Il campione - Film (1979)

R
Il campione
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/01/10 DAL BENEMERITO 124C
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

124c 11/01/10 19:05 - 2926 commenti

I gusti di 124c

Strano vedere Franco Zeffirelli, solitamente un amante di tragedie letterarie inglesi, che firma la regia di una pellicola di genere sportivo. I bravi attori non mancano di certo (si pensi al trio principale composto da Jon Voight, Faye Dunaway e Rick Schroder), però non si sente il suo tocco italiano, o almeno si percepisce meno che in altre pellicole. La tragica storia di un pugile non più giovane, con figlio a carica ed ex-moglie assillante, sa fin troppo di film americano; però è un bel film.

Rambo90 31/01/10 19:43 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Buon film sportivo diretto da uno Zeffirelli in stato di grazia e intepretato da uno Jon Voight particolarmente ispirato. Il ritmo ogni tanto tende a dilatarsi, ma la noia non sopraggiunge mai e le scene di combattimento ben si accompagnano con la storia personale del protagonista e di suo figlio. Da vedere.

Galbo 3/02/10 05:39 - 12419 commenti

I gusti di Galbo

Mescolando abilmente il genere sportivo (il protagonista è un ex pugile che ritorna sul ring) e il melodramma strappalacrime (si tratta di un ottimo esempio del genere "lacrima movie": nel film si piange spesso e volentieri), Zeffirelli realizza un film davanti al quale è impossibile non commuoversi (tranne che non si sia duri di cuore). Rifacimento di un vecchio film di Vidor, Il campione è interpretato da attori in grande forma, diretti in modo molto professionale. Godibile.

Cotola 10/02/10 23:28 - 9087 commenti

I gusti di Cotola

Remake di un film di Vidor i cui caratteri principali sono di essere incredibilmente rozzo e lacrimevole (secondo il Morandini c’è una scena di pianto ogni dieci minuti) firmato da Zeffirelli che fa leva sugli aspetti più biechi per ottenere la commozione degli spettatori. Semplicemente disgutoso soprattutto perché firmato da un presunto “autore” che non dovrebbe ricorrere a certi mezzucci per emozionare.

Modo 10/12/12 17:24 - 952 commenti

I gusti di Modo

Bel film struggente di Zeffirelli. Storia di un "anziano" boxer che torna sul ring dopo anni di inattività. Causa scatenante sarà l'avvenuta conoscenza da parte del figlio di sua madre. Forse esageratamente strappalacrime ma di indubbio fascino; emoziona per quanto bene il padre vuole al suo piccolo nonostante i difetti e il caratteraccio. Ottime interpretazioni.

Nando 12/12/12 07:10 - 3824 commenti

I gusti di Nando

Melodramma strappalacrime ambientato nel mondo della boxe. La commozione è perennemente dietro l'angolo tuttavia qualche buona scena sul ring si osserva. Cast di buon livello con un emozionante Voight. Certo una qualche forma di ruffianeria emotiva alberga qua e là...

Paulaster 13/02/22 12:40 - 4459 commenti

I gusti di Paulaster

Ex pugile torna sul ring per dare un futuro migliore al figlio. Melodramma che fa leva sui sentimenti ed eccede nel risultato. Si passa dal cavallo che cade all’ippodromo alla madre snaturata che ricompare improvvisamente, fino ad arrivare all’epilogo con pianto collettivo. La regia di Zeffirelli è filante e restituisce il senso del cinema americano, sul filo del retrò. Voight è credibile come padre affettuoso, Schroder riesce a reggere il turbinio di emozioni, la Dunaway non centra il ruolo anche perché non aiutata dalla sceneggiatura.
MEMORABILE: Il cavallo che cade durante la corsa; L’armadietto nello spogliatoio; Le chiacchere in stile Alì; Le scommesse sulla vittoria.

