All'inseguimento della pietra verde

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Romancing the stone
Anno: 1984
Genere: avventura (colore)
Numero commenti presenti: 18
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/12/07 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 11/11/09
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 31/12/07 12:47 - 11415 commenti

I gusti di Galbo

Una famosa scrittrice parte per la Colombia alla ricerca della sorella scomparsa aiutata da un simpatico cialtrone giramondo. Con questo film che deve molto alle avventure dell' Indiana Jones spielberghiano, Zemeckis omaggia il grande cinema di intrattenimento hollywoodiano. Al di fuori di tutte le sovrastrutture narrative, questo film ci porta nell'avventura del cinema, facendoci divertire grazie alla professionalità del cast tecnico ed artistico. Molto godibile.

Lovejoy 1/01/08 14:56 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Primo di una minisaga composta da due pellicole, è una divertente avventura ben scritta e altrettanto ben diretta dall'ottimo Zemeckis. Unisce il brivido dell'avventura con momenti comici molto divertenti, dovuti sopratutto alla verve scatenata degli interpreti e in particolare di un magistrale Danny De Vito. Gran bel ritmo e qualche sequenza che resta impressa nella memoria, sopratutto nella prima parte della pellicola.

Capannelle 10/04/08 13:34 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

Buon lavoro di Zemeckis che gioca con equilibrio sui tre attori principali facendo rendere al massimo De Vito e la Turner. Douglas come Indiana Jones non è al top ma non stona assolutamente e il risultato è da godersi. Ritmo buono, battute efficaci e location direi nella media.

Il Gobbo 20/11/08 13:26 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Onesto e riuscito blockbusterone con tutti gli ingredienti della bisogna: interpreti bravi e famosi (e divertiti), bilancio pingue, fattura impeccabile e spettacolarità spensierata. Innegabili i debiti con la saga del noto archeologo, ma si possono classificare fra i peccati veniali. La Turner non è - forse - stata adeguatamente valutata nella sua grandezza fra le interpreti degli anni '80 (soprattutto). Sequel prevedibilmente inferiore

124c 5/12/08 18:10 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Il trio Michael Douglas/Kathleen Turner/Danny de Vito, qui alla loro prima esperienza, unisce le forze con il regista Robert Zemeckis, che li dirige in un film sospeso fra avventura alla Indiana Jones e la commedia romantica. Divertente e ritmato, lanciò la carriera di Kathleen Turner, che qui rivelò definitivamente la sua vena brillante, già vista in Ho perso la testa per un cervello. Geniale l'entrata in scena di Douglas (anche produttore), dopo 25 minuti di film. Bravo Danny de Vito, ma anche Alfanso Arau, alla guida del suo fuoristrada.
MEMORABILE: Il finale dove Douglas va a prendere la Turner con il suo yacht.

Stefania 7/12/09 14:27 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

La scrittrice Joan l'amore e l'avventura li ha visti solo da lontano: ne ha parlato nei suoi romanzi, ma vissuti... mai! Ma un imprevisto l'aspetta dietro l'angolo, e la porta molto lontano. E' un film che può essere apprezzato anche da chi non ama il genere avventura, perché c'è molto humor e un insolito ma appassionante intreccio sentimentale. Il copione non lesina colpi di scena, ambientazioni esotiche e un finale all'acqua di rose, per compiacere soprattutto il pubblico femminile. Spassoso De Vito.

Ale nkf 12/06/10 12:38 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Zemeckis riesce a confezionare un ottimo prodotto andando sul sicuro scegliendo un cast già collaudato nel notevole film La guerra dei Roses, che non aveva deluso allora e non delude nemmeno adesso: Michael Douglas, Kathleen Turner e Danny DeVito. La trama è molto interessante e la pellicola è più che piacevole.

