Las vampiras

Media utenti
Titolo originale: Vampyros lesbos
Anno: 1971
Genere: horror (colore)
Note: La versione spagnola trasmessa da sky è stata tagliata oltre ogni limite, ma in dvd è finalmente circolata la versione uncut.
Numero commenti presenti: 20

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/04/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 3/04/07 21:00 - 4762 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Variazione franchiana sul mito di Dracula questa volta in chiave femminile. Franco non raggiunge con questo film i livelli della sua altra variazione (il conte Dracula) ma comunque crea un buon film, con scene cult come quella in cui la vampira dorme in piscina.

Homesick 18/09/07 18:44 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Vampirismo à la Jess Franco: l'horror cede il campo all'erotismo, ad una fotografia solare e visionaria e a un montaggio che fluttua tra sogno e realtà. Il tutto avvolto in un'atmosfera abbagliante e psichedelica, in sintonia con le splendide musiche. Celebrazione della bellezza gotico-iberica della compianta Soledad Miranda e quella nordica e carezzevole della Stromberg. Franco appare nel ruolo dell'albergatore perverso.

Il Gobbo 20/09/07 09:19 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Capolavoro franchiano (nella versione "giusta" - concetto quanto mai aleatorio per Tio Jess), esemplare nella programmaticità di cinema "fine a se stesso" in senso nobile, e per l'equilibrio fra gratuità e cura della messa in scena. Dominato dal magnetismo e dall'incredibile quanto inspiegabile bellezza di Soledad Miranda, con una colonna sonora magnifica e alcune fra le scene capitali del cinema di Franco. La trama? Sovrastrutture. Geniale però la sovversione del vampirismo da tenebroso a solare. Fondamentale.

Undying 3/06/08 20:31 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Ammaliante per scenografie (naturali), costumi (lievemente più curati del consolidato standard franchiano) e per la presenza di una fascinosa vampira (lesbica) che ha le fattezze di Soledad Miranda, nei panni succinti della principessa Nadine. Sull'isoletta abbandonata (persa nello spazio e nel tempo) un'avvocatessa ivi recatasi sarà costretta a soggiacere alle voglie omosessuali della perversa succhiasangue. Erotismo predominante sul tema gotico, ma la lentezza narrativa e la povertà della trama, si fanno sentire. Solo per affezionati del prolifico regista, gli altri non sapranno apprezzare.

Matalo! 20/07/08 22:08 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Impagabile visione, immersione in un mondo che non tornerà mai più ma di cui è doveroso conservare la vena folle e anarchica nonchè pregna di erotismo. Questo aldilà dei difetti e limiti del film (certo in sè non memorabile come versione della Carmilla di Le Fanu). Soledad è così bella e magnetica e il carnoso corpo di Stromberg così disposto a cedere alle malìe della vampiressa... il sole (una vampira che si abbronza con occhialoni, ecco l'introduzione di Soledad, immortale), il caldo di istanbul, le scene da fumetto, le danze al night...
MEMORABILE: La danza lesbo nel night, lo scorpione; Soledad in ogni scena; la colonna sonora.

Capannelle 16/08/08 23:20 - 3718 commenti

I gusti di Capannelle

Pochissimo horror e molto eros psichedelico. L'intensità della contessa Nadine, le musiche ammalianti e la fotografia dai colori bellissimi nobilitano una pellicola che non ha invece grosse pretese in fatto di tensione narrativa o capacità degli attori. Belle alcune inquadrature dal basso e le sequenze erotiche rallentate. In altri momenti invece Franco tira via e tronca senza troppi complimenti. L'eros è raffinato, sempre ben sorretto dalla parte musicale. Finale stiracchiato.
MEMORABILE: I primi piani su Soledad Miranda e... pure a tutta figura.

Deepred89 12/09/08 07:17 - 3282 commenti

I gusti di Deepred89

Sopravvalutato horror con venature erotiche. La bella fotografia psichedelica ricca di colori stupendi e la raffinata colonna sonora creano un'atmosfera solare e sensuale che però non riesce a riempire una sceneggiatura esilissima. I vari fatti si susseguono blandamente, il ritmo è lentissimo e lo spettatore fatica a non annoiarsi, nonostante le due bellissime protagoniste. Discutibile anche dal punto di vista della regia: eccessivo uso dello zoom, varie sequenze tirate per le lunghe e altre che si troncano senza preavviso.

