CURIOSITÀ di Indizi per film da identificare (2010)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/05/10 DAL BENEMERITO ZENDER
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

CURIOSITÀ

  • Lòpe • 6/11/18 13:45
    Galoppino - 201 interventi
    LA MACCHINA RIBELLE

    Parliamo di un cortometraggio looney tunes con protagonisti Silvestro e Speedy Gonzales. Silvestro come sempre deve inventarsi di tutto e di più per catturare il suo rivale Speedy, arriva ad acquistare un supercomputer (in pratica un mobile con le rotelle ed uno schermo tipico da televisore anni 50/60)che usando la sua intelligenza dovrebbe riuscire a superare l'astuzia del rivale. Morale della favola il computer passa dalla parte del nemico...
    Il tutto ambientato nelle fantomatiche città messicane. Qualcuno ricorda il nome preciso del cortometraggio?

    Il corto l'ha beccato Gestarsh99.
    Il titolo esatto (ed è con Daffy!) è:
    Daffy Rents - Radar trappola (1966)
  • Ruber • 11/01/19 00:52
    Compilatore d’emergenza - 8947 interventi
    SE MI CANZONI TI UCCIDO
    Film credo inglese o americano, dove non ricordo se il protagonista era un mite impiegato o un ragazzo giovane (il film ambientato in ambito lavorativo) preso in giro da delle colleghe (o forse lui si invaghhisce di una collega ma non viene corrisposto), per cui si trasforma in un killer che miete vittime tra i suoi colleghi per fargliela pagare. Il lui della situazione diventava un killer per un amore non ricambiato sul lavoro, tormentav ala lei con telefonate, etc, per farla vivere nella paura.

    Il film l'ha beccato Gestarsh99.
    Il titolo esatto è:
    "Dieci minuti a mezzanotte"
  • Schramm • 20/01/19 15:59
    Risorse umane - 6703 interventi
    FF SSIRINGA OVVERO CHE MI HAI INIETTATO A POSILLIPO? TU NON MI VUOI PIÙ BENE!

    captato bilioni di anni fa su una delle primissime tv locali. ricordo solo questa scena anche perché venne immediatamente cambiato canale da terzi.

    un assassino (seriale?) su una vecchia carrozza ferroviaria uccide i passeggeri con una siringa (se solo con l'ago o iniettando loro veleno non è chiarissimo nei miei ricordi). nella scena da me vista la siringa veniva usata ripetutamente come se fosse un coltello (tipo tiè, tiè, tiè e poi tiè e ancora tiè!, per capirci) con primi piani della nuda carne trafitta dall'ago

    sgombro subito il campo dal sospetto di terror train, non lo ricordo da cima a fondo ma non credo sia quello. potrebbe anche non essere un horror.

    Il film l'ha beccato Herrkinski.
    Il titolo esatto è:
    "Wampyr"
  • Mauro • 22/01/19 00:59
    Disoccupato - 9448 interventi
    TRITARIFIUTI MOSTRUOSO

    Mi pareva di ricordare che si trattasse di un episodio di “Ai confini della realtà”, ma ho trovato su wikipedia l’elenco e un breve riassunto degli episodi, gli ho dato un veloce occhio e non sono riuscito ad individuarlo.

    Trama: gli abitanti di un condomino sono obbligati a tenere ogni giorno da parte gli avanzi del pranzo e a gettarli in un tritarifiuti situato nel pianerottolo. In realtà quello è l’esofago di un mostro che vive nei sotterranei del palazzo: un giorno un inquilino consuma gli avanzi che erano destinati alla “bestia” e getta nel tritarifiuti l’immondizia pensando di bluffare. Ma la “bestia” non gradisce e con una lunga lingua che esce dal tritarifiuti cattura l’uomo e lo trascina giù

    Il film l'ha beccato Siska80.
    E' un episodio della serie
    Un salto nel buio (1984)
    dal titolo "Affitto a vita"
  • Faggi • 30/05/19 19:11
    Archivista in seconda - 429 interventi
    DONNE SATANICHE

    È un B-movie con John Saxon, fine '70 primi '80. Ci sono delle donne in stretta amicizia (diciamo così) col Demonio. Ricordo bene che una di queste donne emette dagli occhi dei raggi verdi (tipo laser) micidiali.