Nando 26/06/10 13:10 - 3483 commenti

I gusti di Nando

Valido film in cui un avventuriero guascone ed una timida ma famosissima scrittrice di romanzi rosa si trovano in un turbinio azionistico non indifferente. La narrazione è abbastanza dinamica e le lussuregianti foreste creano un buon pathos d'avventura. Bello il cast.

Giacomovie 22/07/10 12:04 - 1351 commenti

I gusti di Giacomovie

Kathleen Turner in una recente autobiografia ha esaltato le sue doti seduttive e in questo film dimostra di averne, come pure di avere una buona intesa con Michael Douglas. Oltre che dalla Turner lo spettatore può essere facilmente sedotto dalle spettacolari peripezie della coppia, con acrobazie di uomini e di automezzi più fantasiose di un “camel trophy”. Un western da foresta alle cui riprese ci sarebbe stato da divertirsi. Sullo schermo il divertimento c’è ma evapora alla fine dei titoli di coda. ***

Rambo90 6/03/11 17:02 - 6382 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente avventura alla Indiana Jones con un pizzico in più di ironia e un intreccio sentimentale più marcato. Douglas è notevole, così come è brava e sensuale è la Turner; a completare il cast di protagonisti un DeVito particolarmente simpatico e ispirato. L'ho trovato un ottimo film d'avventura: Zemeckis ha saputo creare un bel ritmo, una storia avvincente e brillanti botta e risposta fra lui e lei. Da vedere assolutamente.

Bruce 1/08/12 11:21 - 1005 commenti

I gusti di Bruce

Commedia brillante, sentimentale e avventurosa. Sulla scia di Indiana Jones e con una maggiore leggerezza, ha dalla sua una coppia di protagonisti davvero azzeccata e simpatica. Dialoghi riusciti, ritmo ottimo. Certo nulla di straordinario ma piacevole e anche divertente.

Daniela 2/03/16 10:42 - 9492 commenti

I gusti di Daniela

Scrittrice di romanzi rosa, fortunata professionalmente ma non sentimentalmente, costretta a recarsi in Colombia per salvare la sorella rapita da felloni, nella giungla viene salvata da un avventuriero americano... Primo successo commerciale per Z. che dirige un film reso gradevole dalla sceneggiatura brillante ed ironica, l'alchimia fra Turner (che qui rivela il suo talento come commediante) e Douglas (addirittura simpatico, anche se non è certo un Harrison Ford), la presenza di DeVito nel ruolo di uno spassoso criminale maldestro. Uno dei più riusciti epigoni dei predatori spielberghiani.
MEMORABILE: In una delle ultime scene ambientate nella giungla, l'intervento decisivo di un coccodrillo pappatore.

Deepred89 16/03/18 00:00 - 3291 commenti

I gusti di Deepred89

Avventuroso di ambientazione colombiana dal soggetto decisamente convenzionale ma in grado di riscattarsi attraverso una confezione particolarmente curata, con un montaggio con non perde un solo colpo, una regia che non sbaglia una messa a quadro né un movimento di macchina e una fotografia in grado di valorizzare le bellissime tonalità dei boschi che fanno da sfondo a gran parte delle peripezie dei protagonisti (tra i quali la Turner sovrasta nettamente Douglas). Da segnalare un'inaspettata scena splatter (mano tranciata). Guardabile.

Xamini 4/06/17 00:47 - 1020 commenti

I gusti di Xamini

Sopravvalutato o forse solo invecchiato male, questo lavoro di Zemeckis perde molto se rivisto oggi e in particolare esce fortemente ridimensionato da un confronto diretto con un qualsiasi episodio di Indiana Jones. Se la Turner è un incanto, Douglas non è Ford, ma è lo stesso script ad avere meno pathos e i cattivi o le macchiette a essere penalizzati da un carattere insipido. D'accordo il tentativo di ironia ma a un film d'avventura occorre ben altro.
MEMORABILE: Il momento al riparo nella carcassa del velivolo

