Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• PHILOSOPHY OF A KNIFE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/10/09 DAL BENEMERITO AAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 14/4/15 15:33 - 2215 commenti

Clip post-industriale elevato a kolossal per un ideale dzigavertovismo della crudeltà incondizionata, magari pretestuosamente esuberata in un b/n manierato che guarda all’epigonalità tsukamotara e a malapena allaccia le converse a Fukui. Il plot è praticamente il pedissequo wiki-elenco delle torture a opera dell’Unità 731, e senza nemmeno (far finta di) sforzarsi di imbastire un che di narrativo come se non altro fatto da Mou, il film va tautologicamente da sé, in un compiaciuto guazzabuglio ove shock value e velleitarismo estetico-storiografico si fanno reciproche fellatio. Mai Il Male è stato più banale, barboso e interlocutorio di così.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La musica, vera grande protagonista più ancora del mostrato, che rende sopportabile la visione; La blatta “lì”….
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Bubobubo 4/12/18 17:57 - 406 commenti

Vi sono due enormi incomprensioni ontologiche di base: la prima, l'assurda convinzione che la testimonianza storica acquisti di spessore al crescere del minutaggio e allo scolorire della pellicola (mai il crinale fra tradizione nazionale e vaccata globale è stato così esile); la seconda, che il tip tap tra macelleria (ricostruita) e resoconto (dal vivo) riassuma il senso di un massacro. Chi volesse sapere qualcosa di più sull'Unità 731 se ne allontana anzitempo prosciugato: e questo vale da solo il peggiore dei giudizi. Disonesto.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Aal 17/10/09 7:38 - 244 commenti

Basato su fatti veri riguardanti la famigerata "Unità 731", dove l'esercito giapponese ha compiuto terrificanti esperimenti su cavie umane dal 1930 al 1945, è una lunghissima carrellata di torture e violenze mostrate con estenuante precisione, oltre ogni limite di tollerabilità. Gli inserimenti di parti documentaristiche per ribadire la veridicità dell'accaduto non distolgono da un disturbante senso di compiacimento che permea l'intera operazione così come la buona colonna sonora non salva un film che definirei con una sola parola: disgustoso.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)