LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/11/09 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 8/11/09 07:39 - 11672 commenti

I gusti di Galbo

Garbata commedia che parla di cucina attraverso il racconto delle vicende parallele di Julia Child (che vive a Parigi dopo la guerra apprendendo i segreti della cucina francese) vera icona della cultura culinaria americana e Julie Powell che ne ripercorre le vicende parecchi anni dopo scrivendo un blog sullo stesso argomento. Ben scritto e diretto dalla specialista in commedie Nora Ephron, il film ha il suo punto di forza nella (solita) grande interpretazione di Meryl Streep. Molto bene anche il resto del cast.

Gnurni 14/01/10 15:35 - 4 commenti

I gusti di Gnurni

Commedia abbastanza irritante basata sulla storia vera di due donne appartenenti ad epoche diverse le cui vite vengono raccontate alternandosi parallelamente. Entrambe affidano alla cucina e alla scrittura il compito di dare una svolta alla propria vita. Il doppiaggio della Streep sembra una parodia mentre, quando i personaggi parlano, spesso e volentieri lo fanno a bocca piena (fastidiosamente). La protagonista più giovane risulta piuttosto antipatica e gli altri personaggi troppo stereotipati.

Cotola 3/02/10 19:51 - 8000 commenti

I gusti di Cotola

Zuccherosa, come nella tradizione di questa regista, commedia culinaria, il cui piatto forte sono l'amore per il cibo e la loro preparazione (sebbene noi italiani che siamo ben abiutati potremmo storcere il naso dinanzi a certi "manicaretti") nonché l'ennesima strepitosa interpretazione della Streep per la quale si parla almeno di nomination all'oscar. Si mantiene garbato e piacevole nonostante un tono troppo "paziente" che caratterizza la vita delle due protagoniste. Tratto da una storia vera.

Jandileida 6/03/10 11:24 - 1336 commenti

I gusti di Jandileida

Convenzionale commedia culinaria che si distingue per l'ennesima ottima interpretazione della Streep. Il film racconta la storia della cuoca che fece entrare, nel secondo dopoguerra, gli americani nel mondo della cucina francese (ma perché tutto quel burro?) e di una sua emula al giorno d'oggi. Senza picchi e senza troppo emozionare il film scivola via piacevolmente, anche se la disparità tra le due storie è evidente (buona quella su Julia/Streep accompagnata da un Tucci in forma, troppo stereotipata l'altra). C'è di peggio...

Domino86 13/10/10 12:57 - 571 commenti

I gusti di Domino86

Una commedia leggera e appetitosa che scorre bene e crea diversi momenti di humor. Due persone diverse e in epoche differenti unite dalla cucina. Sicuramente una pellicola con toni molto femminili. Il punto di forza è, senza dubbio, la superba Meryl Streep.

Didda23 3/05/11 12:56 - 2320 commenti

I gusti di Didda23

Graziosa commedia che si fa apprezzare soprattutto per due componenti: la solita notevole prova della Streep e la sceneggiatura garbata e leggera firmata dalla stessa regista. Buona la prova del cast di contorno (in particolar modo Tucci), frizzante il ritmo. Non male, dopotutto.

Giùan 3/11/11 12:27 - 3422 commenti

I gusti di Giùan

Specialista in commedie al limite del peso piuma, la Ephron centra ad anni di distanza da Harry ti presento Sally un altro buon esito cinematografico. Il vizio della stucchevolezza per carità è sempre (im)palpabile e la parte contemporanea della storia è puerile più che esile, tuttavia nella speculare storia di due donne alla ricerca di gratificazione personale c'è una buona intuizione. Molto comunque si regge sulle tornite spalle di Meryl, capace di una performance sul filo della caricatura, sotto la quale solo lei sa far emergere la donna Julia Child.
MEMORABILE: La prova di Stanley Tucci accanto alla monumentale Streep; Il tono acuto di Julia; Lo sketch televisivo in cui Dan Akroyd rifà il verso alla Child.