Herrkinski 29/09/18 04:25 - 5188 commenti

I gusti di Herrkinski

Considerando che è uscito pochi mesi prima del notevolissimo Indiana Jones e il tempio maledetto, questo spin-off della serie di Lucas/Spielberg ne esce con le ossa rotte; il duo Zemeckis/Douglas realizza comunque un onesto film d'avventura nella giungla che però entusiasma solo a tratti, essendo spesso intervallato da momenti definibili interlocutori. La coppia Douglas/Turner è ben assortita ma vittima di un copione poco brillante; il film difetta sia sul lato ironico che su quello spettacolare, nonostante un buon finale tra gli alligatori.

Il ferrini 4/01/19 23:55 - 1696 commenti

I gusti di Il ferrini

Il terzetto Douglas, Turner e DeVito darà il meglio di sé nella Guerra dei Roses, ma già qui è affiatatissimo. Il primo, pur se in panni più adatti a Harrison Ford, se la cava, la seconda dimostra nuovamente d'aver talento per le commedie brillanti ma è soprattutto il "cattivo" DeVito a essere impagabile. Quanto a Zemeckis questo è il suo primo grande successo, prodotto proprio da Michael Douglas che credette fortemente nel progetto, ma già si vede la sua meticolosità e si percepisce la sua passione per il cinema d'avventura. Avrà un sequel.
MEMORABILE: "Jack, sei il tempo migliore che ho vissuto".

Puppigallo 27/02/19 13:27 - 4513 commenti

I gusti di Puppigallo

Simpatica commedia avventurosa, con due protagonisti decisamente in parte e un super cattivo, che più cattivo non si può (maltratta anche una povera vecchietta). Il ritmo è buono, le situazioni al limite non mancano, soprattutto dalla metà in poi (succede un po' di tutto); e lo spettatore verrà catapultato in un territorio selvaggio, ostile (anche se i proiettili sembrano evitare chirurgicamente i due compagni di sventura), con tanto di inevitabile resa dei conti, vista la verde, luccicante e fuori misura posta in palio.
MEMORABILE: La super scivolata con atterraggio di faccia tra le gambe di lei; Pepe il "muletto"; Scelta difficile, tra lei e il prezioso coccodrillo.

Noodles 28/11/19 19:45 - 869 commenti

I gusti di Noodles

Godibilissimo film d'avventura made in '80, con un grande ritmo e un'ottima recitazione, soprattutto per quanto riguarda la bravissima Kathleen Turner. A volte la sceneggiatura non è sempre coerentissima e qualche buco c'è, ma in film del genere sono errori che si perdonano, se poi il resto gira molto bene (compresa la fotografia, agevolata dai bellissimi paesaggi colombiani). Ci sono diverse citazioni nascoste qua e là. Un po' troppo veloce il finale. Un buon film.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Buiomega71 • 18/06/15 17:07
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (mercoledì 25 febbraio 1987) di All'inseguimento della pietra verde:

  • Discussione Buiomega71 • 18/06/15 17:30
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.
    Ultima modifica: 18/06/15 17:32 da Buiomega71
  • Discussione 124c • 18/06/15 17:37
    Risorse umane - 5154 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!
    Ultima modifica: 18/06/15 17:46 da 124c
  • Discussione Buiomega71 • 18/06/15 18:02
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...
    Ultima modifica: 18/06/15 18:03 da Buiomega71
  • Discussione 124c • 18/06/15 18:26
    Risorse umane - 5154 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...


    Quelli che elenchi sono tutti film degli anni'80, oggi Lewis Teague è davvero solo un regista televisivo!
  • Discussione Buiomega71 • 18/06/15 18:30
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...


    Quelli che elenchi sono tutti film degli anni'80, oggi Lewis Teague è davvero solo un regista televisivo!


