sostanziali, una formula lanciata con successo l’anno precedente, ma il ribasso qualitativo è evidente, per la mancanza dell’effetto novità che fa risaltare impietosamente la pochezza degli sketch proposti (a tratti addirittura noiosi) e l’incapacità di Villaggio a liberarsi da gag proposte in troppi film. Pozzetto, a tratti, risolleva la situazione, ma è lontanissimo dai suoi tempi migliori. Squadra vincente al botteghino, ma gioco scadente.
MEMORABILE: L’avvocato.

Il ferrini 19/09/18 01:50 - 1950 commenti

I gusti di Il ferrini

Neri Parenti copia tutto, incluso se stesso e consegna alla storia l'ennesimo film di cui nessuno sentiva il bisogno, con un Villaggio spentissimo (quell'anno aveva dato tutto a Fellini?) e un Pozzetto leggermente più in forma ma comunque lontano dai suoi giorni migliori. Fra uomini che si ritrovano con protesi mammarie o vaginoplastiche e soldati appesi per i testicoli, non c'è battuta o situazione che non riguardi un qualche apparato riproduttivo. Piuttosto triste, come il primo e come sarà pure il terzo, preannunciato nel finale.
MEMORABILE: I babbi natale.

Pesten 22/01/19 09:07 - 696 commenti

I gusti di Pesten

Il successo del primo capitolo ha ovviamente dato vita a questo sequel, che bene o male si muove sulle stesse identiche coordinate. Il livello è quello che è e i due protagonisti hanno fatto molto di meglio nella loro carriera, anche in film meno blasonati e riconosciuti. Pozzetto prova a dare qualcosa, Villaggio invece ripete alcune delle gag e delle smorfie dei vecchi Fantozzi e stop. Paradossalmente il ritmo è meno statico rispetto al predecessore.
MEMORABILE: La gag delle guardie giurate.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Minitina80 17/04/20 23:29 - 2740 commenti

I gusti di Minitina80

Un passo avanti, anche se piccolo, rispetto al primo capitolo. Per fortuna, verrebbe da dire visto il livello non eccelso del copione e il tipo di comicità proposto, abbastanza spartiacque per il gradimento. Migliora la qualità delle scenette, per quanto rimangano sempre nell’ambito del banale sgangherato, seppure qualche timida risata una volta appena la strappano. Non tutti i singoli siparietti sono esattamente riusciti, qualcuno non funziona, mentre altri se la cavano prendendo spunto per le idee in altri contesti di usato sicuro (o quasi).

Markus 29/07/20 13:14 - 3501 commenti

I gusti di Markus

Fare peggio del primo capitolo forse non si poteva: situazioni stantie - forse scartate nel capostipite - che vorrebbero fare il verso al cinema comico muto. Si sorride a denti stretti in questa carrellata d'episodi grossolanamente girati per strappare l'agognata risata dell'infreddolito spettatore del Natale '91. Per dare un po' di dignità all'opera c'è la professionalità del duo Pozzetto/Villaggio. Inaspettatamente ci si rifarà con Le nuove comiche (1994). Ultimo film per il caratterista Romano Puppo.

Leodol2002 11/01/21 23:46 - 38 commenti

I gusti di Leodol2002

Secondo film di quella che diventerà poi una trilogia. Il film, a episodi, altalena buone scene ad altre, quanto meno, rivedibili. Villaggio sembra un po' affaticato e si capisce che non è più quello dei tempi di Fantozzi; meglio Pozzetto, che strappa qualche risata. La regia, di un Neri Parenti alle prime battute, non è delle migliori ma qualcosa da salvare c'è. Si poteva fare decisamente meglio.
MEMORABILE: Il papa vincitore della Parigi-Dakar; Il colonnello nel bagno; Il serpente che viene incantato.

Teopanda 12/01/21 08:24 - 89 commenti

I gusti di Teopanda

Film a episodi, molto probabilmente comprende le scene scartate dal primo (non memorabile) film. Pozzetto prova a fare qualcosa, Villaggio invece è ancora schiavo di stilemi fantozziani. La regia di Neri Parenti è passabile. Il vero problema sono le gag, alcune trite e ritrite (si vedano gli oggetti appuntiti infilati nel sedere altrui) altre talmente nonsense (il papa che vince la Parigi-Dakar) che non ridi nemmeno per la loro assurdità. Nel complesso alcuni episodi sono passabili, altri orrendi. Poteva funzionare nel 1921, non di certo nel 1991. Banale e/o assurdo.

Gordon 12/01/21 08:45 - 235 commenti

I gusti di Gordon

Canonico filmetto comico che arruola Pozzetto e Villaggio, interpreti del successo dell'anno prima, i quali si calano in una serie di episodi cui si cerca di dare una continuità logica e narrativa. Il duo è complessivamente affiatato e pertanto in alcune situazioni si ride anche abbastanza, quando il film si spinge verso il limite dell'assurdità. Più frequentemente, però, la storia non riesce a coinvolgere, specie nella seconda parte, e la sua evoluzione è fin troppo scontata. Deludenti fotografia e musiche.

Rigoletto 4/08/21 20:46 - 1714 commenti

I gusti di Rigoletto

Con la stessa formula che aveva contraddistinto il primo film, questo secondo capitolo si mantiene su livelli accettabili, forte di molte sketch ben costruiti anche se parzialmente incapaci di ricreare il mordente del capostipite. Pozzetto e Villaggio ancora in gran forma, come pure gli splendidi caratteristi (Della Casa, Allocca, Puppo) che permettono alla pellicola di raggiungere un buon risultato.

