LOCATION VERIFICATE di Mio Dio, come sono caduta in basso! (1974)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Roma • Palazzo Coppedè

Il palazzo nel quale Raimondo Corrao (Lionello) si trasferisce dopo esser divenuto deputato

M Roma • Grand Hotel Plaza

L'albergo di Parigi ove Eugenia (Antonelli) e Raimondo (Lionello) soggiornano

M Noto (Siracusa) • Via Giovanni Blandi

Il sagrato dal quale Raimondo Corrao (Lionello) tiene un comizio politico-culturale

M Francia (Estero) • Palais Royal

Il colonnato presso il quale Eugenia (Antonelli) accetta di incontrare il Barone

M Catania • Palazzo Biscari

Palazzo Di Maqueda, residenza di Eugenia Di Maqueda (Antonelli) e del marito Raimondo

Noto (Siracusa)

Il convento dell’Addolorata nel quale era stata cresciuta Eugenia Di Maqueda (Antonelli)

M Francia (Estero) • Basilica del Sacro Cuore

La chiesa dove Eugenia Di Maqueda (Antonelli) va a confessarsi

Francia (Estero)

Il cimitero dove viene sepolto il barone Henri de Sarcey (Rochefort)

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Samuel1979 • 5/02/15 00:00
    Call center Davinotti - 3296 interventi
    Il convento dell’Addolorata nel quale era stata cresciuta Eugenia Di Maqueda (Antonelli), e nel quale questa farà ritorno penitente dopo aver rivelato al confessore i suoi rapporti peccaminosi con Silvano Pennacchini (Placido), è quello annesso al Santuario della Madonna della Scala, situato sulla strada provinciale 64 nei pressi della Contrada Scala a Noto (SR). Grazie a Mauro per fotogrammi e descrizione.


  • Mauro • 5/02/15 07:34
    Disoccupato - 10287 interventi
    Palazzo Di Maqueda, residenza di Eugenia Di Maqueda (Antonelli) e del marito-fratello Raimondo Corrao (Lionello), è Palazzo Biscari, situato in Via Museo Biscari 10-16 a Catania, già abitazione dell'avvocato Giardini in L'arte di arrangiarsi.


  • Mauro • 6/02/15 08:49
    Disoccupato - 10287 interventi
    Il sagrato dal quale Raimondo Corrao (Lionello) tiene un comizio politico-culturale declamando versi di Gabriele D’Annunzio è quello della chiesa del Santissimo Salvatore, situata in Via Giovanni Blandini a Noto (Siracusa):


  • Mauro • 6/02/15 08:52
    Disoccupato - 10287 interventi
    Il palazzo nel quale Raimondo Corrao (Lionello) si trasferisce dopo esser divenuto deputato è il Palazzo Coppedè di Piazza Mincio 2 a Roma, quello del famoso pianerottolo (che, però, in questo film non viene inquadrato):


  • Roger • 4/08/18 02:13
    Call center Davinotti - 2928 interventi
    Come segnalava Mauro, l’albergo di Parigi nel quale Eugenia Di Maqueda (Antonelli) e Raimondo Corrao (Lionello) soggiornano durante il viaggio di nozze è in realtà il Grand Hotel Plaza di Roma, situato in Via del Corso 126 (anche il casinò dove Ruggero Di Maqueda/Pagliai si dà alla bella vita è lì). Ecco un fotogramma da Bluff - Storia di truffe e di imbroglioni (1976), film col quale facciamo un confronto e al quale rimandiamo per la dimostrazione:


  • Roger • 5/08/18 05:09
    Call center Davinotti - 2928 interventi
    Il colonnato presso il quale Eugenia Di Maqueda (Antonelli) accetta di incontrare il Barone Henri de Sarcey (Rochefort) cedendo alle sue incessanti avances è quello del Palazzo Reale in Rue de Montpensier 8 a Parigi:

  • Roger • 7/09/18 02:43
    Call center Davinotti - 2928 interventi
    Il cimitero dove viene sepolto il barone Henri de Sarcey (Rochefort) è il Cimitero del Père-Lachaise in Rue du Repos 16 a Parigi. Sullo sfondo viene prima inquadrata la basilica di Notre-Dame Du Perpétuel Secours, poi l'inquadratura scende sul cimitero, dove si riconoscono ancora oggi alcune tombe:


  • Roger • 10/09/18 06:25
    Call center Davinotti - 2928 interventi
    La chiesa dove Eugenia Di Maqueda (Antonelli) va a confessarsi dopo essersi incontrata con il Barone Henri de Sarcey (Rochefort) è la Basilica del Sacro Cuore, situata in 35 Rue du Chevalier-de-La-Barre a Parigi (Francia):


  • Zender • 10/09/18 18:14
    Consigliere - 44897 interventi
    Grazie Roger e grazie a Mauro per la sistemazione del post.