Magnetti 20/09/11 10:13 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Film al femminile diviso in due parti che scorrono in parallelo. La storia di Julie, ai giorni nostri, è intrigante anche se realizzata in modo un pò anonimo e con attori poco brillanti. Quella di Julia ha dalla sua la prova della coppia Streep/Tucci, ma tolti loro è parecchio noiosa. Il film, comunque, non è male e si lascia vedere. Da segnalare che in Italia, sulle scie del film (che è tratto da una storia vera), una emula di Julie si cimentata in un progetto identico rifacendo in 1 anno le 790 ricette dell'Artusi, bibbia culinaria italiana.

Redeyes 10/12/11 11:52 - 2266 commenti

I gusti di Redeyes

Nella più nobile tradizione Ephroniana ecco l'ennesima valanga di zucchero. La pellicola, lo dico subito, ha il notevole pregio di rendermi antipatica una delle mie (e non solo mie) attrici preferite e di rendere stomachevole la deliziosa arte della cucina. Il film è un ingozzarsi di cibo, di rumori effetto cucchiaio-brodo-nonna e buoni sentimenti. Già sprecare la provocante Ferlito in un rendez vous stile Sex & the city doveva far capire qualcosa... Delusissimo va a letto a stomaco sottosopra. Fast forward... ps: e poi 2 ore!?

Viccrowley 29/11/13 01:17 - 804 commenti

I gusti di Viccrowley

Ennesimo lavoro per la micidiale Nora Ephron, autrice di svariati polpettoni in salsa comedy. Due piani temporali paralleli per narrare una semplice storiella a base di cucina e buoni sentimenti. Meryl Streep se la cava con la consueta bravura, la terribile Amy Adams pre Uomo d'acciaio risulta come sempre indigesta, tutta smorfiette e occhioni spalancati. Gigionesco ma leggermente imbarazzato il povero Stanley Tucci. Un impasto (per rimanere in tema di ricette) decisamente indigesto.

Amy Adams HA RECITATO ANCHE IN...

Nando 20/08/14 23:22 - 3572 commenti

I gusti di Nando

Prolissa commedia in cui si osservano due spazi temporali ben distinti legati dalla comune passione per il cibo. Non si capisce quale sia alla fine lo scopo della narrazione, che risulta senza un vero senso. Tutto appare scontato e il finale tronco. La Streep gigioneggia notevolmente e il doppiaggio è odioso, la Adams insulsa mentre Tucci simpatico.

Gabrius79 17/02/15 21:25 - 1268 commenti

I gusti di Gabrius79

Commedia che si basa su due storie parallele ma ambientate in periodi diversi che hanno come comune denominatore la passione viscerale per la cucina. Il risultato è un po' noiosetto, ma come al solito assistiamo a un'ottima prova (semmai ce ne fosse stato bisogno di ribadirlo) di Meryl Streep, che salva il film. Non mancano il brio e qualche scena appetitosa, ma la durata della pellicola è un po' troppo dilatata. Buone performances dal resto del cast.

Lou 28/09/15 23:55 - 1042 commenti

I gusti di Lou

Piacevole commedia dell'esperta del genere Nora Ephron, qui alle prese con il mito di Julia Child, che introdusse gli americani alla cucina francese con un libro di grande successo pubblicato nel 1961. Il tema viene ripreso ai giorni nostri dalla giovane Julie Powell con un blog di successo, poi libro a sua volta. Doppio piano temporale alternato, con ritmi completamente diversi (molto lenta la parte anni 50). Buon cast, con la Streep/Julia placida e goffa e la Adams/Julie instabile con occhioni simpatici (con qualche smorfia di troppo).
MEMORABILE: "You are the butter to my bread", dice Julie al marito alla fine per ringraziarlo per l'amorevole sostegno.

