Il clan del terrore

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/08/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 23/08/07 00:51 - 4746 commenti

I gusti di B. Legnani

Trascurabile. Letto il cast, uno si prepara ad un grande divertimento: regista de Il bacio della pantera, alcuni mostri sacri fra gli attori... Invece, nonostante una buona idea di partenza, la pellicola si fa ben presto fiaccotta e non decolla proprio. Tutti (regista ed interpreti) hanno fatto, e non di rado, di molto meglio.

B.wildest 21/10/09 22:37 - 33 commenti

I gusti di B.wildest

Memorabile coppia Price-Lorre! Una verve grottesca impareggiabile per questi assortiti re del terrore. Nonostante spesso tali operazioni fossero solo degli specchietti per le allodole con nomi altisonanti, questa volta la direzione di Tourneur e la penna di Matheson fanno centro! I momenti esilaranti sono tanti ed anche Karloff e Rathborne sono indimenticabili! È un film che non va preso sul serio, siamo davanti ad un adorabile nonsense...

Cotola 13/03/10 18:36 - 7556 commenti

I gusti di Cotola

Cast da brividi: regia di Tourner, sceneggiatura di Matheson e attori del calibro di Lorre, Price e Karloff. Ma stavolta il risultato è doppiamente deludente viste le premesse. Storia poco avvincente e, specie nella seconda parte e nel concitato finale, abbastanza ripetitiva. L'unico merito è quello di non prendersi troppo sul serio (il tono è, infatti, volutamente grottesco) poiché per il resto non ci si diverte molto.

Homesick 29/06/11 10:18 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Gran raduno di colossi del cinema gotico-fantastico (lo scrittore Matheson, il regista Tourneur, gli attori Price, Lorre, Karloff e Rathbone) per una farsetta macabra che, pur nell’evidente intento di cavalcare l’onda di The black cat e The Raven di Corman, galleggia inerte e stucchevole nella ripetitività: le infinite morti apparenti di Rathbone, i cacofonici acuti infrangicristalli della Jameson e i battibecchi tra Price e Lorre. Predomina una sensazione di noia: a quanto sembra la “commedia del terrore” può essere impresa ardua anche per i migliori cineasti.
MEMORABILE: Karloff che elenca inebetito i tipi di morte toccate a famosi personaggi del passato; le declamazioni di Rathbone.

Von Leppe 26/07/11 10:42 - 1032 commenti

I gusti di Von Leppe

È quasi un terzo capitolo dopo i Maghi del terrore e il secondo episodio dei Racconti del terrore, dove si era creata una coppia comica-macabra eccezionale: Vincent Price e Peter Lorre. Qui però la regia non è di Corman ma di Tourneur e si vede, malgrado i produttori e i tecnici siano sempre gli stessi dell'A.I.P.: i colori e la fotografia sono più spenti e cupi (l'ideale per l'umorismo funereo della pellicola). Ci sono anche Boris Karloff e Basil Rathbone che recita Shakespeare (il sogno di ogni attore) e nell'horror ci sta bene.

John trent 6/09/15 16:51 - 326 commenti

I gusti di John trent

Se alcuni sprazzi di horror mischiato alla commedia nera si erano già visti ne I racconti del terrore e I maghi del terrore di Corman, stavolta si esagera (in senso buono) già a partire dal cast: abbiamo Vincent Price, Peter Lorre, Boris Karloff e Basil Rathbone tutti insieme! Alla sceneggiatura c'è Richard Matheson e un clima grottesco e irriverente domina l'intera pellicola. Tourneur non è Corman e la fotografia ne risente ma il divertimento è notevole. In fondo ridere con l'horror non è mai facile e il film centra ampiamente il bersaglio.
MEMORABILE: Joyce Jameson e i suoi acuti spacca-bicchieri ("Sembra un usignolo", sentenzia Lorre); Le smorfie di Vincent price; Le catalessi di Rathbone.