    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    Il titolo esatto è:
    "Beyond evil" (1980)
  • Schramm • 26/06/19 01:46
    Risorse umane - 6703 interventi
    VIENI C'E' UNA CURA NEL BOSCO
    MANICOMIO CONOSCO
    VUOI AFFOGARE ANCHE TU


    richiesta per conto terzi, per cui più degli elementi che seguono non riesco ad aggiungere.
    a quanto circostanziatomi è italiano, di circa 10 anni fa (anno ricordato dall'interlocutore: 2008), trama simile a la cura del benessere (o quanto meno io ho immediatamente pensato a quello), verte su una casa di cura/manicomio nascosto in mezzo ai boschi dove i degenti vengono sistematicamente torturati a suon di waterboarding. non è un horror e pare abbia fatto anche un certo scalpore.

    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    Il titolo esatto è:
    "La seconda ombra"
  • Gmriccard • 5/08/19 15:32
    Galoppino - 34 interventi
    ITALIANEN INGRIFATO? RAUS!

    Segmento di commedia erotica tedesca anni ‘70: un garzone di bottega/fattorino di chiara connotazione mediterranea (interpretato forse da Rinaldo Talamonti) circuisce nello scantinato di un locale tedesco una giovane ragazza autoctona, la quale si confida/viene scoperta dalla nonna che si sostituisce ad essa al successivo appuntamento galante con le scontate conseguenze.

    Il film l'ha beccato Gestarsh99.
    Il titolo esatto è:
    "Porno market" (1973)
  • Hackett • 18/10/19 13:36
    Formatore stagisti - 531 interventi
    AMORE AUDIOVISIVO

    Film abbastanza recente post 2000, visto non molti anni va ma del quale ho un vuoto totale.

    Un ragazzo un po' emarginato si innamora di una ragazza malata e crea per lei un video in stop motion utilizzando carta e vari oggetti di uso quotidiano. Più volte vede film sdraiato accanto a lei utilizzando un proiettore portatile piccolo.
    Film fantasioso, lo ricordo come una commedia indie.
    Per il resto vuoto.


    Il film l'ha beccato Gestarsh99.
    Il titolo esatto è:
    "Quel fantastico peggior anno della mia vita"
  • Lòpe • 18/10/19 19:36
    Galoppino - 201 interventi
    PASSAGGIO A LIVELLO

    Film anni 70 o dintorni, ambientazione credo francese, i personaggi avevano nomi francesi ma non saprei dare una collocazione geografica.
    Una serie di incidenti coinvolge i membri di una famiglia ed alcuni loro conoscenti, il figlio di una delle vittime adulto ma con problemi psichici colto dallo sconforto di suicida gettandosi sotto il treno (vivevano in un casello ferroviario con passaggio a livello) continuano i misteriosi incidenti e si sospetta che siano premeditati, alla fine si scopre che il figlio psicolabile è ancora vivo ed è l'artefice degli omicidi probabilmente per incassare una grossa eredità di famiglia, avendo inscenato ad arte la sua morte per essere libero di agire indisturbato.
    A metà anni 90 circa veniva passato molto spesso su reti locali

    Il film l'ha beccato Von Leppe.
    Il titolo esatto è:
    "L'assassino ha le mani pulite"
  • Ruber • 24/11/19 03:10
    Compilatore d’emergenza - 8947 interventi
    RAGAZZINI ALLUPATI

    E' uscito in dvd qualche mese fa, (forse un anno fa= è un film italiano anni '80 trash demenziale, con i classici ragazzi allupati da giovani e procaci donne. Ricordo solo che è stato inserito nel forum, e postato anche nella categoria home video, cui non si credeva potesse realmente essere editato in dvd, tale filmetto!

