L'amica di mia madre

Media utenti
Anno: 1975
Genere: commedia (colore)
Note: Disponibile in VHS (serie Commedia sexy all'italiana - Shendene & Moizzi)

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/08/07 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 25/08/07 16:47 - 3814 commenti

I gusti di Undying

Interessante commedia (più) incentrata su questioni erotiche (come ovvio, date le presenze femminili) e facente parte di una serie diretta dal marito della cantante Carmen Villani, già lanciata (nel coevo La supplente) sui grandi schermi, con particolare attenzione puntata sul suo notevole fisichetto (valorizzato dall'abbondanza di circonferenza toracica). Qua siamo dalle parti del pecoreccio, dove un viziato diciassettenne viene iniziato ai piaceri della carne dall'avvenente amica (appunto) della madre... Piacevole.

Lovejoy 15/02/08 17:45 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Discreta commedia erotica che vive soprattutto in funzione della presenza di due dive come la Bouchet e la Villani, davvero splendide. Il resto (sceneggiatura, regia e resto del cast) importa ben poco. Meglio la seconda parte della prima, più compatta e con un ritmo decisamente accettabile.

B. Legnani 19/04/08 16:19 - 5173 commenti

I gusti di B. Legnani

Tremenda, insalvabile commedia erotica, che sfodera battute (diciamo così) come questa “San Gerolamo da Crotone, che gli scappava la frizione” (pure col pronome relativo sbagliato...). Insopportabile Cenci, a partire dal caschetto biondo, indicibile e senza logica la trama. Si salvano il volto della Bouchet e le poppe della Villani, ma non c’era bisogno di subire il film, per saperne la qualità. Da evitare con la massima cura.

Daidae 7/08/10 21:25 - 2934 commenti

I gusti di Daidae

Repellente commedia erotica. Cenci sfodera un fisico davvero piatto e una recitazione ancor più piatta. La Villani e la Bouchet sfoderano invece le loro armi migliori, ma a livello di recitazione sono quasi peggiori di Cenci. Scene erotiche non troppo spinte, battute sensa senso (per citarne una "gli altri locali hanno chiuso... perché sapevano che venivate qua.. ah! ah!"). Film tra i peggiori che abbia mai visto.
MEMORABILE: Nessuno.

Pinhead80 27/06/11 19:16 - 4283 commenti

I gusti di Pinhead80

Sicuramente si può considerare una commedia scollacciata, vista la presenza della Bouchet e della Villani, ma la sceneggiatura e la totale assenza di caratteristi ne fanno un film ai limiti dell'inguardabile. Dalla faccia irriverente e antipatica di Cenci (per non parlare della sua balbuzie), ai personaggi forzatamente "esotici" (la scena del rito alla spiaggia è demenziale) non riesco a salvare proprio niente. Dice poco o nulla e male.

Homesick 15/11/11 11:02 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Entro i ristetti perimetri della commedia scollacciata e del film barzelletta Ivaldi compie il suo dovere, combinando l’enorme carica sensuale e libertaria della Villani, ruspante dispensatrice dei segreti dell’ars amatoria, e le demenziali freddure agiologico-anatomico-sessuali dell’arrapatissimo latin lover in erba Cenci; la coppia funziona bene (ci sarà pure un seguito), formando tosto un triangolo con una Bouchet più elusiva ma sempre ben conscia della propria carezzevole venustà. Girato in Colombia tra scimmie, pappagalli, palme, folklore e gli esecrandi combattimenti tra i re dei pollai.
MEMORABILE: «Con la maga del Paranà, ogni donna te la dà»; lo svezzamento di Cenci tramite il filmino osé.

Il Gobbo 28/06/13 00:10 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Scarsissimo, inconsistente, trivialuccio, mal girato nonostante Ivaldi provi a cimentarsi con fish-eye e riflessi. E Cenci, Dio mio, Cenci! Un quasi-disastro, non fosse per la magnifica Bouchet, al cui cospetto comunque la più casereccia Villani non sfigura, e per una colonna sonora niente male. Ebbe successo, pare. Mah.

Motorship 19/12/13 18:02 - 585 commenti

I gusti di Motorship

Commedia sexy piuttosto incolore che alla fine si regge solo ed esclusivamente per le magnificenze di Barbara Bouchet e Carmen Villani, entrambe stupende. Il resto è abominevole: dalla sceneggiatura alla trama inesistente passando per la regia di Ivaldi completamente distratta; per non parlare poi dell'antipatia del futuro regista Mediaset Roberto Cenci, insopportabile. Il film è meno terribile nella seconda parte, ma in definitiva non funziona proprio. Il "!" solo per le venustà delle pupe presenti.

Faggi 12/10/16 00:17 - 1527 commenti

I gusti di Faggi

Barzellettaro (ma siamo nel gelido territorio delle freddure) ed esotico (tanto per dire). C'è poco e niente da salvare; lo si guarda come sfogliando un fumetto sexy (dei peggiori e insipidi) di quegli anni, per mera curiosità. Soggetto banale (trama è parola grossa che qui non ha dimora), situazioni e personaggi buttati dentro a casaccio, segmenti fastidiosi, regia con tentativi (a vanvera) di originalità. Godiamoci (per quanto possibile) la fisicità della Bouchet e della Villani e per il resto amen.

