I maghi del terrore

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The raven
Anno: 1963
Genere: horror (colore)
Note: da Edgar Allan Poe
Numero commenti presenti: 20
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Corman si disse estremamente soddisfatto del risultato, ma a ben vedere si tratta solo di una parodia poco riuscita del genere che l'aveva portato alla ribalta. Evidentemente affascinato dal constatare cosa aveva prodotto l’incontro tra due grandi attori nell'episodio “Il gatto nero” dei RACCONTI DEL TERRORE (Price e Lorre giocavano allegramente in una ripresa esilarante del “Barile di Amontillado”), Corman decide di aggiungervi Boris Karloff e di virare a sorpresa verso la parodia. Il riferimento a Poe è più vago che mai. Il titolo originale, THE RAVEN, occhieggia all’omonima poesia (declamata in apertura), ma il corvo...Leggi tutto del film non ha niente a che vedere con l'inquietante uccello dell'opera di Poe: è semplicemente il mago Bedlo (Lorre) trasformato in pennuto dopo aver perso una sfida con il potente collega Scarabus (Karloff). Lo aiuterà il terzo mago Erasmo Craven (Price) a farlo tornare uomo e a riportarlo al castello di Scarabus per la “rivincita”. Corman punta tutto sull’effetto comico che dovrebbe scaturire dallo scontro tra il petulante, logorroico Lorre e la compassata ironia di Karloff e Price. Ma ci si avvicina piuttosto all'umorismo grossolano di Gianni e Pinotto che ai modelli più “alti” che Corman e Matheson vorrebbero imitare. Perché non bastano set gotici di rara bellezza (che infatti il regista sfrutterà prontamente per l’improvvisato LA VERGINE DI CERA) per dare senso e piacevolezza a questa maldestra commedia “fantastica”. Se si escludono il bizzarro duello Price/Karloff a colpi di magia, qualche estemporanea gag di Lorre e un Jack Nicholson (un personaggio secondario, Il figlio di Lorre) ancora contenuto, c'è poco da ridere e molto da sbadigliare. Lasciamo il comico ai comici.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 9/05/07 11:55 - 2690 commenti

I gusti di Caesars

Corman era regista specializzato nel girare con bassissimi budget ed in pochi giorni (tanto che nel periodo previsto per questo film riuscì a realizzare anche "La vergine di cera"). Come in altri casi sì è ispirato a Poe, questa volta solo per il titolo preso da una poesia del grande scrittore, ma insolitamente ha girato un film dichiaratamente molto ironico. Il risultato non è un capolavoro, né lo poteva essere, ma riesce a raggiungere lo scopo di divertire grazie anche alle interpretazioni di Lorre e Price, mentre Karloff appare stanco.

B. Legnani 4/09/07 19:27 - 4717 commenti

I gusti di B. Legnani

Insufficiente e deludente. Si spera in un horror di classe, letti il nome del regista e gustati quelli dei tre grandi, ma ci si trova di fronte ad un'alta cosa. Però tutto questo potrebbe essere tutt'altro che un problema: è solo la premessa. Il problema è che la pellicola non diverte proprio. Trascurabile.

Undying 5/09/07 22:50 - 3840 commenti

I gusti di Undying

La confezione (distributiva) del film può trarre in inganno: si tratta di una pellicola pregevolmente diretta e ottimamente interpretata sia da nomi celebri (Lorre, Price, Karloff) sia da intepreti (allora) sconosciuti (Nicholson) e sceneggiata (dietro fonte preordinata da Allan Poe) con consueto talento della scrittura dal grande Richard Matheson. Purtroppo il registro horror/drammatico dei precedenti capitoli (I Vivi e i Morti, Il Pozzo e Il Pendolo, I Racconti del Terrore) viene abbandonato in favore di una comicità (a volte) inadatta.

Homesick 6/09/07 18:52 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Parodistico ed autoironico, diretto da un Corman in vena di scherzare e interpretato da icone dell'horror che, oltre a ribadire la consueta professionalità, qui si dimostrano capaci anche di prendere in giro loro stessi; li affianca la giovane promessa Jack Nicholson. Si va avanti a suon di incantesimi, pozioni e stregonerie fino al gran finale: un duello all'ultima magia tra il mago buono (Price) e quello cattivo (Karloff).

Lovejoy 1/01/08 17:31 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Più che un horror una divertente parodia del genere. Il titolo originale si rifà ad un classico di Poe (il Corvo), di cui peraltro riprende solamente una scena (la più famosa) e per il resto imbastisce una storia del tutto nuova. Realizzato in pochi giorni e con pochi soldi (e si vede) ma con buoni effetti speciali e, sopratutto, un cast da brivido. Price, Lorre e Karloff sono da applausi a scena aperta e un giovane Jack Nicholson fa loro da efficace spalla. Da riscoprire.

