LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Come sempre, nei film vacanzieri a episodi come questo RACCONTI D’ESTATE, gli attori valgono più della sceneggiatura. Esempio lampante è Alberto Sordi, autore una volta di più di una performance memorabile, ennesima caratterizzazione dell'italiano casanova costretto a limitare le proprie attività a causa della cronica mancanza di soldi, a cui supplisce vivendo nell'ombra della solita grassona di lui innamorata. Per poterle essere sempre vicino, il giovane Aristarco deve mandare all'aria i suoi piani di libertà. Il continuo passaggio dalla felicità breve per un'avventura esterna alla tristezza causatagli dal dover consolare la compagna straricca permette a Sordi di alternare comicità e dramma (interiore) con virtuosismi notevoli. Ma...Leggi tutto per una volta (e il merito è forse da ascrivere ad Alberto Moravia, autore del soggetto) anche gli altri episodi che si mescolano sullo sfondo di Portofino e della Riviera Ligure riescono a farsi seguire con discreto interesse; e certo anche la presenza del bravo Marcello Mastroianni e di attori “navigati” come Franco Fabrizi e Gabriele Ferzetti contribuisce a non far scadere la pellicola nel consueto déjà vu di galletti e belle donne (non che Sylva Koscina o Dorian Gray siano brutte, ovviamente). Così possiamo finalmente goderci qualche bella avventura balneare senza essere costretti a sorbirci vagonate di banalità. Sia chiaro: RACCONTI D’ESTATE non è un capolavoro e difetti ne ha pure in sovrabbondanza, ma il livello medio degli episodi si mantiene buono con impennate prevedibili alla comparsa di Sordi (che infatti verrà ingaggiato d'ora in poi in molte operazioni simili).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 23/08/07 18:32 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Fra tradimenti, opportunismo, simulazioni e amori impossibili, questi racconti da spiaggia (qui siamo sulla costa ligure) anticipano quelli di tanti film vacanzieri dei decenni a seguire, ma se ne differenziano per il taglio più profondo e per essere in ultimo siglati da rassegnazione, amarezza e malinconia invece dell’ordinario lieto fine. Il cast d’alta classe vede in prima linea l’amministratore avido e incastrato Sordi – protagonista dell’episodio più divertente e saporito -, i romantici Mastroianni e Morgan, la snob a caccia di miliardari Gray e l’industriale approfittatore Ferzetti.
MEMORABILE: Le scuse di Sordi per giustificare le sue scappatelle con la Carrell.

B. Legnani 8/03/08 18:14 - 4934 commenti

I gusti di B. Legnani

Discreto, garbato film ad episodi, girato a Rapallo, Portofino, Santa Margherita... Il migliore è quello con Sordi, costretto a sposare un’immane cantante lirica. Non male quello con Fabrizi che offre la moglie, la Koscina, a Ferzetti (bravissimo) per ottenere un finanziamento. Originale (ma di credibilità ben inferiore all’originalità) quello con Mastroianni e la Morgan, medio quello con la Marzi e la De Luca, scarsino quello con Dorian Gray (qui vera malafemmina), il cui volto preannuncia la Bouchet.

Il Gobbo 1/07/09 22:54 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Primordiale vacanziero con idee. Le illustri penne coinvolte (da Moravia a Flaiano al francese Barjavel, sulfureo autore di fantascienza "reazionaria") sollevano il film dal prevedibile bozzettismo e dipingono, sotto la patina spensierata e con un giusto equilibrio di cinismo e pietas, un ritratto amarognolo assai di un piccolo mondo di meschinità, tradimenti sentimentali o professionali, piccoli traffici. Peccato per una regia corretta ma senza nerbo nè ritmo.

Giacomovie 5/10/10 18:43 - 1363 commenti

I gusti di Giacomovie

Dietro le leggere apparenze di un film per rilassarsi in compagnia di belle immagini in totalscope, si sviluppa il dolceamaro disegno psicologico di cinque coppie accomunate dal senso di scontentezza di fondo. Girato con una qualità che lo fa resistere all’usura del tempo, ha l’occhio rivolto alle bellezze turistiche di Rapallo e alle bellezze femminili dei primi bikini. Sordi e Mastroianni sono molto professionali. Osservando certi dettagli il tempo sembra essersi fermato. ***

Aal 26/09/10 10:53 - 322 commenti

I gusti di Aal

I film dedicati alle vacanze estive rappresentano un vero e proprio genere che tra agli anni Cinquanta e Sessanta ha prodotto molte pellicole tra cui pochissime emergono dalla mediocrità e che valgono soprattutto come testimonianza storica dei costumi italici del tempo che fu. Questa è una delle poche eccezioni perché gli episodi brillano grazie alla presenza di Sordi e Mastroianni capaci con la loro bravura di impreziosire una sceneggiatura altrimenti piuttosto esile e didascalica. Magnifica fotografia a colori.

Rambo90 22/08/10 16:04 - 6731 commenti

I gusti di Rambo90

Gradevole classico della commedia italiana ad episodi. Mancano la vivacità e la leggerezza di altri prodotti simili ma si fa comunque vedere grazie ad un cast straordinario in cui spicca Alberto Sordi mantenuto dalla cantante grassa (episodio ripreso poi da Greggio in Un'estate al mare). La sua performance è divertente e ben alternata ad altre più serie (come quella di Mastroianni innamorato della donna che deve portare in galera). Buono.
MEMORABILE: "Caro, facciamo il duetto?"

