LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/02/19 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 27/02/19 01:33 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Se sinossi e ambientazione nel parco di divertimenti horror ricordano da vicino il contemporaneo Blood fest, il mood qui è differente; laddove uno era più uno spoof di certe pellicole, il film di Plotkin sembra invece un omaggio puro allo slasher anni '80/'90 e mantiene un tono serioso. Hooper, Carpenter e Craven aleggiano per tutta la durata e in generale l'originalità sta altrove; il ritmo è discreto, un paio di omicidi ben fatti e la chiusa finale è sardonica, oltre a lasciar spazio a probabili sequel. Sufficiente ma non entusiasmante.
MEMORABILE: La testa sfracellata col martello.

Pumpkh75 13/03/19 14:02 - 1326 commenti

I gusti di Pumpkh75

L’itenerante luna park degli orrori è ok, ma sembra che agli autori interessi più mettere in scena attrazioni visionarie e baracconi di classe piuttosto che nutrire di carne il nucleo slasher che in teoria dovrebbe sorreggere il tendone; difatti l’assassino difetta in look e fantasia e quando il finale quasi sprezzante lo risposta al centro vien quasi da arrabbiarsi perché ritardatario. Splatter tra alti (due gli omicidi super sanguinolenti) e bassi (qualche monotono fendente con il sangue dimenticato in magazzino). Un giro di giostra e via.

Digital 18/03/19 11:39 - 1121 commenti

I gusti di Digital

Un gruppo di giovani si reca a un festival a tema horror imbattendosi in uno psicopatico mascherato con intenzioni tutt'altro che amichevoli. Come location ricorda da vicino il pluridecorato Tunnel dell’orrore, ma il film di Plotkin vive di luce propria. Il divertimento non manca mentre la pittoresca ambientazione permette al direttore della fotografia di sbizzarrirsi con luci stroboscopiche e al neon in un tripudio di colori sgargianti. Gli omicidi sono piuttosto cruenti ed è da premiare la scelta di utilizzare effetti speciali artigianali.

Nando 20/09/19 14:37 - 3484 commenti

I gusti di Nando

Horror abbastanza convenzionale ambientato in un parco giochi a tema in cui, tra scenografie ben realizzate, si aggira un truculento assassino. Lo sviluppo narrativo è comunque scontato e si avvale di un paio di valide scene splatter. Interpreti urlanti e, a parte la Forsyth, abbastanza anonimi. Da segnalare lo spiazzante finale, che evoca comunque un eventuale sequel.

Pesten 9/06/19 10:42 - 639 commenti

I gusti di Pesten

Ancora una storia ambientata in un parco a tema horror. Al contrario di alcuni suoi epigoni, questo Hell Fest spicca soprattutto grazie alla cura e alla vastità del parco creato come ambientazione, a dir poco gigante e veramente dettagliato, tanto da far sorgere il dubbio che esista veramente. Lo svolgimento è ovviamente classico, eppure il film rimane comunque interessante, pur nelle situazioni spesso trite e ritrite. Ottime le scene splatter: fossero state di più avrebbe meritato un voto superiore.

Anthonyvm 5/08/19 23:45 - 2013 commenti

I gusti di Anthonyvm

Le somiglianze con Blood fest (titolo a parte) sono solo a livello ambientale: siamo di fronte a uno slasher puro, semplice e scontato, che omaggia chiaramente Hooper (Il tunnel dell'orrore, ma anche il covo di Non aprite quella porta 2) e Carpenter (l'assassino stalker e mascherato la notte di Ognissanti). La forza del film risiede nelle ricche e divertenti location, ma lo spettacolo in sé non riserva una sorpresa che sia una. Anche il gore si limita a due sequenze di numero. Il piccolo colpo di scena finale non sfigura, il resto è già visto.
MEMORABILE: La testa fracassata con un enorme martello; La siringa nell'occhio, davvero crudele; Tony Todd e la ghigliottina; La scena finale, ironica e dark.

Viccrowley 11/09/19 22:58 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Dura nel cinema di genere odierno trovare qualcosa che non sia derivativo, quando non palesemente scopiazzato. Plotkin prende come intelaiatura l'archetipo classico dello slasher e ha l'intuito di mettere da parte lo stupido humor gratuito troppo spesso ricorrente. Assassino silente quindi, gruppetto di ragazzi festaioli e classicissima final girl. Buona l'ambientazione, ovviamente debitrice al Tunnel di Hooper, del quale non riesce però a replicare il claustrofobico senso di soffocamento morboso e viscerale. A pesare è la palese mancanza di ritmo.
MEMORABILE: Le ultime inquadrature nel finale.

Jdelarge 11/09/19 23:36 - 881 commenti

I gusti di Jdelarge

Film decisamente mediocre che ha nelle numerose scenografie l'unico punto di forza. Il resto è noia, perché se da un lato un prodotto del genere non deve per forza richiedere grandi sceneggiature, dall'altro ha bisogno di scene davvero capaci di fare breccia nella retina dello spettatore. Tutto questo non avviene e il film si perde in una trama ripetitiva.

Taxius 24/09/19 11:55 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Un parco divertimenti a tema horror e un maniaco omicida mascherato che si aggira e si confonde nella massa altrettanto mascherata. Slasher convenzionale e non originalissimo che però si avvale di una location davvero suggestiva e che ricorda molto le atmosfere anni 80. Hell Fest è uno di quei casi in cui la confezione è meglio del contenuto, contenuto che comunque non è da buttare via perché diverte e non annoia grazie anche alle scene splatter che, per quanto non cruentissime, certo non mancano. Nel complesso non male.

Lupus73 11/10/20 16:03 - 630 commenti

I gusti di Lupus73

La notte di Halloween alcuni adolescenti decidono di spassarsela in un enorme parco dei divertimenti della paura chiamato Hell Fest, ma tra i finti mostri c'è un vero folle omicida. Slasher che inizia in maniera fiacca e migliora verso la fine, con varie dissimulazioni, qualche colpetto di scena, alcune scene splatter e un siparietto finale inquietante. La confezione è sicuramente buona nel ricostruire i vari ambienti del parco. Migliore di quello che sembra e anche se siamo poco sopra la mediocrità; con un paio di birre va giù bene...
MEMORABILE: Il tizio delle security:"Siete qui per provare paura, giusto? Non posso arrestare chi sta lavorando".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.