Piggy - Film (2022)

Piggy
Media utenti
Titolo originale: Cerdita
Anno: 2022
Genere: horror (colore)
Note: Originato dal cortometraggio omonimo del 2018, della stessa regista e con la stessa protagonista.
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/10/22 DAL BENEMERITO LEANDRINO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Leandrino 16/10/22 11:59 - 513 commenti

I gusti di Leandrino

Sara è un'adolescente bullizzata per il suo peso; un giorno d'estate è testimone del rapimento delle sue aguzzine da parte di un maniaco. La calura estiva della cittadina spagnola è lo scenario per questa efferata metafora sulle difficoltà dell'adolescenza. La violenza sta più nel concetto che nel contenuto: l'intreccio orrorifico è in effetti quasi un contorno ai reali sobbalzi psicologici della protagonista - una perfetta Laura Galán -, ma sa comunque regalare momenti di suspense e situazioni interessanti. Un horror di buon spessore, anche stilistico.
MEMORABILE: Le bulle in piscina con la rete da pesca; Il ritorno a casa di Sara; La fotografia e la scelta del 4:3.

Herrkinski 17/10/22 04:34 - 8100 commenti

I gusti di Herrkinski

La storia di una cicciona che si ritrova attratta da un serial-killer di ragazzine, responsabile della scomparsa di alcune sue coetanee che la bullizzavano. Curiosa riflessione sul bullismo e sul body-shaming, principalmente perché la regista sembra quasi bearsi nel mostrare in maniera insistita l'obesa protagonista in lingerie o seminuda; interessante invece il rapporto vagamente morboso con l'assassino, purtroppo non approfondito a dovere, a favore di un finale più politically-correct. Resta un lavoro non pienamente riuscito, pur con qualche sequenza interessante e una brava Galán.

Kinodrop 5/11/22 20:24 - 2943 commenti

I gusti di Kinodrop

Sara, una ragazza in sovrappeso e piena di complessi, viene di continuo bullizzata ed emarginata dai suoi coetanei fintanto che un tenebroso individuo prenderà le sue difese con conseguenze ben oltre l'immaginabile. Un horror atipico ambientato in un assolato paesino spagnolo, di natura prevalentemente psicologica per il vincolo che lega la ragazza al suo "salvatore", impedendole di agire nel modo moralmente giusto coi relativi sensi di colpa. La parte più violenta è concentrata in un finale stringente che la regista ha saputo rendere con giusto climax e coerenza. Ottima la Galán.
MEMORABILE: Gli scherni a bordo piscina; Sara ignora la richiesta di aiuto delle due ragazze rapite; L'infatuazione tra Sara e il suo "difensore".

Lupus73 6/11/22 16:21 - 1494 commenti

I gusti di Lupus73

Adolescente con genitori macellai corpulenti è vittima di un feroce bullismo femminile e maschile sia nei social che nella vita reale, a causa della sua grassezza. Unico suo difensore un muto killer giustiziere che sembra avere un debole per lei. Pellicola spagnola che vince al Sundance e che effettivamente ha delle frecce al proprio arco, come il soggetto curioso sviluppato attraverso una sceneggiatura interessante che sa come intrattenere nel suo evolversi e nei risvolti psicologici non banali fino al 90', in cui Eros e Thanatos si sfiorano. Da vedere tra salsicce, pancetta e vino.

Daniela 18/11/22 09:58 - 12654 commenti

I gusti di Daniela

"Attenta a quel che desideri, potrebbe avverarsi"; è quel che succede a Sara, adolescente incompresa in famiglia bullizzata dai coetanei per la sua obesità. La sua vendetta avviene per interposta persona quando un serial killer laconico sembra prenderla sotto la sua protezione... Buon thriller psicologico con epilogo horror che non edulcora in alcun modo la condizione della protagonista: la visione della sua sofferenza è resa credibile dall'interpretazione di Machi, umiliata e offesa costretta a confrontarsi con un mostro più umano nei suoi confronti di quanto lo siano gli altri.