    Ma cosa significa? Perchè oggi si e "riciclato" in tv (e non sarebbe l'unico) non vul dire che non abbia firmato capolavori (per il sottoscritto Cujo e forse il miglior film tratto dagli scritti kinghiani)

    Gli uomini , nel tempo, possono cambiare, i CAPOLAVORI (di qualunque epoca siano) rimangono
  • Discussione 124c • 18/06/15 18:57
    Risorse umane - 5154 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...


    Quelli che elenchi sono tutti film degli anni'80, oggi Lewis Teague è davvero solo un regista televisivo!


    Ma cosa significa? Perchè oggi si e "riciclato" in tv (e non sarebbe l'unico) non vul dire che non abbia firmato capolavori (per il sottoscritto Cujo e forse il miglior film tratto dagli scritti kinghiani)

    Gli uomini , nel tempo, possono cambiare, i CAPOLAVORI (di qualunque epoca siano) rimangono


    Se chiami capolavori dei film fantasy e horror, allora capisco perché storci il naso su All'inseguimento della pietra verde...Eppure, nella carriera di Kathleen Turner, il film di Zemeckis è una tappa fondamentale: la faceva conoscere al grande pubblico degli anni'80 come attrice brillante, che prima la vedeva solo bollente dark lady in Brivido Caldo e China Blue. Mi dirai: ma come commedie che fan ridere con la Turner ci sono anche Ho perso la testa per un cervello del 1983 e L'onore dei Prizzi del 1986. Vero, ma lo sai che il brillante comico americano Steve Martin non ha mai fatto botteghino in Italia, fin dagli anni'80, e che i Prizzi, in italiano perdono del loro fascino comico-grottesco del 70%? Quindi, prima dei Roses, c'è per forza questa parentesi romantico-comica-avventurosa dell'attrice, che si rifaceva alle grandi star del passato, come Micheal Douglas si rifaceva agli spacconi proposti da suo padre Kirk e da Charlton Heston!
    Ultima modifica: 18/06/15 19:04 da 124c
  • Discussione Buiomega71 • 18/06/15 19:27
    Pianificazione e progetti - 21985 interventi
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...


    Quelli che elenchi sono tutti film degli anni'80, oggi Lewis Teague è davvero solo un regista televisivo!


    Ma cosa significa? Perchè oggi si e "riciclato" in tv (e non sarebbe l'unico) non vul dire che non abbia firmato capolavori (per il sottoscritto Cujo e forse il miglior film tratto dagli scritti kinghiani)

    Gli uomini , nel tempo, possono cambiare, i CAPOLAVORI (di qualunque epoca siano) rimangono


    Se chiami capolavori dei film fantasy e horror, allora capisco perché storci il naso su All'inseguimento della pietra verde...Eppure, nella carriera di Kathleen Turner, il film di Zemeckis è una tappa fondamentale: la faceva conoscere al grande pubblico degli anni'80 come attrice brillante, che prima la vedeva solo bollente dark lady in Brivido Caldo e China Blue. Mi dirai: ma come commedie che fan ridere con la Turner ci sono anche Ho perso la testa per un cervello del 1983 e L'onore dei Prizzi del 1986. Vero, ma lo sai che il brillante comico americano Steve Martin non ha mai fatto botteghino in Italia, fin dagli anni'80, e che i Prizzi, in italiano perdono del loro fascino comico-grottesco del 70%? Quindi, prima dei Roses, c'è per forza questa parentesi romantico-comica-avventurosa dell'attrice, che si rifaceva alle grandi star del passato, come Micheal Douglas si rifaceva agli spacconi proposti da suo padre Kirk e da Charlton Heston!