Toporosso 3/10/15 20:37 - 77 commenti

I gusti di Toporosso

Ultima opera (e non certo la migliore) di Nora Ephron, sceneggiatrice di successo qui anche regista. Film basato su ben due opere autobiografiche le quali, avendo come trait d'union l'amore per il cibo preparato e gustato con cura, quasi con venerazione, lo sublimano a strumento di affermazione e riscatto femminile, in tempi e luoghi lontani tra loro. Il cast è diligente, non entusiasmante. Amy Adams sceglie il basso profilo, in contrapposizione a una Streep sopra le righe. Stanley Tucci ha fatto di meglio. Commedia non volgare né divertente.

Daniela 29/03/16 18:50 - 10645 commenti

I gusti di Daniela

Giovane impiegata in cerca di un obiettivo si dà quello di cucinare nell'arco di un anno tutte le ricette contenute nel libro di una divulgatrice gastronomica il cui maggior vanto è quello di aver fatto conoscere la raffinata cuisine française ai rozzi americani... Prolisso tanto da risultare stracotto, con parentesi umoristiche fiacche e ambasce sentimentali orchitiche, non riscattato dalle interpretazioni attoriari: insipida Adams, stucchevolmente istriona la Streep (inspiegabili le lodi ricevute per questa che è la peggiore prova in carriera). Film indigesto: troppo burro.
MEMORABILE: L'unica ricetta da salvare è quella che consente a Stanley Tucci di azzeccare, come spesso gli accade, il tono giusto in ogni film in cui appare (!)

Caveman 27/01/19 15:10 - 295 commenti

I gusti di Caveman

Buona commedia culinaria e ottima l’alternanza di due periodi storici dove le vicende della cuoca Streep si susseguono a quelle della blogger che scrive appunto delle ricette della prima. Tucci ottimo nei panni del marito della Streep, ma è tutto il cast a funzionare. Impagabile lo sketch tv di Dan Aykrod e sostenuto il ritmo per tutta la durata della pellicola. Buon film, con un finale anche diverso da quello che il pubblico vorrebbe vedere. Bravi tutti.

B. Legnani 4/11/19 21:29 - 4976 commenti

I gusti di B. Legnani

Tra le peggiori interpretazioni della Streep. Non per colpa sua, è chiaro, ma perché indotta a esagerare su tutto, in gesti, in espressioni, in comportamenti derivati dalla trama. Trama che vuole essere elegante, ma che riesce ad esserlo solo per breve tempo, diventando dapprima zuccherosa e poi sempre più fastidiosa, persino con momenti sguaiati. Peggio ancora la parte "moderna", recitata davvero male, con trovate di vita familiare che non conquistano manco per ischerzo. Due, e pure con generosità.

Anthonyvm 28/07/21 01:25 - 3007 commenti

I gusti di Anthonyvm

Julia è la famosa autrice di un libro di ricette scritto negli anni '50 durante la sua permanenza in Europa, Julie una centralinista di New York che nel 2002 s’impone di cucinare ogni singolo piatto del suddetto tomo. Due rom-com culinarie al prezzo di una, portate avanti parallelamente e con pari leggerezza, in perfetta coesione con la soavità della materia, in un'ode idealizzata, sentimentale, un po' posticcia ma amabile della cultura gastronomica (e non solo) francese. Film spassoso, un pelo irritante, dolce il giusto: non va oltre il grazioso, ma le due protagoniste lo ravvivano.
MEMORABILE: Il corso di cucina a Parigi; Gaffe televisive di Julia; Problemi con le aragoste; Lo sketch di Dan Aykroyd; La sorella di Julia; Il successo del blog.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 6/07/11 10:05
    Scrivano - 17758 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dall'11/07/2011 per Sony Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 1,85:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Catalano
    5.1 DTS ES HD: Italiano Inglese Spagnolo
    * Sottotitoli Italiano Inglese Spagnolo Portoghese
    * Extra Commento della sceneggiatrice/regista Nora Ephron
    Ingredienti segreti – Dietro le quinte di Julie & Julia
    Amici e parenti ricordano Julia Child
    La cucina di Julia
    Lezioni di cucina
    Contenuti BD-Live movieIQ: raccogliete e inviate le ricette