Bruce 26/10/09 17:13 - 1004 commenti

I gusti di Bruce

Onirico e delirante, psichedelico e psichiatrico, eccentrico ed erotico. Soledad Miranda è troppo bella e sensuale ed è impossibile resisterle. Nella sua rete cade così anche la teutonica ed abbondante avvocatessa giunta sull'isola turca per gestirne il patrimonio ereditario. Poi si capisce poco, sempre di meno, ma ci si lascia andare alle immagini, sull'onda di una colonna sonora originale e straordinaria. Magnetico.

Lebowski 12/11/09 23:48 - 81 commenti

I gusti di Lebowski

Stranamente, quelle che di solito per me - non adepto al culto del tio Jess - sono caratteristiche negative del suo cinema, qui diventano pregi: sceneggiatura improvvisata, regia sonnacchiosa, recitazioni catatoniche, montaggio "epilettico" concorrono a fare di Vampyros Lesbos un film dal fascino unico. Ovviamente molto merito va anche alla bellezza incredibilmente magnetica dell'eterea Soledad Miranda (e in misura minore, della più carnale Ewa Stromberg).
MEMORABILE: Lo strip tease con il manichino.

Xabaras 16/08/10 19:01 - 189 commenti

I gusti di Xabaras

Anarchica e trasognata rivisitazione in chiave erotica e "balneare" del mito di Dracula. Blanda e inconsistente la sceneggiatura, flemmatica ed estenuante la narrazione, ma poco importa. Volutamente arcano ed indecifrabile il film è più assimilabile ad un lungo e delirante trip liergico in cui, tra sincopato montaggio ed allucinogena colonna sonora, si finisce per perdersi, ammaliati dalla vacua ed inconsistente sostanza di cui sono fatti i sogni. Come se non bastasse poi la vampira è Soledad Miranda che proprio non può lasciare indifferenti.
MEMORABILE: Soledad in ogni singolo frame.

Pinhead80 14/04/11 20:54 - 3942 commenti

I gusti di Pinhead80

Non mi ha convinto molto quest'opera di Jesus Franco che vira maggiormente sull'eros-pscichedelico piuttosto che sull'horror. Le scene lesbo-vampiresche non sono male, per carità, però sinceramente mi aspettavo molto di più. Lentissimo e scarno dal punto di vista della sceneggiatura, merita quando spinge l'acceleratore sull'eros e invece deflagra quando cerca di dire qualcosa di diverso.

Ghostship 2/06/11 12:52 - 394 commenti

I gusti di Ghostship

Vetta della psichedelia di Franco, con numerose versioni circolanti. Il regista si colloca nel giusto mezzo tra la sperimentazione più ardita (i dettagli dei corpi, i fuori fuoco, l'acida colonna sonora) e la sciatta cialtronaggine (le sfocature involontarie, i feroci zoom, qualche infelice attacco di montaggio), ma il suo stile è riconoscibile proprio in virtù di questa folle dicotomia. A qualcuno piace Franco, a qualcun altro no, ma entrambi hanno ragione.

Luchi78 19/03/12 16:40 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Un punto a favore di Franco in questo film è la cura nelle riprese, spesso dei fermo immagine zoomati con particolare dovizia nelle scenografie e nei dettagli. È vero, c'è molta psichedelia e l'erotismo algido di Soledad Miranda ne è il principale mezzo di trasmissione. Non aspettatevi una scrittura impegnata o chissà quale variazione sul tema dei vampiri, è sempre un film dello zio Jess, ma questa volta il risultato non delude. Anche la particina che si riserva il regista ha un suo perché...

Samdalmas 10/02/14 20:28 - 302 commenti

I gusti di Samdalmas

Dominato dalla bellezza eterea e misteriosa di Soledad Miranda, la Contessa Nadine, accanto a quella più carnale della svedese Ewa Stromberg (l'avvocato Linda Westinghouse), il film di Jess Franco è un'ammaliante versione al femminile del mito di Dracula: solare, psichedelico, libertario, con una colonna sonora lounge che ha fatto epoca. La musa del regista iberico purtroppo morì poco dopo, ma i fan non l'hanno dimenticata.
MEMORABILE: Lo striptease iniziale con un finto manichino; Nadine seduce Linda e la vampirizza.