    Per me Kathleen è...China Blue

    Forse una delle attrici più "carnali" e sensuali mai apparse sullo schermo.
    Ultima modifica: 18/06/15 19:37 da Buiomega71
  • Discussione 124c • 19/06/15 15:55
    Risorse umane - 5154 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Come film l'ho sempre detestato (più che Indiana Jones mi sembrava uscito da un romanzo Harmony intinto di avventure esotiche)

    Fortuna che il genio di Zemeckis sarebbe esploso l'anno dopo con Ritorno al Futuro (questo filmetto d'avventure romanticheggiante l'ho sempre definito una "marchetta" per poter poi farsi sovvenzionare il progetto che le stava più a cuore-Ritorno al Futuro, appunto-)

    Dopo il simpatico La Fantastica sfida questo film non rende giustizia al talento di Zemeckis

    Ma , al di là di tutto, ho sempre adorato il manifesto, con Kathleen Turner appesa e attaccata a Michael Douglas alla liana, dove le si sfila la scarpina col tacco dal piedino.


    Tu lo chiami film Harmony, ma devi ammettere che è più riuscito del sequel, Il goiello del nilo, che mi è sempre sembrato un episodio doppio della serie tv Cuore batticuore, con Kathleen Turner, Micheal Douglas e Danny De Vito al posto di Stephanie Powers, Robert Wagner e Lionel Stander. All'inseguimento della pietra verde è superiore proprio perché girato da Robert Zemeckis, Lewis Teague, che firmò il sequel, era ed è rimasto un registucolo...infatti, oggi, è precipitato in tv!


    Non definirei "registucolo" uno che ha firmato Cujo, Alligator, L'occhio del gatto e Philadelphia Security, francamente...

    Comunque NON ho visto Il Gioiello del Nilo, in quanto ho detestato il primo, quindi...


    Quelli che elenchi sono tutti film degli anni'80, oggi Lewis Teague è davvero solo un regista televisivo!


    Ma cosa significa? Perchè oggi si e "riciclato" in tv (e non sarebbe l'unico) non vul dire che non abbia firmato capolavori (per il sottoscritto Cujo e forse il miglior film tratto dagli scritti kinghiani)

    Gli uomini , nel tempo, possono cambiare, i CAPOLAVORI (di qualunque epoca siano) rimangono


    Se chiami capolavori dei film fantasy e horror, allora capisco perché storci il naso su All'inseguimento della pietra verde...Eppure, nella carriera di Kathleen Turner, il film di Zemeckis è una tappa fondamentale: la faceva conoscere al grande pubblico degli anni'80 come attrice brillante, che prima la vedeva solo bollente dark lady in Brivido Caldo e China Blue. Mi dirai: ma come commedie che fan ridere con la Turner ci sono anche Ho perso la testa per un cervello del 1983 e L'onore dei Prizzi del 1986. Vero, ma lo sai che il brillante comico americano Steve Martin non ha mai fatto botteghino in Italia, fin dagli anni'80, e che i Prizzi, in italiano perdono del loro fascino comico-grottesco del 70%? Quindi, prima dei Roses, c'è per forza questa parentesi romantico-comica-avventurosa dell'attrice, che si rifaceva alle grandi star del passato, come Micheal Douglas si rifaceva agli spacconi proposti da suo padre Kirk e da Charlton Heston!


    Per me Kathleen è...China Blue

    Forse una delle attrici più "carnali" e sensuali mai apparse sullo schermo.


    Già, un'attrice veramente sexy...e tosta, come se ne vedevano poche negli anni'80!
  • Discussione 124c • 5/01/19 02:01
    Risorse umane - 5154 interventi
    Rivisto il 2 gennaio in DVD, per omaggiare un'attrice che mi è piaciuta e mi piace ancora: Kathleen Turner...Conserva l'ingenuità dei film degli anni'80, quando bastava scimmiottare Indiana Jones per far botteghino. Robert Zemeckis fa un lavoro splendido con il trio che quattro anni più tardi girerà La guerra dei Roses, specie con Kathleen Turner che da imbranata scrittrice di città si trasforma nella perfetta compagna dell'avventuriero Michael Douglas. Credo ancora che il finale sia perfetto, rovinato da un sequel modesto, Il gioiello del Nilo, film da Baci Perugina che proprio nel finale lo demolisce del tutto.