Anthonyvm 2/07/23 23:51 - 5756 commenti

I gusti di Anthonyvm

Dopo che il successo di Rocky aveva destato l'interesse delle major verso il cinema pugilesco, Zeffirelli dirige per la MGM uno strappalacrime alquanto sappy spacciato per dramma sportivo. La camera non perde mai l'occasione di carpire lunghi e dettagliati primi piani sugli occhi umidi degli attori, coinvolti per buona parte del tempo in un tira-e-molla filo-divorzista che ricorda il coevo Kramer contro Kramer. Le interpretazioni sarebbero anche valide, così come la regia, ma l'ostentazione sentimentalista inzuppa di saccarosio un plot di per sé toccante e ricco di momenti delicati.
MEMORABILE: Voight ubriaco col figlio che gli piange accanto; Voight che distribuisce regali agli amici e al figlio; L'allenamento con montaggio; L'ultimo match.

Strother Martin HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il mucchio selvaggioSpazio vuotoLocandina Il GrintaSpazio vuotoLocandina L'uomo che uccise Liberty ValanceSpazio vuotoLocandina Butch Cassidy
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Gugly • 11/01/10 17:49
    Portaborse - 4710 interventi
    Genere caro al nostro Markus...a memoria credo sia uno dei lacrima movies (o genere delle sfighe) più intensi che si siano visti al cinema.
  • Discussione Geppo • 11/01/10 18:33
    Call center Davinotti - 4298 interventi
    Sicuramente un film particolare, "drammatico strappalacrime". Ora non lo ricordo perfettamente, ma trovo tuttavia che sia un film "consigliabile".
  • Discussione 124c • 11/01/10 19:06
    Gestione sicurezza - 5190 interventi
    Film che ho visto fin da quanndo ero adolescente. Un Rocky pessimistico, una tragedia americana, con il taglio del regista italiano. Forse il film più americano di Zeffirelli!
  • Discussione Zender • 11/01/10 20:59
    Capo scrivano - 47891 interventi
    Wupa Wump ammette di aver molto amato il film, che vide un vita fa piangendo a dirotto. Tenero il pupo (che tanto pupo non è) e bravo il padre pugile nella sua parte.
  • Discussione Buiomega71 • 12/05/11 18:40
    Consigliere - 26085 interventi
    Ho sempre detestato il cinema di Zeffirelli, non mi piace lui come persona (credo che la "boria" l'abbia inventata lui) e ripudio, al cubo, tutto il suo cinema. Ma devo ammettere che è forse l'unico (se non uno dei rarissimi) registi italiani ad aver sbancato negli states(ho sempre pensato che per un regista europeo, fare un film in america con le major, sia il raggiungimento e il coronamento di un sogno-nonchè maestria-invidiabili). E non solo fù un esperienza da "visiting hollywood", ma continuò pure con Amore senza fine (che ahimè non ho mai avuto la fortuna(?) di vedere), lanciando pure uno sconosciuto Tom Cruise. La mia allergia zeffireliana però(al contrario di quella tegola che è Ivory) si scioglie come neve al sole se ripenso a questo The champ, che vidi da ragazzino e non scordai più. Perso in passaggi televisivi, più o meno pomeridiani, negatogli un uscita in dvd, ho recuperato questo Rocky vs Love Story su Ebay, ad un prezzo ridicolo, su cassettona Mgm/Ua da ex noleggio. Ho sempre sostenuto che Francone sia uno squisito regista trash, ma qui dà il meglio di sè, che non è il film più americano di Zeffirelli, ma un film totalmente americano, firmato Zeffirelli. Questione archiviata, anche il regista dell'ignobile Fratello sole , sorella luna , entra a far parte nella mia videoteca personale di stracult, e che stracult!
    Ultima modifica: 12/05/11 18:41 da Buiomega71
  • Discussione Zender • 12/05/11 20:19
    Capo scrivano - 47891 interventi
    Ahah, farai felice wupa wump, questo è certo! E comunque hai ragione. Per quanto lo si possa detestare va detto che arrivare a dirigere in America un film per una major significa che comunque sei qualcuno, nel cinema. E per uno che viene dall'Italia non è certo cosa comune.
  • Musiche Lucius • 19/05/11 22:43
    Scrivano - 9049 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 20/05/11 08:08 da Zender
  • Homevideo Buiomega71 • 21/03/19 19:04
    Consigliere - 26085 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs MGM/UA

    Edizione: ottobre 1986

    Ultima modifica: 21/03/19 19:34 da Zender