Minitina80 16/02/15 09:53 - 2336 commenti

I gusti di Minitina80

Franco rilegge in chiave personale e anarchica il mito del vampiro sovvertendolo completamente; il buio lascia spazio alla luce, l'horror tradizionale viene contaminato dall'erotismo e dalla psichedelia, il conte è sostituito da una contessa lesbica in occhialoni a prendere il sole su una sdraia! E' un viaggio lisergico e delirante dove ci si dimentica ben presto della trama e ci si lascia trasportare dalle immagini, dai simbolismi e da una colonna sonora a metà tra jazz e psichedelia.

Lucius 3/09/15 00:03 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Con una trama del genere, se avesse puntato più sulla psicologia dei personaggi che sul mostrare i sinuosi corpi nudi delle protagoniste avrebbe centrato il bersaglio, ma Franco (chi conosce la sua filmografia lo sa) è un regista discontinuo e forse in questo caso si è assoggettato troppo alle richieste del produttore o del mercato. La relazione saffica al centro del film appare forzata, un po' come quella mentale in Baba Yaga. La ost è eccellente, una vera sorpresa. Menzione anche per le suggestive location. Soledad Miranda: un fiore.

Rufus68 7/11/16 21:25 - 3076 commenti

I gusti di Rufus68

Franco si disinteressa di ogni logica drammaturgica e fa bene. Più che un film questo è un dilatato trip psichedelico da cui lasciarsi cullare lentamente. Il Nostro azzecca sequenze dalle squisite accensioni cromatiche mentre i personaggi femminili, fra cui trionfa la bellissima Soledad Miranda, impregnano di costanti umori erotici l'erratico svolgimento. Perfette le musiche. Pesano, tuttavia, alcuni tempi morti e le consuete, pleonastiche, castronerie.

Trivex 30/08/18 11:36 - 1488 commenti

I gusti di Trivex

Film sostanzialmente erotico, con moderate venature horror. Pesante per l'epoca la componente "sessuale", seppur presentata in modo piuttosto elegante e non volgare. Pellicola con colori forti e sceneggiatura debole. Si guardano belle immagini ma le medesime sono disperse in una storia che non entusiasma. Le attrici sono splendide e recitano le loro parti con convinzione, seguite da una regia che, in questo caso, forse ha fatto un po' di confusione nei propri intenti.

Ronax 22/08/19 11:20 - 906 commenti

I gusti di Ronax

L'afrore mediterraneo di Soledad Miranda e il glamour nordico di Ewa Strömberg, uniti a un estenuante estetismo, riscattano almeno in parte la nullità della trama e la lentezza esasperante di questo vampirico-erotico tutto al femminile girato da Jess Franco con un'insolita cura formale ma anche con la consueta inconsistenza della sceneggiatura. Comunque curiosa la scelta di ambientare un soggetto di questo genere en plein air, con la vampira che prende tranquilla il sole distesa ai bordi della piscina. Da vedere rigorosamente in versione uncut.
MEMORABILE: I primi piani sul volto della Miranda con la bocca da cui cola il sangue.

Lupus73 29/05/20 12:24 - 587 commenti

I gusti di Lupus73

Jess Franco firma uno dei suoi horror migliori. Un vamp-erotico/gothic-psichelico il cui canovaccio principale alla lunga è quello di Stoker, ambientato a Istanbul, trasposto nei '70 e in versione lesbo. Ma la particolarità sta nell'essere un vero e proprio film erotico a tema vampiresco, dato che Franco non lesina in nudi e scene softcore saffiche; il tutto in una salsa psichedelica che investe non solo scenografie, look e musiche ma anche il montaggio, con strani tagli tipicamente settantiani. Piccolo cult da vedere con un buon vino rosso.
MEMORABILE: La scena della piscina (a quanto pare la regola del sole qui non vale).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Capannelle • 18/04/12 22:20
    Scrivano - 2505 interventi
    Rivisto l'altra sera, abbastanza straziante.. le 2 palle e mezzo che gli avevo dato solo per le forme delle girls e i colori..
  • Musiche Lucius • 1/09/15 11:13
    Scrivano - 8326 interventi
    Ne esistono anche due ristampe in CD. La prima, completa, (tiratura 500 copie), fu pubblicata in Germania dalla Lucertola, con il titolo "3 Films by Jess Franco". L'altra, intitolata "Vampyros Lesbos: Sexadelic Dance Music", include soltanto 14 tracce.
    La tracking list del secondo cd :


