LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/19 DAL BENEMERITO TAXIUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Taxius 13/12/19 12:09 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Una ragazza viene rapita da una setta pagana ma alla fine riesce a uscirne; qualche tempo dopo viene rapita nuovamente rischiando così di rivivere lo stesso incubo. Horror di stampo classico, che poggia le sue fondamenta nel colpo di scena a trequarti di film che sconvolge quanto visto fin lì. Le atmosfere non sono male e anche la trama, pur non particolarmente innovativa, si fa seguire. Classico horror che si fa dimenticare nel giro di un paio di giorni.

Lupus73 15/12/19 15:43 - 688 commenti

I gusti di Lupus73

Un inizio che promette bene, rituali con maschere (ben realizzate) grezze e rudimentali che fanno pensare alla ritualità eretico-pagana del folk-horror; una ragazza rapita una seconda volta per completare il rito. Il film incuriosisce non poco, con alcuni colpi di scena che ribaltano la situazione, una buona confezione, ma pian piano emerge la solita manfrina a sfondo satanico adolescenziale, con un finale sovrannaturale banalissimo. Assolutamente deludente.

Fedeerra 17/12/19 03:23 - 470 commenti

I gusti di Fedeerra

Dopo il riuscitissimo Bite Archibald torna al body horror femmineo con questo The heretics; progetto discontinuo ma interessante. Il paganesimo e la stregoneria sono due prelibatezze per il cinema horror di genere, ma la sceneggiatura è alquanto sgangherata e non riesce a esplicare il vanaglorioso parterre di situazioni mistiche come invece avrebbe voluto. Resta dunque un film di facciata, con una messinscena curatissima e un martirio (quello della protagonista) inscenato con la giusta dose di putrida visceralità. Pessimo il doppiaggio.

Pumpkh75 19/12/19 14:42 - 1337 commenti

I gusti di Pumpkh75

E’ la classica occasione in cui ti imbestialisci con le giovani leve: il volenteroso Archibald ha per le mani una storia consistente tra sette diaboliche e body horror (quasi scontato visto che la cricca è la stessa di Let her out), sembrerebbe ben gestire qualche riserva iniziale eppure sbroglia la matassa in modo impersonale, glaciale e con uno stile per nulla attraente. Bene il twist a metà, ma quel che accade una volta svelato è meglio solamente del doppiaggio italiano. Il nuovo avanza ma il fiato è proprio corto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.