Cotola 11/08/08 03:36 - 7513 commenti

I gusti di Cotola

Servendosi delle stesse scenografie utilizzate per i film del ciclo di Poe, Corman confeziona un horror a tinte comico-parodistiche decisamente deludente che, nonostante la sceneggiatura di Matheson, non riesce a coinvolgere più di tanto anche se si lascia seguire e qualche volta diverte anche. Un po' troppo sopravvalutato. In ogni caso ottimi i tre mostri sacri Price, Karlof e Lorre.

Patrick78 2/02/09 11:07 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Horror del ciclo di Poe che di horror non ha proprio nulla, il film di Corman è una commediola che permette libero sfogo all'istrionismo dei tre grandi interpreti e divenne famoso per aver prestato le scenografie al successico La vergine di cera. Price è come al solito una presenza costante e piacevole nei film di Corman, Lorre è uno spasso nei panni del mago trasformato in corvo dal mefistofelico Karloff che non sopportava le improvvisazioni sul set di Lorre. Un film che molto probabilmente ha divertito più chi lo ha fatto di chi lo ha visto.

Puppigallo 3/04/09 09:37 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

Mettendo così in burletta l'horror, utilizzando poi due mostri sacri come Karloff e Price, non si ottiene di certo un gran risultato. Sono il primo ad apprezzare le parodie, ma queste devono essere sostenute da un copione in grado di non scadere nel puerile, o semplicemente nello stupido. Qui invece, si fa parecchio fatica a sorridere, nonostante i due protagonisti (tre, se aggiungiamo il corvuomo) dimostrino il loro lato ironico e si barcamenino comunque alla meno peggio. Quasi tutto da dimenticare, tranne la pozione iniziale (budella di gattopardo stitico) e l'ultraclownesco scontro finale.
MEMORABILE: Price, che all'inizio può apparire come un mago serio, perde la sua credibilità sbattendo il capoccione contro il telescopio e rischiando ancora.

Enzus79 11/06/09 16:47 - 1795 commenti

I gusti di Enzus79

Forse è il film dedicato ad Edgar Allan Poe meno riuscito, del ciclo diretto da Roger Corman. Si abbandona la cupezza che è uno degli elementi fondamentali degli altri film, per farla diventare solo contorno di un ambiente che dovrebbe risultare simpatico. Gli attori, pur bravissimi (su tutti Karloff) non riescono a portare questo "I maghi del terrore" fuori dalla mediocrità. Purtroppo.

Rickblaine 11/06/09 15:17 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Un trio perfetto quello formato da Boris Karloff, Peter Loore e Vincent Price al servizio di Roger Corman, sempre con prestazioni tecniche e sopra le righe e magnifiche scenografie. Senza contare la presenza di un giovanissimo Jack Nicholson (pur se poco impiegato). Trama ironica e poco studiata, ma accettabile.

Ciavazzaro 9/11/09 10:11 - 4762 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Divertente. Il cast di specialisti horror offre ottime intepretazioni. Segnalo soprattutto il simpatico Lorre (doppiato da Carlo Romano). C'è pure un giovanissimo Jack Nicholson. Il film è davvero molto godibile e Corman usa parecchia inventiva. Consigliato.

Von Leppe 24/09/10 13:45 - 1025 commenti

I gusti di Von Leppe

Dalla tragica poesia "Il Corvo" di Edgar Allan Poe, un film che invece è una commedia gotica che non prende sul serio il poema originale, quasi a dire è inutile soffrire per una donna... Tra l'altro il film parla di magia con interpreti eccezionali: oltre al consueto Vincent Price, ci sono vecchie icone come Peter Lorre e Boris Karloff che interpretano maghi che si sfidano in duelli in un medioevo fantastico. Il film presenta un buon umorismo e ironia nelle atmosfere tetre di castelli e sotterranei tipiche del ciclo di Poe.
MEMORABILE: Leonora soffia sul volto dell'ancora innamorato Dr. Craven (cornuto e mazziato).

Max renn 19/03/12 16:09 - 80 commenti

I gusti di Max renn

Giunto al quinto capitolo del ciclo “Poe”, Corman decide inaspettatamente di cambiare registro narrativo e dirige una vicenda imperniata su toni da commedia sgangherata prossimi alla demenzialità. La scelta è discutibile in quanto l’elemento comico fatica ad attecchire nel contesto gotico, nonostante la prova sorniona del buon Price e quella circense di Lorre (sulla falsa riga del “20. 000 leghe sotto i mari” disneyano). Karloff vaga per il set un po' a disagio ed i suoi lineamenti paiono quelli di una statua, sebbene di valore.

Ryo 29/01/12 03:46 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Più che un horror una favoletta gotica per i più giovani, apprezzabile benissimo anche da un pubblico adulto. Il cast è praticamente perfetto: Vincent Price e Boris Karloff rappresentano due colossi del cinema di un tempo. Jack Nicholson acerbo, ma non sfigura. Gli effetti speciali ovviamente fan ridere, ma forse l'intento era quello.