Graf 24/04/12 01:09 - 708 commenti

I gusti di Graf

Tra i migliori film del genere balneare. L’ottimo Franciolini riesce a incastrare ogni episodio nell’altro creando un mosaico narrativo e drammatico di grande smalto. Il sole dell’incantevole riviera ligure riveste di un caldo fascio di luce storie asprigne e sgradevoli colme di doppiezze morali, simulazioni e di piaghe putrefatte. Grande prova di recitazione da parte di tutti ma Sordi, gigolò avido e servile di una cantante lirica-balena, sprigiona una livello di malignità e di meschinità in più. Un film di grande modernità per nulla invecchiato.
MEMORABILE: Il parco attori é in grande spolvero ma desidero sottolineare la prova interpretativa di Sylva Koscina, brillante e convincente nel ruolo di Renata.

Samuel1979 14/12/12 22:49 - 490 commenti

I gusti di Samuel1979

Commedia balneare ambientata nella stupenda riviera ligure. Sarò ripetitivo, ma in questo film a salvare il tutto è il solito Sordi, sempre fenomenale in ogni sequenza; ottimo anche Mastroianni, anche se il suo episodio lo ritengo leggermente noioso. Il resto del cast è notevole (Ferzetti in primis), ma il film risulta perlopiù scontato e banale.
MEMORABILE: Tutto l'episodio di Alberto Sordi.

Markus 7/08/13 08:30 - 3410 commenti

I gusti di Markus

Amori interessati e non, vizi, vezzi e le classiche gioe/dolori sullo scenario del golfo del Tigullio Anni ’50 (le sue sgargianti case a picco sui severi scogli, gli odori di pesto e di pinoli uscire dai ristorantini). Ecco spuntare questo film vacanziero-balneare a episodi incrociati con un parterre de roi davvero ricco di grandi nomi del nostro cinema del tempo che fu. Si ridacchia poco, ma la confezione è degna e fotografa una certa società borghese pre-boom. L'idea del film è moderna e sarà poi ripresa.

Saintgifts 21/04/14 01:12 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Non solo vacanze spensierate nel meraviglioso golfo del Tigullio negli ormai lontani anni '50, ma anzi vacanze molto interessate con personaggi (a parte Mastroianni-Morgan) in cerca di sistemare economicamente i propri affari. Gli episodi non sono nettamente separati tra di loro come succederà spesso in futuro ma interconnessi, con la macchina da presa che abbandona una situazione per spostarsi su di un'altra per poi ritornare. Sordi e Fabrizi interpretano personaggi che riprenderanno molte altre volte, all'altezza il resto del cast. Buono.

Gianni Franciolini HA DIRETTO ANCHE...

Mco 12/01/18 16:47 - 2186 commenti

I gusti di Mco

La Riviera ligure di Levante è teatro di varie avventure amorose, con interpreti fidanzati, amanti, mariti e, ovviamente, le controparti femminili. C'è chi tradisce, chi si vuole sistemare per puro desiderio economico e così via. Il cast è di primo livello, con Alberto Sordi mattatore dal dito dattilografico veloce e una metà più che dolce... abbondante. Le bellezze come Dorian Gray, Sylva Koscina e Lorella De Luca catturano più di uno sguardo, tra un paesaggio mozzafiato e l'altro. Film protobalneare, che si riguarda sempre volentieri.
MEMORABILE: La postilla aggiunta dalla madre di Ada.

Donarfio 1/05/20 02:38 - 38 commenti

I gusti di Donarfio

Mai titolo fu più esemplificativo: cos'altro è quest'opera se non una carrellata di racconti da "cinecocomero" impreziosita da un cast stellare? Penultimo lavoro di un Franciolini non al suo apice, con sceneggiatura lavorata da molte mani ma abbastanza prevedibile (a parte l'episodio di Sordi). Avrà influenza su un futuro cult della vita borghese come Sapore di mare e l'offerta della moglie di Fabrizi in cambio di un affare sarà ripresa in Rimini Rimini. Sono però gli attori a sollevare il prodotto, Mastroianni, la Morgan e Sordi su tutti.
MEMORABILE: Il bacio tra Mastroianni e la Morgan; Sordi che si giustifica con la moglie per l'assenza.

Zampanò 10/06/21 16:05 - 309 commenti

I gusti di Zampanò

Sulle spiagge del Levante ligure scorrono storie leggere anche quando vorrebbero sembrare meno balneari. I due episodi migliori sono di Sordi e Mastroianni, per i quali il think tank di sceneggiatori - Sonego, Flaiano, Amidei - ingegna situazioni meno usurate (il cicisbeo e il poliziotto che traduce in Francia un'imputata). Gli artefatti colori della pellicola anni 50 ottundono tipi e panorami. Se possibile, anche più dimenticabile di un altro francioliniano, Racconti romani.
MEMORABILE: La lettera con cui Sordi si fa intestare il casale toscano dalla fidanzata
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.