    Il film l'ha beccato B. Legnani.
    Il titolo esatto è:
    "Venni vidi e m'arrapaho"
  • Il Dandi • 20/12/19 11:35
    Contratto a progetto - 1426 interventi
    CHIUSI IN CASA COL TELEFONO ROTTO

    Film sentimentale francese, in B/N, anni '50 o primi '60:

    lui e lei si conoscono accidentalmente restando chiusi in un appartamento, credo fosse un giorno festivo, lui per sbaglio rompe la serratura dall'interno e perfino il telefono a ghiera. Lei come da copione all'inizio è esasperata poi scatta la tenerezza.

    P.S. film visto solo parzialmente e da piccolo, quindi i ricordi potrebbero essere confusi e mi scuso in anticipo se alcune indicazioni dovessero rivelarsi inesatte.


    Il film l'ha beccato Gestarsh99.
    Il titolo esatto è:
    "Le quattro verità"
  • Schramm • 14/03/20 20:04
    Risorse umane - 6703 interventi
    PER CAPRICCIO DELLA SORTE
    IMPAZZA IL TOTÒMORTE


    Più che di una scena si tratta di individuare una battuta così per come la ricordo io.

    In quale film Totò esclama qualcosa del tipo "oggi ci siamo, domani non ci siete voi!"?

    Il film l'ha beccato Daniela.
    Il titolo esatto è:
    "La banda degli onesti"
  • B. Legnani • 11/05/20 22:25
    Consigliere - 13726 interventi
    Non ricordo (e ciò mi costa)
    se Kazan e Gavras Costa...


    In gioventù vidi in tv un film fatto montando scene di tanti altri film. Direi di averlo visto subito dopo 1982 perché ricordo, o mi sembra ormai di ricordare, che dopo la scena della uccisione di Emiliano Zapata e della fuga del suo cavallo girata da Elia Kazan fosse montato il cavallo che corre nella notte in una strada di città deserta del sudamerica, che potrebbe essere Santiago, del film MISSING di Costa Gavras. Non mi ricordo il titolo del film che vidi e da allora non sono più riuscito a rintracciarlo. Ogni tanto ci penso e non mi dispiacerebbe che qualcuno se lo ricordasse e me lo indicasse. Sarebbe carino, non è che non ci dormo la notte ma sarebbe carino. Non escludo neanche di ricordare cose sbagliate però.

    Il film l'ha beccato Schramm.
    è l'operazione di montaggio di Ghezzi, Melani e Bignardi
    La magnifica ossessione
  • Umbertom • 4/07/20 15:45
    Disoccupato - 6 interventi
    BLANCACASA E ROSSEOMBRE Film visto in un cineforum tra il 1985 e il 1995 circa. Trama: in un paesello sperduto (sulle Ande?) proiettano film arrivati alla fine del circuito di distribuzione, dopo che le pizze sono state usate in mezzo mondo, tagliate e reincollate spesso in maniera sballata, e senza etichette a spiegare la sequenza giusta. Per conseguenza gli abitanti avevano visto tutti questi capolavori (Casablanca, Ombre Rosse e molti altri) ma con un montaggio completamente stravolto. Il film l'ha beccato B. Legnani. Il titolo esatto è: "L'ultimo cinema del mondo"
  • Lòpe • 12/07/20 15:41
    Galoppino - 201 interventi
    Twoo gust is megl che one...

    Film a cavallo tra gli anni 80/90, trasmesso da emittenti locali in orari anche diurni nel periodo nel quale si poteva. No scene esplicite di sesso ma qualche primo piano mi sembra ci fosse...
    Un uomo sposato tradisce la moglie con due ragazze adolescenti (probabilmente due sorelle ed anche minorenni...) spesso appartandosi in auto con tutte e due contemporaneamente ed a turno passando qualche vivace momento, quasi sempre prima con una e poi con l'altra, finchè la seconda si lamenta che il suo "turno" non sia tanto vivace in quanto l'uomo sia già provato dal "turno" precedente. Ad un certo punto della storia mi pare di ricordare che la ragazza più piccola e l'uomo si innamorino e tentino una fuga dalle rispettive famiglie ed ambienti. L'unico ricordo certo sono le avventure in auto del trio.