Belfagor 25/02/12 10:19 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Ispirandosi molto liberamente alla celebre poesia "Il corvo" di E. A. Poe, Corman firma questa divertente semi-parodia del genere gotico, quasi a volersi prendere in giro con questo duello fra maghi sopra le righe. Girato, come al solito, in tempi ristretti e con un budget assai ridotto, riesce comunque ad essere un buon film grazie al contributo del cast, che include garanzie del genere (Price, Lorre, Karloff) e un allora semisconosciuto Nicholson.

Rigoletto 11/11/12 15:34 - 1554 commenti

I gusti di Rigoletto

Il fuorviante titolo italiano potrebbe indurre lo spettatore ad aspettarsi chissà cosa, ed effettivamente se valuto questo film col metro dell'horror meriterebbe un pallino, mentre valutandolo dal punto di vista del divertimento dovrei dargliene cinque. Alla fine l'unica cosa veramente mostruosa è la bravura dei protagonisti (Price, Lorre, Karloff), capace veramente di strappare sorrisi anche allo spettatore più riottoso. Ottimi il doppiaggio (specie quello del grande Carlo Romano/Lorre) e le atmosfere.
MEMORABILE: La faccia di Price quando si becca la porta in faccia; Lorre a Karloff: "(come osi) ma allora ti stai difendendo!" Il duello di magia.

Daniela 1/07/16 08:40 - 9369 commenti

I gusti di Daniela

Corman si prende una vacanza dai toni cupi delle trasposizioni poetiane con questo divertissement che ne riassemblea tematiche ed ambientazioni in chiave parodistica. Nonostante la presenza di tre attori formidabili, spiritosamente auto-ironici, il risultato è però inferiore alle aspettative, soprattutto per mancanza di ritmo. Alcune gags sono tirate troppo per le lunghe ed anche il famoso duello di magia, che avrebbe dovuto costituire il clou del film, risulta fiacco e poco fantasioso, facendo rimpiangere il più divertente scontro, avvenuto nello stesso anno, fra Merlino e Maga Magò.

Rufus68 5/02/18 23:52 - 3076 commenti

I gusti di Rufus68

Gran ballo gigione, fra lampi di magia e ammicchi da teatranti. Un giovane Nicholson assiste ammammaloccuto ai divertimenti di generazioni attoriali sopraffine: sguardi, gesti, berciamenti. Corman ci mette pochissimo del suo, si distrae pure lui come un domatore annoiato che lascia andare a briglia sciolta i suoi satanassi. Il risultato è altalenante: a volte ci si compiace, altre ci si rende conto che il giochino risulta vuoto. Bizzarro, ma al di sotto della soglia weird per essere davvero oggetto di venerazione.

Rambo90 10/05/19 01:41 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Simpatica commedia fantasy d'altri tempi, con una divertente sceneggiatura che non lesina in riusciti colpi di scena e nel gusto classico di Corman per le atmosfere prese in prestito da Poe. Si sorride in varie occasioni, ma non si perde comunque di vista la trama, che crea un suo coinvolgimento. Cast delle grandi occasioni con i mostri sacri Karloff, Price, Lorre e un Nicholson talmente acerbo che in confronto a loro scompare. Da vedere.

Jena 31/08/19 18:15 - 1187 commenti

I gusti di Jena

Nel pieno del grande ciclo dei film tratti da Poe Corman gira questo semiparodistico e fa ancora centro. Di terrore ce n'è poco, in compenso non manca il divertimento. L'incontro dei tre mostri sacri Price/Karloff/Lorre è da spellarsi le mani: Price dà il meglio di sé proprio sul lato parodostico, Karloff è sornionamente autoironico e Lorre piagnucoloso pasticcione è perfetto. Lo scontro finale tra i due maghi rimane leggendario, caso esemplare in cui le idee sopperiscono alla pochezza degli effetti speciali. Numerose le citazioni da Poe.
MEMORABILE: I titoli di testa; L'incantesimo per trasformare Lorre; La sala del castello di Karloff; La sfida Karloff/Lorre.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 23/03/09 13:34
    Vice capo scrivano - 5599 interventi
    Richard Matheson ricorda come Lorre (molto malato) durante le riprese del film,improvisasse sempre le battute del copione.
    Ad alcuni attori la cosa non ando' giu',ma stettero zitti per rispetto dell'attore (che stava abusando di droghe a scopo terapeutico per lenire il dolore).
  • Curiosità Ciavazzaro • 11/11/09 15:54
    Vice capo scrivano - 5599 interventi
    Scheda di doppiaggio

    Emilio Cigoli:Vincent Price
    Carlo Romano:Peter Lorre
    Nando Gazzolo:Boris Karloff
    Rosetta Calavetta:Hazel Court
    Massimo Turci:Jack Nicholson
    Fiorella Betti:Olive Sturgess
  • Curiosità Ciavazzaro • 12/11/09 16:13
    Vice capo scrivano - 5599 interventi
    Jack Nicholson sul set si mostrò simpatico con tutto il cast tranne che col corvo !
    Lui ne era quasi spaventato.

    Fonte:Imdb