Ai confini del male - Film (2021)

Ai confini del male
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONCineprospettive

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/10/21 DAL BENEMERITO REEVES
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Reeves 28/10/21 16:27 - 2118 commenti

I gusti di Reeves

Un thriller cupo e dotato di ottimi colpi di scena. Pesce è un carabiniere piuttosto "speciale" e anche Popolizio è un ufficiale dell'Arma, ma è al contrario molto più "tradizionale": Entrambi hanno figli, entrambi hanno a che fare con un terribile serial killer che agisce ai bordi di un lago, entrambi nascondono qualcosa. Una storia cupa e coinvolgente, che non ha nulla da invidiare ai modelli americani cui si è ispirato il regista Alfieri.

Teopanda 1/11/21 23:08 - 102 commenti

I gusti di Teopanda

Thriller carico di pathos fin dal primo momento, il film è il risultato dell’intreccio tra due vicende umane di due carabinieri alla ricerca del rapitore del figlio di uno di questi. Il pregio principale del film è, oltre a una buona regia, la sceneggiatura ricca di colpi di scena inaspettati ma ugualmente sensati e coerenti con tutta la storia. Buona anche l’alchimia tra i due protagonisti, con una straordinaria interpretazione di Pesce che si cala alla perfezione nei panni del carabiniere dai metodi poco ortodossi.
MEMORABILE: La figura del cane; La ricostruzione finale; Il finale aperto.

Daniela 2/11/21 17:50 - 12578 commenti

I gusti di Daniela

Quando due giovani scompaiono dopo aver partecipato ad un rave clandestino, si sospetta possano essere stati vittime di un serial killer che una decina di anni prima ha compiuti delitti analoghi ... Cupo thriller incentrato su una coppia personaggi a forte rischio di stereotipo quali possono essere investigatori alle prese con traumi e/o con segreti inconfessabili: se il risultato è interessante e meno banale del previsto lo si deve alle buone interpretazioni dei due attori e ad un paio di colpi di scena ben piazzati, anche se la sceneggiatura e la regia mostrano qualche sbavatura. 

Nicola81 5/11/21 23:23 - 2815 commenti

I gusti di Nicola81

Due ufficiali dei carabinieri indagano sulla scomparsa del figlio di uno di loro… Da tempo non si vedeva un thriller italiano degno di nota. Una storia cupa e angosciante dai contorni inizialmente non troppo chiari (anche perché la presa diretta penalizza i dialoghi), ma quando il quadro si delinea è facile appassionarsi a un intreccio che riserva sorprendenti colpi di scena e un epilogo parzialmente aperto. Alfieri indovina belle inquadrature e può contare su due protagonisti (soprattutto Pesce) capaci di conferire adeguato spessore a personaggi ad alto rischio stereotipo.

Nando 12/11/21 00:09 - 3802 commenti

I gusti di Nando

Un solido thriller che inizia con il mondo dei rave clandestini per giungere a una contorta vicenda di ragazzi scomparsi nel nulla. Un Pesce quasi monumentale tracima nella sua interpretazione disperata che si contrappone a un Popolizio laido come non mai nonostante la divisa. Nel complesso una pellicola di ottimo livello che tra visioni, scene appropriate e finale a due facce espleta il suo compito.

Kinodrop 20/11/21 19:34 - 2889 commenti

I gusti di Kinodrop

Un'indagine da parte di due appartenenti all'Arma dei carabinieri a seguito della scomparsa di tre giovani dopo un rave, porta alla luce un'impensabile catena di sospetti, di rivelazioni e di colpi di scena e, soprattutto, le contorsioni psicologiche dei due protagonisti. Non tutto è lineare, anzi restano molte zone d'ombra e il citazionismo non bilancia una palese artificiosità. Thriller che oscilla un po' troppo tra elementi sociologici e rovelli psicologici che rischiano di soffocarsi a vicenda in un'ambientazione che accentua la difficoltà di sciogliere nodi inestricabili.
MEMORABILE: La poca cura nella dizione e nella pronuncia.

Giùan 20/11/21 10:21 - 4508 commenti

I gusti di Giùan

Ipertroficamente turgido, mentre i riferimenti esibiti (Prisoners soprattutto) non giustificano un citazionismo che troppo spesso si declina in manifesta succedaneità narrativa. Tutto si gioca (e in questo certamente Alfieri mostra una delineata "identità del genere") sul rapporto in continua altalena tra i bravissimi Popolizio (non proprio ben servito però dai dialoghi) e Pesce (massiccio e concentrato). Il resto però è un contesto umano e sociale stinto più che nebuloso, in cui reggono la nervosa bravura della Basserman e la fotografia. Ai confini del benino.

Manfrin 10/04/23 10:00 - 390 commenti

I gusti di Manfrin

Thriller di buon spessore e ben confezionato. Il regista a volte mostra un po' troppo autocompiacimento, con sfumature e teatralità non proprio necessarie, ma lo sviluppo è interessante e i colpi di scena non mancano. Il cast è di buon livello ma c'è da fare un appunto a Pesce, ottimo attore ma dalla dizione non sempre comprensibile; per non parlare del dialetto stretto di Rignanese...

Capannelle 1/05/23 23:51 - 4389 commenti

I gusti di Capannelle

Tentativo riuscito a metà di emulare i thriller americani per via di una indagine dalle basi non proprio solide, di un colpo di scena che poteva essere srotolato meglio e di uno spreco attoriale che vede Pesce e Popolizio animarsi solo verso la fine. Fino a quel momento la sceneggiatura non li aiuta e i rispettivi personaggi faticano ad acquistare coerenza. I mvimenti della mdp e la fotografia sembrano in tono ma le intenzioni di regista e di copione tradiscono la voglia di comporre un prodotto filmico modaiolo senza però assemblarlo a dovere.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina I peggioriSpazio vuotoLocandina Gli uomini d'oroSpazio vuotoLocandina The girl from the naked eyeSpazio vuotoLocandina Un grido nel silenzio
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.