LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lucius 2/12/10 01:48 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Fuggire per sopravvivere, fuggire scioccati con il terrore negli occhi per gli shock emozionali subiti, senza neppure rendersi conto del dolore, di quanto la vita possa cambiare in un istante. Ottima prova attoriale del giovane interprete di una pellicola livida e improntata sul genere de La piovra, caratterizzata da una fotografia calda e avvolgente che contribuisce ad incorniciare una storia spietata che inizia con una strage di morti ammazzati sull'Aspromonte. Colonna sonora curata e coinvolgente. Emozionale.

Kanon 21/03/12 13:46 - 596 commenti

I gusti di Kanon

Cartoline dall'Aspromonte. C'era bisogno di farci un film? Si, se è servito a spalancare le porte di Hollywood, fucina di prodotti simili. Il pupo, con quella faccia arriva e con quella rimane, funge da utile e dilettevole: oltre a correre e rincorrere per salvarsi la gioventù, dà modo alla regia di far sfoggio tecnico con slow motion, steadycam, musiche d'effetto e via via laccando la cornice. Non essendo molto prodigo di chiarimenti, mi riservo il dubbio sulla totale innocenza del fanciullo. Ammaniti o Salvatores: chi dei due passò di qua?

Daniela 5/04/12 17:34 - 9091 commenti

I gusti di Daniela

Ragazzino unico sopravvissuto alla strage della propria famiglia scopre che la stessa, fra un'impresa criminale e l'altra, aveva pure rapito un coetaneo, ucciso prima di riscuotere il riscatto. Il ragazzino fugge, si rimpiatta, poi rifugge, senza peraltro mutare troppo l'espressione di innocente stupore... Girato con grandi svolazzi tecnici (ci sono pure riprese in deltaplano), un film che lascia spesso basiti, ma non per la commozione, piuttosto per la rozzezza di certi passaggi (vedi nel finale la terribile visione del fanciullo ferito). Gli americani hanno gradito, qui da noi assai meno.

Belfagor 19/04/12 10:14 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Unico sopravvissuto al massacro della propria famiglia, un ragazzino scopre che questa era implicata in attività criminali ed è costretto alla fuga. Carlei puntava chiaramente al palato d'oltreoceano, come testimoniano le svariate velleità tecniche e registiche: steadycam, riprese azzardate, slow motion e chi più ne ha più ne metta, una confezione leccata e pesante per coprire una sceneggiatura labile. Alla fine, sembra di assistere ad una giustapposizione di sequenze messe lì per far applaudire qualcuno a Hollywood.

Galbo 11/01/13 07:17 - 11311 commenti

I gusti di Galbo

L'espressione (monocorde) del piccolo protagonista (si poteva scegliere meglio) accompagna l'opera di debutto di Carlo Carlei, da noi giustamente poco considerata dal pubblico. Si trata di un film furbetto, portatore di visioni sociologiche come minimo discutibili e che si può per il resto ridurre ad una cartolinesca rassegna dei luoghi nei quali è stato realizzato. Se si aggiunge la prova mediocre del cast il quadro è completo.

Lythops 30/07/16 18:06 - 972 commenti

I gusti di Lythops

Indubbiamente un lavoro serio per l'argomento trattato, che sotto certi aspetti affronterà anche Salvatores circa dieci anni dopo con Io non ho paura. Molto curato in particolare nel connubio fotografia/musica, a volte ripetitivo, difetta forse nel casting in cui i "cattivi" sono eccessivamente caricati, ma si compensa con la recitazione del piccolo Manuel Colao che, con gli sguardi più che con le parole, praticamente tiene in piedi tutto il film. Non indispensabile, ma buono.

Alex1988 2/08/16 18:44 - 630 commenti

I gusti di Alex1988

E' evidente che Ammaniti abbia attinto molto da questo film per la scrittura del suo "Io non ho paura", da cui Salvatores ha tratto il suo film. Il plot è abbastanza simile e la cura con cui è stato realizzato è notevole, per un esordio alla regia. Non ho particolarmente apprezzato il miscuglio di thriller e melò che ne è venuto fuori, ma va bene così. In Italia lo ignorarono tutti, all'estero fu molto apprezzato, tanto da essere candidato al Golden Globe come miglior film straniero.

Saintgifts 10/10/16 12:02 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Carlo Carlei nella sua opera prima (dopo il lavoro collettivo di Juke Box) si affida maggiormente all'impatto visivo (con spunti presi da Hitchcock, De Palma) usando diversi mezzi tecnici e agli occhi del giovane protagonista, scelto immagino proprio per questa caratteristica. Caratterizza anche i protagonisti spesso in modo esagerato, in un senso e nell'atro, tutte scelte dettate dalla volontà di colpire, di stupire. Sorvola invece sulla sceneggiatura, non credibile in diversi punti e anche sui tempi, a volte dilatati esageratamente.

Alex75 24/04/20 16:50 - 661 commenti

I gusti di Alex75

Carlei tratta un tema difficile evitando la trappola della retorica (soprattutto nello scarno, quasi brutale, incipit sull’Aspromonte), ma non riesce a rifuggire dal sentimentalismo (evidente nella seconda parte, costellato di ingenuità narrative e snodi piuttosto prevedibili, con un finale discutibile). L’esordiente Colao ha lo sguardo giusto, ma nel resto del cast l’unico a incidere (pur vedendosi poco) è il maestro d’armi Borgese. Notevole, quasi calligrafica, la cura della fotografia.
MEMORABILE: Lo sterminio della famiglia Putorti; La tavolata finale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Mauro • 4/12/16 11:10
    Disoccupato - 9506 interventi
    Il maestro d'armi di questo film è stato Sal Borgese, che ha anche interpretato un ruolo, quello del padre di Vito (Coalo), l'"innocente" protagonista della pellicola.
  • Musiche Alex75 • 27/04/20 16:30
    Call center Davinotti - 593 interventi
    Tema del film, firmato da Carlo Siliotto: https://www.youtube.com/watch?v=VfD0rAWvm-0
    Ultima modifica: 27/04/20 16:30 da Alex75