Marcolino1 28/07/19 13:15 - 553 commenti

I gusti di Marcolino1

I volti cinematografici qui presenti non sono da disprezzare: due presenze femminili di classe e carattere e il pischello quasi sempre "inconcludente", con un ritmo non esplosivo ma solo appena "effervescente". Due inquadrature al grandangolo vengono inserite fuori luogo e una visita medica "particolare" verrà ripresa con rinnovata maestria nel mitico Malizia erotica, superando il modello base. E poi le battute: in confronto le barzellette del bar sono capolavori di comicità. A completare il tutto una penosa parodia dei riti vodoo a sfondo erotico.

Roberto Cenci HA RECITATO ANCHE IN...

Rufus68 25/10/19 11:43 - 3542 commenti

I gusti di Rufus68

Ammettiamo che sia una commedia sexy: in tal caso le prurigini sono davvero a livello infimo. Bouchet e la Villani se la cavicchiano, ma è Cenci a risultare figurativamente disastroso col suo caschetto allucinatorio. La sfiatata sceneggiatura indulge allo sciocco, per usare un eufemismo, mai strappando l'ombra d'un sorriso bonario. Il regista, per allungare la brodaglia, si rifugia in un esotismo da quattro soldi che fa arrossire persino certi infimi mondo movies da cartolina.

Herrkinski 30/04/20 15:41 - 6608 commenti

I gusti di Herrkinski

Analogo al successivo Ecco lingua d'argento, sia per i protagonisti (Villani e Cenci) che per l'ambientazione esotica (là Tunisia, qui Colombia); il plot è a grandi linee sempre lo stesso, con Cenci ragazzino arrapato che cerca di farsi sia la Villani che la Bouchet (entrambe nei loro anni d'oro). Battute grevi e gag a sfondo sessuale raggelanti ed esotismo d'accatto (con addirittura degli scontri tra galli, ora illegali), tuttavia l'atmosfera goliardica è rilassante e la fotografia particolarmente brillante; demenziale ma si può vedere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Undying • 20/04/08 23:16
    Scrivano - 7604 interventi
    Buono Legnani ebbe a COMMENTARE:
    (...) Si salvano il volto della Bouchet e le poppe della Villani(...)

    Ma poi aggiunge:

    (...) non c’era bisogno di subire il film, per saperne la qualità. Da evitare con la massima cura.

    Non oso immaginare gli accidenti che mi hai lanciato contro, dato che avevo segnalato il passaggio del film in TV!
  • Discussione B. Legnani • 22/04/08 01:10
    Consigliere - 14562 interventi
    Undying ebbe a dire:
    Buono Legnani ebbe a COMMENTARE:
    (...) Si salvano il volto della Bouchet e le poppe della Villani(...)

    Ma poi aggiunge:

    (...) non c’era bisogno di subire il film, per saperne la qualità. Da evitare con la massima cura.

    Non oso immaginare gli accidenti che mi hai lanciato contro, dato che avevo segnalato il passaggio del film in TV!


    Accidenti mandati? Neanche uno.
    I film italiani del periodo 1970-1975 li guardo tutti...
  • Curiosità Undying • 20/02/10 19:04
    Scrivano - 7604 interventi
    Primo film da co-protagonista per Carmen Villani solo l'anno precedente apparsa in Brigitte, Laura, Ursula, Monica, Raquel, Litz, Florinda, Barbara, Claudia, e Sofia le chiamo tutte... anima mia.
  • Musiche Ellerre • 10/03/12 13:18
    Call center Davinotti - 1168 interventi
    Sublime tema musicale di Alberto Baldan Bembo che qui mette in campo tutta la sua maestria di compositore e arrangiatore. Riferimento discografico: Alberto Baldan Bembo, L'amica di mia madre, Aris 1975.
    Tema di Barbara:
    http://www.youtube.com/watch?v=pbh5bTF2CyA

    Ultima modifica: 11/03/12 08:48 da Zender
  • Discussione Ruber • 28/07/19 12:04
    Contratto a progetto - 9130 interventi
    Film di una stupidità enorme! Non è neanche un decimo della vera commedia sexy anni 70/80, salvo esclusivamente la bella Bouchet (qui con un corpo mozzafiato, e là Villani veramente in stato di grazia) per il resto una sceneggiatura scritta con i piedi, ma quel che è peggio sono gli orrendi dialoghi di una banalità enorme. Il ragazzino è odioso è fastidioso. Beccherei in giro il film solo per la location della villa. Evitatelo con molta cura.
  • Curiosità Geppo • 28/07/19 17:12
    Addetto riparazione hardware - 4239 interventi
    Barbara Bouchet mi ha detto (proprio pochi giorni fa) che durante le riprese in Colombia arrivò improvvisamente un terremoto: per fortuna nulla di grave, ma fu per tutti un grande e terribile momento di panico.