Schramm 28/01/23 13:13 - 3495 commenti

I gusti di Schramm

Cerdita durango. Sara dai lardelli grossi va / che meraviglia avere un matto che uccide i bulli per te. Essì: il serial killer angelo custode dell'altrui oggetto di stati di umiliazione/emarginazione progressiva e karmico Todesengel dei creanti tale condizione e annessi conniventi. Di là del sospetto di sussiego moralista, avversato da un 4:3 funzionale a rendere più ingombrante la protagonista, a lasciare a braccia conserte è il costituente tensivo, che fa la bella statuina e scena muta fino al grave-party finale, a mo' di alunno che entra in aula a 5' dalla fine della lezione. Mah.

Anthonyvm 13/04/23 16:40 - 5675 commenti

I gusti di Anthonyvm

Sara, figlia obesa del macellaio del paese, viene costantemente umiliata da compagni e familiari, fino a quando un serial killer non la prende in simpatia. Soleggiata variante delle classiche rivalse da film horror contro bulli e seccatori, più intrigante in termini di premesse che non di effettivi sviluppi. Galán e Machi, rispettivamente "Piggy" e sua madre, reggono lo show, grazie pure a un ottimo lavoro di definizione dei personaggi; meno interessante la figura del maniaco, che non si riscatta neanche nello standardizzato finale. Un po' di aggressività in più non avrebbe guastato.
MEMORABILE: Le tre streghette deridono e maltrattano Sara che nuota; Il corpo sott'acqua; L'ignorata richiesta d'aiuto dal furgone del killer; Il covo del pazzo.

Rebis 20/07/23 15:08 - 2336 commenti

I gusti di Rebis

Per portare il body shame alla ribalta dell'horror, Pereda sceglie due punti di riferimento totemici: Carrie e Non aprite quella porta, pur mantenendo un profilo basso in termini di truculenza. Inquadra il disagio nello spazio minimo del 4:3, saturato dal corpo debordante di Carmen Manchi, un valore indiscutibile del film. Ma nel finale, quando ogni horror fan sposerà la causa del giustizialismo, Pereda propone una risoluzione edificante. Se si smette di empatizzare con la protagonista per dover comprendere le ragioni della regista, qualcosa è andato storto: si chiama "compromesso".

Teddy 12/12/23 04:51 - 824 commenti

I gusti di Teddy

Decisamente doloroso, con scorci horror se non proprio gore, l’opera prima della regista Carlota Pereda è un malsano coming of age che entra di petto nei ripostigli della repressione e del disagio di provincia. Costellato di elementi psicologici sopraffini, è magnificamente interpretato da Carmen Machi che riesce a metamorfizzare un personaggio schivo e profondamente tragico.

Pumpkh75 21/02/24 18:34 - 1749 commenti

I gusti di Pumpkh75

Tutto verte sull’immedesimazione di chi guarda: se le vessazioni subite da Piggy tendono la rabbia con più giri di quanto la molla del perdono possa sopportare allora diventa poco condivisibile, quando lo slasher fa il giocoliere di contenuti e contenitore e la frenesia del contrappasso, si sgonfia come un palloncino forato, la rinuncia a una chiusura liberatoria quand’era invece cinematograficamente giustificabile. Va fatto comunque un plauso alla madida parata di villani e megere di varia età e la Galàn, alla faccia del bullismo e della platea, espone fisico e bravura con fegato.

Carmen Machi HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Pajaros de papelSpazio vuotoLocandina Gli amanti passeggeriSpazio vuotoLocandina El barSpazio vuotoLocandina My big night
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Buiomega71 • 1/07/23 10:28
    Consigliere - 25981 interventi
    Nei nostri cinema da giovedì 20 luglio 2023
    Ultima modifica: 1/07/23 10:29 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 21/09/23 10:19
    Consigliere - 25981 interventi
    In blu ray ( e dvd) per Mustang Entertainment, disponibile dal 16/11/2023