    1/1 Droge Cx 9
    1/2 The Lions And The Cucumber
    1/3 There's No Satisfaction
    1/4 Dedicated To Love
    1/5 People's Playground Version A
    1/6 We Don't Care
    1/7 People's Playground Version B
    1/8 The Ballad Of A Fair Singer
    1/9 Necronomania
    1/10 Kamasutra
    1/11 The Message
    1/12 Shindai Lovers
    1/13 The Six Wisdoms Of Aspasia
    1/14 Countdown To Nowhere

    Dedicato a Soledad Miranda.
    Ultima modifica: 1/09/15 11:26 da Lucius
  • Discussione Poppo • 23/10/16 14:50
    Galoppino - 421 interventi
    Capannelle ebbe a dire:
    Rivisto l'altra sera, abbastanza straziante.. le 2 palle e mezzo che gli avevo dato solo per le forme delle girls e i colori..


    non capisco questo giudizio/stroncatura

    il film è un capolavoro del genere
    regge pure nella versione spagnola (las vampiras)
    pesantemente censurata delle scene eros.

    [http://www.nocturno.it/movie/vampyros-lesbos/]
    Ultima modifica: 23/10/16 14:56 da Poppo
  • Discussione Zender • 23/10/16 17:16
    Consigliere - 43496 interventi
    Non capisco che c'entri il link. Sono gusti, ognuno la pensa come vuole, qui. Non è certo il parere di altri che indica la strada. Se no che facciamo, copiamo ogni volta le recensioni del Mereghetti, di Mymovies o di chi per essi per sostenere un parere?
    Ultima modifica: 23/10/16 17:20 da Zender
  • Discussione Poppo • 24/10/16 00:47
    Galoppino - 421 interventi
    Era una recensione che riassumeva alcuni punti critici chiave sui quali concordo.

    In una parola "quoto".

    E non sapevo fosse "scortese" linkare una recensione, apparsa altrove, per indicare una traccia di interpretazione critica.

    Quando dico che Vampyros Lesbos (Las Vampiras nell'edizione spagnola) è "un capolavoro del genere" sono un pelo apodittico (direbbero alcuni)...

    Ben venga una discussione allora; peraltro ho appena ordinato un bluray (sperando non sia una fregatura).

    Ne riparleremo (perché immagino ci siano estimatori del film che non si fermano alle "girls").
  • Discussione Zender • 24/10/16 07:46
    Consigliere - 43496 interventi
    Non è scortese. Però sarebbe bene scrivere personalmente ciò su cui si concorda, altrimenti ci rispondiamo a recensioni di altri come già avvenuto in passato e non è il caso. Avendo qui la media del tre (che è alta) gli estimatori ci sono eccome anche qui.
    Ultima modifica: 24/10/16 07:51 da Zender
  • Homevideo Poppo • 1/12/16 00:27
    Galoppino - 421 interventi
    Bellissimo bluray di Vampyros Lesbos
    https://www.umbrellaent.com.au/movies/2298-vampyros-lesbos-blu-ray.html

    ma vedo che ci sono almeno tre altre edizioni in bd e una mezza dozzina in dvd!

    questa bd+dvd contiene anche la versione spagnola (las vampiras)
    https://severin-films.com/shop/vampyros-lesbos-2-disc-limited-edition-blu-ray/

    i contenuti extra sono presenti anche del bd umbrella
    Ultima modifica: 1/12/16 00:29 da Poppo
  • Discussione Caesars • 30/09/19 15:20
    Scrivano - 10681 interventi
    Domanda:
    non sarebbe corretto mettere come titolo "Vampyros lesbos" e inserire "Las vampiras" come aka?
    Opuure visto che su sky è andato in onda col titolo spagnolo (versione cut) è meglio che resti tutto com'è ora (non credo che il film sia mai uscito nelle nostre sale)?
  • Discussione Buiomega71 • 30/09/19 15:40
    Pianificazione e progetti - 21883 interventi
    Non mi risulta che sia uscito da noi al cinema ( non è nemmeno stato doppiato). LAS VAMPIRAS è il titolo con cui è stato trasmesso su RaisatCinema ( sottotitolato in italiano), indi per cui suppongo che la titolazione sulla scheda davinottica sia più che corretta.
    Ultima modifica: 30/09/19 16:10 da Buiomega71
  • Discussione Caesars • 30/09/19 16:02
    Scrivano - 10681 interventi
    Giusto, se la prima trasmissione in Italia è con quel titolo è corretto mettere quello.
    Allora vada per Las vampiras...