Rufus68 26/01/17 22:40 - 3117 commenti

I gusti di Rufus68

Uno scherzo tirato per le lunghe. Cast gigantesco al soldo di trovate di corto respiro e pure ripetitive (l'equivoco sulla pronuncia di Trumbull). Qualcosa, certo, funziona: il ghigno di Price, i suoi duetti con Lorre, i gorgheggi della signora, Rathbone che risorge continuamente per recitare il monologo di Macbeth sin all'ultima sillaba: poca cosa, tuttavia. Una bizzarria museale per cinefili.

Myvincent 2/11/18 19:20 - 2573 commenti

I gusti di Myvincent

Indiscutibile poker d'assi come pochi! In una sola mano Price, Karloff, Rathbone e Lorre a vivacizzare questa sorta di commedia horror dagli irresistibili ambienti sinistri stile Hammer production. Il cinismo regna sovrano, coadiuvato da un'ironia molto dark a cui, però, la giustizia divina saprà comunque aggiungere l'ultima parola. Imperdibile sosta agro-dolce per gli amanti del genere cimiteriale.
MEMORABILE: Gli interventi a soprassalto della gatta Cleopatra.

Rambo90 2/05/19 02:32 - 6388 commenti

I gusti di Rambo90

Commedia macabra genuinamente divertente, che Tourneur conduce con atmosfere da horror classico salvo poi essere condotto verso altri lidi da una sorprendente sceneggiatura farsesca di Matheson. I quattro mostri sacri del cinema ci mettono chiaramente del loro nel far ridere, in una vera e propria gara di bravura, tra espressioni caricaturali e momenti imprevedibili (Rathbone che recita Shakespeare morendo è fantastico). Non sempre fila lascio ma merita di sicuro un'occhiata.

Daniela 10/06/20 09:01 - 9508 commenti

I gusti di Daniela

Il regista conta nella sua filmografia piccoli capolavori, la sceneggiatura porta la firma di Matheson autore di alcuni script geniali, il cast fenomenale fa battere il cuore ad ogni passionato di cinema horror e non solo... eppure, a ulteriore dimostrazione che al cinema non sempre gli addendi sommati fanno il totale, il risultato è una modesta commedia grottesca con accellerazioni da comica finale e pot-pourri di citazioni alanpoetiane, la cui visione procura, ben più che blandi sorrisi, rimpianti per lo spreco del materiale umano a disposizione. 
MEMORABILE: Al cimitero avvolto dalla nebbia, il lungo Price ed il basso Lorre fingono mesto cordoglio;  Karloff vecchietto rimbambito.

Rigoletto 1/09/20 17:29 - 1600 commenti

I gusti di Rigoletto

Bastano pochi fotogrammi per capire come sarà il film: una commistione fra black comedy e gothic fantasy. Atmosfere fantastiche (cimitero avvolto dalla nebbia, funerali, cavalli impennacchiati) e poi una sequenza accelerata simile alle comiche anteguerra e via così, basandosi su quattro punti cardinali (Price, Lorre, Karloff e Rathbone) con i quali orientarsi, guidati da Tourneur. Tutto funziona a meraviglia, soprattutto Lorre e Price, gatto e volpe di una fiaba nera che tra smorfie, litigi e invettive garantiscono un bel divertimento.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Digital • 27/05/11 20:38
    Segretario - 3038 interventi
    Il 13 luglio esce il dvd targato Ripley Home Video.
  • Homevideo Von Leppe • 27/07/11 17:53
    Call center Davinotti - 950 interventi
    Il dvd rhv è buono, si vede un pò di grana ogni tanto.
    Formato 2.25:1
    Audio: italiano, inglese, sottotitoli italiani
    Extra: trailer e photogallery
    durata 83
    All'interno c'è un libricino con il commento brevissimo di Tourneur e Matheson sul film e l' elogio funebre che fece Price alla morte di Lorre...
    Ultima modifica: 27/07/11 17:54 da Von Leppe