    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    Il titolo esatto è:
    "Rita, Sue e Bob in più"
  • Siska80 • 22/07/20 12:44
    Fotocopista - 307 interventi
    UNA CURA ESALTANTE

    Si tratta forse di uno dei primi film (in bianco e nero) a trattare il tema dell'abuso dei farmaci. Un uomo, affetto da feroci mal di testa cronici, si rivolge a un medico che gli prescrive un farmaco in dosi minime, raccomandandogli di non eccedere. Il paziente non lo ascolta, diventando poco per volta uno psicopatico: tenta di uccidere moglie e figlio, viene ricoverato, disintossicato e finalmente impara a non scherzare col fuoco.

    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    Il titolo esatto è:
    "Dietro  lo  specchio"
  • Siska80 • 24/07/20 13:20
    Fotocopista - 307 interventi
    IL BURATTINAIO

    Premetto che non so se si tratti di un film o di un episodio di un telefilm, ma ricordo il finale macabro (su qualche dettaglio non sono certa): una casa crollava (ci abitava una coppia con figli), uno strano liquido verde allagava i pavimenti, le pareti si chiudevano...Tutti morti.  Salvo poi scoprire che i personaggi erano pupazzetti in mano ad un bambino che ne manovrava il destino (il liquido verde era in realtà una banale vernice). Questa scena l'ho vista quasi trent'anni fa, e comunque non si tratta di Dollhouse del 1996.


    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    E' un episodio dal titolo "Un gioco da bambini" tratto da
    "L'ora del mistero"
  • Siska80 • 25/07/20 12:26
    Fotocopista - 307 interventi
    SONNO PESANTE
     
    Visti i contenuti dovrebbe trattarsi di un film e non di un telefilm. Ricordo solo la seguente scena, beccata per caso una sera di una trentina di anni fa: un uomo sulla sessantina va a coricarsi con espressione un po' preoccupata. Il mattino seguente la moglie (dopo avergli preparato la colazione, se non ricordo male) tenta più volte di svegliarlo, finchè lo scuote e la gola si squarcia, rivelando che l'anziano è stato decapitato mentre lei dormiva!
    Potrebbe trattarsi i un horror, di un film di fantascienza o di mafia, chissà...


    Il film l'ha beccato Kanon.
    Il titolo esatto è:
    "Oscar insanguinato"
  • Schramm • 30/07/20 00:33
    Risorse umane - 6703 interventi
    CON LE MACCHIE NELLE FOTO
    TOSTO IL QUIZ SI METTE IN MOTO


    una coppia americana si trasferisce in cina o in giappone. studiano fotografia, e nello studio in cui operano si verificano strani fenomeni: nelle foto che vengono sviluppate le persone appaiono macchiate o circondate da aure o luci o strane spore colorate - la persona che mi ha commissionato l'indizio non ricorda altro. a me è venuto alla mente shutter ma non ricordo affatto macchie, aure o luci nelle foto... forse ricordo male?!

    Il film l'ha beccato Buiomega71.
    Il titolo esatto è:
    "Ombre dal passato"
  • Siska80 • 1/08/20 14:29
    Fotocopista - 307 interventi
    MISSION: POSSIBLE.

    Non so se si tratti dell'inizio, della fine oppure di un episodio che dura quanto la canzone che lo accompagna ("All by myself" cantata da Eric Carmen).
    Tutto si svolge in silenzio: un uomo e una donna si guardano, si piacciono, trascorrono giorni indimenticabili insieme, poi lei prende l'aereo e i due si salutano. Pochi istanti dopo che il velivolo si è alzato in volo, un'esplosione lo fa saltare in aria...In realtà il tizio aveva abbordato la preda solo per piazzare una bomba inosservato nella sua valigia. Infatti, va via con aria trionfante.

    Il corto l'ha beccato Von Leppe.
    Il titolo esatto è:
    "I nuovi mostri" (episodio "Senza parole")