Pessoa 22/12/21 22:46 - 2107 commenti

I gusti di Pessoa

Il successo al botteghino dà vita all'inevitabile sequel e concede un budget più generoso che permette una cura maggiore nella confezione. Parenti si cita e cita a piene mani i classici, da Lloyd a Landis, ma lo fa con più gusto e maggiore personalità motivando i due protagonisti, entrambi molto piú in forma che nel primo capitolo. La sceneggiatura alterna momenti inguardabili ad altri irresistibili, soprattutto nella seconda parte, e ci sono scene in cui si ride di gusto. Migliore anche la scelta dei caratteristi (Della Casa, Puppo, Donnini) che fa la differenza. Merita un'occhiata.
MEMORABILE: "Senta, dia retta a Babbo Natale, si faccia i cazzi suoi!" (Pozzetto).

Nick franc 17/01/22 14:15 - 303 commenti

I gusti di Nick franc

Sequel realizzato in fretta e furia dopo l'incredibile successo del primo ma il livello si abbassa ulteriormente: i tempi comici sono inesistenti e quando non si sorride mette quasi a disagio per il cattivo gusto di alcune trovate. Tra i due mattatori un po' meglio Pozzetto di uno spento Villaggio, che non fa altro che fare la linguaccia tipo maniaco. Solite gag e battute riciclate (l'aereo di Pappa e ciccia, "Si fidi ciecamente") per una spompata raccolta di sketch senza idee se non quella di riempire il film di gag slapstick secondo il Parenti-style.
MEMORABILE: L'incredibile avversione verso alcune vittime dei disastri dei due protagonisti (Della Casa, Donnini, Muller, Testori); La torre di controllo.

Michelino 17/01/22 15:49 - 97 commenti

I gusti di Michelino

Forse è il migliore della trilogia. In almeno tre episodi su cinque ci sono davvero ottime trovate e gag che rispecchiano i canoni delle vecchie comiche in bianco e nero. Funziona alla grande la scelta di alcuni caratteristi, in particolare il martoriato Roberto Della Casa, quasi un coprotagonista, e Romano Puppo nei panni dello scassinatore. Un plauso per il lavoro svolto nelle riprese della scena dello specchio, tra le più difficili da realizzare data la necessità del millimetrico sincronismo dei movimenti. L'episodio dei metronotte il migliore.
MEMORABILE: La ''corsa'' della barella; La ripresa in fast motion dei rintocchi dell' orologio; Il lavavetri; ''Sono un avvocato!''; Lo specchio rotto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ciavazzaro • 17/09/09 11:53
    Scrivano - 5618 interventi
    Dei titoli finali esistono 2 versioni:
    La versione trasmessa da mediaset con i titoli tipo film.
    La versione trasmessa dalla rai con titoli stile telefilm.
  • Curiosità Zender • 20/06/10 12:35
    Pianificazione e progetti - 45710 interventi
    Dice Giuseppe 88 nel commento, ma lo sposto qui:

    Nell'intervista del dvd Neri Parenti spiega che il film è stato distribuito anche in America per volere della coppia Cecchi Gori/Berlusconi, ma nonostante si trattasse di un film dalla comicità fisica ed espressiva e non linguistica ebbe scarso successo.
  • Discussione Markus • 20/06/10 12:46
    Scrivano - 4811 interventi
    Giuseppe 88 ebbe a dire:
    Nell'intervista del dvd Neri Parenti spiega che il film è stato distribuito anche in America per volere della coppia Cecchi Gori/Berlusconi, ma nonostante si trattasse di un film dalla comicità fisica ed espressiva e non linguistica ebbe scarso successo.
    Le comiche 2 al cinema in Usa? Questa davvero non la sapevo...
    Ultima modifica: 20/06/10 12:50 da Zender
  • Discussione Ciavazzaro • 21/06/10 11:46
    Scrivano - 5618 interventi
    Questa è una cosa che stupisce anche me,ma se pensiamo che negli usa è stato distribuito anche il nostro Fantozzi..
  • Curiosità Mauro • 4/04/12 17:26
    Disoccupato - 10768 interventi
    Episodio dell'aerotaxi. Quando uno dei due operai dell'aeroporto chiama l'altro collega (quello che sta sull'aereo) per la prova turbina utilizza il vero cognome dell'attore (Giulio Massimini).
  • Homevideo Xtron • 7/05/12 18:01
    Servizio caffè - 1986 interventi
    Il dvd Cecchi Gori ha una durata di 1h27m16s

    Ultima modifica: 7/05/12 19:33 da Zender
  • Curiosità Zender • 19/04/21 18:10
    Pianificazione e progetti - 45710 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

    [img size=300]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images56/comiche2300.jpg[/img]
  • Curiosità Daidae • 31/08/21 23:28
    Compilatore d’emergenza - 1064 interventi
    Al minuto 01:04:44 si può sentire il motivetto "You are the champion, you are the champion, you are the champion... the champion you are" già sentito in Sogni mostruosamente proibiti al termine della sfida di tennis.
  • Musiche Daidae • 2/09/21 00:10
    Compilatore d’emergenza - 1064 interventi
    Verso la fine, al minuto 01:23:42, quando la macchina della polizia rubata entra dentro la piscina è possibile sentire una musichetta simile a quella dello Squalo, la stessa musichetta è possibile sentirla in Scuola di ladri parte seconda, quando viene inquadrato nel finale lo "squalo da guardia" dello zio.
    Ultima modifica: 2/09/21 00:11 da Daidae